ADHD e gli occhi: Impatto sulla messa a fuoco, visione sfocata e altro

Alcune condizioni degli occhi sono più comuni nelle persone con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Questi includono errori di rifrazione, come l’astigmatismo, e insufficienza di convergenza, che rende difficile per gli occhi di rimanere allineati quando si guarda a oggetti vicini.

Tuttavia, i disturbi visivi non sono sintomi di ADHD. Mentre sembra esserci un’associazione tra alcune condizioni degli occhi e il disturbo, gli scienziati non sono sicuri di quale sia la connessione.

In questo articolo, guardiamo l’ADHD e gli occhi in modo più dettagliato, compresa la relazione con i disturbi visivi, se l’ADHD causa la visione sfocata e cosa può aiutare con queste condizioni.

Cos’è l’ADHD?

L’ADHD è una condizione di neurosviluppo che colpisce l’attenzione e il controllo degli impulsi. Causa i sintomi come ad esempio:

    L’ADHD può essere prevalentemente disattento, il che significa che colpisce principalmente la capacità di concentrazione di una persona. Può anche essere prevalentemente iperattivo-impulsivo, causando più questo comportamento che altri sintomi. Le persone con ADHD combinato hanno una miscela di entrambi.

    Alcune condizioni di salute sono più comuni nelle persone con ADHD. Alcuni esempi di questi includono disturbi comportamentali, difficoltà di apprendimento come dislessia, e ansia o depressione. Una condizione coesistente meno conosciuta è il deficit visivo.

    Come l’ADHD influenza gli occhi? 

    I disturbi visivi non fanno parte dei criteri diagnostici per l’ADHD. Tuttavia, c’è un’associazione tra le condizioni che riguardano la salute degli occhi e l’ADHD.

    A Analisi 2016 di un sondaggio su bambini con e senza problemi di vista ha trovato che le diagnosi di ADHD erano più comuni in quelli con problemi di vista. Su 75.000 bambini, 15.Il 6% di quelli con problemi di vista aveva anche una diagnosi di ADHD, rispetto all’8.3% di quelli senza problemi di vista.

    La ricerca ha mostrato legami tra il disturbo e alcuni disturbi visivi specifici. Questi includono:

      Gli scienziati non sono sicuri del perché le condizioni visive e l’ADHD sembrano essere correlate, ma ci sono alcune teorie. Il primo riguarda la funzione esecutiva.

      La funzione esecutiva si riferisce alla capacità di una persona di pianificare, organizzare e prestare attenzione. Le persone con ADHD a volte hanno livelli più bassi di funzione esecutiva rispetto alle persone senza il disturbo.

      Tuttavia, gli autori dell’analisi del 2016 suggeriscono che coloro che hanno problemi di vista possono sperimentare questo perché devono dedicare più della loro attenzione a navigare nel mondo, e quindi hanno una ridotta capacità di concentrarsi su altre cose. Questo può esacerbare i sintomi dell’ADHD o renderli più evidenti.

      Un altro potenziale fattore è l’errata diagnosi. Le condizioni visive da lievi a moderate non sono sempre evidenti nei bambini, e i bambini piccoli possono non essere in grado di descrivere i loro problemi visivi agli adulti. La difficoltà di visione può portare i bambini a perdere la concentrazione o a impiegare molto tempo per completare i compiti, cosa che le persone possono confondere con i sintomi dell’ADHD.

      Non ci sono prove che le condizioni di salute degli occhi giochino un ruolo nel causare l’ADHD.

      L’incapacità di non mettere a fuoco gli occhi a comando è un sintomo dell’ADHD? 

      No – non essere in grado di sfocare gli occhi a comando non è un sintomo di ADHD. Tuttavia, alcune condizioni oculari che influenzano la capacità dell’occhio di mettere a fuoco sono più comune nelle persone con ADHD. Per esempio, l’insufficienza di convergenza rende difficile per gli occhi mettere a fuoco gli oggetti vicini.

      Questo non significa che l’insufficienza di convergenza sia un sintomo dell’ADHD – solo che ci può essere un’associazione tra le due condizioni.

      Un’altra possibile ragione per cui alcuni bambini con ADHD potrebbero non essere in grado di sfocare i loro occhi a comando è che possono diventare iperattivi o distratti durante i test visivi.

      L’ADHD può causare la visione sfocata? 

      Alcune condizioni degli occhi che causano la visione sfocata sono più comune nelle persone con ADHD. Questo include astigmatismo e insufficienza di convergenza. Tuttavia, questo non significa che l’ADHD in sé causa la visione sfocata.

      I ricercatori non hanno stabilito una connessione causale tra l’ADHD e i sintomi oculari. Questo significa che, finora, non ci sono prove che l’ADHD di per sé possa causare una visione sfocata.

      Cosa potrebbe aiutare? 

      Le persone con ADHD e condizioni oculari che influenzano la vista possono scoprire che ricevere un trattamento per i loro problemi visivi aiuta con i loro sintomi ADHD.

      A 2012 studio controllato randomizzato sull’insufficienza di convergenza nei bambini con ADHD ha trovato che dopo il trattamento per i loro occhi, i bambini hanno riferito meno sintomi correlati agli occhi e hanno avuto prestazioni migliori durante la lettura.

      Una volta che una persona ha una visione più chiara, può trovare più facile leggere, rimanere concentrata e completare i compiti. Alcune delle opzioni di trattamento che potrebbero aiutare includono:

        Le persone non dovrebbero usare i cerotti oculari per trattare condizioni degli occhi come l’insufficienza di convergenza.

        Oltre ad affrontare le difficoltà visive, le persone possono trattare o gestire i sintomi dell’ADHD attraverso:

          Le sistemazioni a scuola e sul posto di lavoro per l’ADHD possono anche fare una differenza significativa. Il sito Accademia americana di pediatria riconosce che quanto segue può rendere più facile per i bambini con ADHD prosperare a scuola:

            L’ADHD potrebbe essere una diagnosi errata?

            Il 2016 analisi afferma che in alcuni casi, i sintomi esteriori delle condizioni degli occhi nei bambini possono portare a una falsa diagnosi di ADHD. Per questo motivo, è importante cercare una valutazione esperta per diagnosticare l’ADHD, in quanto ciò può escludere qualsiasi altra potenziale causa di questi sintomi.

            È importante ricordare che mentre possono verificarsi diagnosi errate di ADHD, è possibile avere entrambe le condizioni. I genitori, gli assistenti e gli insegnanti non dovrebbero tentare di fare una diagnosi da soli.

            Per i bambini molto piccoli, gli esami oculistici di routine possono aiutare a rilevare problemi di vista anche prima che i caregiver notino i sintomi. Il Accademia americana di oftalmologia suggerisce il seguente programma:

              Quando parlare con un medico

              Consulta un medico se un adulto o un bambino ha difficoltà a vedere, leggere o rimanere concentrato.

              Frequente mal di testa, l’affaticamento degli occhi o la difficoltà a completare il lavoro possono essere segni di una condizione degli occhi, in particolare se questi sintomi si verificano solo quando una persona ha bisogno di concentrarsi su qualcosa di vicino, come quando si legge o si fanno i compiti scritti.

              Un medico può eseguire test preliminari. Se l’ADHD è una possibilità, possono indirizzare qualcuno per una valutazione.

              Seguire con un optometrista o un oftalmologo se:

                Seguire un medico, uno psichiatra o un terapeuta se:

                  Riassunto

                  Alcune condizioni degli occhi sono più comuni nelle persone con ADHD, quindi le due cose potrebbero essere collegate in qualche modo. Al momento, però, gli scienziati non sono sicuri di dove sia il collegamento.

                  La difficoltà di vedere può causare o peggiorare i problemi di concentrazione e di completamento dei compiti, quindi è importante ricevere una valutazione visiva professionale e una cura. Trattare sia l’ADHD che i sintomi legati agli occhi può rendere più facile la concentrazione e migliorare la qualità della vita.

                  Lascia un commento