ADHD e procrastinazione: Impatto e gestione

La relazione tra disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e procrastinazione è complessa. Anche se non c’è un legame diretto tra i due, alcuni dei sintomi dell’ADHD possono portare a procrastinare.

ADHD è una condizione comportamentale che colpisce persone di tutte le età. Le persone con ADHD possono trovare difficile prestare attenzione per lunghi periodi di tempo, organizzare i compiti, gestire il loro tempo e controllare i loro impulsi.

Queste caratteristiche dell’ADHD possono portare alcune persone con la condizione a ritardare il completamento dei compiti perché hanno difficoltà a mantenere una concentrazione costante per un lungo periodo di tempo. Possono anche distrarsi rapidamente o sentire che il lavoro richiede uno sforzo mentale maggiore di quello che possono permettersi.

La procrastinazione è un comportamento di evitamento. Squilibri nella motivazione possono verificarsi in persone con ADHD, come tendono a iperfocalizzarsi su compiti che ritengono interessanti, ma procrastinare su compiti che ritengono noiosi. Le persone con ADHD possono anche sperimentare una resistenza ad agire a causa di qualche conflitto emotivo con il compito.

Continua a leggere per saperne di più su ADHD e procrastinazione, compresa la relazione generale tra i due, e il perfezionismo procrastinazione.

Questo articolo esplora anche alcuni possibili impatti negativi della procrastinazione legata all’ADHD e dà uno sguardo ad alcune opzioni di trattamento e gestione della condizione.

Esiste una relazione tra ADHD e procrastinazione?

Persone con ADHD spesso lotta con la gestione del tempo, e questo è un aspetto della condizione che può portare alla procrastinazione. Quelli con ADHD possono anche avere difficoltà a stabilire le priorità e ricordare tutti gli elementi coinvolti nel completamento di un particolare compito.

Inoltre, alcune persone con ADHD possono trovare i compiti mentali scoraggianti. Questo potrebbe essere particolarmente vero per i compiti che richiedono un notevole sforzo per un lungo periodo di tempo. Le persone possono rimandare o evitare del tutto.

Anche se Sintomi dell’ADHD possono, a volte, prestarsi alla procrastinazione, questo non significa necessariamente che esiste una relazione diretta tra i due.

Uno Studio del 2014 esaminato il legame tra ADHD e procrastinazione. Il team si aspettava che l’impulsività fosse un comportamento che influenzasse significativamente la probabilità di procrastinare. Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che la disattenzione era in realtà l’unica qualità che correlava con la procrastinazione.

Questi risultati indicano una qualche forma di relazione tra ADHD e procrastinazione, ma solo per coloro che mostrano sintomi di disattenzione.

È anche importante notare che, anche se l’ADHD può presentare numerose sfide, ci sono anche vantaggi per la condizione, come l’iperconcentrazione. L’iperconcentrazione può effettivamente aiutare le persone nella loro capacità di completare alcuni compiti. Scopri di più sui benefici dell’ADHD qui.

La procrastinazione è un sintomo dell’ADHD?

I professionisti della sanità non riconoscono attualmente procrastinazione come sintomo di ADHD. Tuttavia, molti riconoscono che i sintomi dell’ADHD possono portare alla procrastinazione.

Questi sintomi includere:

    Le persone con ADHD che sono inclini a procrastinare possono farlo in un modo estremo che si verifica ripetutamente. Questa procrastinazione cronica può portare a gravi problemi a scuola, al lavoro, a casa o nelle relazioni personali.

    Molte persone con ADHD riconoscono che la loro procrastinazione è significativa e causa problemi, ma trovano difficile rompere il modello.

    Cos’è il perfezionismo procrastinazione?

    Perfezionismo si riferisce a quando qualcuno richiede a se stesso un livello di prestazioni straordinariamente alto, o addirittura impeccabile.

    La procrastinazione del perfezionismo può verificarsi quando un individuo ritarda a fare qualcosa perché teme di non poter raggiungere il livello autoimposto di perfezionismo che desidera. Invece di affrontare questi sentimenti prematuri di “fallimento”, possono decidere di rimandare l’attività.

    Ci sono tre tipi di procrastinazione in base all’area della vita a cui si applica. Si tratta di procrastinazione accademica, procrastinazione quotidiana e procrastinazione decisionale. La procrastinazione accademica è dove il perfezionismo si verifica comunemente.

    La procrastinazione accademica può derivare da una persona che si sente incapace di navigare le sfide mentali significative che potrebbe dover affrontare. Nel caso del perfezionismo, l’individuo può anche preoccuparsi di non riuscire a completare un compito come dovrebbe.

    Per esempio, gli studenti che procrastinano lo studio per un quiz o un esame possono rimandare il compito perché temono di non poter imparare tutto il materiale e non vogliono affrontare questa possibilità.

    La scrittura sembra essere il compito accademico che più spesso fa sì che le persone procrastinino. Le persone con ADHD possono considerare la scrittura un compito mentalmente faticoso che richiede più tempo per essere completato di quanto possano comodamente gestire.

    Rischi di procrastinazione in ADHD

    Le persone tendono a considerare la procrastinazione come un’attività dannosa perché può influenzare diversi aspetti del benessere di qualcuno. La procrastinazione può avere un impatto ancora più significativo su quelli con ADHD, poiché anche il rendimento accademico contribuisce a questi fattori.

    In particolare, le persone con ADHD possono avere maggiori probabilità di lottare a scuola a causa della condizione. Questo può significare che hanno maggiori probabilità di avere una bassa autostima e ridotti livelli di benessere.

    Coincidenza, bassa autostima è comune in molte persone con ADHD, anche se ci sono altri fattori di impatto oltre alla potenziale tendenza alla procrastinazione.

    Gestione e trattamento

    Gli operatori sanitari possono aiutare le persone a gestire il loro ADHD con una combinazione di farmaci e terapia occupazionale.

    Farmaci

    Ci sono due tipi di farmaci per il trattamento dell’ADHD: stimolanti e non stimolanti.

    Gli stimolanti sembrano essere più vantaggioso per coloro che sperimentano la procrastinazione. Questo perché possono aiutare le persone con i loro problemi di gestione del tempo.

    Terapia occupazionale

    La terapia occupazionale è un’altra opzione per coloro che procrastinano frequentemente. I terapisti occupazionali lavorano con le persone per affrontare le abilità pratiche di gestione del tempo e le aiutano a sviluppare la disciplina necessaria per perseverare nei compiti fino al loro completamento.

    Molte persone con ADHD trovano che una volta iniziato un compito, si immergono completamente e perdono la cognizione del tempo.

    Anche se questa non è necessariamente una cosa negativa quando la persona sta lavorando a qualcosa di produttivo, può diventare problematica se si impegna in un’attività di svago non collegata al compito richiesto. Queste persone possono trovare che i timer possono aiutarli a tenere traccia del tempo mentre pianificano ed eseguono la loro giornata.

    I terapisti occupazionali possono anche aiutare le persone con ADHD ad affrontare le loro ragioni per evitare certe attività. Una volta che una persona capisce perché ritarda i compiti, può lavorare con il suo terapista occupazionale per migliorare le abilità di cui ha bisogno per navigare in questo ragionamento.

    I terapisti occupazionali sono professionisti formati che possono offrire varie soluzioni ai problemi che causano alle persone con ADHD di procrastinare. Con l’aiuto, le persone possono affrontare le loro liste di cose da fare usando nuove abilità e strategie che lavorano con il loro ADHD invece che contro di esso.

    Riassunto

    Anche se non c’è una relazione diretta tra ADHD e procrastinazione, alcuni dei sintomi dell’ADHD possono portare un individuo a procrastinare.

    La procrastinazione non è un sintomo specifico dell’ADHD. Detto questo, le persone con ADHD lo sperimentano comunemente a causa degli altri sintomi della condizione.

    La procrastinazione può assumere diverse forme. La procrastinazione del perfezionismo, per esempio, si verifica quando qualcuno procrastina perché teme che il suo lavoro non raggiunga gli standard irraggiungibili che si è prefissato.

    Il trattamento per l’ADHD, compresi i farmaci stimolanti e la terapia occupazionale, può aiutare con la procrastinazione.

    Lascia un commento