Asma indotta dal freddo: Cause e trattamento

L’asma causa l’infiammazione delle vie respiratorie e difficoltà di respirazione. Diversi fattori, tra cui l’esercizio fisico e il freddo, possono scatenare i sintomi dell’asma. Inalare aria fredda e secca può causare un restringimento delle vie respiratorie, rendendo più difficile la respirazione.

Diversi trattamenti e misure preventive possono aiutare a minimizzare gli effetti dell’aria fredda su una persona con asma.

Questo articolo descrive perché il freddo può peggiorare i sintomi dell’asma e come riconoscere quando i sintomi vengono innescati.

Come influisce il freddo sull’asma?

Il naso e la bocca tipicamente riscaldano e umidificano l’aria prima che raggiunga i polmoni, e questo rende più facile la respirazione.

Quando l’aria è molto secca e fredda, come in inverno, è più difficile per il corpo riscaldarsi.

Quando l’aria fredda colpisce le vie respiratorie, i polmoni reagiscono stringendo. L’aria fredda contiene meno umidità, e respirarla può seccare le vie respiratorie. Questo può causare uno spasmo delle vie aeree, scatenando un attacco d’asma, che può comportare la tosse.

Secondo il American College of Allergy, Asthma & Immunology, i ricercatori una volta credevano che la freddezza dell’aria fosse il principale fattore scatenante dei sintomi. Tuttavia, ricerche più aggiornate indicano che la secchezza, piuttosto che la temperatura, è il colpevole.

Una persona spesso scopre che i suoi sintomi peggiorano quando è attiva all’aperto – sciare, spalare la neve o correre, per esempio.

Durante l’esercizio, è più comune respirare dalla bocca che dal naso. Poiché la bocca non riscalda l’aria come il naso, è più probabile che una persona inali aria più fredda durante l’esercizio.

Una combinazione di attività fisica e respirazione di aria fredda può peggiorare significativamente i sintomi dell’asma.

Sintomi

L’asma indotta dal freddo può causare sintomi che includono:

    Questi sintomi tendono a svilupparsi poco dopo che una persona è esposta all’aria fredda all’aperto. Di solito vanno via dopo che la persona raggiunge un ambiente più caldo.

    Tuttavia, un individuo con asma più grave può sperimentare sintomi più duraturi.

    Come gestire

    Se una persona ha un attacco d’asma scatenato dal freddo, dovrebbe prima usare il suo inalatore a breve durata d’azione per liberare e aprire le vie respiratorie.

    In genere, questo inalatore contiene albuterolo, un beta agonista. una persona dovrebbe sempre portare con sé il suo inalatore se sta andando all’aperto con temperature più fredde.

    Successivamente, una persona che sperimenta un attacco d’asma indotto dal freddo dovrebbe cercare di raggiungere un ambiente più caldo il più rapidamente possibile.

    Dopo aver respirato aria più calda per diversi minuti, le vie respiratorie dovrebbero iniziare ad aprirsi e i sintomi dovrebbero ridursi rapidamente.

    Se una persona sperimenta regolarmente questi sintomi, dovrebbe parlarne con il proprio medico. Il medico può prescrivere ulteriori trattamenti a lungo termine, come un broncodilatatore a lunga durata d’azione.

    Quando l’esercizio fisico scatena i sintomi dell’asma, il termine medico per questo è broncocostrizione indotta dall’esercizio fisico. Per ridurre questo effetto, un medico può anche prescrivere farmaci chiamati inibitori del recettore del leucotriene.

    Per chiunque abbia l’asma, lavorare per controllare i sintomi e ridurre il numero di attacchi può aiutare a prevenire lo sviluppo dei sintomi nella stagione fredda.

    Prevenzione

    Una persona può prendere alcune misure per evitare che il freddo scateni i sintomi dell’asma.

    Oltre all’assunzione di farmaci, le seguenti strategie possono aiutare:

      Se possibile, una persona con asma indotta dal freddo dovrebbe evitare di uscire all’aperto quando le temperature raggiungono i 10°F o inferiori. Il tempo così freddo è significativamente più probabile che scateni i sintomi dell’asma.

      Sommario

      Il freddo è un comune fattore scatenante dell’asma, anche se è più probabile che sia la secchezza dell’aria a causare problemi piuttosto che la sola temperatura.

      Fare attività fisica mentre si respira aria fredda può peggiorare ulteriormente i sintomi dell’asma.

      Se una persona non riesce a gestire bene i sintomi dell’asma con misure preventive e farmaci prescritti, come gli inalatori a breve durata d’azione, dovrebbe consultare un medico.

      Il medico può raccomandare ulteriori trattamenti per evitare che i sintomi diventino più gravi.

      Lascia un commento