L’ambiente circostante influenza il tuo gusto? Risposte dalla realtà virtuale

Ciò che gustiamo è intrecciato non solo con ciò che odoriamo, ma anche con altri input sensoriali. Ciò che possiamo vedere, in particolare, può alterare il modo in cui percepiamo il sapore del cibo – almeno questo è ciò che una serie di esperimenti che utilizzano impostazioni di realtà virtuale hanno dimostrato. Il nostro senso … Leggi tutto

Nevralgia intercostale: trattamento, sintomi e altro

La nevralgia intercostale si verifica quando una persona prova un dolore neuropatico alle costole, al petto o all’addome. Questo può avere diverse cause, anche se le opzioni di trattamento sono simili indipendentemente dalla causa. Il dolore neuropatico può verificarsi quando i nervi somatosensoriali vengono danneggiati o infiammati. Continua a leggere per saperne di più sui … Leggi tutto

I batteri intestinali scatenano il potere anti-invecchiamento dei melograni

Nello scoprire le potenziali proprietà anti-invecchiamento di un composto, i ricercatori rivelano un risultato affascinante della co-evoluzione di piante, batteri e animali nel corso di milioni di anni. Essi mostrano che il composto permette alle cellule muscolari degli animali di proteggersi da una delle principali cause di invecchiamento. Il composto – chiamato urolitina A – … Leggi tutto

Ritmi circadiani: come funziona, cosa lo influenza e altro

I ritmi circadiani sono cicli nel corpo che si verificano all’incirca nelle 24 ore. Negli esseri umani, i ritmi circadiani causano cambiamenti fisici e mentali nel corpo, comprese le sensazioni di veglia e di sonno. Tuttavia, diverse questioni possono alterare questi ritmi circadiani, che potrebbero portare a interruzioni del sonno o altri problemi di salute. … Leggi tutto

Malattia non alcolica del fegato grasso: Gli scienziati identificano il fattore scatenante e il trattamento

A parte i cambiamenti dello stile di vita e la perdita di peso, non ci sono attualmente trattamenti efficaci o sicuri per la malattia del fegato grasso non alcolica. Ora, per la prima volta, i ricercatori scoprono che una proteina chiamata cdk4 si verifica a livelli più elevati in modelli di topo e pazienti umani … Leggi tutto

Questi cambiamenti cerebrali potrebbero spiegare l’arto fantasma?

Una nuova ricerca potrebbe aiutare a spiegare perché alcune persone riferiscono di provare sensazioni in un arto mancante, dopo l’amputazione. L’arto fantasma è la sensazione che la parte mancante rimanga attaccata. La stragrande maggioranza delle persone con amputazione riferisce sensazioni fantasma, spesso con dolore. Ora, uno studio di imaging da due centri di ricerca a … Leggi tutto

A che ora mangiamo influenza il nostro orologio biologico, studio trova

Il corpo umano lavora tutto il giorno. Le nostre funzioni biologiche seguono cicli di 24 ore, o ritmi circadiani, che sono cambiamenti fisiologici e mentali che sono guidati dai nostri orologi biologici interni. Una nuova ricerca spiega come possiamo resettare uno di questi orologi del corpo. Ritmi circadiani sono, a loro volta, governati dai cosiddetti … Leggi tutto

Un nuovo sistema di consegna dei farmaci può aprire trattamenti per la malattia del rene policistico

I ricercatori che hanno trovato un modo per raggiungere i fattori di crescita che promuovono la crescita delle cisti nella malattia del rene policistico, suggeriscono che apre la possibilità di riproporre un gran numero di farmaci esistenti per trattare il disturbo genetico. La malattia renale policistica (PKD) è la malattia renale ereditaria più comune al … Leggi tutto

Perché le verdure a foglia verde possono proteggere la salute del fegato

Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze (PNAS) scopre che un composto presente nelle verdure a foglia verde aiuta a prevenire la malattia del fegato grasso non alcolica nei topi. Malattia non alcolica del fegato grasso (NAFLD), o steatosi epatica, è una condizione in cui il grasso si accumula nel fegato. … Leggi tutto

La scoperta di una molecola può portare a nuovi farmaci per le lesioni al cervello e al midollo spinale

Un nuovo studio rivela che una piccola molecola prodotta da un fungo può stimolare la rigenerazione degli assoni – le sottili, “proiezioni filiformi che portano segnali elettrici” tra le cellule nervose nel cervello e nel midollo spinale. I ricercatori ritengono che la scoperta potrebbe portare a nuovi farmaci molto necessari che riparano i danni al … Leggi tutto