Colite ulcerosa: Quanto sangue è troppo nelle feci?

Il sanguinamento rettale può essere un sintomo di colite ulcerosa. Le persone possono avere sangue nelle feci o sanguinamento lento e costante senza movimenti intestinali. Un’emorragia grave, o un’emorragia che causa svenimenti, vertigini o dolore intenso, può essere grave. Una persona che sperimenta questi sintomi deve cercare assistenza medica di emergenza.

Se le persone non sperimentano questi sintomi ma sono ancora preoccupate per la quantità di sangue che notano nelle loro feci, dovrebbero comunque contattare un medico.

Questo articolo esplora come la colite ulcerosa (UC) colpisce l’aspetto delle feci, quando contattare un medico per il sanguinamento e le opzioni di trattamento.

Quanto sangue è troppo?

Un’emorragia grave che fa sentire le persone svenute, stordite o con forti dolori potrebbe essere un segno del passaggio di troppo sangue. In questi casi, una persona ha bisogno di consultare un medico di emergenza. Gli individui avranno anche bisogno di cure di emergenza se stanno vomitando sangue.

Mentre il sanguinamento grave, o emorragia, è non comune nella UC, può diventare una minaccia per la vita. Le persone devono chiamare il 911 o andare al pronto soccorso immediatamente.

Se una persona non ha sintomi gravi ma non è sicura di avere un sanguinamento eccessivo, può contattare il suo fornitore di assistenza sanitaria per discutere i suoi sintomi.

Per saperne di più sull’emorragia clicca qui.

Perché le persone con UC possono notare sangue nelle feci?

Il sanguinamento rettale è un comune sintomo di UC. La condizione causa piccole ulcerazioni nel rivestimento dell’intestino crasso, che poi porta alla comparsa di sangue nelle feci.

Le ulcere nel rivestimento del retto e dell’intestino crasso possono anche causare feci sanguinolente. ragadi anali, o emorroidi, sono un comune complicazione della UC e di altri tipi di malattie infiammatorie intestinali, che possono anche causare sangue nelle feci.

Le persone possono avere livelli variabili di sanguinamento rettale, ma non tutti sperimentano questo sintomo in grandi quantità. Alcuni fattori possono causare flare-up di UC e potrebbe peggiorare i sintomi, tra cui sanguinamento rettale. Questi fattori possono includono:

    Per saperne di più sulle infiammazioni della UC, clicca qui.

    Come appare il sangue nelle feci?

    Secondo il Istituto Canadese di Ricerca Intestinale, la maggior parte delle persone con UC sperimenta vari livelli di ematochezia, che si riferisce al sangue nelle feci. Il sangue sarà di solito chiaramente visibile nelle feci – che hanno una consistenza semi-solida – o sulla superficie. Il colore del sangue può variare dal rosso vivo al marrone, con o senza coaguli di sangue. Questo sintomo accompagna spesso il dolore addominale inferiore e il bisogno urgente di defecare.

    Il sangue dal retto e dall’intestino crasso è di solito rosso vivo. Se il sangue è di un colore più scuro, può provenire dall’alto del tratto gastrointestinale.

    Le persone con UC possono avere un sanguinamento lento e costante quando non hanno un movimento intestinale. Possono anche verificarsi diarrea sanguinolenta e costipazione.

    Alcuni individui con grave UC possono notare sangue nelle feci più di quanto non sia possibile 10 volte un giorno.

    Le persone con UC avranno anche di solito hanno muco nelle feci, ma potrebbero non essere in grado di vederlo. Il muco aiuta a proteggere il rivestimento interno dell’intestino, oltre ad aiutare i movimenti intestinali.

    Secondo il Fondazione Crohn e Colite, le persone hanno bisogno di assistenza medica immediata se sperimentano sanguinamento rettale con coaguli di sangue nelle feci.

    Per saperne di più sui coaguli di sangue nelle feci clicca qui.

    Quando contattare un medico

    Le persone devono discutere di qualsiasi sangue nelle feci con il loro medico, anche se lo hanno sperimentato prima.

    Una persona può anche voler monitorare i propri sintomi dell’UC, in modo da sapere che cosa è normale per lei sperimentare. Le persone possono poi discutere di qualsiasi sintomo anormale con un operatore sanitario.

    Se gli individui hanno diarrea continua che dura per un un paio di settimane, possono contattare il loro medico per discutere delle preoccupazioni e del trattamento.

    La Fondazione Crohn e Colite consiglia le persone a cercare assistenza medica di emergenza se sperimentano una qualsiasi delle seguenti situazioni:

      Trattamento

      Gestire la UC con un trattamento può aiutare a ridurre il sanguinamento. Ci sono farmaci che possono ridurre l’infiammazione nel retto e nell’intestino crasso, il che può, a sua volta, ridurre il sanguinamento.

      I farmaci antinfiammatori per la UC possono includere:

        Se le persone stanno prendendo antidolorifici per gestire i sintomi, potrebbe essere meglio prendere acetaminofene invece di FANS, che possono irritare l’intestino.

        In alcuni casi, se gli individui sperimentano frequenti perdite di sangue, possono sviluppare anemia. Un medico può raccomandare di integrare con ferro, acido folico, o vitamina B12 per aiutare a gestire l’anemia.

        Per saperne di più sui farmaci per la UC qui.

        Dieta

        Sanguinamento rettale può causare una perdita di fluidi corporei, nutrienti ed elettroliti, specialmente se le persone hanno anche diarrea. Una dieta ben bilanciata e nutrizionale può aiutare a prevenire le carenze nutrizionali.

        Una persona può anche scoprire che alcuni alimenti scatenano le UC. Gli alimenti di innesco possono variare tra ogni individuo, e le persone possono trovare utile parlare con il loro medico o un dietologo per sviluppare un piano di dieta. Mangiare pasti più piccoli più frequentemente può anche aiutare. Inoltre, dopo un dieta ad alto contenuto di fibre può promuovere movimenti intestinali sani e ridurre le lesioni emorroidali che possono svilupparsi con la UC.

        Altre procedure

        Se le persone hanno una grave perdita di sangue o emorragia può hanno bisogno di una trasfusione di sangue per sostituire il sangue perso.

        Se altre terapie non sono efficaci nel trattare l’infiammazione del colon, una persona potrebbe aver bisogno di un trattamento chirurgico. Questo può comportare la rimozione chirurgica di una parte del colon o dell’intero colon, del retto o di entrambi. Se un medico rimuove l’intero colon e il retto, può riutilizzare un’estremità dell’intestino tenue per funzionare come una sacca, che gli operatori sanitari chiamano “sacca a J.” Questo si attacca al retto e permette ai rifiuti di passare fuori dal corpo.

        Imparare a conoscere la chirurgia J-pouch per la UC qui.

        Riassunto

        Il sanguinamento rettale può essere un sintomo comune della UC. L’infiammazione e le ulcere nel retto e nell’intestino crasso possono causare la comparsa di sangue nelle feci. Le persone possono anche sperimentare un’emorragia lenta e costante senza alcun movimento intestinale.

        Una persona ha bisogno di discutere qualsiasi sanguinamento rettale con il proprio fornitore di assistenza sanitaria, anche se ha sperimentato il sanguinamento prima. Le persone possono anche far sapere al loro medico di qualsiasi altro cambiamento nelle feci, come diarrea persistente o costipazione.

        Un medico può consigliare un cambiamento di farmaci o altri metodi di trattamento, così come eventuali cambiamenti nella dieta e nello stile di vita che potrebbero aiutare.

        Le persone devono rivolgersi a un medico di emergenza se hanno un’emorragia grave, sangue nel vomito o qualsiasi emorragia che causa svenimenti, vertigini o dolore intenso.

        Lascia un commento