Come disintossicarsi velocemente: 11 modi che funzionano

Quando qualcuno consuma troppo alcol, ha bisogno di tempo e riposo per smaltire la sbornia. Anche così, ci sono alcuni modi per migliorare la compromissione, a breve termine, almeno.

Allo stesso tempo, è fondamentale riconoscere che anche se una persona può migliorare la propria attenzione e consapevolezza, non deve comunque guidare o prendere decisioni importanti finché l’alcol non è completamente uscito dal suo organismo.

A seconda di quanto alcol una persona ha consumato, possono essere necessarie diverse ore per metabolizzare l’alcol fuori dal corpo.

Tabella dei contenuti

Apparire sobri

Non c’è niente che una persona possa fare per abbassare la concentrazione di alcol nel sangue o il livello di BAC nel suo corpo.

Tuttavia, ci sono alcune cose che possono fare per sentirsi più attenti e apparire più sobri.

1. Caffè

La caffeina può aiutare una persona a sentirsi vigile, ma non decompone l’alcol nel corpo. E solo perché una persona si sente consapevole e vigile non significa che non sia compromessa e intossicata dall’alcol nel suo sistema.

2. Docce fredde

Le docce fredde non fanno nulla per abbassare i livelli di BAC. Una doccia fredda può rendere una persona vigile per un breve periodo, ma è ancora compromessa.

Le docce fredde sono talvolta associate a shock e perdita di coscienza per alcune persone intossicate. Se qualcuno ha intenzione di provare questo approccio, è saggio far sapere ad un’altra persona nel caso in cui qualcosa vada storto.

3. Mangiare e bere

Mangiare prima, durante e dopo aver bevuto può aiutare a rallentare l’assorbimento dell’alcol nel sangue.

Bere molta acqua può aiutare disidratazione e risciacquare le tossine dal corpo. E bere succhi di frutta che contengono fruttosio e vitamine B e C possono aiutare il fegato a smaltire l’alcol con più successo.

Mentre bere succo di frutta può aiutare a metabolizzare l’alcol, non influisce sui sintomi dell’intossicazione o abbattere il livello di BAC.

4. Dormire

Il sonno è il modo migliore per una persona per smaltire la sbornia. Il sonno permette al corpo di riposare e recuperare. Aiuta anche a ripristinare la capacità del corpo di eliminare l’alcol dal sistema di qualcuno.

Anche fare un pisolino veloce può aiutare. Ma più una persona dorme, più si sentirà sobria, e quel tempo dà al fegato la possibilità di fare il suo lavoro e metabolizzare l’alcol.

5. Esercizio

L’esercizio fisico può aiutare a svegliare il corpo e rendere una persona più vigile. Può anche aiutare a metabolizzare l’alcol più rapidamente, anche se le prove scientifiche di questo sono inconcludenti.

Tuttavia, dopo aver fatto un po’ di esercizio, una persona potrebbe essere consapevole, ma è ancora alterata.

6. Capsule di carbone o carbone vegetale

Alcune persone hanno riferito che le capsule di carbone o carbone vegetale, che si possono trovare nei negozi di alimenti naturali, aiutano a smaltire. Tuttavia, non ci sono prove a sostegno di ciò.

Le prove sulle capsule di carbone trovano che non legano bene l’alcol. Infatti, uno studio molto vecchio nella rivista, Tossicologia umana, trova i livelli di alcol nel sangue rimangono invariati, con e senza le capsule, in persone che hanno consumato solo un paio di drink.

Le capsule di carbone e carbone vegetale sono disponibili per l’acquisto nei negozi di salute e online.

I modi migliori per evitare l’intossicazione

Ci sono alcuni modi in cui un individuo può evitare di consumare troppo alcol e di intossicarsi:

7. Contare le bevande

Quando le persone bevono, è facile perdere il conto della quantità di alcol che hanno consumato. Un individuo può rimanere consapevole di quante bevande ha bevuto tenendo un taccuino e una penna a portata di mano e annotando ogni bevanda.

Un altro modo per tenerne traccia è con un’applicazione per cellulari. Applicazioni, come ad esempio AlcoDroid e IntelliDrink, possono non solo tenere traccia di quante bevande sono state bevute, ma possono anche stimare i livelli di BAC e inviare avvisi se una persona sta bevendo troppo o troppo velocemente.

Queste applicazioni possono essere aggiunte sia ai dispositivi Android che Apple.

8. Rallentare

Il corpo impiega almeno 1 ora per elaborare ogni bevanda consumata. Nel momento in cui una persona ha bevuto il secondo drink, se è entro la stessa ora, è probabile che sia compromessa, anche se potrebbe non rendersene conto.

È meglio non consumare diverse bevande in un breve periodo. Fare sorsi lenti e tenersi occupati, ad esempio chiacchierando con gli amici, può aiutare a ridurre il numero di bevande alcoliche bevute.

9. Idratare

Per ogni bevanda alcolica che una persona beve, dovrebbe avere anche un bicchiere pieno d’acqua, che aiuterà a limitare la quantità di alcol che consuma.

Inoltre, perché anche livelli moderati di alcol causano disidratazione e un più rapido deterioramento, bere acqua può rallentare questo effetto.

Quando una persona si idrata bevendo molta acqua, può dare al suo fegato il tempo di metabolizzare l’alcol nel suo corpo, oltre a distanziare le bevande alcoliche che consuma.

10. Spuntino

Mettere del cibo nello stomaco può ridurre la quantità di alcol consumato. È importante, tuttavia, stare lontano dai pasti pesanti e grassi perché questi possono far ammalare una persona se combinati con l’alcol.

11. Non mescolare le bevande

Mescolare diversi tipi di bevande alcoliche può far salire rapidamente i livelli di BAC e far sì che una persona si senta e appaia intossicata molto più rapidamente che se si limitasse a un solo tipo.

Esiste un approccio sicuro al bere?

Se una persona vuole bere alcolici, è meglio farlo con moderazione. Questo significa non bere più di 1 drink al giorno per le donne e 2 al giorno per gli uomini. Queste sono le raccomandazioni elencate nel Linee guida dietetiche per gli americani 2020-2025.

Secondo il National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism, qualsiasi donna che consuma più di 4 drink o uomo che ne consuma più di 5 in un periodo di due ore non sta bevendo in modo sicuro, poiché queste quantità costituiscono binge drinking.

I modi migliori per bere alcolici in modo responsabile e sicuro includono:

    Per chiunque abbia una storia familiare di alcolismo, c’è un rischio maggiore di sviluppare un dipendenza all’alcol. Per queste persone, può essere saggio evitare di consumare alcol del tutto.

    Chiunque sia è minorenne, incinta, sta cercando di rimanere incinta o ha una grave condizione di salute dovrebbero anche evitare il consumo di alcol per mantenere se stessi e gli altri al sicuro.

    Come il corpo metabolizza l’alcol?

    Quando una persona consuma bevande alcoliche, l’alcol si accumula nel sangue. Il fegato ha bisogno di tempo per elaborare e scomporre l’alcol.

    I livelli di alcol nel sangue sono misurati dalla concentrazione di alcol nel sangue (BAC). In ogni stato degli Stati Uniti, è illegale per chiunque guidare qualsiasi veicolo con un BAC di 0.08 o superiore, questo secondo la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA).

    L’idea che qualcuno sia in grado di smaltire velocemente la sbornia per poter guidare non è realistica. I livelli di BAC rimarranno alti finché il fegato non avrà avuto il tempo di metabolizzare l’alcol.

    Questi fatti significano che una persona è ancora intossicata quando ha un BAC di 0.08 o più. E, se si guida, sono una minaccia per se stessi e gli altri.

    Infatti, secondo la NHTSA, un terzo degli incidenti di guida in stato di ebbrezza dove le persone sono morte, hanno coinvolto conducenti con un BAC di 0.08 o superiore.

    Nel 2016, 10.497 sono stati uccisi a causa degli incidenti di guida in stato di ebbrezza negli.S. Ognuno di questi incidenti avrebbe potuto essere evitato se una persona intossicata dall’alcol non avesse guidato.

    Takeaway

    L’alcol è una delle cause principali degli incidenti automobilistici e del cattivo processo decisionale. Se una persona sceglie di consumare alcol, dovrebbe farlo in modo sicuro e prendere tutte le misure necessarie per evitare di mettere se stessi e gli altri in pericolo.

    Il modo migliore per smaltire l’eccesso di alcol è concedere molto tempo, riposo e sonno.

    I metodi suggeriti sopra potrebbero aiutare una persona a sentirsi e apparire più vigile, ma non diminuiranno i livelli di alcol nel sangue nel loro corpo. Questo significa che se qualcuno si mette al volante di un veicolo, ci potrebbero essere gravi conseguenze.
    Molly: quanto tempo rimane nel tuo sistema?

    Molly, che è un altro nome della droga MDMA, rimane tipicamente nel sistema di una persona per diversi giorni. La durata esatta del tempo dipende da diversi fattori, tra cui il metabolismo della persona e la quantità di droga che ha assunto.

    Diversi test antidroga hanno diversi periodi di rilevamento. Alcuni test possono rilevare la molly solo per un giorno o due dopo che una persona ha assunto la droga. Altri possono rilevare la droga dopo diversi mesi.

    Continuate a leggere per saperne di più sui test antidroga, su come funziona il molly e su quanto tempo impiega il corpo a metabolizzarlo.

    Quanto tempo rimane la molly nel tuo sistema?

    Molly entra rapidamente nel flusso sanguigno. anche se gli effetti possono svanire in poche ore, tracce della droga possono rimanere nel corpo per diversi giorni.

    È difficile determinare esattamente per quanto tempo il molly rimane nel sistema di una persona. Dipende da molti fattori, tra cui

      Secondo alcuni ricerca, il molly è tipicamente rilevabile per 24-72 ore, ma può rimanere in piccole tracce fino a 5 giorni. Detto questo, perché la tolleranza aumenta con l’uso, l’uso cronico può far sì che la molly rimanga rilevabile nel sistema fino a una settimana dopo.

      Di solito, queste letture sono basate su assunzioni di 50-160 milligrammi (mg). Dosi più elevate possono rimanere nei fluidi corporei più a lungo, aumentando la finestra di rilevamento.

      Test della droga

      Ci sono diversi modi per testare la presenza di molly. Alcuni test antidroga, comprese le loro finestre di rilevamento, sono i seguenti:

      Test del sangue

      Ricerca suggerisce che gli esami del sangue possono rilevare la molly entro 30 minuti dall’ingestione. La droga rimane rilevabile per circa 24-48 ore, a seconda della modalità di test.

      Test della saliva

      Secondo alcuni ricerca, i test della saliva possono rilevare una singola dose ricreativa (70-150 mg) di MDMA per 1-2 giorni. Può essere rilevata per la prima volta entro pochi minuti dall’ingestione.

      Test delle urine

      Secondo uno studio, molly è rilevabile nelle urine già 25 minuti dopo l’ingestione di alte dosi, e rimane tipicamente rilevabile per 1-3 giorni.

      Tuttavia, alcuni campioni possono ancora mostrare la presenza di metaboliti della molly nei giorni 5 e 6 dopo l’ingestione.

      Test dei capelli

      Ricerca mostra che tracce di molly possono rimanere nelle fibre dei capelli per diversi mesi dopo che una persona ha assunto la droga per l’ultima volta.

      Il test dei capelli ha una finestra di rilevamento di circa 1 mese per 0.5 pollici di capelli. Pertanto, è possibile rilevare un tempo approssimativo di ingestione basato sul segmento di capelli che risulta positivo alla droga.

      Come funziona la molly?

      Una volta che una persona ingerisce molly, l’intestino assorbe le sostanze chimiche e le filtra nel flusso sanguigno. Una persona che prende molly in forma di compresse o capsule può iniziare a sentire gli effetti dopo circa 45 minuti.

      Gli effetti di dosi ricreative di MDMA (50-150 mg) picco entro 2 ore dall’assunzione di una persona per via orale. Se una persona opta invece per la somministrazione nasale, noterà gli effetti molto prima.

      Gli effetti della droga iniziano quindi a svanire. In generale, gli effetti durano fino a 6 ore dopo l’ingestione.

      Molly colpisce il cervello aumentando l’attività di tre sostanze chimiche del cervello: serotonina, dopamina e norepinefrina. Un aumento di queste sostanze chimiche provoca effetti come:

        Questi effetti possono durare per 3-6 ore. Nei giorni e nelle settimane che seguono una moderata assunzione di molly, possono emergere altri sintomi ed effetti collaterali. Questi includono:

          Per saperne di più sugli effetti e i rischi dell’assunzione di molly, clicca qui.

          Metabolizzazione

          Quando una persona assume molly per via orale, la droga si fa strada nello stomaco prima di passare all’intestino. Da qui, passa nel flusso sanguigno. A questo punto, la persona inizia a sentire gli effetti della molly.

          Questo include effetti su stomaco, cuore, vasi sanguigni e muscoli, così come effetti neurologici come agitazione e ansia.

          Il fegato poi scompone la droga in composti chimici chiamati metaboliti. L’MDMA e i suoi metaboliti passano ai reni, che filtreranno la droga dal flusso sanguigno.

          Le sostanze chimiche si spostano poi nella vescica, e alla fine lasciano il corpo nelle urine. Il corpo espelle anche alcuni metaboliti attraverso le feci e il sudore.

          L’emivita di molly è approssimativamente 8-9 ore. L’emivita di una droga è il tempo necessario perché la quantità di droga nel sistema di una persona sia ridotta della metà. Ricerca indica che il corpo impiega cinque emivite per eliminare oltre il 95% della molly che una persona ha assunto.

          Alcuni metaboliti dell’MDMA possono rimanere nell’organismo di una persona anche più a lungo di così, anche se i test antidroga di solito non li rilevano.

          Tasso di metabolizzazione

          I fattori che influenzano il tasso di metabolizzazione includono la quantità di molly che una persona ha ingerito e il momento in cui ha preso l’ultima dose. Altri fattori che influenzano il tasso di metabolizzazione sono quelli della persona:

            La combinazione di molly con altre droghe può anche influenzare la velocità con cui il loro corpo può elaborare le sostanze chimiche.

            C’è anche il rischio che la droga sia contaminata da altre sostanze. Molte pastiglie di molly ed ecstasy contengono MDMA, ma anche:

              Se una compressa o polvere di molly contiene queste sostanze, i tempi di metabolizzazione possono variare notevolmente.

              Disintossicazione da molly

              Non è possibile accelerare il processo di disintossicazione per la molly. Il corpo lo elimina dal sistema al proprio ritmo, in base alla capacità del fegato di scomporre la droga.

              Alcune persone credono che bere acqua possa rimuovere la molly dal sistema più velocemente. Tuttavia, questo non è il caso. Infatti, bere troppa acqua potrebbe portare all’iponatriemia, o tossicità dell’acqua.

              Allo stesso modo, l’esercizio vigoroso non aumenterà la capacità del corpo di metabolizzare molly. L’esercizio fisico può aumentare la sete, il che potrebbe spingere le persone a bere più acqua.

              In alcuni casi, soprattutto nelle femmine, l’iponatriemia può essere fatale. Per saperne di più sulla condizione qui.

              Riassunto

              La molly, o MDMA, può rimanere nel sistema per diversi giorni. Il test del capello, tuttavia, può rilevare l’uso di droghe diversi mesi dopo che una persona ha assunto l’ultima dose. L’uso cronico di molly può far sì che rimanga nel sistema più a lungo.

              Il fegato metabolizza la droga e i reni ne espellono la maggior parte attraverso le urine. Il corpo rimuoverà anche parte della droga dal sistema attraverso il sudore e le feci.

              Non è possibile accelerare il processo di metabolizzazione del molly, e alcuni metodi che pretendono di farlo possono essere pericolosi.
              Avvelenamento da alcol: Sintomi, trattamento e cause

              Una persona ha un avvelenamento da alcol se ha consumato una quantità tossica di alcol, di solito in un breve periodo. Il loro livello di alcol nel sangue è così alto da essere considerato tossico (velenoso).

              La persona può diventare estremamente confusa, non rispondere, disorientata, avere la respirazione superficiale e può anche svenire o andare in coma.

              L’avvelenamento da alcol può essere pericoloso per la vita e di solito richiede un trattamento medico urgente.

              Il binge drinking è una causa comune di avvelenamento da alcol. Tuttavia, può anche verificarsi se qualcuno intenzionalmente o involontariamente beve prodotti per la casa contenenti alcol (molto meno comune).

              Fatti veloci sull’avvelenamento da alcol

                Segni e sintomi di avvelenamento da alcol

                Anche quando qualcuno smette di bere, la concentrazione di alcol nel sangue (BAC) può continuare a salire per 30-40 minuti, con conseguente peggioramento dei sintomi.

                I seguenti segni e sintomi possono indicare una progressione dall’essere ubriachi all’avvelenamento da alcol:

                  In casi gravi:

                    Se l’avvelenamento da alcol è estremo, il paziente può andare in coma e potenzialmente morire.

                    Questo articolo si concentra sugli aspetti medici dell’avvelenamento da alcol, piuttosto che su altri pericoli ambientali dell’abuso di alcol come entrare in risse, perdere beni o avere problemi con la legge.

                    Trattamento per l’avvelenamento da alcol

                    L’avvelenamento da alcol è una condizione medica significativa. Richiede un trattamento immediato se sospettato.

                    Se si pensa che una persona abbia un avvelenamento da alcol, si dovrebbe chiamare un’ambulanza. Prima dell’arrivo dell’ambulanza, è necessario prestare la seguente assistenza:

                      In ospedale, a seconda del livello di alcolemia del paziente e della gravità dei segni e dei sintomi, il personale può limitarsi a monitorarlo fino a quando il suo livello di alcol scende gradualmente. Tuttavia, a seconda della gravità dei sintomi, altri trattamenti possono includere:

                        Se la persona – che a volte può essere un bambino – ha bevuto involontariamente metanolo o alcol isopropilico e ha un avvelenamento da alcol, può aver bisogno della dialisi per accelerare la rimozione delle tossine dal suo sistema.

                        Cosa causa l’avvelenamento da alcol?

                        Quando qualcuno consuma una bevanda alcolica, il suo fegato deve filtrare l’alcol, una tossina, dal suo sangue.

                        Assorbiamo l’alcol molto più rapidamente del cibo – l’alcol arriva al nostro flusso sanguigno molto più velocemente.

                        Tuttavia, il fegato può elaborare solo una quantità limitata di alcol; circa una bevanda standard di alcol ogni ora.

                        Se una persona ne beve due in 1 ora, ci sarà una quantità extra di alcol nel flusso sanguigno. Se durante l’ora successiva, la persona consuma altri due drink, avrà due drink standard di alcol che galleggiano nel sangue 2 ore dopo la sessione di bere.

                        Più velocemente qualcuno beve, più alto diventa il BAC. Bere rapidamente può portare il BAC così alto che le funzioni mentali e fisiche sono influenzate negativamente. Se il BAC è abbastanza alto, le funzioni fisiche come la respirazione e il riflesso del vomito (che impedisce alle persone di soffocare) possono essere influenzate.

                        Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), ci sono “2.200 morti per avvelenamento da alcol negli Stati Uniti ogni anno – una media di sei morti per avvelenamento da alcol ogni giorno.”

                        Le persone a più alto rischio di soffrire di avvelenamento da alcol sono studenti universitari, gli alcolisti cronici e coloro che assumono farmaci che si scontrano con l’alcol.

                        Recupero da avvelenamento da alcol

                        Durante il recupero dall’avvelenamento da alcol, l’individuo può sperimentare:

                          È importante mantenersi idratati ed evitare di bere alcolici.
                          Dipendenza: Definizione, sintomi, astinenza e trattamento

                          Magra: cos’è, effetti e rischi

                          Quanti drink ci vogliono per ubriacarsi?

                          Il numero di bicchieri necessari a qualcuno per diventare intossicato può variare da persona a persona. Per esempio, può dipendere da quanto spesso si beve, dalla loro taglia e dal fatto che abbiano o meno mangiato qualcosa di recente.

                          Questo articolo esamina l’assorbimento e il metabolismo dell’alcol, cosa provoca la sensazione di ubriachezza e cosa causa postumi di una sbornia.

                          Si occupa anche della misurazione dell’alcol e delle raccomandazioni sui limiti di consumo, dei livelli di intossicazione e di alcune domande frequenti.

                          Assorbimento e metabolismo dell’alcol

                          Quando l’alcol entra nel tratto gastrointestinale superiore di qualcuno, viene assorbito attraverso il rivestimento dello stomaco nel flusso sanguigno.

                          Secondo il Istituto nazionale sull’abuso di alcol e l’alcolismo (NIAAA), l’alcol entra molto rapidamente nel flusso sanguigno.

                          Il sangue trasporta quindi l’alcol attraverso il corpo e nel cervello.

                          Se qualcuno ha del cibo nello stomaco, può lento il processo di assorbimento dell’alcol giù. Altrimenti, il corpo assorbe l’alcol molto rapidamente, e gli effetti possono iniziare a mostrarsi dopo solo 10 minuti.

                          Cosa provoca una persona a sentirsi ubriaca?

                          L’alcol ha un effetto su molti sistemi e organi diversi nel corpo, che possono causare le sensazioni che le persone associano alla sensazione di ubriachezza.

                          Alcuni degli effetti dell’alcol sul corpo sono i seguenti:

                            Cosa causa i postumi di una sbornia?

                            I seguenti sono alcuni dei fattori che contribuiscono a una sbornia:

                            Fattori immunitari

                            L’alcol ha un effetto significativo sul sistema immunitario.

                            Gli scienziati suggeriscono che gli aumenti delle cellule immunitarie infiammatorie contribuiscono alla nausea, stanchezza, e mal di testa associati ai postumi di una sbornia.

                            Sonno interrotto

                            L’alcol può disturbare il sonno di una persona. Questo può causare una persona a sentirsi stanca il giorno dopo.

                            Secondo il NIAAA, il consumo di alcol può causare un sonno frammentato e causare una persona a svegliarsi prima.

                            Acetaldeide

                            Dopo l’assorbimento, il corpo metabolizza l’alcol in acetaldeide, che causa effetti tossici e danni ai tessuti.

                            Questo può causare alcuni sintomi della sbornia, tra cui nausea, sudorazione e mal di testa.

                            Metanolo

                            Nella fase di sbornia, il corpo può concentrare e metabolizzare il metanolo presente nell’alcol in composti tossici.

                            Il corpo solo metabolizza il metanolo dopo aver eliminato l’etanolo dal sistema.

                            Ricercatori pensano che questo possa spiegare perché “il pelo del cane” aiuta a ritardare una sbornia. L’etanolo stesso produce anche una sbornia, tuttavia.

                            Congeneri

                            I congeneri sono sostanze presenti nell’alcol. I ricercatori pensano che questi possano contribuire alla gravità della sbornia.

                            Secondo un vecchio 2010 revisione, le bevande che contengono meno congeneri – come la vodka – possono causare meno sintomi di sbornia rispetto a bevande come il bourbon.

                            Concentrazione di alcol nel sangue

                            La concentrazione di alcol nel sangue (BAC) è la percentuale di alcol nel sangue di qualcuno.

                            Le forze dell’ordine possono misurare e rilevare il BAC di una persona all’interno di 30-70 minuti di consumo di alcol.

                            Negli Stati Uniti, un livello di BAC di 0.08% è lo standard per identificare l’intossicazione legale. Tuttavia, alcuni stati hanno standard aggiuntivi, come un BAC abbassato a 0.04% per i conducenti di veicoli commerciali.

                            Molti stati impongono pene severe per i conducenti il cui BAC è eccezionalmente alto.

                            Le persone possono usare un calcolatrice per scoprire il loro livello approssimativo di BAC. Tuttavia, non dovrebbero fare affidamento su questo per determinare se sono adatti o meno a lavorare o guidare.

                            Livelli di intossicazione 

                            Anche se lo standard per identificare l’intossicazione legale è un BAC di 0.08% nella U.S., le persone possono diventare intossicate a livelli più bassi di questo.

                            I livelli di intossicazione possono dipendere dal peso e dall’età di una persona. Quanto regolarmente bevono e quando hanno mangiato l’ultima volta possono anche influenzare il loro livello di intossicazione.

                            Non appena si beve un sorso di alcol, questo inizia ad entrare nel flusso sanguigno. Gli effetti possono essere evidenti in appena 10 minuti. Man mano che il BAC di qualcuno aumenta, può diventare più compromesso dagli effetti dell’intossicazione.

                            Gli effetti dell’intossicazione da alcol possono includere:

                              Gli effetti più estremi dell’intossicazione possono includere problemi di respirazione, coma, e, in casi più rari, alla morte.

                              Quante unità ci sono in diverse bevande?

                              I seguenti sono una bevanda alcolica equivalenti:

                                Le persone dovrebbero considerare la dimensione della bevanda e il suo contenuto alcolico quando calcolano quanto hanno bevuto.

                                Per esempio, una birra potrebbe essere più di 12 once, quindi anche se il contenuto di alcol è ancora del 5%, sarebbe più di un equivalente di un drink.

                                Le bevande miste e i cocktail variano nel loro contenuto alcolico e possono contenere un numero variabile di equivalenti di bevande.

                                Raccomandazioni sui limiti del bere 

                                Il 2015-2020 Dietary Guidelines for Americans raccomandano che se una persona consuma alcol, dovrebbe essere con moderazione.

                                Questo equivale a un massimo di un drink al giorno per le femmine e fino a due drink al giorno per i maschi.

                                Quanto è troppo?

                                Secondo il 2015-2020 Linee guida dietetiche per gli americani, alto rischio e binge drinking sono classificati nei seguenti modi:

                                Bere ad alto rischio

                                  Binge drinking

                                    Persone che dovrebbero evitare di bere

                                    Alcune persone non dovrebbero bere alcolici per niente, mentre altre potrebbero aver bisogno di limitare il loro consumo di alcol in certi momenti.

                                    Questi gruppi includono:

                                      Rischi

                                      Il bere eccessivo può avere effetti negativi. Questi includono:

                                        Domande frequenti 

                                        Le sezioni seguenti elencano alcune domande frequenti:

                                        Quanti drink ci vogliono per ubriacarsi per la prima volta?

                                        Se qualcuno non ha mai consumato alcol prima, di solito ci vogliono meno drink per diventare intossicati. La velocità con cui si ubriacano può dipendere anche dalle loro dimensioni e dal fatto che abbiano o meno mangiato qualcosa di recente.

                                        Qualcuno che beve per la prima volta dovrebbe essere particolarmente attento a quante bevande consuma, perché non sarà consapevole dei suoi livelli di tolleranza.

                                        Bere per i minorenni è associato a conseguenze come incidenti, problemi sociali e morte.

                                        Quanto velocemente mi ubriacherò se non ho mangiato?

                                        La presenza di cibo nello stomaco può lento ridurre l’assorbimento dell’alcol nel flusso sanguigno.

                                        Se una persona non ha mangiato nulla di recente, dovrebbe stare particolarmente attenta a quanto beve.

                                        Posso ubriacarmi con bevande analcoliche?

                                        Solo le bevande con contenuto alcolico possono far ubriacare qualcuno.

                                        Tuttavia, è importante controllare gli ingredienti di tutte le bevande prima di consumarle, perché alcune possono sembrare bibite ma contengono alcol.

                                        Cosa succede se mischio l’alcol con altre droghe?

                                        Secondo le NIAAA, L’alcol può avere interazioni pericolose con altre droghe, tra cui:

                                          Se una persona mescola alcol e alcuni farmaci, può sperimentare:

                                            Ci può essere anche la possibilità di emorragie interne, difficoltà respiratorie e problemi cardiaci.

                                            Può anche rendere alcuni farmaci meno efficaci.

                                            Le persone non dovrebbero mescolare l’alcol con altre droghe a meno che non abbiano prima controllato con un professionista medico.

                                            Quando consultare un medico

                                            AUD è il termine che i professionisti medici usano quando l’abitudine al bere di qualcuno diventa pericolosa.

                                            La NIAAA stima che approssimativamente 15 milioni di persone in U.S. avere AUD. AUD è una condizione cronica recidivante caratterizzata da:

                                              Se qualcuno è preoccupato per l’assunzione di alcol o per i suoi effetti su di lui o su altre persone, dovrebbe parlare con il proprio medico.

                                              Riassunto

                                              Ci sono una serie di fattori che determinano il numero di bicchieri che servono a qualcuno per ubriacarsi. Le persone dovrebbero considerare questo quando bevono, specialmente se lo fanno per la prima volta.

                                              Diventare intossicati può mettere qualcuno in pericolo, e il consumo eccessivo di alcol a lungo termine può portare a malattie e dipendenza.

                                              Le persone che hanno meno di 21 anni, che sono incinte o che hanno intenzione di guidare dovrebbero evitare del tutto l’alcol.

                                              Una persona può godersi l’alcol con moderazione alle quantità guida raccomandate.
                                              Per quanto tempo l’alcol rimane in circolo?

                                              Una grande preoccupazione che molte persone hanno è per quanto tempo l’alcol che hanno bevuto rimarrà nel loro sistema.

                                              Ci sono molti fattori che possono influenzare questo, ma, in media, il fegato può elaborare 1 oncia di alcol ogni ora, e può essere rilevato nel sangue per diverse ore, e nelle urine per diversi giorni.

                                              Le seguenti sono informazioni su come il corpo elabora l’alcol e i diversi fattori che possono influenzare tale processo.

                                              Fatti veloci su quanto tempo l’alcol rimane nel tuo sistema:

                                                Come il corpo elabora l’alcol?

                                                Intorno a 20 per cento dell’alcol che una persona beve viene assorbito rapidamente nel flusso sanguigno attraverso lo stomaco. Un ulteriore 80 per cento circa viene assorbito dall’intestino tenue.

                                                Qualsiasi resto che non viene metabolizzato lascia il corpo attraverso il sudore, l’urina e la saliva.

                                                Una volta che l’alcol raggiunge il flusso sanguigno, va al fegato per essere processato o metabolizzato. Il fegato produce enzimi che scompongono le molecole di alcol.

                                                Quando qualcuno sta bevendo alcol particolarmente velocemente, il fegato non può elaborare tutto l’alcol alla stessa velocità, quindi rimane nel corpo.

                                                Più alta è la concentrazione di alcol nel sangue (BAC) di una persona, più pronunciati sono gli effetti. Questi effetti possono includere:

                                                  Cosa influisce sul tasso di elaborazione dell’alcol?

                                                  Ci sono molti fattori che possono influenzare il modo in cui l’alcol viene elaborato dal corpo.

                                                  Età

                                                  L’alcol rimane nel fegato più a lungo quanto più vecchia è una persona.

                                                  Il flusso sanguigno può essere più lento, e una persona anziana può avere maggiori probabilità di assumere farmaci che influenzano il fegato.

                                                  Questi fattori significano che l’alcol viene elaborato a un ritmo più lento, il che può aumentare la quantità di alcol assorbita nel corpo.

                                                  Sesso

                                                  Anche se non è vero per tutti, l’alcol tende a rimanere nel sistema di una donna più a lungo di quello di un uomo. Questo perché le donne tendono ad avere una maggiore percentuale di grasso corporeo e una minore percentuale di acqua corporea rispetto agli uomini.

                                                  Cibo

                                                  Poiché l’alcol viene assorbito nel tratto digestivo, la presenza di cibo nello stomaco ha un effetto significativo sul tasso di assorbimento dell’alcol. Avere lo stomaco pieno può rallentare drammaticamente l’assorbimento.

                                                  Gara

                                                  Alcune persone di Discendenza dall’Asia orientale mancano gli enzimi necessari per scomporre l’alcol. Questo può causare una reazione che include arrossamento del viso, nausea, vertigini, battito cardiaco rapido e mal di testa.

                                                  Storia familiare

                                                  Ricerca ha dimostrato che il disturbo da uso di alcol, o alcolismo, tende a correre nelle famiglie, suggerendo un legame genetico. Tuttavia, i geni da soli non sono responsabili del fatto che qualcuno diventi un alcolista.

                                                  Gli studi hanno dimostrato che sia i fattori genetici che quelli ambientali possono influenzare il modo in cui il corpo elabora e tratta l’alcol.

                                                  Dimensioni del corpo

                                                  Come altre droghe e farmaci, le dimensioni del corpo di una persona possono influenzare il modo in cui l’alcol viene elaborato.

                                                  Una persona che pesa meno o che ha una struttura corporea più piccola sarà più colpita di qualcuno che pesa di più o che ha una struttura corporea più grande.

                                                  Tempo trascorso dall’ultima bevuta

                                                  Il fegato è più capace di elaborare il prossimo drink quanto più tempo è passato dal precedente.

                                                  Qualcuno che sta bevendo rapidamente una bevanda alcolica dopo l’altra è più probabile che sperimenti effetti più forti in un periodo di tempo più breve.

                                                  Farmaci

                                                  Alcuni farmaci possono influenzare il modo in cui il corpo è in grado di elaborare l’alcol. I farmaci che sono specificamente noti per interagire con l’alcol includono

                                                    Per quanto tempo l’alcol rimane nel sistema?

                                                    Quanto tempo l’alcol viene rilevato nel sistema dipende da cosa viene testato.

                                                    Sangue

                                                    La concentrazione di alcol nel sangue, o BAC, aiuta a determinare quanto tempo l’alcol rimane nel sistema.

                                                    In generale, l’alcol viene eliminato a 0.015 all’ora. Per esempio, qualcuno che ha un BAC di 0.08, che è quando diventa illegale guidare, ci vorrà circa 5.5 ore per espellere l’alcol dal corpo.

                                                    È importante sapere che una persona che beve molto o a stomaco vuoto può avere ancora alcol nel suo sistema il giorno dopo, rendendo illegale guidare un veicolo anche allora.

                                                    Urina

                                                    Quanto tempo l’alcol è rilevabile nelle urine dipenderà dal test utilizzato, poiché alcuni test delle urine sono molto più sensibili di altri.

                                                    Attualmente, c’è un test che può rilevare l’uso di alcol fino a 80 ore, o 3 o 4 giorni, dopo l’ultima bevuta di una persona.

                                                    Alito

                                                    Spesso controllato come parte del test di routine dell’etilometro, l’alcol può essere rilevato nel respiro fino a 24 ore dopo l’ultima bevuta.

                                                    Capelli

                                                    Il test del capello può essere utilizzato per rilevare l’uso di molte sostanze diverse, compreso l’alcol. L’alcol può essere rilevato nei capelli per circa 90 giorni dopo il consumo di una bevanda alcolica.

                                                    Latte materno

                                                    L’alcol può rimanere nel latte materno per tutto il tempo che rimane nel sangue. Come l’alcol lascia il sangue, lascia anche il latte, rendendo inutile “pompare e scaricare” il latte materno dopo aver bevuto alcol.

                                                    Il pompaggio del latte materno non eliminerà l’alcol dal latte più velocemente.

                                                    Saliva

                                                    Tracce di alcol possono essere rilevate in un tampone di saliva circa 10-24 ore dopo l’ultima bevuta.

                                                    Quali sono i rischi a lungo termine del bere?

                                                    Anche se l’uso di alcol è comune, ci sono rischi per la salute associati al bere pesante. L’uso pesante di alcol è collegato con:

                                                      Tenere traccia di cosa e quanto una persona beve può aiutarla a riconoscere quando potrebbe bere troppo.

                                                      Takeaway

                                                      Per molte persone, bere alcol fa parte della vita. Per esempio, avere una birra durante una partita di baseball o un bicchiere di vino a cena è un luogo comune.

                                                      Tuttavia, l’uso regolare di alcol non è senza rischi, e l’alcol può rimanere nel sistema per un bel po’, a seconda di diversi fattori.

                                                      Una persona che sente di bere troppo o che ha difficoltà a ridurlo dovrebbe parlare con il suo medico per un consiglio su come smettere.
                                                      l’alcol ti disidrata?

                                                      La disidratazione si verifica quando il corpo non ha sufficienti quantità di liquidi per funzionare efficacemente. Questo può causare sintomi come mal di testa, vertigini e affaticamento. L’alcol ha un effetto disidratante sul corpo, specialmente quando una persona lo consuma in grandi quantità.

                                                      Grave e non trattata disidratazione può essere pericoloso per la vita.

                                                      Capire come alcol influisce sui fluidi e elettroliti livelli nel corpo è importante per prevenire la disidratazione e mantenere la salute.

                                                      In questo articolo, descriviamo come l’alcol disidrata il corpo e forniamo consigli su come contrastare la disidratazione dovuta al consumo di alcol. Delineiamo anche alcune ulteriori cause di disidratazione.

                                                      Il sesso e il genere esistono su spettri. Questo articolo userà i termini “maschio”, “femmina” o entrambi per riferirsi al sesso assegnato alla nascita. .

                                                      L’alcol causa disidratazione?

                                                      La disidratazione è quando il corpo non ha quantità sufficienti di liquidi per funzionare efficacemente. Questo accade quando una persona perde più liquidi di quanti ne assuma.

                                                      La disidratazione può derivare dall’uso di diuretici. Queste sono sostanze che promuovono la produzione di urina, o diuresi. L’alcol è un diuretico e può quindi causare disidratazione.

                                                      I sintomi della disidratazione

                                                      La disidratazione può colpire più funzioni corporee e causare una vasta gamma di sintomi.

                                                      I sintomi lievi includono:

                                                        I sintomi da moderati a gravi includono:

                                                          Senza trattamento, una grave disidratazione può causare gravi complicazioni, come:

                                                            Perché l’alcol causa disidratazione?

                                                            L’alcol è un diuretico e quindi causa minzione eccessiva. Come risultato, una persona perde fluidi ed elettroliti vitali.

                                                            Alcuni fattori che giocano un ruolo nella disidratazione indotta dall’alcol sono:

                                                              Il rischio di disidratazione è maggiore negli adulti più anziani e nelle persone con condizioni croniche, come:

                                                                Come contrastare la disidratazione indotta dall’alcol

                                                                Per rimanere idratata, una persona deve prendere provvedimenti prima, durante e dopo il consumo di alcol.

                                                                Di seguito ci sono alcuni consigli che possono aiutare a prevenire la disidratazione indotta dall’alcol:

                                                                  Altre cause di disidratazione

                                                                  Ci sono molte altre cause di disidratazione oltre al consumo di alcol. Essi includere:

                                                                    Una persona che è già a rischio di disidratazione a causa di uno o più dei fattori di cui sopra dovrebbe evitare o limitare il consumo di alcol.

                                                                    Altri rischi del consumo di alcol

                                                                    Il consumo di alcol comporta altri rischi per la salute oltre alla disidratazione. Questi rischi cambiano a seconda di quanto alcol una persona consuma e quanto spesso.

                                                                    Consumo moderato

                                                                    Secondo il CDC, bere alcol con moderazione è sicuro per la maggior parte delle persone. Una quantità moderata equivale a un bicchiere di alcol o meno al giorno per le femmine e due bicchieri di alcol o meno al giorno per i maschi.

                                                                    Tuttavia, anche il consumo moderato di alcol può causare sintomi come:

                                                                      Binge drinking

                                                                      Binge drinking è quando una persona consuma una quantità eccessiva di alcol in un breve periodo di tempo. Questo equivale a bere cinque o più drink entro 2 ore per i maschi e quattro o più drink entro 2 ore per le femmine.

                                                                      Il binge drinking aumenta il rischio di quanto segue:

                                                                        Bere pesante

                                                                        Il bere pesante può causare gravi problemi di salute. Secondo il CDC, il bere pesante equivale a più di tre drink al giorno o otto drink a settimana per le femmine e più di quattro drink al giorno o 15 drink a settimana per i maschi.

                                                                        Bere pesantemente e cronicamente può provocare la pressione alta, che è una delle principali cause di malattie renali. Può anche indebolire l’immunità, aumentando il rischio di infezioni.

                                                                        Il bere pesante cronico può anche causare quanto segue:

                                                                          Riassunto

                                                                          Il consumo di alcol porta alla disidratazione e può influenzare diversi sistemi e funzioni del corpo. È importante che una persona sia consapevole dei segni e dei sintomi della disidratazione indotta dall’alcol e dei modi per evitarla.

                                                                          La disidratazione indotta dall’alcol è più probabile che si verifichi se un individuo beve alcol a stomaco vuoto o non beve abbastanza liquidi non alcolici mentre consuma alcol. Le persone che sono già a rischio di disidratazione dovrebbero evitare o limitare il loro consumo di alcol.

                                                                          Oltre alla disidratazione, l’alcol può avere altri effetti negativi sul corpo. Per questo motivo, una persona dovrebbe bere alcol con moderazione ed evitare il binge-drinking o il bere pesante cronico.
                                                                          Cronologia dell’astinenza da alcol: Sintomi e altro

                                                                          L’astinenza da alcol si riferisce a una condizione che può verificarsi quando un individuo con un disturbo da uso di alcol smette improvvisamente o riduce significativamente il suo consumo di alcol. Una persona può notare i sintomi iniziali dopo poche ore che potrebbero durare fino a una settimana o più.

                                                                          Individui con sindrome da astinenza da alcol può sperimentare nausea, ansia, estrema stanchezza e persino convulsioni e allucinazioni. Questi sintomi si verificano come il corpo di una persona si adatta all’assenza di alcol nel loro sistema. E mentre i sintomi in genere migliorano entro 5 giorni, alcuni individui possono sperimentare sintomi prolungati.

                                                                          In questo articolo, discuteremo la timeline di astinenza dall’alcol, i fattori che possono influenzare la timeline e le opzioni di trattamento per i sintomi di astinenza.

                                                                          Panoramica dell’astinenza e cosa la causa?

                                                                          Sintomi di astinenza da alcol si verificano quando un individuo dipendente dall’alcol smette o riduce significativamente il suo consumo di alcol. In molte persone, i sintomi lievi possono comparire entro poche ore dall’ultima bevuta. I sintomi comuni possono includere:

                                                                            In alcuni casi, i sintomi possono progredire verso una grave astinenza con crisi e delirium tremens.

                                                                            Etanolo è il ingrediente chiave presente in molte bevande alcoliche, come la birra, il vino e gli alcolici. Come depressivo, l’alcol può sopprimere il sistema nervoso centrale (SNC), rendendo il corpo dipendente da esso con l’esposizione prolungata. Lo fa riducendo la porzione eccitatoria del SNC, chiamata la recettori del glutammato mentre aumenta la parte inibitoria chiamata recettori dell’acido gamma-amminobutirrico.

                                                                            Quando una persona cessa il consumo di alcol, il suo SNC diventa sovraeccitato, che causano sintomi che hanno associazioni con l’astinenza da alcol.

                                                                            Quando cercare aiuto e dove

                                                                            Gli individui che sperimentano la sindrome da astinenza da alcol dovrebbero ricevere un trattamento secondo la gravità della loro condizione. Quelli con sintomi molto lievi possono ricevere il trattamento come pazienti ambulatoriali, ma possono richiedere il supporto e l’aiuto della famiglia e degli amici più stretti per l’aiuto.

                                                                            Le persone con sintomi moderati possono richiedere il ricovero in un ospedale in modo che un medico possa valutare i loro sintomi e raccomandare un piano di trattamento appropriato. La ricerca suggerisce che gli individui che sperimentano la seguente necessitano di un trattamento ospedaliero:

                                                                              Se un individuo sta sperimentando qualsiasi sintomo associato alla sindrome da astinenza da alcol, può cercare aiuto da un professionista sanitario.

                                                                              su come aiutare qualcuno con un disturbo da uso di alcol.

                                                                              Prevenzione del suicidio

                                                                              Se conosci qualcuno a rischio immediato di autolesionismo, suicidio o di ferire un’altra persona:

                                                                                Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri di suicidio, una hotline di prevenzione può aiutare. La National Suicide Prevention Lifeline è disponibile 24 ore su 24 al numero 800-273-8255. Durante una crisi, le persone con problemi di udito possono usare il loro servizio di relè preferito o chiamare il 711 allora 800-273-8255.

                                                                                Clicca qui per ulteriori link e risorse locali.

                                                                                Qual è la tempistica dell’astinenza da alcol?

                                                                                Sintomi dell’astinenza da alcol può verificarsi già poche ore dopo l’ultima bevuta di una persona. Per alcuni, questi sintomi possono raggiungere il picco entro le prime 24-48 ore dopo la cessazione dell’alcol, ma possono continuare dopo questo punto in altri. E mentre i sintomi generalmente migliorano entro 5 giorni, alcuni possono sperimentare sintomi prolungati.

                                                                                Secondo un 2016 revisione, la solita timeline di astinenza da alcol e i sintomi associati possono verificarsi come segue:

                                                                                Sintomi di astinenza minori: 6-12 ore

                                                                                I sintomi minori inizieranno circa 6-12 ore dopo l’ultima bevuta. I sintomi possono includere tremori, sudorazione eccessiva, nausea e vomito, ipertensione, frequenza cardiaca elevata, temperatura corporea elevata e respirazione rapida.

                                                                                Allucinosi alcolica: 12-24 ore

                                                                                Alcuni individui possono iniziare a sperimentare allucinazioni. Potrebbero iniziare a vedere e sentire cose che non ci sono e provare sensazioni, come spilli e aghi. Mentre questo è insolito, gli esperti non li considerano gravi.

                                                                                Crisi da astinenza da alcol: 24-48 ore

                                                                                A 24-48 ore dall’ultima bevuta, alcuni individui possono iniziare a sperimentare convulsioni e alcuni sintomi più lievi. Se non sono già in ospedale, è consigliabile cercare immediatamente assistenza medica.

                                                                                Delirium tremens: 48-72 ore

                                                                                Questo è il momento in cui i sintomi sono di solito i più gravi, con alcuni individui che mostrano il delirium tremens – attività autonoma iperattiva che può portare al collasso cardiaco. Il delirium tremens può durare fino a 5 giorni, con un tasso di mortalità fino a 37%. Questo evidenzia la gravità della condizione e la necessità di attenzione medica immediata.

                                                                                Fattori che determinano la tempistica

                                                                                Attualmente, gli esperti di salute non sanno se ci sono fattori che influenzano la tempistica della sindrome da astinenza da alcol oltre a quanto alcol un individuo consuma tipicamente. Sono necessari ulteriori studi per capire meglio questa condizione e come alcuni fattori possono influenzare la tempistica e la gravità dei sintomi.

                                                                                Alcune prove suggeriscono che il a seguito di fattori può influenzare la gravità e la durata dei sintomi:

                                                                                  Le opzioni di trattamento per l’astinenza da alcol

                                                                                  Gli individui che sperimentano sintomi lievi potrebbero ricevere un trattamento a domicilio con l’aiuto di amici stretti e membri della famiglia. Tuttavia, se i sintomi peggiorano, è consigliabile rivolgersi immediatamente a un medico in modo che gli individui ricevano un trattamento adeguato.

                                                                                  Un medico può eseguire un tipico controllo e un esame del sangue per vedere se la persona è ancora in buona salute o ha bisogno di un piano di trattamento o di farmaci. Altre persone che sperimentano sintomi più gravi possono richiedere l’ospedalizzazione per evitare condizioni di pericolo di vita. Un medico potrebbe anche aver bisogno di somministrare liquidi per via endovenosa per prevenire la disidratazione e correggere le anomalie elettrolitiche. Potrebbe anche essere necessario somministrare farmaci per aiutare a ridurre la gravità dei sintomi.

                                                                                  La maggior parte delle opzioni di trattamento possono includere la somministrazione di farmaci a lunga durata d’azione benzodiazepine. Una benzodiazepina comune che un medico può prescrivere include diazepam. Durante il trattamento iniziale, una persona può ricevere un dosaggio più elevato di benzodiazepine per ridurre i sintomi e l’impulso a bere alcolici. Dopo che i sintomi si placano, un medico ridurrà la dose fino a determinare che l’individuo non ha più bisogno di farmaci.

                                                                                  Alcuni dei sintomi da astinenza da alcol che le benzodiazepine possono aiutare a prevenire e trattare includono:

                                                                                    La ricerca nota anche che una somministrazione endovenosa di benzodiazepine può aiutare diminuire il rischio di delirium tremens.

                                                                                    Oltre alle benzodiazepine, una persona può anche richiedere altri farmaci, come ad esempio fenitoina, barbiturici e sedativi, che includono propofol, ketamina o dexmedetomidina.

                                                                                    Prognosi

                                                                                    Molte persone che sperimentano i sintomi associati alla sindrome da astinenza da alcol probabilmente guariranno con un trattamento adeguato. Tuttavia, è importante che gli individui ricevano assistenza medica se i sintomi sono gravi o peggiorano nel tempo.

                                                                                    Alcuni sintomi, come irritabilità, stanchezza e disturbi del sonno, possono persistere nel tempo mentre il corpo si adatta alla mancanza di alcol. Gli individui possono anche prendere in considerazione farmaci di mantenimento, un gruppo di supporto, o arruolare il sostegno degli amici.

                                                                                    Sommario

                                                                                    La sindrome da astinenza da alcol è una condizione che si verifica quando un individuo smette di consumare alcol dopo una dipendenza a lungo termine. I sintomi che hanno associazioni con questa condizione possono essere lievi, gravi, o in alcuni casi, pericolo di vita.

                                                                                    I sintomi di solito iniziano entro 6-12 ore dall’ultima bevuta e possono durare alcuni giorni. Per la maggior parte delle persone, i sintomi migliorano in genere entro 5 giorni. Gli individui che sperimentano sintomi gravi possono richiedere un trattamento immediato in ospedale per ridurre al minimo il rischio di potenziali complicazioni.
                                                                                    Metamfetamina: Fatti, effetti e rischi per la salute

                                                                                    La metanfetamina è una droga psicostimolante altamente coinvolgente e illegale che è simile all’anfetamina. È usata per i suoi potenti effetti euforici, che sono simili a quelli della cocaina.

                                                                                    Si aumenta i livelli di dopamina e norepinefrina presenti naturalmente nel cervello.

                                                                                    L’effetto dura più a lungo che con la cocaina, è più economico, ed è facile da produrre con ingredienti comunemente disponibili.

                                                                                    Nomi di strada per questa droga include gesso, crank, ghiaccio, cristallo, metanfetamina e speed.

                                                                                    Scoperta alla fine del 19° secolo, l’anfetamina fu inizialmente usata come decongestionante nasale e stimolatore respiratorio.

                                                                                    Durante la seconda guerra mondiale, la metanfetamina – simile nella struttura all’anfetamina – è stato utilizzato per mantenere il personale militare vigile e per migliorare la resistenza e l’umore.

                                                                                    Col tempo, è diventato chiaro che la metanfetamina è pericolosamente coinvolgente. Negli anni ’70, la droga è stata aggiunta alla elenco tabella II di sostanze controllate. La metanfetamina è illegale tranne quando è prescritta da un medico per un numero molto limitato di condizioni mediche.

                                                                                    La metanfetamina è facile da produrre ed è una droga potente, quindi rimane una grave droga d’abuso. L’uso a lungo termine è associato a effetti devastanti sul consumatore e sulla società.

                                                                                    Fatti veloci sulla metanfetamina

                                                                                      Cos’è la metanfetamina?

                                                                                      La metanfetamina è una polvere cristallina bianca, inodore e dal sapore amaro che si scioglie facilmente in acqua o alcol.

                                                                                      L’anfetamina è prescritto per trattare alcune condizioni mediche, tra cui:

                                                                                        La metanfetamina, una droga con una sostanza simile, è usata illegalmente per i suoi effetti piacevoli. L’abuso può essere pericoloso e persino mortale.

                                                                                        Uso ed effetti

                                                                                        Forme illegali della droga può essere fumata, sniffata, iniettata o ingerita per via orale.

                                                                                        Fumare o iniettare metanfetamina provoca un immediato, intenso “rush” o beatitudine che dura per pochi minuti.

                                                                                        Sniffare non produce una scarica intensa, ma uno sballo euforico entro 3 o 5 minuti dall’ingestione. Gli effetti per via orale possono essere avvertiti entro 20 minuti.

                                                                                        A seconda di come viene ingerita la droga, gli effetti possono durare da 6 a 24 ore.

                                                                                        Effetti

                                                                                        La gente prende la metanfetamina per i suoi effetti piacevoli effetti.

                                                                                        Questi includono:

                                                                                          Ci possono essere anche:

                                                                                            Come funziona

                                                                                            Gli effetti piacevoli della metanfetamina si verificano quando il corpo rilascia livelli molto alti del neurotrasmettitore dopamina. Questa è la sostanza chimica del cervello coinvolta nella motivazione, nel piacere e nelle funzioni motorie.

                                                                                            Come per molti stimolanti, la metanfetamina è più spesso abusata in un modello “binge and crash”. Gli utenti cercano di mantenere lo sballo assumendo più droga prima che la prima dose si esaurisca.

                                                                                            La droga agisce su parti del cervello coinvolte nella ricompensa, e questo rende l’assunzione di un’altra dose allettante.

                                                                                            Alcune persone si abbuffano per diversi giorni, evitando il cibo e il sonno mentre usano continuamente la droga finché non è finita.

                                                                                            Tuttavia, si pensa che questi alti livelli di dopamina aiutino anche a rendere la droga più tossica per i terminali nervosi nel cervello.

                                                                                            La metanfetamina è diversa e più pericolosa di altri stimolanti perché una percentuale maggiore della droga rimane invariata nel corpo. Questo permette alla droga di essere presente nel cervello più a lungo, estendendo gli effetti stimolanti.

                                                                                            Dosi e sovradosaggio

                                                                                            Quando l’anfetamina è prescritta legalmente, le dosi normalmente vanno da 2.da 5 a 10 mg al giorno, fino a un massimo di 60 mg al giorno.

                                                                                            Poiché le droghe illegali non sono regolamentate, non c’è modo di sapere quanta metanfetamina c’è in ogni dose illecita.

                                                                                            Una temperatura corporea elevata, attacco cardiaco, e le convulsioni possono verificarsi con l’overdose. Se non viene trattata immediatamente, un’overdose può provocare insufficienza d’organo e morte.

                                                                                            Effetti collaterali

                                                                                            Le persone usano la metanfetamina perché ne godono gli effetti. Tuttavia, può avere alcuni effetti collaterali pericolosi.

                                                                                            Questi includere:

                                                                                              L’uso a lungo termine della metanfetamina può portare a:

                                                                                                I seguenti sintomi della metanfetamina psicosi sono anche possibili:

                                                                                                  La paranoia può portare a pensieri di omicidio o suicidio.

                                                                                                  I ricercatori hanno riferito che fino al 50 per cento delle cellule produttrici di dopamina nel cervello possono essere danneggiate dopo un’esposizione prolungata a livelli relativamente bassi di metanfetamina.

                                                                                                  I sintomi psicotici possono durare per mesi o anni dopo l’interruzione dell’uso di metanfetamina. Possono ripresentarsi spontaneamente.

                                                                                                  Rischi per la salute

                                                                                                  Uso di metanfetamina può portare a una serie di altri problemi di salute, tra cui dipendenza, problemi cardiaci e altri problemi fisici e salute mentale problemi.

                                                                                                  Assuefazione e dipendenza

                                                                                                  La droga ha un alto potenziale di abuso e dipendenza. La tolleranza si sviluppa rapidamente, e la psicologia dipendenza può svilupparsi in un lasso di tempo relativamente breve.

                                                                                                  La metanfetamina dà molta dipendenza. Questo perché una grande quantità di dopamina rimane nelle sinapsi delle cellule cerebrali per lunghi periodi di tempo dopo l’uso. La dopamina mantiene le cellule attivate, permettendo all’utente di provare le potenti sensazioni di euforia.

                                                                                                  Dopo un po’, l’utente non è in grado di produrre dopamina naturalmente e richiede la droga per sentirsi normale, avendo bisogno di dosi maggiori per provare sensazioni di piacere.

                                                                                                  Smettere improvvisamente non provoca un’astinenza fisica, come con l’eroina. Invece, la persona può avvertire un’estrema stanchezza, un’estrema depressione, irritabilità, apatia e disorientamento.

                                                                                                  Problemi cardiaci e ictus

                                                                                                  L’uso di metanfetamine aumenta il rischio di problemi cardiaci, come dolore al petto, ritmo cardiaco anormale e alta pressione sanguigna. Questo può portare ad un attacco di cuore, dissezione aortica acuta o morte cardiaca improvvisa, anche dopo aver usato la droga per la prima volta.

                                                                                                  Questi rischi sono maggiori quando si usa la droga con alcol, cocaina o oppioidi.

                                                                                                  C’è un rischio maggiore di ictus, possibilmente a causa di un’elevata pressione sanguigna o di un più rapido tasso di aterosclerosi.

                                                                                                  Carie dei denti

                                                                                                  L’abuso di metanfetamina può anche causare una carie così grave che la maggior parte dei denti marcisce, nota come “bocca da metanfetamina”, o deve essere estratta.

                                                                                                  cause sono pensate per includere

                                                                                                    malattia di Parkinson

                                                                                                    La metanfetamina può avere effetti neurologici che non vanno via se una persona smette di usare la droga.

                                                                                                    I ricercatori hanno collegato l’uso di anfetamine a un rischio maggiore di malattia di Parkinson, per esempio, una condizione che colpisce i nervi del movimento.

                                                                                                    Rischi di tossicità per i produttori

                                                                                                    I produttori di droghe illecite sono chiamati “cuochi.” Sono a rischio di numerose lesioni legate alla produzione di metanfetamina.

                                                                                                    Chiunque si trovi nell’area di un laboratorio di metanfetamine è anche a rischio di esposizione alle sostanze chimiche, compresi i bambini.

                                                                                                    Altri rischi

                                                                                                    Altri rischi per la salute includono una maggiore possibilità di contrarre una malattia trasmissibile per via ematica, come epatite, tra coloro che si iniettano la droga.

                                                                                                    Poiché il farmaco è prodotto e venduto illegalmente, non ci sono controlli sul suo contenuto. C’è un rischio di tossicità da sostanze sconosciute che possono essere presenti.

                                                                                                    La salute generale dell’individuo può deteriorarsi a causa della mancanza di cibo o di una dieta povera. Può verificarsi una grave perdita di peso.

                                                                                                    Può anche influenzare la capacità di una persona di pensare, imparare, capire e ricordare. Possono sentirsi confusi e ansiosi.

                                                                                                    Le conseguenze sociali dell’uso a lungo termine includono pressioni finanziarie, problemi con il lavoro e sfide con le relazioni familiari.

                                                                                                    Alcuni di questi cambiamenti possono essere permanenti.

                                                                                                    Astinenza

                                                                                                    La sindrome da astinenza può verificarsi entro 24 ore dall’ultima dose di metanfetamina.

                                                                                                    Sintomi includono:

                                                                                                      I sintomi variano considerevolmente in intensità e durata. Durano tipicamente tra i 7 e i 10 giorni.

                                                                                                      Trattamento per la dipendenza

                                                                                                      Attualmente ci sono nessun farmaco disponibile per la dipendenza da metanfetamina.

                                                                                                      Possibili strategie include approcci comportamentali come terapia cognitiva comportamentale (CBT), educazione familiare, consulenza individuale e strategie motivazionali, come i buoni per coloro che non usano il farmaco per qualche tempo.

                                                                                                      Estensione dell’uso

                                                                                                      Secondo il National Institute on Drug Abuse (NIDA), nel 2016, 6.5 per cento di adulti di 26 anni o più che ne hanno fatto uso in qualche momento della loro vita, e il 5.4 per cento delle persone di età pari o superiore ai 12 anni.

                                                                                                      La maggior parte delle metanfetamine è fatto nei “superlabs” in California o in Messico, ma può anche essere prodotta in piccoli laboratori domestici, usando ingredienti da banco relativamente poco costosi come la pseudoefedrina.

                                                                                                      È spesso misto con altre sostanze, tra cui caffeina, talco e altri additivi tossici.

                                                                                                      Per legge, le farmacie e i negozi al dettaglio devono tenere i prodotti a base di pseudoefedrina ed efedrina dietro il bancone. Devono anche tenere un registro di identificazione del consumatore e la quantità di prodotto acquistato.

                                                                                                      Commercialmente, la metamfetamina è disponibile con il marchio Desoxyn, in compresse da 5 mg. Ha un uso molto limitato nel trattamento dell’obesità e del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). È usato off-label per trattare la narcolessia.
                                                                                                      Binge drinking: Definizione, effetti e come smettere

                                                                                                      Il binge drinking è quando una persona consuma abbastanza bevande alcoliche durante un periodo di 2 ore per portare la sua concentrazione di alcol nel sangue (BAC) a 0.08% o superiore. In genere, questo significa quattro drink per le donne e cinque drink per gli uomini.

                                                                                                      Il binge drinking può portare a diversi effetti a breve e lungo termine. Qualcuno che si abbuffa può sperimentare un’alterazione del giudizio, nausea, vomito e persino incoscienza. Nel corso del tempo, un bevitore binge è a più alto rischio di gravi problemi di salute come malattie del fegato, pancreatite e alcuni tipi di cancro.

                                                                                                      Ci sono diverse opzioni disponibili per le persone che attualmente si abbuffano. Queste possono aiutarli ad ottenere il controllo delle loro abitudini di bere o anche a smettere di bere del tutto. Alcune opzioni possono includere la ricerca di attività sostitutive o di un aiuto professionale.

                                                                                                      Questo articolo spiega alcuni dei rischi per la salute associati al binge drinking, i suggerimenti per ridurre tali rischi, e i modi in cui le persone possono ottenere aiuto per controllare il loro bere.

                                                                                                      Definizione di binge drinking

                                                                                                      Il binge drinking è un tipo di consumo eccessivo, in cui le persone consumano una grande quantità di alcol in un breve periodo di tempo.

                                                                                                      Il Istituto Nazionale sull’Abuso di Alcol e l’Alcolismo definisce il binge drinking come un modello di consumo di alcol, tipicamente entro un periodo di 2 ore, che porta una persona BAC allo 0.08% o superiore. Il BAC di una persona è la percentuale di alcol nel sangue, e negli Stati Uniti, un BAC di 0.08% significa che la persona è legalmente intossicata.

                                                                                                      Il corpo assorbe l’alcol a tassi diversi. Quanto velocemente il corpo di una persona assorbe l’alcol può dipendere dal suo sesso, dall’età e dalle dimensioni del corpo. Ma in genere ci vogliono quattro o più Il consumo di bevande standard per le donne e cinque o più bevande standard per gli uomini per raggiungere un BAC di 0.08% durante un periodo di 2 ore di binge drinking.

                                                                                                      Per riferimento, una bevanda standard nella U.S. è uguale a 0.6 once (oz) di alcol puro. Le bevande comuni che contengono questa quantità di alcol puro includono:

                                                                                                        Mentre il binge drinking sembra una tendenza comune tra giovani adulti tra i 18 e i 34 anni, è anche una tendenza crescente tra gli adulti più anziani.

                                                                                                        Per esempio, una meta-analisi del 2018 ha trovato un aumento significativo nell’uso di alcol e nel binge drinking negli ultimi 10-15 anni, ma non tra tutti i gruppi demografici. Era adulti di mezza età e anziani che hanno mostrato l’aumento più sostanziale nel binge drinking. Questo aumento può contribuire all’aumento dei tassi di malattie legate all’alcol e alla morte.

                                                                                                        Tenete a mente che il binge drinking non è la stessa cosa di disturbo da uso di alcol (AUD). Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), 90% delle persone che bevono eccessivamente non soddisfano i criteri per l’AUD. Ma questo non significa che il binge drinking sia un’abitudine sana da mantenere o che non porterà all’AUD nel tempo.

                                                                                                        Effetti a breve termine e rischi per la salute del binge drinking

                                                                                                        Alcuni effetti sulla salute a breve termine e i rischi del binge drinking possono includere:

                                                                                                          Effetti a lungo termine e rischi per la salute del binge drinking

                                                                                                          Nel tempo, il binge drinking regolare può aumentare il rischio di alcune malattie croniche o altri gravi problemi a lungo termine, tra cui:

                                                                                                            Inoltre, un Studio del 2017 suggerisce che il binge drinking può essere un fattore di rischio precoce di sviluppare AUD. Per esempio, uno studio trasversale del 2018 ha trovato un forte relazione tra gli adolescenti che si abbuffano e lo sviluppo di AUD.

                                                                                                            Come e dove trovare aiuto

                                                                                                            Le persone che vogliono ottenere aiuto per il binge drinking possono considerare di fare quanto segue:

                                                                                                              Inoltre, chiunque senta di non essere in grado di ottenere il controllo del proprio bere potrebbe prendere in considerazione il Substance Abuse and Mental Health Services Administration National Helpline.

                                                                                                              Il servizio è gratuito e disponibile 24 ore al giorno tutto l’anno. La National Helpline non fornisce consulenza, ma mette in contatto chi chiama con risorse locali come servizi di consulenza, gruppi di sostegno e strutture di trattamento.

                                                                                                              Clicca qui per sapere come aiutare una persona con AUD.

                                                                                                              Suggerimenti per ridurre i rischi per la salute

                                                                                                              È possibile godersi l’alcol senza esagerare. Se una persona sceglie di bere potrebbe provare:

                                                                                                                Riassunto

                                                                                                                Il binge drinking è quando qualcuno beve una grande quantità di alcol in un breve lasso di tempo. Molti esperti lo definiscono come bere abbastanza alcol durante un periodo di 2 ore per portare il BAC a 0.08%. In genere, si tratta di circa quattro drink per le donne e cinque drink per gli uomini. Ma i corpi assorbono l’alcol in modo diverso a seconda dei fattori, tra cui il tipo di corpo e l’età.

                                                                                                                La compromissione della capacità di giudizio, l’avvelenamento da alcol e le malattie del fegato sono solo alcuni degli effetti e dei rischi associati al binge drinking. Le persone possono cercare di ottenere il controllo del loro bere o di smettere del tutto con l’aiuto della famiglia e degli amici, trovando attività che sostituiscano il bere, e cercando un aiuto professionale.
                                                                                                                Abuso di alcol: Definizione, sintomi, trattamento e altro

                                                                                                                Il disturbo da uso di alcol (AUD) è una condizione medica in cui una persona continua a consumare alcol nonostante le conseguenze negative. L’AUD può essere lieve, moderato o grave.

                                                                                                                Altri nomi per AUD includono abuso di alcol, dipendenza da alcol, dipendenza da alcol e alcolismo. I fattori di rischio per lo sviluppo di AUD includono una storia familiare di abuso di alcol, condizioni di salute mentale e l’inizio dell’uso di alcol in giovane età.

                                                                                                                L’abuso di alcol può portare a varie malattie come quelle cardiache. Le persone che soffrono di un disturbo da abuso di alcol dovrebbero rivolgersi a un medico.

                                                                                                                Continua a leggere per saperne di più su AUD, compreso chi è a rischio, i sintomi comuni, il trattamento e altro ancora.

                                                                                                                Cos’è il disturbo da uso di alcol?

                                                                                                                L’abuso di alcol è il consumo eccessivo di alcol. È l’incapacità di controllare il bere, anche quando influenza negativamente la vita di una persona. La persona che consuma alcol può sviluppare tolleranza e sperimentare sintomi di astinenza quando cerca di ridurre il consumo.

                                                                                                                A sondaggio nazionale pubblicato nel 2019 riporta che 14.1 milione di adulti (5.6%) e 414.000 adolescenti tra i 12 e i 17 anni (1.7%) stavano sperimentando AUD nel 2019 negli Stati Uniti.

                                                                                                                Le definizioni comuni per l’abuso di alcol sono qui sotto:

                                                                                                                Bere con moderazione Per le donne: 1 drink o meno al giorno
                                                                                                                Per gli uomini: 2 drink o meno al giorno
                                                                                                                Abuso di alcol Per le donne: 3 bicchieri o più al giorno O più di 7 drink a settimana
                                                                                                                Per gli uomini: 4 drink o più al giorno O più di 14 drink a settimana
                                                                                                                Binge drinking Per le donne: Più di 4 drink in 2 ore
                                                                                                                Per gli uomini: Più di 5 drink in 2 ore

                                                                                                                Effetti dell’abuso di alcol

                                                                                                                L’abuso di alcol può influenzare negativamente la salute di una persona, la qualità della vita e le relazioni.

                                                                                                                Alcuni conseguenze negative Le conseguenze dell’abuso di alcol includono:

                                                                                                                  Sintomi e diagnosi dell’abuso di alcol

                                                                                                                  L’intossicazione da alcol provoca rallentamento della parola e dei riflessi, difficoltà di concentrazione e di memoria e scarso processo decisionale. Un modello di uso eccessivo può segnalare un abuso di alcol.

                                                                                                                  Segni comuni di abuso di alcol includono:

                                                                                                                    La gravità dell’AUD è determinata dal numero di sintomi presenti.

                                                                                                                      Diagnosi

                                                                                                                      Un operatore sanitario chiederà domande per valutare i sintomi di una persona e se ha AUD. Vogliono determinare i comportamenti e gli effetti fisici dovuti al bere. Alcune delle domande che potrebbero fare sui sintomi includono:

                                                                                                                        Rendere lo screening parte delle visite sanitarie regolari può aiutare a fare una diagnosi precoce.

                                                                                                                        Chi è a rischio di abuso di alcol?

                                                                                                                        Quanto, quanto velocemente e quanto spesso una persona usa l’alcol influenzerà la sua vita rischio di sviluppare AUD. Anche altri fattori possono aumentare il rischio. Di seguito è riportato un elenco di alcuni fattori di rischio:

                                                                                                                          Trattamento per l’abuso di alcol

                                                                                                                          Dopo la diagnosi, un operatore sanitario lavorerà con una persona per determinare il miglior corso di trattamento. Esistono diverse opzioni. Le persone possono usare una combinazione di trattamenti.

                                                                                                                          Farmaci

                                                                                                                          Tre farmaci sono approvati dalla FDA per la dipendenza da alcol.

                                                                                                                            Rimedi naturali

                                                                                                                            Ricerca è in corso per determinare i benefici delle terapie naturali sulla prevenzione delle complicazioni da AUD. Le persone non dovrebbero cercare di usare i rimedi naturali da soli, ma usarli insieme al trattamento medico e alle opzioni terapeutiche.

                                                                                                                            L’abuso di alcol può portare le persone a saltare i pasti o a mantenere una dieta che manca di equilibrio.

                                                                                                                            Inoltre, l’alcol può causare infiammazione nel tratto gastrointestinale. Questo può compromettere l’assorbimento di nutrienti essenziali, in particolare la vitamina B1 (tiamina). La tiamina è importante per il corretto funzionamento del cervello. Gli integratori di tiamina possono aiutare a ripristinare i livelli corretti nel corpo.

                                                                                                                            L’assunzione eccessiva di alcol può alterare l’equilibrio dei microbi nell’intestino. La somministrazione di probiotici può migliorare la funzione intestinale e aiutare a prevenire le malattie del fegato.

                                                                                                                            Come per qualsiasi condizione cronica, una corretta alimentazione è una componente importante di qualsiasi piano di recupero, ma lo è anche l’attività fisica.

                                                                                                                            Un recente revisione della letteratura suggerisce che un frequente esercizio aerobico può integrare la terapia comportamentale utilizzata per AUD, portando a riduzioni nell’assunzione di alcol. Sono necessari ulteriori studi in quest’area e in tutti i rimedi naturali di cui sopra.

                                                                                                                            Le persone dovrebbero anche notare che quelle con AUD possono già essere disidratate, e un’ulteriore disidratazione dovuta all’esercizio fisico può mettere le persone ad un rischio maggiore di crisi.

                                                                                                                            Terapia

                                                                                                                            Terapisti autorizzati lavorano con persone che abusano di alcol per aiutarle a smettere di bere. Possono fornire tecniche di rinforzo e motivazione. Aiutano anche le persone a identificare ed evitare i loro fattori scatenanti del bere. Possono offrire modi alternativi per affrontare lo stress.

                                                                                                                            Per saperne di più sui diversi tipi di terapia clicca qui.

                                                                                                                            Gruppi di sostegno

                                                                                                                            I gruppi di supporto tra pari possono aiutare le persone a ridurre o smettere di bere. Molte comunità hanno programmi che si incontrano frequentemente e che possono essere utili per alcune persone. Sono disponibili opzioni online. Ci sono anche programmi per i membri della famiglia.

                                                                                                                            Le persone dovrebbero notare che alcuni gruppi di supporto possono essere stigmatizzanti per alcuni individui, e possono avere un impatto negativo su un piano di trattamento o sui progressi verso il recupero.

                                                                                                                            Mindfulness e meditazione

                                                                                                                            Le tecniche di mindfulness come lo yoga, la meditazione, gli esercizi di respirazione e la visualizzazione possono essere utili ad alcune persone per concentrare i loro pensieri lontano dal bere.

                                                                                                                            Scopri di più sui diversi tipi di meditazione qui.

                                                                                                                            Quando contattare un medico

                                                                                                                            Se una persona crede di abusare di alcol, dovrebbe considerare di cercare aiuto medico. L’intervento precoce può aiutare a prevenire alcune delle conseguenze negative del bere.

                                                                                                                            Con il supporto di un medico, le persone possono sviluppare un piano di trattamento che è individualizzato per loro. Può essere in regime di ricovero o ambulatoriale, e può richiedere la disintossicazione per gestire i sintomi di astinenza. Un piano di trattamento può comprendere farmaci, terapia o entrambi.

                                                                                                                            Per saperne di più sulla sindrome da astinenza da alcol, clicca qui.

                                                                                                                            Contatti per aiuto

                                                                                                                            Chiunque sia preoccupato per le abitudini nel bere di se stesso, o dei propri cari, può contattare le seguenti organizzazioni per ottenere aiuto:

                                                                                                                              Riassunto

                                                                                                                              La consapevolezza della definizione e di chi è a rischio di sviluppare AUD può aiutare le persone a prendere decisioni migliori sul loro uso di alcol.

                                                                                                                              Le persone che sviluppano AUD dovrebbero cercare un trattamento. Ci sono opzioni di trattamento disponibili per AUD, con o senza terapia, che possono aiutare a guidare una persona verso il recupero.
                                                                                                                              Lucemyra: Dosaggio, effetti collaterali, usi e altro

                                                                                                                              Dipendenza: Sintomi, effetti e cosa cercare

                                                                                                                              Trattamento della dipendenza: Primi passi, tipi e farmaci

                                                                                                                              Disturbi da dipendenza: Cause e motivi per cui possono peggiorare

                                                                                                                              Disturbo della personalità multipla: sintomi, cause e altro

                                                                                                                              Una personalidad múltiple se refiere al trastorno de identidad disociativo, un trastorno mentale donde una persona tiene dos o más personalidades distintas. Los pensamientos, acciones y comportamientos de cada personalidad pueden ser completamente diferentes.

                                                                                                                              El trauma suele ser la causa de esta afección, particularmente durante l’infanzia. Aunque no existe una cura definida para el trastorno de identidad disociativo, el tratamiento a largo plazo puede ayudar a las personas a combinar sus personalidades en una sola.

                                                                                                                              In questo articolo analizziamo il fenomeno della personalidad múltiple, includendo le sue cause, sintomi, diagnosi e molto altro.

                                                                                                                              ¿Qué es el trastorno de identidad disociativo?

                                                                                                                              Una personalidad múltiple es un término popular para el trastorno de identidad disociativo. En el pasado, el trastorno de identidad disociativo era conocido como trastorno de personalidad múltiple.

                                                                                                                              Le persone con disturbo dell’identità dissociativa hanno due o più personalità diverse. No se presentan como simples cambios en los rasgos o los estados de ánimo. Una persona con trastorno de identidad disociativo expresa diferencias significativas entre estas identidades alternas, que también pueden ser referidas como alters (alter ego).

                                                                                                                              A menudo, estas personalidades son completamente diferentes entre sí. Estas personalidades fragmentadas toman el control de la identidad de la persona durante algún tiempo.

                                                                                                                              Una persona mantiene anche la sua identità primaria o huésped, che è la sua personalità originale, e risponde al suo nome di battesimo. La sua identità primaria è generalmente più pasiva, e potrebbe non essere consapevole delle altre personalità.

                                                                                                                              Quando si verifica un cambio di personalità, la nuova personalità tende una storia distinta, una nuova identità e comportamenti diversi.

                                                                                                                              Estas personalidades múltiples, o alters, a menudo tienen su propio distintivo:

                                                                                                                                Una nueva personalidad se verá a sí misma diferente. Per esempio, un uomo che è stato assegnato al vaccino può avere un’identità alternativa come donna. È possibile che sperimentare le caratteristiche sessuali delle donne.

                                                                                                                                El cambio entre estas personalidades tiende a ocurrir cuando una persona se enfrenta a un cierto factor estresante o un desencadenante.

                                                                                                                                Causas

                                                                                                                                La causa exacta del fenomeno dell’identità dissociativa non è completamente chiara. Sin embargo, c’è un fuerte vínculo tra la afección y el trauma. Questo può essere particolarmente chiaro per il trauma o l’abuso durante l’infanzia. In Europa, Stati Uniti e Canada, il 90 per cento delle persone che sperimentano il disturbo di identità dissociativa sono state vittime di traumi gravi durante l’infanzia.

                                                                                                                                La afección representa a alguien que lucha por integrar y asimilar ciertos aspectos de su propia identidad, que se vuelven inconexos con el tiempo.

                                                                                                                                Cause e sintomi

                                                                                                                                Le sequenze di disturbo dell’identità dissociativa possono variare, ma comprendono un cambiamento tra due o più personalità separate.

                                                                                                                                Los síntomas incluyen:

                                                                                                                                  Cuando estas otras personalidades toman el control, a menudo hablan con un vocabolario diferente, y los gestos también difieren. In alcuni casi, una personalità può anche acquisire certi comportamenti che l’altra non presenta, come fumare o essere violenta.

                                                                                                                                  Nel cambio di una personalità a un’altra, è possibile che si sperimentino altri sintomi. Algunas personas pueden tener ansiedad debido al miedo que les causa un cambio de personalidad. Otras pueden enojarse mucho o volverse violentas. Otras podrían no notar o recordar estas transiciones en absoluto, aunque otra persona podría notarlas.

                                                                                                                                  E’ possibile che si presentino delle caratteristiche specifiche in risposta a certe situazioni. Questi sintomi possono causare un’angoscia significativa a una persona, e perturbare la sua capacità di vivere normalmente la sua vita.

                                                                                                                                  Otros síntomas pueden incluir:

                                                                                                                                    Una persona con disturbo dell’identità dissociativa può sperimentare sintomi di altre malattie, come l’autolesionismo. Uno studio dice che più del 70 per cento delle persone con disturbo dell’identità dissociativa hanno intenzione di suicidarsi.

                                                                                                                                    Prevenzione del suicidio

                                                                                                                                    Si conoces a alguien en riesgo inmediato de autolesión, suicidio o daño a otra persona:

                                                                                                                                      Se tu o qualcuno che conosci ha pensieri suicidi, una linea diretta di prevenzione può aiutarti. La Línea Nacional de Prevención del Suicidio está disponible las 24 horas del día llamando al 800-273-8255. Durante una crisi, le persone che hanno problemi di udito possono chiamare il numero 800-799-4889.

                                                                                                                                      Fattori di rischio

                                                                                                                                      El trauma a menudo desencadena el como respuesta psicológica, por lo que es un factor de riesgo fuerte, especialmente en la infancia. Este trauma puede deberse a:

                                                                                                                                        In alcuni casi, un ragazzo quizá non sperimenta una forma chiara di abuso, ma può vivere in un ambiente familiare che non gli dà sicurezza. Per esempio, può vivere con padri molto impredicibili, ed empezar a disociarse en respuesta al estrés que le cause.

                                                                                                                                        El trastorno de identidad disociativo puede aparecer junto con otros trastornos. Esto significa que varios trastornos de salud mental podrían surgir de la misma causa.

                                                                                                                                        Otros trastornos comunes que pueden ocurrir junto con el trastorno de identidad disociativo incluyen:

                                                                                                                                          Diagnosi

                                                                                                                                          Se necesita tiempo para diagnosticar el trastorno de identidad disociativo. Il diagnostico errato è comune, e i medici devono osservare i sintomi di una persona e capire altre malattie.

                                                                                                                                          Per fare una diagnosi apropiado, los médicos necesitan ver las diferentes personalidades y cómo afectan a la persona.

                                                                                                                                          Il tempo è anche un fattore importante per vedere la scala completa dei sintomi. Questo è dovuto al fatto che le persone che cercano aiuto per il disturbo dell’identità dissociativa presentano comuqnue sintomi legati ad altre malattie mentali.

                                                                                                                                          Inoltre, dato che il disturbo dell’identità dissociativa si verifica spesso insieme ad altri disturbi, i medici hanno bisogno di conoscere i sintomi di altre malattie prima di fare una diagnosi. Per questo, è possibile che in primo luogo receten terapie o farmaci per trattare queste malattie.

                                                                                                                                          Trattamento

                                                                                                                                          No hay directrices sobre cómo tratar el trastorno de identidad disociativo. I medici possono consigliare i trattamenti in modo personalizzato.

                                                                                                                                          Non esiste un farmaco specifico per il disturbo dissociativo dell’identità. I piani di trattamento trattano qualsiasi malattia che si verifica insieme al disturbo d’identità dissociativa, e possono combinare la psicoterapia con qualsiasi farmaco necessario per aiutare con i sintomi.

                                                                                                                                          Psicoterapia

                                                                                                                                          La psicoterapia, o terapia di conversazione, è il trattamento principale per le persone con disturbi di identità dissociativa. Le tecniche, come la terapia cognitiva comportamentale, possono aiutare una persona a lavorare e imparare ad accettare i fattori desencadenantes che causano cambiamenti di personalità.

                                                                                                                                          Nel trauma dell’identità dissociativa, la psicoterapia ha come obiettivo quello di aiutare a integrare l’identità di una persona e ad imparare a gestire le esperienze postraumatiche.

                                                                                                                                          Altre terapie

                                                                                                                                          La terapia dell’arte, la terapia del movimento e le técnicas de relajación possono far parte del trattamento del disturbo di identità dissociativa. Estos métodos pueden ayudar a las personas a conectar aspectos de su mente en un entorno de bajo estrés.

                                                                                                                                          Resumen

                                                                                                                                          El trauma infantil es a menudo la causa del trastorno de identidad disociativo, ahora referido como trastorno de identidad disociativo.

                                                                                                                                          Una persona crea inconsciamente altre personalità per gestire alcuni aspetti di se stessa e i suoi traumi, senza i quali non può andare avanti.

                                                                                                                                          Non esiste una cura specifica per il disturbo dissociativo dell’identità. Sin embargo, muchas personas pueden ayudar a manejar sus síntomas y trabajar para integrar sus identidades a través de la psicoterapia regolare. También pueden aliviar cualquier otro síntoma con medicamentos.

                                                                                                                                          Leggi l’articolo in inglese.

                                                                                                                                          Tradotto all’inglese da HolaDoctor.

                                                                                                                                          Edición en español por Stella Miranda el 26 de agosto de 2021.

                                                                                                                                          Versión original en inglés actualizada el 14 de julio de 2020.

                                                                                                                                          Última revisione medica in lingua inglese realizzata il 14 luglio 2020.
                                                                                                                                          Postumi di una sbornia: Prevenzione, cura e miti

                                                                                                                                          Ti stai dirigendo verso la grande festa di Natale e stai pianificando di divertirti, forse con qualche drink, un po’ di birra, un po’ di vino o qualcosa di più forte. Se è Capodanno o un’altra festa, forse ci sarà anche dello champagne.

                                                                                                                                          Festeggiare va bene, ma non esagerare. E soprattutto, l’importante è non guidare dopo aver bevuto alcolici.

                                                                                                                                          Sfortunatamente, molte persone esagerano e si svegliano il giorno dopo con una frattura mal di testa e un mal di stomaco.

                                                                                                                                          C’è una cura per l hangover? In questo articolo, un professore di psichiatria presso l’Università del North Carolina, che si specializza nel trattamento di alcol correlati e ricerca fornisce alcune risposte.

                                                                                                                                          Fatti veloci sulle cure per i postumi della sbornia:

                                                                                                                                            Cosa causa una sbornia?

                                                                                                                                            Una sbornia è quando ci si sveglia con una sensazione di nausea, mal di testa, stanchezza, incapacità di concentrarsi ed eventualmente sensibilità alla luce dopo aver bevuto la sera prima.

                                                                                                                                            L’alcol, o etanolo, è una tossina, quindi non è sorprendente che provochi malessere.

                                                                                                                                            È l’etanolo che innesca una caratteristica chiave di una sbornia, cioè disidratazione. Questo perché fa sì che il bevitore urini di più. La disidratazione causa il mal di testa.

                                                                                                                                            Ma la disidratazione non è l’unico problema.

                                                                                                                                            L’etanolo irrita anche lo stomaco. Questo porta a infiammazione e impedisce al cibo digerito di muoversi attraverso l’intestino. Fa anche sì che il sistema digestivo produca più acido gastrico. Questo contribuisce alla nausea.

                                                                                                                                            Inoltre, quando il corpo elabora l’etanolo, crea un sottoprodotto, l’acetaldeide, che si accumula nel corpo. Questa è un’altra tossina che può causare effetti negativi nel corpo.

                                                                                                                                            C’è anche una teoria che una sbornia è una risposta immunitaria all’etanolo tossico.

                                                                                                                                            Una risposta immunitaria è il modo in cui il corpo risponde quando un corpo estraneo o una sostanza indesiderata entra nel corpo. È il meccanismo di difesa del corpo.

                                                                                                                                            I ricercatori hanno scoperto che, durante una sbornia, ci sono più citochine nel corpo. Le citochine sono normalmente prodotte durante una reazione immunitaria.

                                                                                                                                            Avvelenamento da alcol

                                                                                                                                            Avvelenamento da alcol è un passo avanti rispetto a una sbornia, ma mentre una sbornia di solito si verifica il giorno successivo, i sintomi di avvelenamento da alcol possono verificarsi durante la sessione di bere, così come il giorno successivo.

                                                                                                                                            L’avvelenamento da alcol può essere fatale. Se qualcuno sviene dopo aver bevuto molto, si tratta di una grave emergenza medica, e la persona dovrebbe essere portata subito in ospedale.

                                                                                                                                            Il modo in cui l’alcol o i postumi di una sbornia influiscono su una persona dipende in una certa misura dall’individuo.

                                                                                                                                            La ricerca di una cura

                                                                                                                                            Ci sono molti miti sulle cure per la sbornia, ma non è stato scientificamente provato che uno solo funzioni, secondo il Prof. Giacomo C. Garbutt, della University of North Carolina at Chapel Hill School of Medicine, NC.

                                                                                                                                            Prof. Garbutt è specializzato in alcolismo trattamento e ricerca.

                                                                                                                                            Ha detto Notizie mediche oggi:

                                                                                                                                            “La sbornia è una conseguenza negativa del consumo eccessivo di alcol, ma ce ne sono molte altre, compresi gli incidenti, che possono essere gravi, la perdita di controllo sulle emozioni come la rabbia o la tristezza, e il cattivo processo decisionale esemplificato dalla classica festa in ufficio andata male.”

                                                                                                                                            “Il messaggio più importante che vorrei sottolineare è che la gente non dovrebbe bere troppo in primo luogo.”

                                                                                                                                            Prof. Garbutt, Centro Bowles per gli studi sull’alcol, UNC

                                                                                                                                            Tuttavia, se si fa festa troppo una volta ogni tanto, assicurarsi di farlo con saggezza. Ci sono alcuni passi che puoi fare per goderti qualche drink in modo responsabile e prevenire i postumi di una sbornia.

                                                                                                                                            Consigli pratici per la sbornia

                                                                                                                                            Ecco alcuni consigli che possono aiutare a ridurre la possibilità di una sbornia.

                                                                                                                                            Mangiare cibo

                                                                                                                                            Prof. Garbutt consiglia alle persone di mangiare prima di bere.

                                                                                                                                            “Mangiare cibo è un elemento importante per ridurre il bere e ridurre il rischio di intossicazione”, dice.

                                                                                                                                            “Mangia un pasto prima di bere il tuo primo sorso di alcol, e continua ad assumere cibo man mano che la notte va avanti.”

                                                                                                                                            Il cibo, e specialmente i grassi, aiutano a rallentare l’assorbimento dell’alcol da parte del corpo. Ma per essere veramente efficace, il cibo deve essere prima nello stomaco. Se aspettate fino a quando vi sentite ubriachi o alticci per iniziare a mangiare, è già troppo tardi.

                                                                                                                                            Bere un bicchiere d’acqua

                                                                                                                                            Un altro trucco utile è quello di bere molta acqua.

                                                                                                                                            Prof. Garbutt suggerisce che dopo aver finito un drink con alcol, si dovrebbe bere un bicchiere d’acqua prima del prossimo giro.

                                                                                                                                            Questo diluirà la concentrazione di alcol nel sangue e aiuterà a prevenire la disidratazione.

                                                                                                                                            Ibuprofene

                                                                                                                                            Se si finisce con i postumi di una sbornia, ci sono cose che si possono fare per aiutare il recupero.

                                                                                                                                            Prendere due ibuprofene appena prima di andare a letto e poi di nuovo al risveglio aiuterà a ridurre il dolore del mal di testa.

                                                                                                                                            L’aspirina non è raccomandata, perché l’alcol può aggravare la gastrite e l’aspirina può aumentare il rischio di erosione gastrica e sanguinamento.

                                                                                                                                            “Metti le due cose insieme e ci potrebbe essere un aumento del rischio di emorragie gastrointestinali”, Prof. Garbutt dice.

                                                                                                                                            Dovresti anche evitare l’acetaminofene, il principio attivo del Tylenol. In alcune persone, prendere questo farmaco mentre l’alcol è nel loro sistema può causare gravi danni al fegato.

                                                                                                                                            Reidratazione

                                                                                                                                            La reidratazione è molto importante. Prof. Garbutt suggerisce che bere una bevanda di sport, quale il Gatorade, contribuirà sia a reidratarvi che a sostituire il sale ed altri elettroliti persi con la minzione aumentata che risulta dal bere l’alcool.

                                                                                                                                            Miti sulla cura della sbornia

                                                                                                                                            Che dire di quelle “cure” per la sbornia di cui tutti abbiamo sentito parlare?

                                                                                                                                            Prof. Garbutt dà le sue opinioni:

                                                                                                                                            Bere caffè: Questo non aiuta. La caffeina può aiutarti a sentirti più vigile, ma non combatterà gli altri sintomi. Non vi permetterà di guidare.

                                                                                                                                            “Il pelo del cane:” Bere un altro giro di qualsiasi cosa abbia causato la sbornia ritarderà solo il recupero.

                                                                                                                                            Un pasto “del mattino dopo: Mangiare una grande e grassa colazione a base di uova e pancetta, o qualsiasi altro leggendario pasto “del mattino dopo” potrebbe averti aiutato un po’ se l’avessi mangiato prima di iniziare a bere.

                                                                                                                                            Quindi, quando si tratta di sbornie, il messaggio è chiaro.

                                                                                                                                            Non c’è una cura per i postumi di una sbornia, ma ci sono modi per prevenirli, in modo che la tua divertente serata fuori non si trasformi in una miserabile mattina dopo.

                                                                                                                                            Prof. Il consiglio di Garbutt è semplice: Bevi responsabilmente e non esagerare.
                                                                                                                                            Bunavail: Dosaggio, effetti collaterali, usi e altro

                                                                                                                                            Dipendenza: Fattori di rischio per i disturbi da dipendenza

                                                                                                                                            Comportamento malsano comune tra gli studenti universitari

                                                                                                                                            Dipendenza da oppioidi – Diacetilmorfina migliore e più economica del metadone

                                                                                                                                            Bere può renderti un miglior parlante di lingue straniere?

                                                                                                                                            La legalizzazione può significare più cannabis e meno alcol nei college

                                                                                                                                            Due nuovi studi esaminano gli effetti della legalizzazione della cannabis sulle abitudini ricreative degli studenti universitari; essi rivelano che l’aumento dell’uso di cannabis può portare a una riduzione del binge drinking.

                                                                                                                                            A partire da gennaio 2020, 33 stati degli Stati Uniti hanno legalizzato l’uso della cannabis per scopi medici, mentre 11 e Washington, D.C. permettono un certo uso ricreativo tra gli adulti dai 21 anni in su.

                                                                                                                                            Due recenti studi della Oregon State University, a Corvallis, esplorano le abitudini in evoluzione degli studenti universitari che vivono in stati con uso ricreativo legalizzato.

                                                                                                                                            Uno studio scopre che, in questi stati, gli studenti universitari fumano sempre più cannabis, mentre l’altro esplora l’impatto di questo maggiore consumo su quello di altre popolari sostanze ricreative.

                                                                                                                                            Il primo studio è stato riassunto in Dipendenza e il secondo in Comportamenti di dipendenza.

                                                                                                                                            Come la legalizzazione influenza il consumo di cannabis 

                                                                                                                                            Il Dipendenza Lo studio è stato condotto da Harold Bae, Ph.D., del College of Public Health and Human Sciences dell’OSU, e David Kerr, Ph.D., del College of Liberal Arts.

                                                                                                                                            E’ il primo studio che esamina gli effetti della legalizzazione ricreativa in più stati, prendendo i dati da più di 850.000 studenti che hanno auto-riferito il loro uso di cannabis due volte l’anno come parte del Valutazione della salute del college nazionale (NCHA) sondaggio.

                                                                                                                                            I ricercatori hanno analizzato i dati dei sondaggi degli studenti di età compresa tra i 18 e i 26 anni che avevano frequentato il college in uno dei sette stati che avevano legalizzato l’uso ricreativo entro il 2018 o nei 41 stati che non lo avevano fatto.

                                                                                                                                            L’analisi ha incluso le risposte degli studenti di 135 college negli stati con legalizzazione e 454 college negli stati senza. Gli studenti avevano fornito risposte tra il 2008 e il 2018.

                                                                                                                                            Non sorprende che il team abbia scoperto che il consumo di cannabis è aumentato dopo la legalizzazione. In questi stati, gli studenti avevano il 18% in più di probabilità di aver usato cannabis negli ultimi 30 giorni rispetto agli studenti degli stati in cui la droga era ancora illegale.

                                                                                                                                            Gli studenti negli stati con legalizzazione della cannabis avevano anche il 17% in più di probabilità di essere consumatori frequenti, che gli autori definiscono come consumatori 20 o più volte negli ultimi 30 giorni. “E’ facile guardare i risultati”, dice Kerr, “e pensare, ‘Sì, certo che i tassi aumenterebbero.Ma abbiamo bisogno di quantificare gli effetti che questi cambiamenti politici stanno avendo.”

                                                                                                                                            Avendo incluso i dati di un decennio, i ricercatori hanno avuto l’opportunità di identificare le tendenze a lungo termine.

                                                                                                                                            I dati hanno rivelato che dopo 6 anni di legalizzazione, gli studenti avevano il 46% di probabilità in più di aver fatto uso di cannabis rispetto agli studenti che vivevano negli stati senza legalizzazione.

                                                                                                                                            Secondo il Centro di Ricerca Pew, solo il 32% delle persone negli Stati Uniti.S. dicono che la cannabis dovrebbe essere legale solo per uso medico, e l’8% crede che dovrebbe essere completamente illegale. Dal 2012 al 2018, il suo uso è salito dal 21-34% negli stati con legalizzazione ricreativa e dal 14-17% negli altri stati.

                                                                                                                                            Scavando più profondamente nei loro dati, il team dietro il Dipendenza Lo studio ha trovato che l’aumento dell’uso di cannabis era più pronunciato negli studenti di età compresa tra 21 e 26 anni, nelle donne e tra gli studenti che vivono fuori dal campus.

                                                                                                                                            L’effetto su altre sostanze

                                                                                                                                            Usando lo stesso set di dati del primo studio, Ph.D. I candidati Zoe Alley, Bae e Kerr hanno analizzato gli effetti dell’aumento del consumo di cannabis su quello di altre sostanze ricreative popolari tra gli studenti universitari.

                                                                                                                                            Per il sondaggio NCHA, gli studenti hanno anche segnalato l’uso di nicotina, il binge drinking, l’uso di droghe illegali e l’abuso di stimolanti, sedativi e oppioidi su prescrizione. Gli autori dello studio hanno scoperto che l’aumento del consumo di cannabis ha avuto solo un impatto minore sugli altri consumi, con due eccezioni: l’abuso di alcol e sedativi.

                                                                                                                                            Negli stati che hanno legalizzato l’uso ricreativo, il team ha osservato una maggiore riduzione del binge drinking tra gli studenti dai 21 anni in su, rispetto agli studenti di età simile degli altri stati. Tuttavia, negli stati con legalizzazione, hanno visto un aumento dell’abuso di sedativi tra gli studenti più giovani di 21 anni.

                                                                                                                                            I risultati presi insieme

                                                                                                                                            I due studi mirano entrambi a fornire un primo sguardo all’effetto della legalizzazione della cannabis sulle abitudini degli studenti universitari. Mentre ulteriori indagini seguiranno senza dubbio, questa ricerca offre un primo assaggio di cosa aspettarsi man mano che più stati, e forse il governo federale, perseguono la legalizzazione.

                                                                                                                                            Contiene almeno una sorpresa: “Per [la cannabis], abbiamo visto aumenti specifici dello stato che sono andati oltre gli aumenti a livello nazionale”, dice Kerr, “mentre il binge drinking è stato il contrario: una maggiore diminuzione nel contesto delle diminuzioni a livello nazionale.”
                                                                                                                                            La scoperta del bloccante della dipendenza da eroina e morfina

                                                                                                                                            I tassi di mortalità legati all’alcol sono in aumento in quasi tutti i gruppi di età

                                                                                                                                            Probuphine: Effetti collaterali, interazioni, dosaggio e altro

                                                                                                                                            Il 'peso della malattia' in coloro che recuperano dalla dipendenza

                                                                                                                                            Una recente ricerca mostra che più di un terzo delle persone che si stanno riprendendo dalla dipendenza continuano ad avere malattie fisiche croniche.

                                                                                                                                            L’uso eccessivo di alcol e droghe può portare a problemi di salute mentale e fisica, alcuni dei quali ansia, depressione, diabete, malattia del fegato e malattia di cuore.

                                                                                                                                            Molte di queste condizioni possono migliorare dopo il recupero, ma alcune possono persistere e diminuire la qualità della vita.

                                                                                                                                            Uno studio condotto presso il Massachusetts General Hospital Recovery Research Institute di Boston ha analizzato l’impatto del recupero sulle condizioni mediche che sono causate o aggravate dall’abuso di alcol e droga.

                                                                                                                                            I ricercatori pubblicato le loro scoperte nel Giornale di medicina delle dipendenze, in un documento intitolato “Onere medico della malattia tra gli individui in recupero da problemi di alcol e altre droghe negli Stati Uniti.”

                                                                                                                                            “Il prodigioso impatto psicologico, sociale e interpersonale dell’uso eccessivo e cronico di alcol e altre droghe è ben caratterizzato”, ha detto David Eddie, Ph.D., un ricercatore e autore principale dello studio.

                                                                                                                                            Ha continuato: “Meno apprezzato è l’onere della malattia fisica, soprattutto tra coloro che hanno risolto con successo un significativo problema di uso di sostanze.”

                                                                                                                                            Statistiche sull’abuso di sostanze

                                                                                                                                            Secondo il National Survey on Drug Use and Health, nel 2016, più di 20 milioni persone di 12 anni o più avevano un disturbo da uso di sostanze legate all’alcol o alle droghe illecite durante l’anno precedente.

                                                                                                                                            Di queste persone, circa 15 milioni erano dipendenti dall’alcol, e più di 7 milioni avevano un disturbo da uso di droghe illecite.

                                                                                                                                            La stessa indagine ha rivelato che circa 21 milioni di persone negli Stati Uniti.S. dai 12 anni in su ha avuto bisogno di un trattamento per l’uso di sostanze dipendenza, compresi quasi 4 milioni di individui che hanno ricevuto qualsiasi trattamento per il problema e circa 2 milioni che hanno ricevuto il trattamento in una struttura specializzata.

                                                                                                                                            Il National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism stima che circa 88,000 persone muoiono per cause legate all’alcol ogni anno, rendendo l’alcol la terza causa di morte prevenibile negli Stati Uniti.S.

                                                                                                                                            Nel 2017, oltre 70,200 persone nel paese sono morte per overdose, secondo il National Institute on Drug Abuse.

                                                                                                                                            Gli effetti della dipendenza dopo il recupero

                                                                                                                                            I ricercatori dell’attuale studio hanno attinto al 2017 National Recovery Survey dati e sviluppato un campione di più di 2.000 adulti in U.S. che si stavano riprendendo da una dipendenza da uso di sostanze.

                                                                                                                                            Di questo gruppo, il 37% aveva ricevuto una diagnosi di uno o più dei seguenti problemi di salute: malattia del fegato, tubercolosi, HIV o altro infezioni trasmesse sessualmente, cancro, epatite C, malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD), malattie cardiache e diabete.

                                                                                                                                            Se una persona non riceve un trattamento, tutte queste condizioni possono diminuire significativamente la qualità della vita e ridurre l’aspettativa di vita di un individuo.

                                                                                                                                            Lo studio ha trovato che l’epatite C, BPCO, malattie cardiache e diabete si è verificato più frequentemente tra le persone in recupero, rispetto alla popolazione generale.

                                                                                                                                            Il tipo di sostanza associata alla dipendenza influenzava la prevalenza della malattia:

                                                                                                                                              Per i ricercatori, l’associazione tra droghe iniettate e un aumentato rischio di epatite C o HIV era intuitiva, ma altri risultati erano meno così.

                                                                                                                                              “Per esempio, coloro che citano la cannabis come loro sostanza primaria non hanno avuto tassi più bassi di malattie del fegato legate all’alcol rispetto ai partecipanti che hanno usato principalmente l’alcol. Può essere che questi individui abbiano avuto storie precedenti di pesante coinvolgimento nell’alcol”, nota Eddie.

                                                                                                                                              Il rischio di avere due o più malattie fisiche croniche è aumentato del 4-7 per cento, a seconda di fattori come l’uso di una sostanza aggiuntiva 10 o più volte, l’età più avanzata allo sviluppo della malattia e il recupero dalla dipendenza più tardi nella vita.

                                                                                                                                              Sul lato opposto, l’età più giovane, la stabilità sociale e le risorse economiche erano associate a poche o nessuna malattia fisica. Se una persona era femmina o ispanica o aveva un reddito familiare superiore a 50.000 dollari, aveva un rischio minore di malattia fisica.

                                                                                                                                              “La misura in cui queste malattie e condizioni di salute continuano a persistere per i milioni di americani che raggiungono il recupero rimane da chiarire, ma questo studio evidenzia il fatto che questi impatti negativi possono continuare a influenzare la qualità della vita, anche quando le persone raggiungono il recupero della dipendenza.”

                                                                                                                                              David Eddie, Ph.D.

                                                                                                                                              Eddie, uno psicologo clinico del Massachusetts General Hospital e un istruttore di psicologia alla Harvard Medical School, ritiene che esplorare i complessi legami tra abuso di sostanze e malattie fisiche richiederà più ricerca.

                                                                                                                                              Egli nota che l’industria della salute ha bisogno di trovare metodi e strategie migliori per aiutare gli individui con disturbi da abuso di sostanze e ridurre il rischio di malattia.
                                                                                                                                              Studio OMS: L’alcol è il killer internazionale numero uno, l’AIDS il secondo

                                                                                                                                              Bere alcol e benefici

                                                                                                                                              Lascia un commento