Come le bevande energetiche influenzano il tuo corpo in 24 ore

L’anno scorso, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha salutato le bevande energetiche come un “pericolo per la salute pubblica,” dopo aver trovato il consumo di tali bevande è in aumento. Ora, un’infografica creata dal sito web Personalise.co.uk sostiene di mostrare esattamente cosa succede al corpo nelle 24 ore dopo il consumo di una bevanda energetica.

Creato utilizzando le informazioni da fonti tra cui il servizio sanitario nazionale del Regno Unito (NHS), la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti e produttore di bevande energetiche Red Bull, l’infografica segue un altro che è andato virale all’inizio di questo mese, rivelando come la Coca-Cola colpisce il corpo entro 1 ora di berlo.

Questa nuova infografica, tuttavia, dettaglia ciò che una bevanda energetica – vale a dire, una lattina di Red Bull – fa al corpo in un periodo di 24 ore.

Le bevande energetiche sono commercializzate come bevande che aumentano le prestazioni mentali e fisiche. La caffeina è lo stimolante più comune in queste bevande, ma alcune marche contengono altri stimolanti a base vegetale, come il guaranà e ginseng.

Secondo la Substance Abuse and Mental Health Services Administration (SAMHSA), la quantità di caffeina in una lattina o bottiglia di energy drink può variare da 80 mg a oltre 500 mg. Per confronto, una tazza da 5 once di caffè contiene circa 100 mg di caffeina.

Come la soda, le bevande energetiche sono anche ad alto contenuto di zucchero. Una lattina da 250 ml di Red Bull, per esempio, contiene circa 27.5 g di zucchero.

Numerosi studi hanno suggerito che le bevande energetiche possono avere implicazioni negative per la salute. Uno studio del 2013 riportato da Notizie mediche oggi, per esempio, hanno trovato bevande energetiche alterano la funzione cardiaca degli adulti sani, mentre un altro studio ha collegato il consumo di bevande energetiche ad altri comportamenti malsani, come il fumo.

Ma cosa fanno esattamente le bevande energetiche al corpo dopo che le abbiamo consumate?

Crolli di zucchero, crolli energetici e astinenza da caffeina

Secondo l’infografica, la caffeina entra nel flusso sanguigno entro 10 minuti dal consumo di una bevanda energetica, innescando un aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna

Nei successivi 15-45 minuti, i livelli di caffeina nel flusso sanguigno raggiungono il picco. Come risultato, un individuo si sentirà più vigile e sperimenterà una migliore concentrazione.

La caffeina è una droga astuta che blocca temporaneamente i percorsi dell’adenosina [una sostanza chimica coinvolta nel modo in cui ci sentiamo stanchi], dandoti una spinta mentre permette alle molecole del “sentirsi bene” nel cervello – come la dopamina – di essere rilasciate più facilmente. Ti senti più vigile e ti senti meglio con te stesso”, il comunicatore scientifico e ricercatore alimentare Dr. Stuart Farrimond ha detto Il Daily Mail.

Tutta la caffeina viene assorbita entro 30-50 minuti dal consumo di una bevanda energetica, secondo l’infografica, e il fegato risponde a questo assorbendo più zucchero nel flusso sanguigno.

Questa infografica mostra cosa succede al corpo dopo aver consumato una lattina di energy drink.
Credito immagine: Personalize.co.uk

Entro un’ora, gli effetti della caffeina cominceranno a diminuire e potrebbe verificarsi un crollo degli zuccheri. I livelli di energia inizieranno a sentirsi bassi e stanchezza si instaurerà.

Ci vorranno circa 5-6 ore perché il corpo raggiunga una riduzione del 50% della quantità di caffeina nel flusso sanguigno – nota come “emivita” – ed è probabile che ci voglia il doppio di questo tempo per le donne che assumono controllo delle nascite pillole. Il corpo impiega in media 12 ore per eliminare completamente la caffeina dal flusso sanguigno, anche se questo dipende da fattori individuali.

“La gravidanza, i danni al fegato e altri farmaci possono anche rallentare la velocità con cui la caffeina viene eliminata dal corpo”, dice il dott. Farrimond ha detto Il Daily Mail. “È importante notare che i bambini e gli adolescenti hanno un’emivita significativamente più lunga, il che significa che la caffeina rimarrà nel loro flusso sanguigno più a lungo e a livelli più alti rispetto agli adulti. Ecco perché le bevande con caffeina possono causare problemi comportamentali e ansia problemi nei bambini.”

L’astinenza da caffeina può verificarsi 12-24 ore dopo il consumo

L’infografica sostiene che gli individui che consumano regolarmente bevande energetiche possono sperimentare l’astinenza da caffeina nelle 12-24 ore dopo il consumo, che include sintomi come mal di testa, irritabilità e costipazione.

Dr. Farrimond ha spiegato che i sintomi di astinenza possono durare fino a 9 giorni e la gravità dipende dalla quantità di caffeina consumata.

Per i consumatori abituali di bevande energetiche, ci vogliono circa 7-12 giorni perché il corpo si adatti a un’assunzione regolare di caffeina, secondo l’infografica. è improbabile che un individuo sperimenti una spinta dalle bevande una volta che il suo corpo si abitua ad esse.

Mentre le informazioni fornite in questa infografica non sono nuove, aiutano a far luce sul perché così tanti studi hanno citato le implicazioni per la salute delle bevande energetiche.

Ancora, il consumo della bevanda di energia sta aumentando, negli Stati Uniti, le vendite delle bevande hanno aumentato da 60% fra 2008 e 2012.

Le bevande energetiche sono particolarmente popolari tra i bambini e gli adolescenti. L’anno scorso, Notizie mediche oggi ha riferito di uno studio del Centers for Disease Control and Prevention (CDC), che ha scoperto che Il 73% dei bambini consuma caffeina quotidianamente – molti dei quali provengono da bevande energetiche e caffè.

Lascia un commento