Consigli sulla dieta per la gestione della spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante (AS) è una condizione infiammatoria cronica e un tipo di artrite. Di solito causa dolore, rigidità e mobilità ridotta nella colonna vertebrale. Può colpire anche altre articolazioni. Alcune persone possono trovare sollievo dai sintomi apportando modifiche alla dieta, anche se le prove sono limitate.

Attualmente non esiste una cura per spondilite anchilosante. Tuttavia, ottenere una diagnosi precoce e utilizzare tecniche di gestione adeguate può aiutare una persona a far fronte ai sintomi e ridurre il rischio di complicazioni.

Uno revisione 2018 consiglia che solo prove molto limitate supportano un collegamento tra dieta e AS. Molti degli studi erano troppo piccoli e inaffidabili per confermare qualsiasi conclusione.

Tuttavia, le persone con AS possono provare a usare la dieta insieme ai trattamenti convenzionali per ridurre i sintomi. A meno che una persona non abbia intolleranze o allergie alimentari, questi cambiamenti dietetici dovrebbero essere sicuri da provare.

Questo articolo discute come le scelte alimentari possono avere un impatto AS, quali alimenti mangiare ed evitare, e le complicazioni che questa condizione può innescare.

AS e la dieta

Anche se non esiste una dieta specifica per le persone con AS, il consumo di alcuni alimenti può aiutare le persone a gestire i sintomi della condizione.

Diversi alimenti possono influenzare il peso corporeo, per esempio, e potrebbero anche giocare un ruolo in infiammazione.

Le sezioni seguenti coprono il ruolo della dieta nell’AS in modo più dettagliato.

AS e gestione del peso

Il Associazione Spondilite d’America osserva che mantenere un peso moderato è importante per le persone con AS, poiché il peso in eccesso mette sotto stress le ossa e le articolazioni del corpo. Questo può peggiorare i sintomi.

Dieta e infiammazione

Adottare una dieta antinfiammatoria può aiutare a ridurre l’infiammazione nel corpo. Gli alimenti in questo tipo di dieta sono simili a quelli del Dieta mediterranea.

Il Fondazione per l’artrite raccomanda che le persone con artrite reumatoide (RA) seguire una dieta antinfiammatoria. Questi alimenti possono anche beneficiare quelli con AS, che è una condizione infiammatoria simile.

Alimenti per ridurre l’infiammazione in quelli con AS

I seguenti alimenti possono aiutare a ridurre l’infiammazione.

acidi grassi omega-3

A revisione 2017 indica che una dieta ricca di questi grassi essenziali ha un effetto positivo consistente ma modesto sull’infiammazione articolare associata all’AR.

I seguenti alimenti sono buone fonti di omega 3 acidi grassi:

    A 2020 revisione nota che sono necessarie ulteriori ricerche per confermare quanto siano efficaci gli acidi grassi omega-3 per ridurre l’infiammazione nelle persone con AS. Tuttavia, gli autori notano che gli studi più vecchi, come un piccolo sperimentazione clinica nel 2006, ha scoperto che alte dosi di integrazione di acidi grassi omega-3 possono diminuire l’attività della malattia di AS.

    Cereali integrali

    Grani interi sono ricchi di fibre e nutrienti. Esempi di cereali integrali sono:

      Secondo un Meta-analisi del 2018, grani interi possono anche aiutare a ridurre l’infiammazione in tutto il corpo.

      Tuttavia, alcune persone possono trovare che i cereali contenenti glutine – come l’orzo, il grano e la segale – scatenano i loro sintomi di AS.

      Erbe e spezie antinfiammatorie

      Alcune erbe e spezie possono anche essere anti-infiammatori, tra cui:

        Altri alimenti benefici

        Mangiare molta frutta e verdura, insieme a cibi contenenti calcio e vitamina D, può giovare a coloro che sono affetti da AS.

        Frutta e verdura

        Mangiare una varietà di frutta e verdura ogni giorno assicura un elevato apporto di molti dei vitamine e minerali necessari per la salute generale. Questi alimenti tendono anche ad essere a basso contenuto di calorie e ad alto contenuto di fibre.

        Il Società nazionale di spondiloartrite assiale (NASS) del Regno Unito raccomanda di mangiare frutta e verdura di diversi colori. Questi contengono una vasta gamma di antiossidante composti che aiutano a proteggere dalle malattie.

        Alimenti ricchi di calcio

        L’AS indebolisce le ossa, ecco perché gli alimenti ricchi di calcio sono così importanti. Calcio è essenziale per migliorare forza delle ossa.

        Fonti di cibo ad alto contenuto di calcio includono:

          Vitamina D

          Vitamina D permette al corpo di assorbire il calcio ed è un altro nutriente vitale per la salute delle ossa.

          Uno revisione 2015 riferisce che più alti livelli di vitamina D sono associati ad un minor rischio di sviluppare AS. Inoltre, le persone con livelli più alti di vitamina D hanno meno probabilità di avere sintomi legati alla condizione.

          Il corpo ottiene la vitamina D dall’esposizione al sole e da alimenti come:

            Cibi e diete da evitare

            Gli alimenti che innescano l’infiammazione possono peggiorare i sintomi AS. Questi alimenti includono:

            Zucchero

            Secondo uno Revisione sistematica del 2018, lo zucchero aggiunto e i cibi raffinati possono portare all’infiammazione del corpo.

            Di conseguenza, quelli con AS può desiderare di ridurre la quantità di alimenti e bevande zuccherate che consumano, tra cui:

              Sale e cibi ad alto contenuto di sodio

              Nel 2014, ricercatori trovato una connessione tra l’assunzione di sale alto e la produzione di una cellula infiammatoria che ha legami con le condizioni autoimmuni, come AS.

              Anche se una dieta a basso contenuto di sodio non può invertire l’AS, ridurre l’assunzione di sale è una buona idea per aiutare a gestire la condizione.

              Carne rossa

              Carne rossa contiene alcuni composti che possono aggravare l’infiammazione.

              Mangiare meno o niente carne rossa può aiutare a ridurre i sintomi dell’AS.

              Gli alimenti ad alto contenuto di grassi

              Il Fondazione per l’artrite raccomanda di limitare i tipi di grasso che causano infiammazione, compresi i grassi saturi e gli acidi grassi omega-6.

              Gli alimenti che contengono grassi saturi includono:

                Un consumo eccessivo di acidi grassi omega-6 può innescare la produzione di sostanze chimiche pro-infiammatorie.

                Gli alimenti che contengono acidi grassi omega-6 includono:

                  Le persone dovrebbero cercare di evitare i grassi trans, che possono essere presenti negli alimenti trasformati.

                  Produttori hanno ora graduale grassi trans fuori dal cibo a causa di regolamenti dal La Food and Drug Administration (FDA). Tuttavia, i produttori sono autorizzati a mantenere una piccola quantità di grassi trans negli alimenti trasformati, purché sia meno di 0.5 grammi (g) per porzione. Se c’è meno di 0.5 g di grassi trans nel prodotto, l’etichetta nutrizionale può indicare 0 g di grassi trans.

                  Grano e glutine

                  Cereali contenenti glutine – come grano, segale e orzo – possono contribuire infiammazione in alcune persone.

                  Una dieta senza glutine è utile per alcuni individui con RA, e può anche beneficiare quelli con AS.

                  Alcool

                  Le persone con AS dovrebbero cercare di limitare l’assunzione di alcol o evitarlo completamente.

                  L’uso pesante di alcol può influenzare la densità minerale ossea e aumentare il rischio di osteoporosi. L’alcol può anche interagire con i farmaci AS e ridurre l’assorbimento dei nutrienti.

                  Dieta e problemi gastrointestinali legati all’AS

                  AS ha legami alle malattie infiammatorie intestinali (IBD), come malattia di Crohn e colite ulcerosa.

                  Fare alcuni cambiamenti nella dieta può migliorare i sintomi di queste condizioni.

                  Alcune raccomandazioni per le persone con IBD includere:

                    Anche l’adozione di una dieta antinfiammatoria può aiutare alleviano i sintomi di IBD.

                    Imparare quali alimenti mangiare durante un flare-up della malattia di Crohn.

                    Integratori antinfiammatori

                    La confezione di alcuni integratori alimentari può suggerire che potrebbero aiutare le persone con AS. Tuttavia, alcuni integratori sono di scarsa qualità, e il corpo potrebbe non assorbirli facilmente. Altri possono non avere gli effetti che dicono.

                    Alcuni degli integratori che i produttori suggeriscono per l’AS non dimostrano benefici provati per la condizione.

                    Tuttavia, il consumo di probiotici può essere utile per le persone con AS. Un batterio che causa la malattia chiamato Klebsiella può giocare un ruolo nello sviluppo della condizione ed è presente nella flora intestinale di quelli con AS.

                    Probiotici può alterare la microflora intestinale per contribuire a ridurre la suscettibilità di una persona all’AS.

                    Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche sugli esseri umani per confermare i benefici dei probiotici sull’AS.

                    Rischi

                    Di solito è sicuro fare cambiamenti nella dieta per gestire i sintomi dell’AS, specialmente quando una persona lo fa insieme all’assunzione di farmaci o altri trattamenti che un medico ha raccomandato.

                    Tuttavia, le diete a basso contenuto calorico, a basso contenuto di grassi e di proteine possono non fornire abbastanza nutrienti per sostenere il sistema immunitario delle persone con AS.

                    Per garantire un adeguato apporto di nutrienti, è importante discutere in anticipo con un medico e un dietologo qualsiasi cambiamento nella dieta. Alcuni alimenti e integratori possono interagire con i farmaci.

                    Ricerca non indica che la gestione dell’AS attraverso la dieta sia efficace.

                    Gli alimenti che scatenano il dolore e altri sintomi dell’AS variano da persona a persona. Tenere un diario alimentare per un mese può aiutare una persona a individuare gli alimenti che sembrano peggiorare i sintomi.

                    Trattamenti medici

                    Ci sono diversi trattamenti diversi dalla dieta per la spondilite anchilosante.

                    Terapia fisica

                    Mantenersi attivi e fare regolarmente esercizio fisico può aiutare a prevenire che la colonna vertebrale diventi rigida e dolorosa. Secondo il Associazione Spondilite d’America, le persone con spondilite anchilosante possono beneficiare di quattro tipi principali di esercizio:

                      Una routine di allenamento che coinvolge ciascuno di questi tipi di esercizi può aiutare ad alleviare i sintomi.

                      FANS

                      Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono il più comunemente utilizzato tipo di farmaco per trattare il dolore e la rigidità che viene da AS. I FANS alleviano il dolore e riducono l’infiammazione nel corpo.

                      Esempi di FANS includono:

                        Le alte dosi che le persone possono richiedere per trattare l’AS possono portare a significativi effetti collaterali, tra cui:

                          Le persone dovrebbero sempre parlare con un medico prima di provare un nuovo trattamento.

                          Altri trattamenti

                          Altre opzioni di trattamento per la spondilite anchilosante includono:

                            Domande frequenti

                            Di seguito sono riportate alcune domande frequenti sulla spondilite anchilosante e la dieta:

                            Una dieta vegana può aiutare a ridurre l’infiammazione?

                            Le diete a base vegetale possono influenzare processi infiammatori e quindi può essere utile per ridurre l’infiammazione.

                            Uno Studio 2022 esaminato le persone con lupus eritematoso sistemico, un tipo di malattia infiammatoria cronica autoimmune.

                            Coloro che hanno incorporato più cibi a base vegetale e limitato gli alimenti trasformati e i prodotti animali hanno riportato miglioramenti nei loro sintomi di malattia, tra cui:

                              Gli autori di un 2019 revisione suggeriscono che le persone che mangiano una dieta vegetariana o vegana tendono a perdere peso più che con altri tipi di dieta, il che potrebbe influenzare l’infiammazione.

                              Può una dieta paleo aiutare a ridurre l’infiammazione?

                              La paleo, o paleolitica, dieta è basata sui modelli alimentari degli antenati umani del Paleolitico da circa 2.da 6 milioni a 10.000 anni fa. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare i benefici per la salute di questa dieta.

                              C’è qualche prova da un 2019 meta-analisi che suggerisce che la dieta paleolitica può aiutare nella gestione:

                                Può un amido basso aiutano a ridurre l’infiammazione?

                                Alcune persone sostengono che una dieta a basso contenuto di amido può beneficiare le persone con AS. La teoria va che alcuni tipi di batteri intestinali possono innescare la condizione, e l’amido alimenta questi batteri.

                                Le prove a sostegno di una dieta a basso contenuto di amido sono aneddotiche, il che significa che anche se può funzionare per alcune persone, NASS non può approvare la dieta a causa della mancanza di una solida ricerca.

                                Una persona può parlare con un operatore sanitario se vuole provare una dieta a basso contenuto di amido per aiutare con i suoi sintomi di AS.

                                Riassunto

                                Mentre la gestione dell’AS con la sola dieta non è consigliabile, alcune persone possono scoprire che alcuni alimenti scatenano i sintomi dell’AS, e può aiutare a evitarli.

                                Non ci sono anche prove che suggeriscano un danno se le persone fanno cambiamenti nella dieta, a meno che non abbiano intolleranze o allergie alimentari. Pertanto, le persone possono apportare modifiche alla loro dieta per vedere se alcuni alimenti aiutano ad alleviare i loro sintomi.

                                Tuttavia, dovrebbero parlare con un medico prima di farlo per assicurarsi di consumare abbastanza nutrienti e calorie per sostenere il loro sistema immunitario e promuovere la loro salute generale.

                                Lascia un commento