Depressione dopo l’aborto: Capire e affrontare

Non tutti possono sperimentare la depressione dopo l’aborto o l’interruzione di gravidanza. In alcuni casi, la depressione può verificarsi, sia che una persona abbia pianificato la procedura o no. Tuttavia, la depressione in coloro che hanno avuto un aborto non è più comune che in coloro che non hanno avuto un’interruzione di gravidanza.

Negli Stati Uniti, circa la metà di tutte le gravidanze non sono pianificate, che è uno dei motivi per scegliere un’interruzione di gravidanza. Tuttavia, le ragioni per non voler continuare una gravidanza variano. Possono includere fattori sociali, finanziari, psicologici o di relazione.

In alcuni casi, una ragione può essere semplicemente il bisogno di una persona di limitare i figli che ha. Questo può essere a causa di vincoli ambientali sulla loro capacità di crescere i figli o semplicemente ciò che la persona colpita crede sia meglio per loro. Ogni caso individuale è unico.

Proprio come le ragioni per avere un aborto sono diverse, così può essere la risposta emotiva della persona alla procedura. Questo può variare da sollievo, calma e felicità a tristezza, dolore, perdita e rimpianto, a seconda della situazione dell’individuo.

Se i sentimenti negativi sono gravi e persistenti, potrebbero essere un segno di depressione.

Quali sono i sintomi della depressione?

La depressione è una condizione di salute mentale e un disturbo dell’umore.

Persone con depressione possono coinvolgere questi segni e sintomi:

    Ci possono essere anche sentimenti di colpa e bassa autostima.

    La depressione può rendere difficile lavorare o svolgere le faccende quotidiane. Le complicazioni possono includere la rottura della relazione e la perdita del lavoro. Per alcune persone, possono svilupparsi sintomi psicotici.

    L’aborto può causare depressione?

    L’aborto è un argomento controverso, rendendo la ricerca scientifica sull’argomento impegnativa.

    I ricercatori non possono condurre studi randomizzati e in doppio cieco sugli effetti psicologici dell’aborto. Fare ciò comporterebbe una selezione casuale di persone che hanno abortito. Pertanto, questo tipo di ricerca sull’argomento sarebbe estremamente immorale.

    Per questo motivo, l’unica ricerca disponibile sull’argomento è osservazione.

    Con questo in mente, un Studio del 2015 ha mostrato che avere un aborto non predice necessariamente lo sviluppo di un disturbo dell’umore.

    Questo non significa che nessun individuo che ha un aborto possa sperimentare la depressione. A seconda della loro situazione, una persona può provare dolore, stress, o un senso di perdita e può sentirsi meno in grado di affrontare. Queste possono progredire verso la depressione.

    Il Associazione psicologica americana ha identificato alcune ragioni comuni che avere un aborto può portare alla depressione. Essi includono:

      Tuttavia, un altro studio del 2015 indica anche che la depressione dovuta a un aborto non è necessariamente più grave della depressione dovuta al dover portare a termine una gravidanza non pianificata.

      In un Studio del 2018, i ricercatori hanno pubblicato altri risultati che coinvolgono quasi 400.000 donne in Danimarca. I risultati hanno suggerito che, anche se le donne che hanno un aborto hanno più probabilità di usare antidepressivi, i fattori di rischio che portano a questo probabilmente derivano da cause diverse dall’interruzione della gravidanza.

      Pertanto, i ricercatori concludono che le politiche derivanti dall’idea che l’aborto danneggia la salute mentale delle donne possono provenire da risultati disinformati.

      Quali sono gli effetti emotivi dell’aborto?

      Anche se non è necessariamente vero per tutti, per alcune persone l’interruzione della gravidanza può essere un evento di vita stressante. In questi casi, è possibile sperimentare una serie di risposte psicologiche ed emotive.

      Alcuni individui possono provare sollievo per aver fatto la scelta giusta per loro e aver agito per risolvere una situazione difficile, mentre altri possono provare varie emozioni negative.

      Qualsiasi perdita della gravidanza porterà a un’interruzione del ciclo ormonale. I sentimenti negativi che si verificano dopo un’interruzione di gravidanza pianificata possono essere almeno dovuti ai cambiamenti ormonali, che sono simili a quelli che si verificano dopo una perdita di gravidanza non pianificata.

      Sentimenti negativi comuni includono:

        Inoltre, se pensieri suicidi o autolesionismo, la persona dovrebbe cercare aiuto urgente.

        Anche le credenze religiose, i problemi di relazione e lo stigma sociale possono rendere più difficile affrontare la situazione, specialmente se questi significano che la persona non ha nessuno con cui parlare di ciò che è successo.

        Tuttavia, se ci sono ulteriori problemi, come un senso di isolamento o una precedente storia di problemi di salute mentale, ci può essere una maggiore possibilità che si verifichi la depressione.

        Prevenzione del suicidio

        Se conosci qualcuno a rischio immediato di autolesionismo, suicidio o di ferire un’altra persona:

          Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri di suicidio, una hotline di prevenzione può aiutarti. La National Suicide Prevention Lifeline è disponibile 24 ore al giorno al numero 800-273-8255. Durante una crisi, le persone con problemi di udito possono usare il loro servizio di relè preferito o comporre il 711 e poi 800-273-8255.

          Clicca qui per altri link e risorse locali.

          Depressione vs. lutto

          Il dolore che segue la perdita di una persona cara può portare alla tristezza e ad altri sintomi simili a quelli della depressione. Per alcune persone, sentimenti di dolore, tristezza, perdita e rimpianto possono verificarsi dopo un’interruzione o una perdita di gravidanza.

          Se i sintomi di una persona migliorano gradualmente nel tempo, è improbabile che si tratti di depressione. Tuttavia, i sintomi che persistono o peggiorano potrebbero indicare depressione, ed è essenziale cercare aiuto medico.

          Chiunque sperimenti angoscia dopo un’interruzione di gravidanza può trovare utile cercare il sostegno della famiglia, degli amici o di un gruppo della comunità. Questo può aiutare a prevenire che i sentimenti di dolore e tristezza si sviluppino in depressione.

          Si può prevenire o trattare la depressione?

          Se la depressione si verifica dopo l’aborto, questa è una condizione trattabile.

          Il trattamento può coinvolgere:

            I fattori dello stile di vita che possono aiutare includono:

              Ridurre il rischio

              Prima di decidere l’interruzione di gravidanza, Ricerca del 2019 suggerisce che può essere consigliabile provare quanto segue:

                L’interruzione della gravidanza può anche comportare alcuni rischi fisici, allo stesso modo di qualsiasi altra procedura medica o chirurgica.

                Pertanto, è fondamentale cercare il trattamento in una struttura registrata con professionisti qualificati ed esperti per ridurre il rischio di danni.

                Domande e risposte

                Ecco alcune domande comuni sulla salute mentale e gli aborti.

                Quanto tempo ci vuole per riprendersi mentalmente da un aborto?

                Non c’è una durata prestabilita per il recupero mentale o emotivo dopo l’aborto, poiché questo dipende da ogni individuo e dalla sua situazione. Per quelle persone che sperimentano sentimenti negativi dopo aver interrotto la gravidanza, il sostegno può aiutare ad accelerare il recupero e ridurre la probabilità di depressione. Una persona può ottenere un riferimento per gruppi di sostegno o consulenza dal suo medico. Le organizzazioni nazionali che offrono supporto includono Battiti cardiaci e Clinica della speranza per le donne.

                Come influisce l’aborto sulla salute di una persona?

                Come qualsiasi procedura chirurgica, subire un aborto comporta alcuni rischi. Questi includono un aborto incompleto, infezione, sanguinamento pesante, perforazione dell’utero e altro. Anche l’uso della pillola abortiva può portare a effetti collaterali, incluso sanguinamento vaginale, bruciore, prurito o perdite vaginali, affaticamento, insonnia e ansia.

                Tuttavia, non avere un aborto può anche comportare dei rischi in alcuni casi. Uno Studio del 2015, per esempio, includeva donne che volevano avere un’interruzione di gravidanza ma non potevano. Alcune di loro hanno sperimentato una serie di conseguenze per la salute potenzialmente pericolose per la vita, come eclampsia ed emorragia.

                Sommario

                Ci sono molte ragioni per cui una persona può aver bisogno di un aborto. A seconda delle ragioni e della situazione, gli individui proveranno una serie di emozioni qualunque sia la loro decisione finale. In alcuni casi, una persona può sperimentare sentimenti negativi che progrediscono verso la depressione.

                Tuttavia, la ricerca mostra che la depressione nelle persone che hanno avuto un aborto può avere altre cause. Inoltre, non può essere più grave di coloro che portano a termine una gravidanza indesiderata o di coloro che non abortiscono. Nei casi in cui la depressione si presenta dopo un aborto, è disponibile un trattamento.

                Lascia un commento