DMT: effetti collaterali, fatti e rischi per la salute

DMT (N,N-Dimetiltriptamina) è una droga allucinogena triptamina che si verifica naturalmente in molte piante e animali. Viene anche chiamata “molecola dello spirito” a causa dell’intensa esperienza psichedelica.

Anche se meno conosciuta di altri psichedelici come l’LSD o i funghi magici, la DMT produce una breve ma intensa esperienza allucinogena visiva e uditiva.

La DMT è una sostanza controllata della Tabella I negli Stati Uniti; questo significa che è illegale produrre, comprare, possedere o distribuire la droga. La sostanza ha un alto potenziale di abuso, nessun uso medico riconosciuto e una mancanza di parametri di sicurezza accettati per l’uso della droga.

La DMT non ha un uso medico approvato negli Stati Uniti. ma può essere usato dai ricercatori sotto una registrazione di ricerca Schedule I che richiede l’approvazione sia della Drug Enforcement Administration (DEA) che della Food and Drug Administration (FDA).

Nonostante il suo status illegale, la DMT è usata in alcune cerimonie religiose e in vari ambienti per un “risveglio” o per ottenere una profonda visione spirituale.

Fatti veloci sulla DMT

Ecco alcuni punti chiave sulla DMT. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

    Fatti

    DMT è una polvere bianca cristallina che deriva da alcune piante che si trovano in Messico, Sud America e parti dell’Asia, come Psychotria viridis e Banisteriopsis caapi.

    In genere si consuma nei seguenti modi:

      La struttura chimica della radice della DMT è simile al sumatriptan, un farmaco anti-emicrania, e agisce come un agonista non selettivo sulla maggior parte o su tutti i serotonina recettori, in particolare il recettore della serotonina 5-ht2a. La serotonina è un neurotrasmettitore che ha un grande effetto sulla maggior parte delle nostre cellule cerebrali.

      Ci sono alcune prove che la DMT è prodotta anche endogenamente, in altre parole, è prodotta naturalmente nel corpo, in particolare nella ghiandola pineale nel cervello.

      Quando viene fumata, si ritiene che la dose media di DMT sia compresa tra 30 e 150 milligrammi (mg), e l’inizio dell’azione può essere sentito quasi istantaneamente. Gli effetti hanno un picco e un plateau da 3 a 5 minuti, e diminuiscono gradualmente con una durata totale dell’effetto da 30 a 45 minuti.

      Quando viene consumata come infuso, la dose è compresa tra 35 e 75 mg. Gli effetti iniziano dopo 30-45 minuti, il picco dopo 2 o 3 ore e si risolvono in 4-6 ore.

      Nomi di strada DMT

      Il DMT è indicato con una serie di termini gergali:

        Storia

        L’uso di DMT può essere fatto risalire a centinaia di anni fa ed è spesso associato a pratiche religiose o rituali. La droga è l’ingrediente attivo dell’ayahuasca, un tè tradizionale sudamericano.

        La DMT è usata illecitamente per i suoi effetti psicoattivi e allucinogeni. “Intuizione spirituale” è uno degli effetti collaterali positivi più comunemente riportati della droga.

        La stragrande maggioranza dei nuovi utenti di DMT sono già esperti nell’uso di droghe psichedeliche, e come nel caso di altri allucinogeni illegali, gli utenti spesso ottengono la droga attraverso Internet.

        Una ricerca del Global Drug Survey condotta nel 2016 ha riportato 2.24 per cento di persone hanno usato la DMT negli ultimi 12 mesi. Era tra le droghe meno usate in generale, con solo il kratom e il modafinil usati meno.

        Effetti collaterali

        L’effetto principale della DMT è psicologico, con intense allucinazioni visive e uditive, euforia e un senso alterato di spazio, corpo e tempo.

        Molti utenti descrivono esperienze profonde, che cambiano la vita, come visitare altri mondi, parlare con entità aliene conosciute come “elfi DMT” o “elfi macchina”, e spostamenti totali nella percezione di identità e realtà.

        Quando viene fumata, la DMT produce brevi ma intense allucinazioni visive e uditive che sono state descritte dagli utenti come una realtà alternativa, ultraterrena o un’esperienza vicina alla morte.

        Rispetto ad altre droghe psichedeliche, come l’LSD, la ketamina e i funghi magici, i consumatori ricreativi di DMT ritengono che abbia il più basso profilo di effetti collaterali.

        I possibili effetti collaterali della DMT includono:

          Se assunta per via orale, la DMT può causare nausea, vomito e diarrea.

          A seconda del singolo utente, l’esperienza della DMT può variare da intensamente eccitante a estremamente spaventosa. L’esperienza può essere così potente che gli utenti possono avere difficoltà a elaborare e integrare il “viaggio” nella loro vita reale.

          Gli effetti collaterali mentali possono persistere per molti giorni o settimane dopo l’ingestione della droga.

          Rischi

          DMT è strutturalmente legato al neurotrasmettitore serotonina e, a causa di questo, una condizione chiamata sindrome da serotonina è un rischio potenzialmente letale per la salute associato al suo uso. Gli individui che assumono antidepressivi sono a più alto rischio per questa complicazione.

          La sindrome da serotonina si verifica quando il corpo accumula una quantità eccessiva di serotonina. La condizione è spesso causata dall’assunzione di una combinazione di droghe diverse.

          Troppa serotonina nel corpo può portare ad una serie di sintomi, come:

            A dosi più elevate, la DMT può causare convulsioni, arresto respiratorio e coma.

            La DMT potrebbe avere gravi conseguenze negative per gli utenti con problemi psicologici preesistenti o una malattia mentale, come schizofrenia.

            A causa di dati di ricerca limitati, la DMT non è nota per causare dipendenza fisica o dipendenza, anche se i frequenti utenti ricreativi possono sviluppare un desiderio psicologico per la droga. Il National Institute on Drug Abuse (NIDA) suggerisce che, a differenza di altri allucinogeni, l’uso di DMT non sembra indurre tolleranza alla droga.

            Sebbene non sia considerata una sostanza che crea dipendenza, la DMT ha diversi rischi per la salute, può produrre allucinazioni terrificanti e può portare a dipendenza psicologica.
            Questo comune farmaco per il diabete potrebbe prevenire la ricaduta della cocaina?

            Lascia un commento