Dolore al ginocchio: 14 rimedi casalinghi

Calli: Cause, sintomi e trattamento

I calli sono un sintomo di un disturbo osseo progressivo. Appaiono come una protuberanza ossea alla base dell’articolazione dell’alluce.

Il termine tecnico per i calli è alluce valgo. Si sviluppano a causa di un problema strutturale nell’osso del piede e delle dita, di solito l’articolazione metatarso-falangea (MTP). Come risultato, i piedi non si allineano più correttamente.

L’alluce valgo di solito colpisce l’osso dell’alluce, che si inclina verso il secondo dito del piede invece che dritto.

L’alluce spinge contro l’alluce vicino. Questo fa sì che l’articolazione sporga.

I sintomi dei calli si verificano spesso negli adulti, ma anche gli adolescenti possono sperimentarli.

Potrebbero verificarsi a causa di un problema inerente alle ossa del piede. Alcune persone hanno l’alluce valgo ma non sviluppano mai sintomi. Le scarpe che affollano le dita dei piedi possono aumentare il rischio di sintomi, ma non causano direttamente i calli.

Calli potrebbe anche verificarsi vicino alla base del mignolo del piede invece dell’alluce. Questi sono conosciuti come bunionettes o “bunion del sarto.”

In questo articolo, esaminiamo le cause e i sintomi del bunion, così come i potenziali trattamenti.

Provoca

Molti scienziati medici credono che le persone ereditano la struttura ossea che causa lo sviluppo dei calli.

Altri fattori si aggiungono al rischio di crescita dell’alluce valgo, tra cui.

    Se i piedi non si sviluppano correttamente prima della nascita, anche questo può aumentare il rischio.

    Alcune persone suggeriscono che le scarpe con il tacco alto o strette favoriscono la crescita dei calli. Potrebbero aggravano i calli già esistenti o causare lo sviluppo dei calli nelle persone con un rischio genetico della condizione, ma non causano direttamente la crescita dei calli.

    Una revisione sistematica del 2014 suggerisce che circa 2 per cento di bambini di età inferiore ai 10 anni hanno questa condizione e quasi la metà di tutti gli adulti.

    I calli adolescenziali sono più probabili nelle ragazze di età compresa tra 10 e 15 anni. Questa tendenza è di solito presente nelle famiglie.

    Una persona più giovane con l’alluce valgo è solitamente in grado di muovere l’alluce su e giù. Negli adulti, è più probabile che l’alluce valgo limiti i movimenti.

    Sintomi

    Il classico sintomo dell’alluce valgo è una protuberanza che si forma alla base dell’alluce. Queste possono formarsi anche alla base dell’alluce. Quando questo si verifica, un medico diagnosticherà bunionette o “bunion del sarto”.

    Altri sintomi di bunions possono includere:

      Indossare scarpe strette e tacchi alti o stare in piedi per molto tempo può peggiorare i sintomi.

      I calli iniziano come piccoli grumi. Peggiorano nel tempo, tuttavia, causando dolore e rendendo difficile la camminata.

      Complicazioni

      I calli possono portare ad altre condizioni, tra cui:

        Evitare le scarpe che stringono i piedi è un modo per prevenire lo sviluppo di alcune di queste complicazioni.

        Immagini

        Ecco alcune immagini di bunions e alcune delle complicazioni che possono portare a.

        Diagnosi

        Una diagnosi è solitamente possibile osservando ed esaminando il callo.

        Un operatore sanitario può anche utilizzare l’esame fisico e i raggi X per diagnosticare la presenza di bunions. Una radiografia indicherà la gravità dell’alluce valgo e aiuterà a dirigere la fase successiva del trattamento.

        Rimedi casalinghi

        Adattamenti dello stile di vita per alleviare i calli includere:

          Trattamento

          Due opzioni principali sono disponibili per trattare attivamente l’alluce valgo: Farmaci e chirurgia.

          Farmaci

          I farmaci possono aiutare con il dolore e il gonfiore.

            Chirurgia

            Alcune persone con i calli possono aver bisogno di un intervento chirurgico.

            Quando i calli richiedono un intervento chirurgico, sono disponibili diverse procedure.

            Chirurgia possono essere adatti per le persone che:

              La chirurgia del bunion si verifica molto raramente nelle persone più giovani con i bunions.

              Dopo l’intervento chirurgico, un recupero completo può richiedere fino a 6 mesi. Possono essere necessarie visite regolari dal medico.

              L’intervento chirurgico mira ad alleviare il dolore, riallineare l’articolazione metatarso-falangea (MTP) e correggere eventuali deformità che stanno causando il problema.

              Riparazione dei tendini e dei legamenti

              Questo intervento comporta l’accorciamento dei tessuti articolari deboli e l’allungamento dell’alluce. La riparazione di tendini e legamenti avviene spesso insieme a un’osteotomia.

              Osteotomia

              Si tratta di una procedura correttiva per riallineare l’articolazione. I medici usano perni, viti o placche per fissare l’osso.

              Artrodesi

              Questa è una procedura per rimuovere la superficie gonfia dell’articolazione.

              Il chirurgo inserisce poi viti, fili o piastre per tenere insieme l’articolazione durante la guarigione. Questa procedura di solito aiuta le persone con gravi bunions, artrite, o coloro che hanno avuto un intervento chirurgico di bunion senza successo.

              Esostectomia

              Il chirurgo rimuove la protuberanza sull’articolazione dell’alluce. Spesso questo intervento viene eseguito in combinazione con un’osteotomia.

              L’esostectomia di solito non tratta la causa sottostante dell’alluce valgo.

              Artroplastica di resezione

              Questa è una procedura per rimuovere la parte danneggiata dell’articolazione dell’alluce, fornendo più spazio tra le ossa dell’alluce. I chirurghi riservano questa procedura per:

                I medici non raccomandano spesso questa procedura chirurgica.

                Prevenzione

                Indossare scarpe ben aderenti con un ampio riquadro per le dita dei piedi può aiutare a prevenire lo sviluppo dei calli. Evitare scarpe con punte a punta e tacchi alti.

                Le persone dovrebbero anche evitare di indossare scarpe che causano crampi, schiacciamento, pressione o irritazione delle dita e dei piedi.

                Outlook

                La prospettiva di un callo dipende da l’individuo.

                Alcune persone hanno problemi che continuano a peggiorare nel tempo, mentre altre con la deformità sottostante non hanno sintomi. Se si verifica spesso in entrambi i piedi.
                Dolore cronico al ginocchio: Cause, fattori di rischio, trattamento e consigli

                Il dolore cronico al ginocchio è un problema comune. Può accadere per una serie di ragioni, e può rendere difficile camminare e funzionare nella vita quotidiana.

                L’articolazione del ginocchio è complessa e una serie di fattori può portare a danni e dolore.

                Quando i componenti del ginocchio non funzionano correttamente, il dolore, infiammazione, e possono verificarsi altri sintomi. I problemi possono derivare da un trauma o da una condizione medica.

                Continua a leggere per saperne di più sulle cause del dolore al ginocchio e su cosa si può fare per alleviarlo.

                L’articolazione del ginocchio

                Per capire cosa causa il dolore al ginocchio, può essere utile sapere cosa compone l’articolazione del ginocchio.

                Il ginocchio è l’articolazione dove il femore, la tibia e la rotula (rotula) si collegano. Coinvolge anche cartilagine, legamenti, menischi e tendini.

                Cartilagine è una sostanza scivolosa sulle estremità delle ossa del ginocchio. Permette alle ossa di sfregare o passare agevolmente l’una sull’altra quando la gamba si piega e si raddrizza.

                I menischi agiscono come cuscini tra il femore e la tibia che fungono anche da ammortizzatori.

                Legamenti tengono insieme le ossa e danno al ginocchio la sua stabilità. I danni ai legamenti possono derivare da un uso eccessivo, come nello sport, o da una lesione traumatica.

                Tendini sono i tessuti connettivi che collegano i muscoli della gamba alle ossa che controllano.

                Quando tutti questi pezzi lavorano insieme, il ginocchio funziona come dovrebbe e la persona può muoversi liberamente.

                Cause: Trauma

                Cadere dall’alto, ricevere un colpo diretto al ginocchio, fare un improvviso cambio di direzione o fare movimenti ripetitivi durante l’allenamento sportivo sono tutte cause di lesioni traumatiche al ginocchio.

                Queste possono portare a:

                  Le lesioni possono verificarsi se una persona:

                    Incidenti, cadute e attività fisiche sono cause comuni di lesioni traumatiche al ginocchio. Possono mettere il ginocchio sotto sforzo estremo. Se il ginocchio non guarisce correttamente, può risultare un dolore cronico.

                    I problemi comuni includono fratture ossee, rotule dislocate e legamenti strappati.

                    Cause: Medico

                    Le condizioni mediche che portano al dolore al ginocchio includono le seguenti:

                      Continua a leggere per maggiori dettagli su alcune di queste condizioni.

                      Obesità

                      L’obesità e l’eccesso di peso sono i principali responsabili del dolore cronico al ginocchio.

                      Tra il 1971 e il 2004, l’incidenza del dolore al ginocchio è aumentata di 65 per cento negli Stati Uniti, secondo uno studio pubblicato nel 2011 nel Annali di medicina interna. I ricercatori dicono che questo è dovuto principalmente ad un aumento dell’obesità.

                      Gotta

                      La gotta è un disordine metabolico. Le persone con la gotta possono provare dolore al ginocchio, perché la gotta causa l’accumulo di cristalli di acido urico nelle articolazioni. Il risultato può essere un’infiammazione dolorosa.Questo può anche influenzare il modo in cui il ginocchio si muove.

                      Disturbi degenerativi del tessuto

                      L’osteoartrite (OA) è una comune condizione cronica delle articolazioni. Si tratta di una malattia degenerativa, causata dal “logorio” delle articolazioni nel tempo.

                      I sintomi comuni sono dolore e rigidità dopo lunghi periodi di riposo. Le ginocchia possono anche diventare gonfie dopo un’attività prolungata.

                      Osteoporosi è un altro disturbo comune. L’osso diventa più sottile, con conseguente danno alla cartilagine e ai tessuti di collegamento nel ginocchio. Questo può rendere più probabile una frattura.

                      Infezione batterica

                      Infezioni batteriche – come cellulite – può causare un dolore improvviso al ginocchio. La cellulite si verifica quando i batteri che sono normalmente sulla superficie della pelle si fanno strada sotto la superficie protettiva della pelle.

                      Senza trattamento, la cellulite intorno al ginocchio può causare un’infezione nell’articolazione, con conseguente rossore, gonfiore, dolore e rigidità.

                      Col tempo, il dolore cronico al ginocchio può svilupparsi.

                      Cause auto-infiammatorie

                      L’artrite reumatoide (AR) è il più comune disturbo del tessuto connettivo che causa dolore al ginocchio.

                      È una malattia auto-infiammatoria, in cui il sistema immunitario del corpo attacca i propri tessuti. Nel caso del dolore al ginocchio, la RA attacca i tessuti del ginocchio.

                      I sintomi includono dolore, infiammazione delle articolazioni, affaticamento, a febbre, e perdita di appetito.

                      Fattori di rischio

                      Alcuni fattori dello stile di vita possono aumentare il rischio di dolore al ginocchio.

                      Trauma: Iniziare un’attività fisica senza aver fatto prima un buon stretching può aumentare il rischio di una lesione traumatica al ginocchio. Le persone che praticano sport intensi, come il basket e il calcio, hanno un rischio maggiore di lesioni traumatiche.

                      Gotta: Disturbi come la gotta possono essere causati da scelte di vita o dalla genetica. L’uso eccessivo di alcol, l’obesità e i fattori dietetici possono contribuire.

                      Disturbi degenerativi: Si verificano spesso con l’invecchiamento, anche se ci sono altri fattori. Il rischio di osteoporosi aumenta con l’età, geni specifici, mancanza di esercizio fisico e fattori dietetici.

                      Obesità: Questo aumenta il rischio di OA, soprattutto nelle grandi articolazioni come le ginocchia. L’eccesso di peso può mettere a dura prova le ginocchia, provocando dolore e infiammazione.

                      Infezioni batteriche: La cellulite può verificarsi in una persona che ha un sistema immunitario indebolito, condizioni della pelle, gonfiore a lungo termine nelle braccia e nelle gambe, e l’obesità, o se usano farmaci che richiedono aghi.

                      Disturbi del tessuto connettivo: I fattori di rischio per la RA includono una storia familiare di RA, l’avere più di 40 anni, il fumo e l’obesità. Le donne hanno anche più probabilità di sviluppare l’AR rispetto agli uomini.

                      Altri possibili fattori per il dolore al ginocchio includono l’età, l’uso eccessivo delle articolazioni, e fattori genetici.

                      Fare esercizio e seguire una dieta sana per tutta la vita può aiutare a ridurre il rischio di molti di questi problemi.

                      Trattamento

                      A seconda della causa del problema, il medico può raccomandare:

                        I farmaci antidolorifici includono farmaci antinfiammatori che riducono il dolore e il gonfiore.

                        Suggerimenti

                        Prendersi cura del corpo e fare scelte di vita salutari può spesso aiutare a ridurre il rischio di dolore cronico al ginocchio.

                        Stile di vita

                        Suggerimenti per ridurre il rischio di dolore cronico al ginocchio e migliorare le prospettive per i problemi al ginocchio esistenti

                          L’obesità è un fattore di rischio per molti dei disturbi che causano dolore cronico al ginocchio. Mantenere peso corporeo in controllo può ridurre notevolmente il rischio di dolore cronico al ginocchio.

                          Esercizio

                          L’esercizio fisico diminuisce direttamente il rischio di molte malattie, tra cui malattie cardiache, cancro, diabete, pressione sanguigna alta, depressione, obesità e osteoporosi.

                          Le attività che rafforzano le ginocchia possono aiutare a ridurre i sintomi del dolore al ginocchio se si sviluppa l’OA.

                          Gli esercizi a basso stress che possono aiutare a migliorare o prevenire il dolore al ginocchio includono:

                            A seconda della causa del dolore al ginocchio e dello stato di salute dell’individuo, un medico può consigliare quale tipo di esercizio sarà utile, e quanto intenso dovrebbe essere l’esercizio.

                            Dormire

                            Alcuni tipi di dolore – per esempio l’OA – possono essere peggiori di notte. Suggerimenti per dormire meglio includere:

                              Altri sintomi

                              Oltre al dolore al ginocchio, una persona può anche avere:

                                Queste dipenderanno dalla causa.

                                Poiché molte cause di dolore al ginocchio possono portare agli stessi sintomi, chiunque abbia un dolore al ginocchio che non va via o che ha un forte dolore dovrebbe vedere un medico.

                                Takeaway

                                Il dolore al ginocchio può verificarsi per un’ampia varietà di ragioni. Chiunque abbia un dolore persistente al ginocchio dovrebbe consultare un medico.

                                Il medico chiederà informazioni sui sintomi, effettuerà un esame fisico e potrebbe anche suggerire test di imaging come una radiografia o un esame del sangue Risonanza magnetica. Dopo aver diagnosticato la causa, discuteranno le opzioni di trattamento.

                                Un trattamento adeguato può evitare che un problema al ginocchio improvviso o di breve durata diventi a lungo termine, o cronico.

                                Lascia un commento