Dolore sulla parte superiore del piede: Cause e trattamento

Il piede ha un complesso insieme di tendini, muscoli, articolazioni e ossa che gli permettono di funzionare correttamente, così come di sopportare il camminare, lo stare in piedi e altri movimenti quotidiani.

Molte condizioni di salute e lesioni, tuttavia, possono sconvolgere il movimento e l’equilibrio del piede, causando problemi e dolore.

Il dolore sulla parte superiore del piede può sembrare una posizione insolita, soprattutto se non c’è stata alcuna lesione evidente. Tuttavia, quest’area può essere colpita da una varietà di condizioni e lesioni oltre a una frattura ossea o livido.

La maggior parte dei dolori al piede richiede, come minimo, riposo e cure extra per guarire. Se il dolore è dovuto a una condizione di salute sottostante, potrebbero essere necessarie ulteriori cure mediche.

Prendere nota del dolore e dei sintomi e di ciò che ha preceduto il problema può aiutare a determinare la causa. Questo assicura che il trattamento corretto possa essere dato.

Tabella dei contenuti

Lesioni

Una lesione, come una distorsione o una rottura ossea, può verificarsi in qualsiasi parte del piede, compresa la parte superiore.

I problemi alla parte superiore del piede possono essere dovuti alla caduta di qualcosa sulla zona. Tuttavia, ci possono essere altre cause meno ovvie.

Lisfrank o lesione del mesopiede

La parte centrale del piede è conosciuta come la zona di Lisfrank o il mesopiede. Quest’area è composta da un gruppo di piccole ossa che aiutano a formare l’arco del piede.

Se una delle ossa del mesopiede è rotta o un tendine è infiammato o strappato, può causare dolore, gonfiore, lividi e rossore sulla parte superiore del piede.

Le lesioni al mesopiede possono essere causate da incidenti, come un oggetto pesante che atterra sul piede.

Non tutte le lesioni del mesopiede sono dovute alla caduta di qualcosa o all’aver calpestato il piede, tuttavia. Spesso si verificano quando qualcuno cade con il piede flesso verso il basso, tirando o sforzando i tendini o fratturando le ossa.

Un’attaccatura o stress la frattura può verificarsi anche in quest’area a causa di un uso eccessivo, ad esempio per lunghi periodi di corsa o attività ad alto impatto.

Le lesioni del mesopiede possono essere da lievi a gravi, a seconda di quanti tendini o ossa sono feriti. Lesioni tendinee lievi possono richiedere solo il RICE (riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione) finché il tendine non è guarito.

Lesioni gravi e fratture ossee possono richiedere un’ingessatura, terapia fisica, o un intervento chirurgico.

Frattura del quinto metatarso

Il dolore all’esterno della parte superiore del piede è spesso legato al quinto metatarso. Questo è un osso lungo che collega il mignolo del piede alla parte centrale del piede.

Diversi tipi di fratture possono verificarsi nel quinto metatarso:

    Le rotture del quinto metatarso di solito richiedono cure mediche. Si raccomanda di stare lontano dal piede e di usare il RICE subito dopo l’infortunio. Può anche essere necessaria una cura aggiuntiva, come un’ingessatura, uno stivale o delle stampelle.

    La chirurgia può essere raccomandata se:

      Tendinite dell’estensore

      La tendinite può verificarsi in molte aree diverse dei piedi e delle gambe. I tendini estensori, situati nella parte superiore del piede, sono necessari per flettere o tirare il piede verso l’alto.

      Se si infiammano a causa di un uso eccessivo o indossando scarpe senza un adeguato supporto, possono strapparsi o infiammarsi. Questo è noto come tendinite dell’estensore, che può causare un dolore significativo nella parte superiore del piede.

      Il dolore della tendinite estensoria di solito peggiora con l’attività, e può anche verificarsi insieme al gonfiore della parte superiore del piede. Può insorgere dopo un esercizio eccessivo o dopo aver fatto troppo esercizio, troppo presto.

      La condizione può essere abbastanza dolorosa, ma spesso può essere trattata con:

        Una volta che il tendine si sente meglio, è meglio riprendere l’attività lentamente per evitare di infiammare o ferire nuovamente il tendine.

        Cisti gangliare

        A cisti gangliare si forma sotto la superficie della pelle, apparendo come una protuberanza o una sacca piena di liquido.

        si forma spesso sulla parte superiore del piede e può verificarsi dopo una lesione alla zona. La causa di questi cisti, tuttavia, non è sempre nota.

        Una cisti gangliare può causare dolore se preme contro un muscolo o un’articolazione del piede. Può anche causare formicolio o bruciore se si trova vicino a un nervo. Se la cisti è grande, può causare disagio o dolore quando sfrega contro le scarpe.

        Il trattamento di una cisti gangliare dipende da quanto dolore provoca:

          Condizioni di salute e dolore

          Non tutto il dolore al piede è legato a una lesione o a un uso eccessivo. Alcune condizioni di salute possono causare dolore al piede, specialmente quelle che colpiscono i nervi e le articolazioni. Alcuni esempi includono:

          Artrite

          Il piede ha 30 articolazioni, il che lo rende un’area comune per artrite a verificarsi.

          L’articolazione metatarso-falangea (MCP) si trova alla base di ogni dito del piede e può causare dolore nella parte superiore del piede se è affetta da artrite.

          Diabete

          Diabete possono causare danni ai nervi, in particolare nei piedi. Il diabete incontrollato può portare a formicolio, intorpidimento e dolore in qualsiasi parte del piede.

          Gotta

          Gotta è un disturbo che causa un doloroso accumulo di acido urico nelle articolazioni. Anche se la gotta colpisce più comunemente l’alluce, può colpire la parte superiore del piede e altre aree del corpo.

          Di solito causa un dolore intenso che arriva rapidamente, così come rossore, gonfiore o tenerezza nella zona interessata.

          Diagnosi e trattamento

          Poiché il dolore sulla parte superiore del piede può essere un segno di molti problemi diversi, la diagnosi di solito coinvolge un medico che prende la storia medica di una persona, così come i test medici.

          La diagnosi può includere un esame fisico del piede, radiografie, RISONANZA MAGNETICA, o altri esami di imaging. Possono essere richiesti anche test per il diabete, la gotta e altre malattie.

          Il trattamento dipenderà dalla causa sottostante al dolore.

          Prevenzione

          Il dolore ai piedi non può sempre essere prevenuto, ma praticare una buona cura dei piedi può aiutare. Le persone dovrebbero cercare di fare quanto segue:

            Le persone dovrebbero anche evitare di andare a piedi nudi e sostituire le scarpe quando cominciano a sembrare usurate o diventano scomode.

            Prospettive

            I piedi lavorano duramente per sostenere e muovere il corpo ogni giorno, quindi qualsiasi dolore al piede dovrebbe essere affrontato subito per evitare che peggiori.

            La maggior parte delle cause del dolore alla parte superiore del piede può essere trattata con metodi non invasivi, come il riposo e lo stretching.

            Il dolore al piede che è causato da una condizione di salute dovrebbe essere gestito da un medico.
            Dolore laterale del piede: Sintomi, cause e trattamento

            Il dolore laterale del piede è un dolore che corre lungo il lato esterno del piede e della caviglia. Può verificarsi prima, durante o dopo attività come camminare e correre. Il dolore laterale al piede può rendere difficile alle persone muoversi o persino stare in piedi.

            Il dolore laterale del piede può causare una varietà di sintomi, la maggior parte dei quali dipende da quale parte del piede è interessata.

            I sintomi più comuni includono:

              Quali sono le cause?

              Il dolore laterale al piede può avere molte cause. La maggior parte deriva da condizioni che non sono state trattate. Queste potrebbero includere:

                Le seguenti condizioni portano al dolore laterale del piede:

                Distorsione della caviglia

                Una distorsione della caviglia è una lesione dei legamenti del piede, senza lussazione o Frattura. Questa è una delle cause principali del dolore al piede laterale, con 85 per cento delle distorsioni della caviglia che portano al dolore laterale del piede.

                Sindrome cuboidea

                La sindrome cuboidea è una dislocazione parziale di una delle ossa laterali del piede nota come osso cuboide. Questa lesione può verificarsi a causa di una tensione eccessiva o di un peso eccessivo sull’osso.

                Questa sindrome di solito si verifica quando una persona fa troppo sport e attività fisica senza concedere alcun tempo di recupero tra le sessioni di esercizio. A volte, indossare scarpe strette può anche causare la sindrome cuboidea.

                La sindrome cuboidea è una causa non comune di dolore laterale al piede che spesso non viene diagnosticata. Può causare sintomi a lungo termine, come dolore, debolezza e tenerezza.

                Calli

                I calli sono un difetto osseo che fa ruotare l’alluce del piede verso l’interno e lo fa puntare verso le altre dita. Di conseguenza, le persone mettono la maggior parte del loro peso corporeo sul lato laterale del piede quando si cammina o si sta in piedi, che provoca dolore.

                I calli possono essere causati da fattori genetici o da calzature inadeguate che schiacciano le dita dei piedi. In casi gravi, può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere l’alluce valgo e riallineare le dita dei piedi.

                Tendinite peroneale

                Peroneo tendinite si verifica come risultato della tensione ripetitiva dei tendini peronei. Questi due tendini si estendono dalla parte posteriore del polpaccio, oltre il bordo esterno della caviglia esterna e si attaccano in punti diversi sul lato laterale del piede.

                Questa condizione fa sì che i tendini peronei si gonfino o si infiammino, provocando dolore sul lato laterale del piede e sul tallone.

                Una persona che corre eccessivamente o posiziona il piede in modo anomalo può sviluppare una tendinite peroneale. Può anche verificarsi dopo una distorsione della caviglia.

                Fratture da stress

                Stress Le fratture peroneali sono piccole rotture in una delle ossa esterne del piede (chiamate metatarsi), dovute a sport ripetitivi ed esercizio fisico. I sintomi di questa lesione possono essere inizialmente lievi ma peggiorano gradualmente.

                Calli e duroni

                Calli e i calli si sviluppano sul lato laterale del piede. Spesso si sviluppano come risultato della produzione da parte del corpo di più strati di pelle per proteggere il piede dallo stress ripetitivo e dall’attrito. Anche se i calli sono di solito indolori, i calli possono penetrare più in profondità nella pelle ed essere dolorosi.

                Artrite

                L’artrite è una malattia che causa dolore laterale al piede quando colpisce l’articolazione del piede. Artrite reumatoide è il tipo più comune di artrite.

                Coalizione tarsale

                La coalizione tarsale è una condizione congenita, il che significa che è presente alla nascita. La coalizione tarsale si verifica quando le ossa tarsali vicino alla parte posteriore del piede non si connettono correttamente. Questa insolita connessione tra le due ossa spesso porta a rigidità e dolore nel piede.

                La coalizione tarsale è una condizione rara. Secondo l’Accademia americana dei chirurghi ortopedici, circa 1 su 100 persone hanno la condizione.

                Quali sono le opzioni di trattamento?

                Il dolore al piede laterale può persistere per qualche tempo e richiedere un trattamento.

                Sollievo immediato

                Il riposo e l’elevazione del piede possono aiutare ad alleviare il dolore al piede.

                Una persona può alleviare il lieve dolore laterale al piede abbastanza rapidamente seguendo il metodo RICE:

                  C’è una selezione di bende elastiche disponibili per l’acquisto online.

                  Farmaci

                  Per i casi lievi di dolore laterale al piede, una persona può riposare e usare farmaci da banco per ridurre il gonfiore e alleviare il dolore. Nei casi più gravi, un medico può prescrivere farmaci antinfiammatori.

                  Terapia fisica

                  Se i farmaci non funzionano, terapia fisica può essere necessario. Questo tipo di terapia mira a rilassare i muscoli, migliorare il flusso sanguigno e aiutare il piede a guarire correttamente. Il medico può anche raccomandare degli stabilizzatori per sostenere e proteggere la caviglia.

                  Trattamenti alternativi

                  In caso di lesioni ai tessuti più morbidi della caviglia e del piede, il medico può raccomandare l’uso di steroidi.

                  In caso di lesioni all’osso, il medico può consigliare l’immobilizzazione del piede.

                  Altri trattamenti che possono essere usati insieme ai farmaci includono la stimolazione elettrica, la terapia laser o della luce, o la chirurgia in casi rari e gravi.

                  Diagnosi

                  Per diagnosticare il dolore laterale al piede, il medico probabilmente eseguirà un esame fisico del piede. Il medico controllerà la mobilità e la stabilità del piede. Il medico cercherà anche aree gonfie, deformità del piede o lesioni, e sintomi di dolore.

                  Il medico può anche raccomandare esami diagnostici per aiutare a determinare la causa del dolore al piede. Questi possono includere una radiografia o una risonanza magnetica (RISONANZA MAGNETICA) scansione.

                  Takeaway

                  La maggior parte dei casi di dolore laterale al piede deriva da lievi condizioni preesistenti, che possono peggiorare nel tempo se non vengono trattate. Nei casi più gravi, le persone possono provare dolore quando muovono il piede o stanno in piedi.

                  Nei casi in cui un nervo pizzicato causa dolore laterale al piede, una persona può perdere parte o tutta la sensibilità del piede.

                  Una persona può prevenire il dolore laterale al piede con misure precauzionali di base, come il riposo. Indossare scarpe che hanno un supporto per l’arco plantare può anche aiutare quando si cammina, si corre, si fa jogging o si va in bicicletta.
                  Cavallo di Charley: Cause, sintomi, rimedi e altro

                  Un crampo si riferisce a un crampo muscolare improvviso e doloroso. Si verifica spesso durante l’esercizio fisico e di notte. Colpisce comunemente il muscolo del polpaccio nella parte posteriore della gamba, ma può verificarsi anche nel piede e, occasionalmente, nella coscia.

                  Queste contrazioni muscolari possono anche colpire persone incinte e individui con certe condizioni di salute. Crampi alle gambe colpiscono circa un terzo delle persone oltre i 50 anni anni.

                  Cause

                  Come un 2021 recensione spiega, i medici non sanno esattamente perché i crampi muscolari si verificano. Questo è in parte perché i crampi muscolari possono insorgere per una varietà di motivi.

                  Le possibili cause dei crampi muscolari sono le seguenti:

                    Vs. crampi

                    Charley horse è un altro termine per i crampi, specialmente quelli che colpiscono la gamba.

                    Anche se alcune persone possono usare il charley horse per descrivere spasmi muscolari o contrazioni, questi fenomeni sono molto diversi.

                    In generale, medici riconoscere l’importanza di distinguere tra i crampi e le condizioni che sembrano simili, come:

                      Sintomi

                      Gli scienziati capiscono che la sindrome di Charley Horse si verifica quando i muscoli si contraggono improvvisamente, provocando dolore. La condizione più tipicamente accade nel muscolo del polpaccio nella parte posteriore della gamba inferiore.

                      Lo spasmo improvviso e incontrollabile è spesso breve, ma può durare fino a 10 minuti.

                      Per la maggior parte delle persone, il muscolo si contrae dolorosamente senza problemi duraturi. Per altri, tuttavia, i crampi possono essere estremamente dolorosi e causare disagio per giorni.

                      Un crampo può avere effetti diversi a seconda della sua posizione. I crampi dolorosi alle gambe possono rendere più difficile camminare, per esempio.

                      I crampi allo stomaco, al contrario, possono portare a sensazioni di disagio, che possono dissuadere alcune persone dal mangiare.

                      Inoltre, la tempistica di un crampo può influenzare la sua importanza. Per esempio, se i crampi alle gambe si verificano frequentemente di notte, l’interruzione del sonno può risultare.

                      Fattori di rischio

                      Come 2021 revisione spiega, ci sono diversi fattori di rischio per i crampi alle gambe:

                        Il dolore acuto al polpaccio può verificarsi anche per ragioni non legate ai crampi. Questi includono:

                          A revisione degli studi pubblicato nel 2017 ha scoperto che i seguenti tipi di malattie si verificano spesso insieme ai crampi alle gambe:

                            Farmaci e crampi muscolari

                            Alcuni farmaci può aumentare il rischio di crampi alle gambe. Questi includono le statine, che aiutano ad abbassare il colesterolo, e i diuretici, che aiutano con la pressione alta.

                            L’uso di alcuni stimolanti, come anfetamine e caffeina, potrebbe anche portare a un crampo da carillon o da gamba.

                            Chiunque abbia un problema di crampi alle gambe dopo l’assunzione di farmaci da prescrizione potrebbe voler parlare con un medico o un farmacista che può consigliare di cambiare il farmaco.

                            Tuttavia, è anche importante non smettere di prendere un farmaco senza parlare prima con un professionista della salute.

                            Chiunque noti un aumento della frequenza o della gravità dei crampi muscolari dovrebbe contattare un medico, poiché potrebbe avere un problema di fondo che deve essere affrontato.

                            Diagnosi

                            Quando una persona visita un medico per un problema di charley horse, il medico può chiedere circa i suoi sintomi, tra cui:

                              Come la 2021 revisione spiega, un medico può anche chiedere alla persona di eseguire degli stiramenti intorno alla zona colpita dai crampi o di muovere i muscoli vicini. Questo può aiutare il medico a determinare la potenziale causa.

                              Il trattamento

                              La ricerca suggerisce che l’unico farmaco che può aiutare a ridurre l’intensità e la frequenza dei crampi alle gambe è il chinino.

                              Tuttavia, i medici non amano raccomandare questo farmaco, in quanto la sua efficacia è incerto nonostante il suo potenziale di gravi effetti collaterali.

                              Quando una persona sperimenta un charley horse, la seguente azione può aiutarla a trovare un po’ di sollievo:

                              Alcune persone trovano che massaggiare il muscolo crampiforme porti sollievo.

                              Se ci sono segni che un problema sottostante può causare i crampi, un medico può suggerire ulteriori test. Se la persona sta prendendo un farmaco che aumenta la possibilità di crampi, un medico può cambiare questo o il dosaggio.

                              Rimedi naturali e prevenzione

                              Per evitare che si verifichi un crampo muscolare, una persona potrebbe provare quanto segue:

                                Alcune persone usano magnesio integratori nel tentativo di alleviare i crampi. Tuttavia, la ricerca suggerisce che gli integratori di magnesio non aiutano con crampi alle gambe in gravidanza o crampi notturni alle gambe.

                                I cambiamenti che possono aiutare, anche se non ci sono prove scientifiche a sostegno, includono

                                  Perché un crampo è chiamato “charley horse?

                                  Anche se l’origine del termine è incerta, fonti indicano che l’uso del termine charley horse per descrivere un crampo muscolare deriva da un discorso sportivo americano informale che risale al 1880.

                                  Una teoria è che il termine deriva da un giocatore di baseball che parlava di un cavallo zoppo. Cavalli usati per aiutare nel lavoro di giardiniere nel baseball.

                                  Un’altra storia, apparsa sul Washington Post nel 1907, ha affermato che il nome deriva da un lanciatore di baseball chiamato Charley, che aveva crampi muscolari durante le partite nel 1880.

                                  I crampi non sono specificamente legati al baseball e possono verificarsi durante qualsiasi esercizio.

                                  Riassunto

                                  Un crampo di charley horse o della gamba è un problema comune e solitamente non indica un problema di salute serio. Tuttavia, un crampo muscolare può talvolta derivare da un farmaco o da una condizione di salute.

                                  Di solito non c’è modo di trattare o prevenire il charley horse, tranne forse riscaldarsi prima dell’esercizio e rimanere ben idratati.

                                  Se i crampi di una persona sono gravi e si verificano altri cambiamenti come un cambiamento del livello di coscienza o febbre, loro dovrebbe cercare aiuto medico.
                                  Dolore alle dita: Cause, trattamento e autocura

                                  Il dolore alle dita può influenzare la mobilità delle articolazioni e avere un impatto sulla capacità di una persona di svolgere le attività quotidiane. Le cause del dolore alle dita possono includere lesioni, infezioni, problemi ai tendini e artrite.

                                  In questo articolo, esploriamo alcune delle potenziali cause del dolore alle dita e i loro trattamenti.

                                  Parliamo anche di quando consultare un medico e di alcuni consigli di auto-cura per il dolore alle dita.

                                  Lesione

                                  Le lesioni alle mani e alle dita sono comuni. Questo è particolarmente il caso delle persone che fanno sport o di quelle che usano regolarmente attrezzature o strumenti pesanti.

                                  Le cause possono includere:

                                    Le lesioni alle dita possono causare dolore, gonfiore e mobilità ridotta. Nei casi più gravi, una persona può dislocare o frattura un osso del dito o danneggiare un tendine o un legamento.

                                    Trattamento

                                    Una persona può solitamente trattare una lesione minore al dito usando la terapia RICE:

                                      L’assunzione di farmaci antidolorifici da banco (OTC), come acetaminofene, ibuprofene e naprossene, può anche aiutare a ridurre il dolore e il gonfiore.

                                      Le persone che sospettano una frattura o una dislocazione dovrebbero evitare di muovere il dito e cercare subito assistenza medica.

                                      Un professionista sanitario addestrato resetterà l’osso e immobilizzerà il dito per permettergli di guarire correttamente, il che riduce il rischio di ulteriori complicazioni.

                                      Dito del grilletto

                                      Il dito di Trigger è il nome comune di una condizione che i medici chiamano tenosinovite stenosante.

                                      Può verificarsi quando la guaina del tendine alla base del dito si infiamma, facendo sì che il dito si blocchi o si blocchi quando una persona cerca di muoverlo.

                                      I sintomi del dito a scatto possono includere:

                                        I sintomi del dito a scatto possono essere peggiori quando una persona si sveglia o dopo altri lunghi periodi di inattività.

                                        I medici non capiscono completamente cosa causa il dito a scatto, ma le lesioni alla mano e alcune condizioni mediche come diabete e artrite reumatoide può aumentare il rischio di una persona di svilupparlo.

                                        Trattamento

                                        Il trattamento per il dito a scatto comporta tipicamente il riposo e l’immobilizzazione del dito, come l’uso di una stecca. Il medico può anche raccomandare di fare alcuni esercizi delicati per allungare il dito, che possono aiutare a ridurre la rigidità e migliorare la mobilità.

                                        Per le persone con sintomi più gravi, un medico può prescrivere iniezioni di steroidi per aiutare a ridurre il dolore e infiammazione. Se altri trattamenti non hanno successo, una persona può richiedere un intervento chirurgico per rilasciare la guaina del tendine.

                                        Sindrome del tunnel carpale

                                        Sindrome del tunnel carpale colpisce il nervo mediano, che passa attraverso il tunnel carpale nel polso.

                                        Se il nervo viene compresso o gonfiato all’interno del tunnel, può causare dolore, formicolio e intorpidimento della mano e delle dita. Il dolore può iniziare nelle dita e irradiarsi lungo il braccio.

                                        I sintomi possono iniziare gradualmente e peggiorare nel tempo. Alcune persone possono anche iniziare a sperimentare debolezza nella mano e difficoltà ad afferrare oggetti o eseguire movimenti precisi.

                                        Trattamento

                                        I sintomi della sindrome del tunnel carpale sono spesso progressivi, quindi è importante per una persona vedere un medico.

                                        Il trattamento dipende dalla gravità dei sintomi di una persona e può includere:

                                          Se i sintomi non migliorano, un medico può suggerire un intervento chirurgico per alleviare la pressione sul nervo mediano.

                                          Cisti dei gangli

                                          Cisti gangliari sono grumi pieni di fluido che possono svilupparsi vicino alle articolazioni o ai tendini nei polsi e nelle mani, come alla base delle dita. Questi grumi possono variare in dimensioni e possono sembrare morbidi o sodi al tatto.

                                          Le cisti gangliari sono di solito innocue, ma possono causare dolore o formicolio in alcune persone.

                                          I medici non sanno attualmente che cosa causa le cisti dei gangli, ma possono svilupparsi in persone di qualsiasi età.

                                          Il trattamento

                                          Le cisti dei gangli tendono a scomparire da sole, e il trattamento è generalmente necessario solo se le cisti causano dolore o riducono la mobilità del dito.

                                          Se le cisti dei gangli stanno causando problemi, un medico può raccomandare:

                                            Infezione

                                            Tagli e ferite sulle mani o sulle dita possono talvolta portare a infezioni.

                                            I sintomi di un’infezione al dito possono includere:

                                              Trattamento

                                              Pulire e medicare correttamente i tagli e le ferite può aiutare a prevenire le infezioni.

                                              Le persone che sospettano che il loro dito sia infetto dovrebbero parlare con un medico. Senza trattamento, le infezioni possono a volte portare a gravi complicazioni, come cellulite, formazione di ascessi, o anche sepsi.

                                              Il trattamento dipende dal tipo e dalla gravità dell’infezione. Un medico può prescrivere antibiotici per una persona con un’infezione batterica.

                                              Osteoartrite

                                              Osteoartrite è “il più comune forma di artrite.” Si verifica quando la cartilagine che protegge le estremità delle ossa si consuma. L’osteoartrite può colpire qualsiasi articolazione, ma più comunemente colpisce le dita e le mani.

                                              Nelle dita, l’osteoartrite può causare:

                                                L’osteoartrite tende a svilupparsi gradualmente e può peggiorare nel tempo. È più comune nelle persone anziane e in quelle che hanno subito precedenti lesioni alle articolazioni.

                                                Trattamento

                                                Le persone con sintomi di osteoartrite dovrebbero vedere un medico per una valutazione. Mentre non esiste una cura per l’osteoartrite, il trattamento può aiutare ad alleviare i sintomi e migliorare la mobilità.

                                                Le opzioni di trattamento per l’osteoartrite includono:

                                                  Artrite reumatoide

                                                  Artrite reumatoide è una condizione cronica in cui il sistema immunitario attacca erroneamente il tessuto sano nel rivestimento delle articolazioni. Questo può causare dolore, gonfiore, deformità e rigidità.

                                                  L’artrite reumatoide colpisce comunemente i polsi e le dita, in particolare le articolazioni centrali delle dita, ma può svilupparsi anche in altre parti del corpo.

                                                  Altri sintomi dell’artrite reumatoide possono includere:

                                                    La causa dell’artrite reumatoide non è chiara, ma è più comune è più frequente nelle donne che negli uomini e a volte può essere presente nelle famiglie.

                                                    Trattamento

                                                    Le persone con sintomi di artrite reumatoide dovrebbero consultare un medico. Non esiste una cura per questa condizione, quindi lo scopo del trattamento è quello di alleviare i sintomi e prevenire danni alle articolazioni.

                                                    Le opzioni di trattamento per l’artrite reumatoide possono includere:

                                                      Contrattura di Dupuytren

                                                      Contrattura di Dupuytren è l’ispessimento dei tessuti nel palmo della mano.

                                                      Questo ispessimento può portare alla formazione di noduli e cordoni che possono ridurre il movimento e possono far piegare le dita verso il palmo.

                                                      Altri sintomi possono includere:

                                                        Non è chiaro cosa causi la contrattura di Dupuytren, ma si verifica principalmente nei maschi dai 40 anni in su di discendenza europea. I sintomi tendono a peggiorare gradualmente nel tempo.

                                                        Trattamento

                                                        Le persone con sintomi lievi possono non richiedere un trattamento. Tuttavia, per i sintomi più gravi, un medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere le corde per permettere alle dita di raddrizzarsi.

                                                        Quando consultare un medico

                                                        Una persona dovrebbe consultare un medico per qualsiasi dolore che abbia un impatto sulla sua capacità di svolgere le sue attività quotidiane o il suo lavoro. È importante che le persone cerchino prontamente assistenza medica per sospette fratture, lussazioni e infezioni delle ferite.

                                                        Per diagnosticare la causa del dolore al dito, un medico in genere esamina i sintomi e la storia medica di una persona e conduce un esame fisico del dito interessato.

                                                        Possono anche ordinare esami di imaging e del sangue per aiutare la diagnosi.

                                                        Autocura per il dolore al dito

                                                        Le misure di auto-cura per il dolore alle dita possono includere:

                                                          Riassunto

                                                          Il dolore alle dita è spesso il risultato di lesioni minori. Le persone possono spesso trattare il dolore alle dita a casa con il riposo e l’immobilizzazione.

                                                          Tuttavia, un dolore grave, in peggioramento o ricorrente può essere il segno di una lesione più grave o di una condizione sottostante.

                                                          Le possibili cause del dolore alle dita includono condizioni tendinee, artrite, cisti gangliari e infezioni.

                                                          Una persona dovrebbe vedere un medico per il dolore alle dita o per i sintomi che hanno un impatto sulle attività quotidiane della persona. Dovrebbero anche cercare assistenza medica immediata se sospettano una frattura, una dislocazione o un’infezione della ferita.
                                                          Crampi ai piedi: Cause e cosa fare

                                                          I crampi ai piedi sono un tipo di crampo muscolare che si verifica più spesso o nell’arco del piede, vicino alle dita, o nella parte superiore del piede. Le persone possono provare una serie di rimedi e trattamenti per alleviare i crampi ai piedi.

                                                          I crampi muscolari sono le contrazioni involontarie di un muscolo. Questi spasmi possono verificarsi durante le attività quotidiane o svegliare una persona nel mezzo della notte.

                                                          Come altri crampi muscolari, i crampi ai piedi possono causare un dolore da lieve a intenso finché il muscolo non si rilassa e il crampo finisce. Un massaggio delicato o esercizi di stretching possono spesso aiutare il muscolo a tornare ad uno stato rilassato.

                                                          I crampi ai piedi sono un evento comune e raramente una causa di preoccupazione. Le persone che hanno crampi ai piedi frequenti o cronici possono parlare con il loro medico dei loro sintomi.

                                                          Ci sono molte cause potenziali di questa condizione. In questo articolo, discutiamo le cause comuni dei crampi ai piedi e come prevenirli e trattarli.

                                                          Cause

                                                          La maggior parte delle cause dei crampi ai piedi sono innocue e temporanee. Questi crampi muscolari sono spesso facili da trattare e prevenire. Le seguenti sezioni elencano le cause più probabili dei crampi ai piedi.

                                                          Potassio basso

                                                          Potassio è un elettrolita che aiuta a controllare le funzioni che sono vitali per il movimento e il mantenimento dei muscoli. Quando i livelli di potassio scendono troppo in basso, una persona può avere crampi ai piedi e alle gambe.

                                                          Se i livelli di potassio di una persona sono spesso bassi, potrebbero avere una carenza di potassio, che i medici chiamano ipopotassiemia.

                                                          In casi da moderati a gravi di ipopotassiemia, una persona può sperimentare:

                                                            Un medico può diagnosticare l’ipokaliemia testando i livelli di potassio nel sangue e nelle urine.

                                                            Sovraffaticamento

                                                            Le persone a tutti i livelli di fitness, dai principianti ai migliori atleti, possono sperimentare crampi muscolari se spingono troppo i loro muscoli rispetto ai loro livelli di attività abituali.

                                                            Secondo un Articolo 2019, i crampi muscolari legati all’esercizio fisico sono la condizione che più comunemente richiede attenzione medica quando le persone partecipano a sport.

                                                            Se una persona si esercita con troppa forza durante l’allenamento o la pratica sportiva, i muscoli sovraccarichi possono avere uno spasmo maggiore e causare crampi ai piedi.

                                                            Disidratazione

                                                            Quando una persona diventa disidratata, il suo corpo manca della quantità di acqua necessaria per aiutare i tessuti e gli organi a funzionare correttamente. Disidratazione può portare a crampi muscolari in tutto il corpo, compresi i piedi.

                                                            La disidratazione può verificarsi per diversi motivi, tra cui:

                                                              Alcune persone possono non rendersi conto che non stanno bevendo abbastanza acqua. Se si verifica uno dei seguenti sintomi, una persona può essere disidratata e richiedere un trattamento:

                                                                Scarpe troppo strette

                                                                Quando le scarpe di una persona sono troppo strette, possono ridurre la circolazione del sangue al piede. Quando il sangue non circola più come dovrebbe, i muscoli del piede possono avere dei crampi.

                                                                I segni che le calzature di una persona sono troppo strette includono quanto segue:

                                                                  Sostituendo le loro calzature restrittive con scarpe ben aderenti, le persone possono prevenire problemi di circolazione.

                                                                  Effetti collaterali dei farmaci

                                                                  Diversi tipi di farmaci possono causare crampi muscolari come effetto collaterale. Questi includono:

                                                                    Tuttavia, non tutti sperimenteranno crampi muscolari dopo l’assunzione di questi farmaci.

                                                                    Danno ai nervi

                                                                    I danni ai nervi non causano crampi. Tuttavia, il dolore e il disagio che provoca in alcune parti del corpo può sembrare un crampo.

                                                                    È possibile che una persona senta gli effetti di un danno ai nervi dei piedi. Persone con diabete sono particolarmente inclini a danni ai nervi in questa parte del corpo.

                                                                    Le persone possono anche sperimentare danni ai nervi se hanno:

                                                                      Rimedi e trattamento

                                                                      I migliori rimedi e trattamenti variano a seconda di ciò che sta causando una persona a sperimentare crampi ai piedi. Nella maggior parte dei casi, le persone possono alleviare i crampi con un leggero stretching e massaggi delicati.

                                                                      Se i bassi livelli di potassio stanno causando crampi muscolari, le persone possono provare a prendere integratori di potassio. Altrimenti, possono aumentare il loro apporto dietetico mangiando cibi ricchi di potassio, come patate e banane.

                                                                      La maggior parte delle persone dovrebbe essere in grado di trattare la disidratazione bevendo acqua o bevande con elettroliti. La disidratazione può richiedere un intervento medico se una persona non riesce a trattenere i liquidi. In questi casi, possono essere necessari liquidi per via endovenosa.

                                                                      Se l’esercizio eccessivo è la causa dei crampi ai piedi, una persona può ridurre la quantità di tempo che trascorre esercitando o diminuire l’intensità dell’esercizio. Anche i massaggi sportivi possono aiutare.

                                                                      Quando il problema sono le scarpe, le persone possono alleviare i crampi cambiando le loro calzature. Molti negozi di scarpe offrono servizi di misurazione del piede per aiutare le persone a trovare scarpe che si adattano correttamente.

                                                                      Se un farmaco sta causando crampi, una persona dovrebbe rendere il suo medico prescrittore consapevole di questo effetto collaterale. Il medico può essere in grado di suggerire un farmaco o un metodo di trattamento alternativo.

                                                                      Infine, un professionista sanitario può essere in grado di fornire farmaci, creme o altre terapie per aiutare ad alleviare i problemi relativi ai danni ai nervi.

                                                                      Prevenzione

                                                                      Alcuni crampi ai piedi sono prevenibili. Per esempio, le persone possono spesso prevenire i crampi ai piedi usando i seguenti metodi:

                                                                        Riassunto

                                                                        I crampi ai piedi tendono ad essere facili da trattare e la maggior parte sono prevenibili. Mantenere una dieta sana, livelli sufficienti di liquidi e una routine di esercizio gestibile può spesso aiutare a prevenire e trattare i crampi ai piedi.

                                                                        Se il danno ai nervi sta causando i crampi ai piedi, una persona potrebbe aver bisogno di un trattamento medico per aiutare ad alleviare il dolore.
                                                                        Dolore al centro del bicipite: Cause, trattamento e altro

                                                                        Varie cose possono causare dolore al centro del bicipite, che è il muscolo nella parte anteriore della parte superiore del braccio. Stiramenti e contusioni muscolari, per esempio, sono cause comuni di dolore al bicipite.

                                                                        Il bicipite piega il gomito e torce l’avambraccio, permettendo al palmo della mano di rivolgersi verso l’alto.

                                                                        Il dolore nella parte superiore del bicipite, vicino alla spalla, o nella parte inferiore, vicino al gomito, può derivare da tendinite. Ma il dolore al centro del bicipite è probabilmente causato da uno strappo muscolare o una contusione. Entrambi possono accadere durante lo sport o altre attività faticose, come il sollevamento di pesi.

                                                                        In questo articolo, esploriamo le possibili cause del dolore al centro del bicipite e le opzioni di trattamento.

                                                                        Stiramento muscolare

                                                                        Le persone a volte si riferiscono a stiramento muscolare come un muscolo “tirato”. Succede quando un muscolo sopporta troppa pressione e le fibre al suo interno si strappano.

                                                                        Sollevare un oggetto troppo pesante o fare troppe ripetizioni di un esercizio, per esempio, può portare a uno strappo muscolare.

                                                                        Altri sintomi

                                                                        I sintomi dello stiramento muscolare dipendono dalla gravità della lesione:

                                                                          Opzioni di trattamento

                                                                          Per gli strappi muscolari di grado 1 e 2, i medici consigliare seguendo il principio RICE:

                                                                            Farmaci antinfiammatori non steroidei da banco (FANS), come l’ibuprofene (Advil) e il naprossene (Aleve), possono aiutare con il dolore.

                                                                            Man mano che il dolore migliora, ricominciare a usare il muscolo gradualmente, piuttosto che tornare subito ai livelli precedenti di attività.

                                                                            Per chi ha un grave strappo muscolare, c’è il rischio che il muscolo si stacchi dal tendine. Quando questo accade, l’unico trattamento è la chirurgia.

                                                                            Dopo l’operazione, la persona di solito ha bisogno di indossare una fascia per un poche settimane. Nella maggior parte dei casi, i medici raccomandano anche terapia fisica. La maggior parte delle persone si riprende completamente.

                                                                            Contusione muscolare

                                                                            Un livido è un’altra possibile causa del dolore al centro del bicipite.

                                                                            Succede quando una forza smussata schiaccia i piccoli vasi sanguigni all’interno del muscolo. Il sangue fuoriesce dai vasi rotti e rimane intrappolato nel muscolo.

                                                                            Molte cose, tra cui lesioni sportive, cadute e altri incidenti, possono causare un livido al bicipite.

                                                                            Altri sintomi

                                                                            Un muscolo contuso potrebbe essere tenero al tatto.

                                                                            Opzioni di trattamento

                                                                            L’approccio migliore è quello di seguire il protocollo RICE descritto sopra. Può prendere Da 2 settimane a diversi mesi perché un livido guarisca.

                                                                            Impara cosa significa il colore di un livido qui.

                                                                            Indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata

                                                                            L’indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata (DOMS) si verifica quando qualcuno lavora troppo i suoi muscoli, di solito durante l’esercizio. Tende ad accadere quando si inizia una nuova attività o si aumenta l’intensità di un allenamento.

                                                                            Il DOMS può colpire qualsiasi muscolo del corpo, compreso il bicipite.

                                                                            Altri sintomi

                                                                            I sintomi includono dolore e l’indolenzimento nel bicipite. Può far male raddrizzare il braccio o portare cose.

                                                                            Il dolore di solito inizia 6-8 ore dopo l’esercizio, e può durare fino a 48 ore.

                                                                            Opzioni di trattamento

                                                                            Le persone possono usare i FANS da banco, come Advil o Aleve, per aiutare con i sintomi. Il massaggio e il riposo possono anche aiutare ad alleviare il dolore e l’indolenzimento.

                                                                            Attacco cardiaco

                                                                            A volte, il dolore al braccio sinistro può segnalare un attacco cardiaco. Questo accade quando una parte del cuore non riceve il sangue di cui ha bisogno per funzionare correttamente.

                                                                            Un attacco di cuore è un’emergenza medica. Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) spiegare che più tempo passa senza trattamento per ripristinare il flusso di sangue al cuore, maggiore è il danno.

                                                                            Altri sintomi

                                                                            Il dolore può essere diverso per ognuno, ma potrebbe irradiarsi dalla spalla fino alla zona del bicipite. Di solito, il dolore arriva all’improvviso. Altri sintomi dell’infarto includono:

                                                                              Il dolore o il fastidio al petto può durare più di qualche minuto o continuare ad andare e tornare. Le persone lo hanno descritto come una sensazione di pressione, compressione o pienezza nel petto.

                                                                              Opzioni di trattamento

                                                                              Se qualcuno potrebbe avere un attacco di cuore, chiama subito il 911 o il numero di emergenza locale. Prima la persona riceve assistenza medica, più probabilità ha di recuperare.

                                                                              Impara a riconoscere i segni di un attacco di cuore qui.

                                                                              Quando contattare un medico

                                                                              Chiunque possa avere un attacco di cuore dovrebbe ricevere cure mediche di emergenza.

                                                                              Stiramenti muscolari da lievi a moderati, contusioni e DOMS di solito migliorano da soli. Se il dolore muscolare è forte o non va via, parla con un medico.

                                                                              Consigli per la prevenzione

                                                                              Le lesioni muscolari si verificano spesso quando le persone aumentano improvvisamente la durata, l’intensità o la frequenza delle attività, il Accademia americana dei chirurghi ortopedici riporta.

                                                                              L’associazione offre questo consiglio:

                                                                                Avere uno stile di vita sano è il modo migliore per prevenire un attacco di cuore. I migliori consigli di il CDC includere:

                                                                                  Riassunto

                                                                                  Le cause comuni del dolore nella parte centrale del bicipite includono lo strappo muscolare, le contusioni e i DOMS dopo l’esercizio. Le lesioni lievi di solito migliorano da sole, mentre quelle più gravi possono richiedere un trattamento medico e una terapia fisica.

                                                                                  A volte, il dolore al braccio sinistro può indicare un attacco di cuore. Chiunque possa avere un attacco di cuore dovrebbe ricevere cure mediche di emergenza.
                                                                                  Dolore alle articolazioni dell’alluce: Cause, trattamenti e rimedi

                                                                                  Le persone possono provare dolore all’articolazione dell’alluce come risultato di molti problemi di salute comuni, tra cui l’artrite, le lesioni e i calli. Il dolore può rendere le attività quotidiane, compreso il camminare, più impegnative.

                                                                                  L’articolazione metatarso-falangea (MTP) collega l’alluce al piede. Questa articolazione è vitale per sostenere il corpo e permettere all’alluce di piegarsi in alto e in basso. Aiuta a spingere una persona in avanti fungendo da punto di spinta quando si cammina o si corre.

                                                                                  Le condizioni che colpiscono l’articolazione MTP possono causare dolore e gonfiore intorno all’alluce. Il dolore a questa articolazione può limitare il movimento nella zona e influenzare la capacità di camminare di una persona.

                                                                                  Questo articolo discute alcune delle cause del dolore all’articolazione dell’alluce e come trattarle.

                                                                                  Cause

                                                                                  Le cause del dolore all’articolazione dell’alluce possono includere artrite, distorsioni, fratture, bunions, e infiammazione dei tendini.

                                                                                  Osteoartrite

                                                                                  Il dolore all’alluce causato dall’osteoartrite (OA) può causare dolore al piede mentre si cammina, causando spesso una zoppia. L’articolazione può essere gonfia e tenera al tatto. Ci può anche essere intorpidimento alla base dell’articolazione a causa della compressione del nervo.

                                                                                  Questi sono tutti segni di alluce rigido, che si sviluppa a causa di OA e proiezioni ossee che i medici chiamano speroni ossei.

                                                                                  L’alluce rigido si verifica quando il movimento dell’alluce diventa doloroso e difficile. La gamma di movimento diventa particolarmente limitata quando le dita dei piedi si piegano all’indietro, come durante la fase di “punta dei piedi” alla fine di un passo quando si cammina.

                                                                                  Se l’alluce rigido è lieve, il dolore spesso si presenta proprio quando l’alluce raggiunge la fine della gamma di movimento. Il dolore a metà del movimento può segnalare un’artrite più grave.

                                                                                  L’OA è una forma di artrite che si verifica quando la cartilagine si consuma nelle articolazioni. Con il tempo, l’OA all’alluce causa l’erosione della cartilagine e lo sfregamento delle ossa tra loro. L’attrito provoca dolore e infiammazione.

                                                                                  Gotta

                                                                                  Gotta provoca dolore all’articolazione dell’alluce, come attacchi intensi, o flares, che vanno e vengono. Questi attacchi di dolore acuto possono iniziare durante il sonno. Una persona può provare un forte dolore quando qualcosa tocca il piede.

                                                                                  Una crisi di gotta può durare per giorni o settimane, con periodi di remissione che durano mesi o anni. L’articolazione dell’alluce può essere dolorosa, gonfia, rossa e calda. Secondo l’American College of Rheumatology, 50% i primi sintomi della gotta si manifestano nell’alluce, ma qualsiasi articolazione può essere colpita.

                                                                                  La gotta è anche un tipo di artrite. Si verifica quando l’acido urico si cristallizza nelle articolazioni. L’acido urico è un prodotto di scarto che passa attraverso il flusso sanguigno prima di passare attraverso i reni e uscire dal corpo come urina.

                                                                                  Alti livelli di acido urico possono portare alla cristallizzazione e alla formazione di piccoli depositi. Quando questo si verifica nelle articolazioni, può essere molto doloroso.

                                                                                  La gotta può manifestarsi in altre parti del corpo oltre ai piedi. Con il tempo, può causare la formazione di grumi sotto la pelle nelle aree interessate.

                                                                                  Lesioni alle dita dei piedi

                                                                                  Le lesioni all’alluce, come distorsioni e fratture, possono causare dolore e gonfiore all’articolazione dell’alluce. Una frattura o una distorsione può essere particolarmente dolorosa quando una persona cammina o porta il peso con il piede.

                                                                                  Le distorsioni possono ridurre la gamma di movimento o causare dolore nell’articolazione quando la gamma di movimento viene testata. Una distorsione si verifica quando i legamenti dell’alluce si strappano o si allungano. Questo può essere dovuto a alluce valgo, un comune infortunio sportivo che si verifica come risultato di una pressione eccessiva o ripetitiva su un dito del piede piegato.

                                                                                  Le fratture possono essere croniche o acute. Il dolore cronico da frattura può andare e venire e peggiora con attività. Il dolore da frattura acuta è immediato al momento dell’infortunio.

                                                                                  Una frattura da stress è una piccola crepa nell’osso che si sviluppa come risultato di una forza ripetitiva, un esempio di lesione cronica. Una frattura dell’alluce può anche derivare da un singolo, intenso colpo alla zona, che sarebbe una lesione acuta.

                                                                                  Fratture può causare ecchimosi dell’area che si estende oltre l’articolazione dell’alluce alle parti vicine del piede.

                                                                                  Bunion

                                                                                  Le bolle possono causare tenerezza, gonfiore e dolore intorno all’articolazione dell’alluce. Questo dolore è particolarmente acuto quando si cammina o si indossano scarpe strette. Questo perché l’alluce valgo risulta da infiammazione nell’articolazione MTP, che si flette quando una persona cammina.

                                                                                  Un bunion è un grumo osseo che si sviluppa lungo il lato interno del piede. I calli iniziano piccoli ma diventano più grandi con il tempo, specialmente con l’uso ripetuto di scarpe strette o strette. Possono portare a rigidità e flessibilità limitata.

                                                                                  Occasionalmente, un alluce può causare la rotazione dell’alluce verso il secondo dito del piede, che gli esperti sanitari chiamano deformità dell’alluce valgo.

                                                                                  I calli possono verificarsi in chiunque, ma sono più comuni nelle persone che indossano scarpe che sono strette intorno alle dita dei piedi.

                                                                                  Sesamoidite

                                                                                  Sesamoidite nel piede possono causare dolore alla base dell’alluce, sulla palla del piede. Si trova nella parte inferiore del piede e non nella parte superiore. La condizione possono anche portare a al gonfiore o all’ecchimosi.

                                                                                  L’alluce può essere particolarmente sensibile quando viene piegato o raddrizzato. Il dolore si sviluppa gradualmente nel tempo.

                                                                                  La sesamoidite è un’infiammazione dei tendini che circondano le ossa sesamoidi. Questa è una forma di tendinite. Può anche derivare dalla frattura delle ossa sesamoidi. La condizione è spesso il risultato di un uso eccessivo dell’alluce. Ballerini e corridori spesso sviluppano la sesamoidite.

                                                                                  Le ossa sesamoidi del piede si trovano sotto l’articolazione MTP. I tendini si attaccano a queste ossa e sostengono il movimento nella zona.

                                                                                  Trattamento e sollievo

                                                                                  Il tipo di trattamento dipenderà dalla causa del dolore all’articolazione dell’alluce.

                                                                                  In molti casi, un medico raccomanderà un antidolorifico, come un farmaco antinfiammatorio non steroideo. Questi farmaci possono anche aiutare a ridurre il gonfiore nella zona. Meno comunemente, un medico può prescrivere corticosteroidi per ridurre l’infiammazione.

                                                                                  Possono essere necessari anche cambiamenti nello stile di vita. Per esempio, una persona potrebbe aver bisogno di trattare un callo indossando scarpe ortopediche o inserti per scarpe. Indossare scarpe con spazio extra per le dita dei piedi è una buona opzione per le persone con questo problema.

                                                                                  Un medico può raccomandare indossare uno stivale protettivo mentre la frattura dell’alluce guarisce.

                                                                                  Se la lesione è il risultato di una particolare attività, sarà spesso necessario evitare quell’attività mentre la lesione guarisce. Per esempio, il trattamento dell’alluce valgo può comportare l’evitare lo sport che ha causato l’infortunio fino a quando non migliora.

                                                                                  In alcuni casi, può essere importante raggiungere un peso corporeo moderato per ridurre la pressione sulla punta.

                                                                                  Trattamenti più specifici possono essere necessari per alcune condizioni, come l’OA e la gotta. terapia fisica può aiutare gli individui con l’artrite a gestire questa condizione.

                                                                                  In rari casi, può essere necessario un intervento chirurgico – per esempio, per rimuovere un alluce valgo o riparare un danno articolare.

                                                                                  Rimedi casalinghi

                                                                                  Alcuni tipi di dolore all’articolazione dell’alluce, come la gotta molto dolorosa o le fratture, richiedono un’attenzione medica immediata.

                                                                                  In molti casi, i rimedi casalinghi possono alleviare il dolore all’articolazione dell’alluce o integrare la terapia raccomandata dal medico. I seguenti rimedi possono aiutare a gestire il dolore all’articolazione dell’alluce:

                                                                                    Un medico può consigliare il miglior antidolorifico. L’acetaminofene (Tylenol) è una possibile opzione.

                                                                                    Diagnosi

                                                                                    Per determinare la causa del dolore all’articolazione dell’alluce, un medico eseguirà un esame fisico e chiederà alla persona i suoi sintomi, lo stile di vita, i farmaci e qualsiasi lesione recente.

                                                                                    Possono testare la flessibilità dell’alluce piegandolo delicatamente su e giù. Inoltre cercare evidenza di speroni ossei e gonfiore nella zona.

                                                                                    Il medico esaminerà poi il piede per le aree di tensione e controllerà la pelle per vedere se ci sono piaghe.

                                                                                    In alcuni casi, può essere necessario fare una radiografia. Questo test di imaging aiuterà il medico a valutare la posizione e l’estensione di qualsiasi danno o deformità.

                                                                                    A seconda della causa alla base del dolore, potrebbero essere necessari ulteriori test. Per esempio, un esame del sangue può misurare il livello di acido urico nel sangue per aiutare a diagnosticare la gotta.

                                                                                    Prevenzione

                                                                                    Alcuni consigli per prevenire il dolore all’articolazione dell’alluce include:

                                                                                      Quando contattare un medico

                                                                                      Nei casi di dolore lieve o di dolore che migliora nel tempo, di solito non è necessario rivolgersi a un medico. Molte distorsioni guariscono da sole durante un periodo di riposo.

                                                                                      Il Fondazione per l’artrite raccomanda di contattare un medico per i sintomi articolari che non migliorano dopo 3 giorni o se una persona ha diversi sintomi articolari in un solo mese.

                                                                                      È anche importante consultare un medico se il dolore è forte o improvviso e inspiegabile. Un professionista medico dovrebbe esaminare il piede quando ci sono segni di frattura, come lividi intorno all’alluce.

                                                                                      Riassunto

                                                                                      Il dolore all’articolazione dell’alluce può essere dovuto a un trauma, a una condizione cronica o a una pressione che si è accumulata nel tempo. In molti casi, la causa sottostante è facilmente trattabile.

                                                                                      Alcune lesioni possono guarire da sole con il riposo e gli antidolorifici. Tuttavia, alcune condizioni, come l’OA e la gotta, richiedono soluzioni a lungo termine.

                                                                                      È possibile ridurre il rischio di lesioni all’alluce facendo semplici cambiamenti nello stile di vita, come indossare calzature adeguate.

                                                                                      Chiunque abbia dolore all’articolazione dell’alluce che peggiora nel tempo o non si risolve dovrebbe contattare un medico.
                                                                                      Stecche di tibia: Sintomi, cause e trattamenti

                                                                                      Tensione cervicale: Cause, sintomi e trattamento

                                                                                      La tensione cervicale si riferisce al dolore al collo che si sviluppa quando i muscoli del collo non riescono a rilassarsi, il che può portare a indolenzimento, spasmi muscolari e mal di testa. Ha numerose cause possibili, che vanno da problemi articolari a nervi infiammati.

                                                                                      A seconda della causa di fondo, le persone possono sperimentare diversi tipi di tensione e dolore al collo, che possono accompagnare sintomi diversi. La ricerca suggerisce che ben 71% degli adulti in tutto il mondo sperimenteranno il dolore al collo ad un certo punto della loro vita.

                                                                                      Continua a leggere questo articolo per saperne di più sulle cause, i sintomi e il trattamento della tensione del collo.

                                                                                      Cause

                                                                                      Il cervello invia segnali elettrici, o impulsi nervosi, per innescare il movimento muscolare. I muscoli possono contrarsi o rilassarsi, a seconda del messaggio che ricevono dal cervello.

                                                                                      La tensione muscolare si verifica quando un muscolo rimane contratto nonostante riceva segnali dal cervello che gli dicono di rilassarsi. Se un muscolo rimane contratto troppo a lungo, può causare dolore.

                                                                                      Le persone possono sviluppare tensione al collo per numerosi motivi. Le cause comuni della tensione del collo includono:

                                                                                      Cattiva postura

                                                                                      Una cattiva postura può influenzare i muscoli del collo. Le persone che si trovano piegate sul loro computer o dinoccolate sulla sedia tutto il giorno possono notare una certa tensione al collo dopo un po.

                                                                                      Gli autori di un Studio del 2016 che ha coinvolto 126 studenti universitari ha trovato una correlazione tra una posizione della testa in avanti e un aumento del dolore al collo e della disabilità.

                                                                                      Una cattiva postura può causare lo spostamento del peso della testa in avanti e lontano dal centro del corpo, costringendo i muscoli del collo a lavorare di più per sostenere la testa.

                                                                                      Chinarsi su un computer o guardare un telefono non solo sposta la testa in avanti, ma costringe anche il collo a piegarsi con essa. Questo piegamento può estendere eccessivamente i muscoli nella parte posteriore del collo, con conseguente dolore e infiammazione.

                                                                                      Dormire nella posizione sbagliata

                                                                                      La postura colpisce il corpo in ogni momento, anche durante il sonno. Le persone che dormono a pancia in giù tendono a poggiare un lato del viso sul cuscino. Fare questo può sovraccaricare i muscoli di quel lato del collo.

                                                                                      Dormire con grandi cuscini può elevare troppo la testa, costringendo il collo a piegarsi in avanti. Rimanere in questa posizione per tutta la notte può provocare tensione al collo la mattina seguente.

                                                                                      Movimenti ripetitivi del collo

                                                                                      Le persone che eseguono movimenti ripetitivi durante il giorno possono sviluppare disturbi da movimento ripetitivo.

                                                                                      Mentre questi disturbi di solito si verificano nelle mani, nei polsi e nelle spalle, possono anche colpire il collo, secondo il Istituto Nazionale dei Disturbi Neurologici e dell’Ictus.

                                                                                      Senza trattamento, i disturbi da movimento ripetitivo possono portare a dolore, gonfiore e persino danni permanenti ai tessuti.

                                                                                      Digrignamento dei denti

                                                                                      Bruxismo è una condizione in cui le persone digrignano o stringono i denti mentre dormono. Digrignare o stringere i denti mette sotto pressione i muscoli della mascella e del collo, il che può causare tensione al collo, dolore e mal di testa.

                                                                                      Scopri di più sul bruxismo qui.

                                                                                      Lesioni

                                                                                      Una persona può ferire i muscoli del collo se solleva pesi pesanti, fa sport d’impatto o sperimenta colpo di frusta da un incidente d’auto.

                                                                                      Questi tipi di lesioni possono causare strappi muscolari da lievi a gravi, che possono richiedere un trattamento medico o terapia fisica.

                                                                                      Gli stiramenti muscolari non trattati possono portare a dolori persistenti al collo e persino a danni permanenti che riducono la gamma di movimento e la flessibilità del collo.

                                                                                      Stress

                                                                                      Stress ha un effetto potente su tutto il corpo. Quando il cervello percepisce lo stress, segnala il rilascio di diversi ormoni, come il cortisolo e l’epinefrina. Questi ormoni aumentano la frequenza cardiaca e pressione sanguigna, così come l’irrigidimento dei muscoli.

                                                                                      Quando una persona sperimenta regolarmente lo stress, i suoi muscoli rimangono tesi e contratti per periodi più lunghi, il che può portare alla tensione del collo e delle spalle.

                                                                                      Secondo un Studio del 2017 coinvolgendo 148 persone con emicrania, quasi il 67% dei partecipanti ha anche sperimentato mal di testa di tipo tensivo e dolore al collo.

                                                                                      Questi individui hanno anche riportato livelli più alti di stress, si sono impegnati in meno attività fisica e hanno valutato male la loro salute rispetto ai partecipanti che avevano emicrania senza mal di testa da tensione e dolore al collo.

                                                                                      Scopri di più sulla differenza tra un’emicrania e un mal di testa qui.

                                                                                      Sintomi

                                                                                      I sintomi della tensione del collo possono variare nella loro gravità, ma tipicamente includono:

                                                                                        Esercizi

                                                                                        Lo stretching aiuta a migliorare la flessibilità e la gamma di movimento, mentre l’esercizio fisico aumenta la forza muscolare. Migliorare la flessibilità e la forza muscolare può aiutare a sostenere una postura corretta e ad alleviare la tensione del collo. Le persone possono trovare i seguenti stiramenti ed esercizi utili per prevenire o alleviare la tensione del collo:

                                                                                        Stretching di base del collo

                                                                                        Per eseguire un tratto di base del collo, le persone possono seguire questi passi:

                                                                                          Rotoli di collo

                                                                                          I giri del collo comportano la seguente serie di movimenti:

                                                                                            Stiramento del collo in avanti

                                                                                            Questo semplice tratto può aiutare ad alleviare la tensione:

                                                                                              Esercizio laterale al collo

                                                                                              Le persone possono eseguire questo esercizio come segue:

                                                                                                compressione delle scapole

                                                                                                Una compressione della scapola richiede che una persona segua i passi seguenti:

                                                                                                  Flessioni in piedi

                                                                                                  Le persone possono seguire questi passi per fare un pushup in piedi:

                                                                                                    Rimedi

                                                                                                    Oltre agli allungamenti e agli esercizi di cui sopra, le persone possono alleviare la tensione del collo con il riposo, i farmaci da banco (OTC) e i cambiamenti nello stile di vita.

                                                                                                    I seguenti rimedi possono aiutare le persone a gestire la tensione del collo:

                                                                                                      Quando consultare un medico

                                                                                                      Le persone potrebbero voler vedere un medico se sperimentano una tensione persistente del collo che non migliora con esercizi e rimedi casalinghi.

                                                                                                      Le persone possono richiedere assistenza medica immediata se sviluppano dolore al collo dopo una lesione o un incidente d’auto o se sperimentano i seguenti sintomi:

                                                                                                        Le persone che digrignano o stringono i denti di notte possono parlare con un dentista per ottenere un paradenti da indossare di notte.

                                                                                                        Riassunto

                                                                                                        Il dolore al collo è un disturbo comune che colpisce le persone di tutto il mondo. La tensione muscolare è una causa comune di dolore al collo e può svilupparsi come risultato di una cattiva postura, movimenti ripetitivi e lesioni, tra gli altri fattori.

                                                                                                        Le persone possono alleviare la tensione del collo allungando i muscoli del collo, il che migliora la flessibilità e la gamma di movimento. Gli esercizi che mirano ai muscoli della schiena, delle spalle e del collo possono aiutare a migliorare la postura di una persona e prevenire la tensione del collo.

                                                                                                        Le persone che sperimentano la tensione del collo che interferisce con la loro capacità di funzionare normalmente possono prendere in considerazione di parlare con un medico sulle opzioni di trattamento medico.
                                                                                                        Crampi ai piedi di notte: Cause, trattamento e prevenzione

                                                                                                        Un crampo al piede si verifica quando uno o più muscoli o fibre muscolari si contraggono involontariamente. Come altri tipi di crampi muscolari, i crampi ai piedi di notte possono causare un dolore da lieve a grave e interferire con la qualità del sonno di una persona.

                                                                                                        I crampi notturni ai piedi non sono sindrome delle gambe senza riposo (RLS). La RLS provoca sensazioni sgradevoli alle gambe e il bisogno di muoverle.

                                                                                                        Questo articolo esplorerà le diverse cause dei crampi ai piedi durante la notte, così come il modo di trattarli e prevenirli.

                                                                                                        Cause

                                                                                                        Le persone sviluppano crampi ai piedi per vari motivi, come

                                                                                                        1. Affaticamento muscolare

                                                                                                        Esercitare eccessivamente i muscoli dei piedi attraverso un esercizio strenuo o un lavoro che richiede di stare in piedi o camminare per lunghi periodi di tempo può causare crampi ai piedi.

                                                                                                        Le fibre muscolari si contraggono e si rilassano per creare il movimento. Tuttavia, costringere i muscoli a lavorare più duramente del solito o impegnarsi in movimenti ripetitivi può portare ad affaticamento muscolare.

                                                                                                        Secondo gli autori di un 2019 articolo di revisione, l’affaticamento muscolare può disregolare gli impulsi nervosi che controllano i movimenti muscolari, il che può provocare spasmi o crampi muscolari.

                                                                                                        2. Ipopotassiemia

                                                                                                        Se una persona ha livelli bassi di potassio nel loro corpo, possono sviluppare ipokaliemia.

                                                                                                        Secondo il Istituti Nazionali di Sanità (NIH), il potassio è un nutriente essenziale che supporta numerose funzioni corporee. Aiuta a mantenere le membrane cellulari, promuove le funzioni vitali dei reni e regola le contrazioni muscolari.

                                                                                                        I tessuti muscolari rilasciano potassio durante l’esercizio, che dilata i vasi sanguigni e aumenta il flusso di sangue ai muscoli.

                                                                                                        L’aumento del flusso sanguigno inonda i muscoli mentre rimuove i prodotti tossici collaterali.

                                                                                                        Se il livello di potassio di una persona scende sotto 3 millimetri per litro, i sintomi fisici dell’ipopotassiemia – tra cui debolezza muscolare e crampi – possono iniziare a comparire.

                                                                                                        3. Magnesio basso

                                                                                                        Il magnesio è un altro nutriente vitale che supporta varie funzioni corporee, tra cui pressione del sangue regolazione, sintesi del DNA e salute dei muscoli.

                                                                                                        Se una persona ha livelli insufficienti di magnesio nel loro corpo, possono sviluppare crampi ai piedi.

                                                                                                        Alcune condizioni mediche – come malattia celiaca, cronico diarrea, o l’uso cronico di alcol – può portare alla carenza di magnesio.

                                                                                                        Alcuni segni precoci di carenza di magnesio includono:

                                                                                                          La carenza di magnesio da moderata a grave può causare

                                                                                                            4. Gravidanza

                                                                                                            Le persone sono più suscettibili ai crampi notturni ai piedi durante la gravidanza. La ragione esatta di questo rimane poco chiara, ma una teoria è che la gravidanza influisce su come il corpo usa calcio.

                                                                                                            Bassi livelli di calcio possono portare a sensibilità muscolare e crampi muscolari.

                                                                                                            Le persone possono trattare la carenza di calcio consumando cibi ricchi di calcio o prendendo un integratore di calcio.

                                                                                                            5. Effetti collaterali dei farmaci

                                                                                                            Alcuni farmaci – compresi i beta-agonisti, le statine e i diuretici – possono causare crampi alle gambe o ai piedi come effetto collaterale.

                                                                                                            Le persone che ricevono la dialisi possono anche avere un rischio maggiore di sviluppare crampi muscolari.

                                                                                                            6. Calzature

                                                                                                            Indossare scarpe strette può mettere una pressione eccessiva sui piedi e le dita dei piedi, limitando così il flusso di sangue a queste aree.

                                                                                                            I tacchi alti e le scarpe senza supporto dell’arco possono forzare i piedi in posizioni scomode che possono causare crampi in seguito.

                                                                                                            Trattamento

                                                                                                            I crampi ai piedi di notte possono essere molto dolorosi. Tuttavia, massaggiare o allungare delicatamente il muscolo contratto può aiutare a scioglierlo e ad alleviare il dolore più velocemente.

                                                                                                            Fare regolarmente stretching prima e dopo l’esercizio fisico può aiutare a prevenire i crampi muscolari in futuro.

                                                                                                            Una persona può anche prendere farmaci o usare unguenti topici per alleviare il dolore.

                                                                                                            Le seguenti sezioni descrivono in dettaglio alcune di queste opzioni di trattamento.

                                                                                                            Stretching ed esercizi

                                                                                                            Secondo il Servizio Sanitario Nazionale (NHS), una persona dovrebbe ripetere questi esercizi tre volte al giorno.

                                                                                                            Considera i seguenti stiramenti ed esercizi per alleviare i crampi ai piedi:

                                                                                                            Sollevamento del piede e del tallone da seduti

                                                                                                            Piegamento delle dita dei piedi

                                                                                                            Sollevamento dell’alluce

                                                                                                            Stretching dei polpacci in piedi

                                                                                                            Trattamenti casalinghi 

                                                                                                            Le persone possono trattare la maggior parte dei crampi muscolari a casa riposando i muscoli colpiti, bevendo acqua con elettroliti e applicando impacchi caldi o freddi.

                                                                                                            Le persone possono ridurre i crampi ai piedi legati all’esercizio riducendo la quantità o l’intensità dei loro allenamenti. Ottenere un massaggio dei tessuti profondi e lo stretching può anche aiutare ad alleviare i muscoli tesi.

                                                                                                            I crampi muscolari legati a carenze di minerali possono migliorare con cambiamenti nella dieta. Verdure a foglia verde, legumi e noci sono tutte ricche fonti di magnesio. Molti frutti e verdure contengono anche grandi quantità di potassio.

                                                                                                            Le persone possono anche trattare le carenze di minerali usando integratori da banco.

                                                                                                            Le persone che sperimentano frequenti crampi ai piedi potrebbero voler considerare di cambiare le loro scarpe. Non indossare scarpe con tacchi alti e dita appuntite può aiutare a prevenire futuri crampi ai piedi. Le persone possono anche acquistare inserti per scarpe con supporto dell’arco.

                                                                                                            Farmaci

                                                                                                            Le persone che hanno crampi ai piedi gravi o persistenti che non migliorano con lo stretching o altri trattamenti casalinghi possono parlare con il loro medico di altre opzioni di trattamento.

                                                                                                            Un medico può raccomandare farmaci come antidolorifici topici o rilassanti muscolari, o può suggerire un altro tipo di terapia.

                                                                                                            Secondo un Rassegna 2016, le persone hanno usato il chinino in passato per trattare i crampi muscolari notturni.

                                                                                                            Tuttavia, il Cibo e farmaci (FDA) non raccomandano di usare il chinino per trattare o prevenire crampi alle gambe a causa del rischio di gravi effetti collaterali.

                                                                                                            Prevenzione

                                                                                                            Le persone possono prevenire i crampi ai piedi di notte:

                                                                                                              Fattori di rischio

                                                                                                              Alcuni fattori dello stile di vita e condizioni mediche sono associati ai crampi muscolari notturni.

                                                                                                              Le condizioni mediche includono:

                                                                                                                Altri fattori che potrebbero potenzialmente aumentare il rischio di una persona di sviluppare crampi ai piedi includono:

                                                                                                                  Diagnosi 

                                                                                                                  Le persone possono sviluppare crampi ai piedi per molte possibili ragioni.

                                                                                                                  Molte persone possono trattare i crampi a casa con stretching e riposo. Un medico può aiutare a identificare altre cause sottostanti ai crampi ai piedi, come le carenze nutrizionali e gli effetti collaterali dei farmaci.

                                                                                                                  Le persone che sviluppano crampi ai piedi dopo aver iniziato un nuovo farmaco dovrebbero discutere questo e qualsiasi altro effetto collaterale con il loro medico.

                                                                                                                  Una persona non dovrebbe interrompere l’assunzione di farmaci da prescrizione senza aver prima consultato un professionista sanitario.

                                                                                                                  Quando consultare un medico

                                                                                                                  I crampi ai piedi di notte possono causare un dolore significativo che può influenzare la qualità del sonno di una persona.

                                                                                                                  Le persone che sperimentano frequenti crampi ai piedi che hanno un impatto sul sonno o sulla vita quotidiana possono voler parlare con un medico delle possibili cause.

                                                                                                                  Le persone possono anche discutere le opzioni di trattamento con un medico se i loro crampi ai piedi non migliorano dopo aver provato metodi casalinghi.

                                                                                                                  Se i crampi notturni ai piedi non migliorano dopo 2 settimane, una persona dovrebbe vedere il proprio medico.

                                                                                                                  Riassunto

                                                                                                                  La gente può trattare la maggior parte delle cause dei crampi notturni del piede con il resto ed i trattamenti a casa, quali l’allungamento e fare i cambiamenti dietetichi.

                                                                                                                  Le persone che sperimentano crampi ai piedi gravi o persistenti potrebbero voler parlare con un medico di possibili strategie di trattamento.

                                                                                                                  I rilassanti muscolari e gli antidolorifici topici possono aiutare a ridurre i crampi muscolari dolorosi. Un medico può anche raccomandare di indossare scarpe diverse o di usare inserti di scarpe per un supporto extra dell’arco.
                                                                                                                  Dolore al tallone o fascite plantare: Trattamento, esercizi e cause

                                                                                                                  Lascia un commento