Esposizione alla muffa nera: sintomi, trattamento e prevenzione

Nonostante la convinzione comune che l’esposizione alla muffa nera sia un serio problema di salute, nessuna ricerca convincente suggerisce che l’esposizione a questo tipo di muffa causi condizioni come il cancro o le malattie polmonari.

La muffa è un tipo di fungo. È presente quasi ovunque, compresa l’aria. In generale, quantità normali di muffa nell’ambiente non rappresentano un rischio sostanziale per la salute delle persone sane con una regolare funzione del sistema immunitario.

Non esiste un singolo tipo di muffa chiamato “muffa nera” – molte muffe sono nere. Quando le persone usano il termine, potrebbero riferirsi a un tipo chiamato Lo Stachybotrys chartarum (S. chartarum), noto anche come Stachybotrys atra.

C’è nessuna prova scientifica per suggerire che l’esposizione a S. chartarum è più pericoloso dell’esposizione a qualsiasi altro tipo di muffa.

Tuttavia, alcune persone possono essere più sensibili alle spore della muffa rispetto ad altre, e possono sviluppare sintomi respiratori dopo aver inalato anche un piccolo numero di spore. In grandi quantità, le spore della muffa possono causare malattie in quasi tutti.

Pertanto, le persone dovrebbero rimuovere qualsiasi crescita di muffa in casa e prendere provvedimenti per evitare che cresca di nuovo.

In questo articolo, esaminiamo alcuni fatti e miti che circondano l’esposizione alla muffa nera. Descriviamo anche i modi per rimuovere e prevenire la crescita della muffa in casa.

Quanto è pericolosa la muffa nera per la salute?

C’è una credenza comune che la muffa nera – a volte chiamata muffa tossica – possa causare gravi problemi di salute perché rilascia micotossine. Le micotossine sono sostanze tossiche che un fungo produce.

Alcuni ricerca suggerisce che le micotossine da S. chartarum hanno un legame con gravi problemi di salute nelle persone che vivono in edifici contaminati.

Una di queste preoccupazioni per la salute è la micotossicosi – avvelenamento da muffa. Altri includere:

    Ad oggi, c’è nessuna prova che l’inalazione di spore di muffa causa questi sintomi.

    L’esposizione alla muffa può causare altri sintomi, tuttavia. Secondo il Dipartimento della Salute della Florida, possono causare i seguenti tipi di problemi di salute

    Allergia e irritazione

    Le persone con allergie possono essere più sensibili alla muffa rispetto agli altri. Se entrano in contatto con la muffa, possono sperimentare sintomi, come:

      Gravi allergie alla muffa causano sintomi più gravi, tra cui la mancanza di respiro.

      L’esposizione alla muffa può anche peggiorare asma o problemi polmonari in persone con condizioni polmonari preesistenti.

      A Studio del 2012 ha scoperto che i neonati e i bambini esposti alla muffa in casa avevano un rischio maggiore di sviluppare l’asma all’età di 7 anni. La ricerca ha esaminato 289 case e 36 tipi di muffa.

      Tuttavia, S. chartarum non era tra i tre tipi di muffa più fortemente associati allo sviluppo dell’asma.

      Ricerca pubblicato nel 2004 dall’Institute of Medicine (IOM) indica che trascorrere del tempo in spazi interni umidi è legato a sintomi respiratori, compresi quelli dell’asma.

      Infezione

      Per la maggior parte delle persone con un sistema immunitario sano, le muffe non sono un problema.

      Tuttavia, le persone con un sistema immunitario indebolito – come quelle con un incontrollato HIV, pazienti trapiantati o persone sottoposte a cancro trattamento – sono a rischio di infezioni fungine.

      Effetti tossici

      Alcune persone credono che la muffa nera sia particolarmente pericolosa perché rilascia micotossine. Tuttavia, il fatto è che tutte le muffe sono in grado di produrre micotossine. Solo perché la muffa è presente non significa che stia producendo queste tossine.

      La maggior parte dei casi di micotossicosi derivano dal consumo di cibo ammuffito, piuttosto che dall’inalazione di spore fungine in casa o all’aperto. Le prove non indicano che inalare o toccare la muffa può causare micotossicosi.

      Lo IOM Rapporto 2004 non è stato in grado di sostenere le affermazioni che questioni come stanchezza, malattie polmonari o il cancro derivano dall’esposizione alla muffa.

      Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) affermare che ci sono pochissime segnalazioni di condizioni di salute uniche o rare derivanti dalla muffa in casa.

      Riassunto

      Sembra che molti tipi di muffa indoor – non solo la muffa nera – possano causare problemi di salute in alcune persone, ma non in tutti.

      L’esposizione a lungo termine alla muffa in casa, tuttavia, può essere malsana per chiunque.

      Le persone che sono più a rischio dei sintomi dell’esposizione alla muffa:

        Le principali preoccupazioni per la salute sembrano riguardare le allergie e l’irritazione, che in genere causano sintomi respiratori.

        Le persone con un sistema immunitario indebolito possono anche avere un rischio di infezione da funghi.

        Diagnosi

        Un medico può diagnosticare un’allergia alla muffa in base ai sintomi di una persona e alla sua storia medica e familiare. Essi possono anche eseguire test, tra cui:

          Per diagnosticare un’infezione fungina sistemica in qualcuno con un sistema immunitario indebolito, un medico può prendere un campione di sangue. In alcuni casi, possono essere necessari ulteriori test.

          Trattamento

          Il trattamento per un’allergia alla muffa è simile al trattamento per altri tipi di allergie inalate. Le opzioni includono:

            Per una soluzione a lungo termine, un medico può raccomandare l’immunoterapia. Si tratta di fare una serie di iniezioni allergiche nel corso di alcuni anni.

            L’immunoterapia può essere molto efficace, ma è adatta solo ad alcuni tipi di allergia alla muffa.

            Sbarazzarsi della muffa

            Gli individui dovrebbero trattare tutte le muffe lo stesso quando si tratta di rimuoverle dalla casa.

            Per fare questo:

              Prevenzione

              La muffa prospera in ambienti umidi e bagnati.

              Il modo più efficace per prevenire la crescita della muffa è quello di monitorare il livello di umidità in casa. Dovrebbe essere non superiore al 50% per tutto il giorno.

              Controllare regolarmente il livello di umidità, perché può cambiare ogni poche ore.

              Usa un deumidificatore se necessario, specialmente durante i mesi umidi.

              Per prevenire la muffa, una persona può anche prendere le seguenti misure:

                Per prevenire o ridurre i sintomi di un’allergia alla muffa:

                  Inoltre, utilizzare attrezzature di sicurezza adeguate quando si pulisce la muffa in un ambiente industriale o dopo un disastro naturale.

                  I deumidificatori sono disponibili per l’acquisto online.

                  Takeaway

                  Sulla base della ricerca attuale, l’esposizione alla muffa nera non è più pericolosa di qualsiasi altro tipo di esposizione alla muffa.

                  È impossibile evitare l’esposizione alla muffa – le spore sono quasi ovunque intorno a noi.

                  In quantità elevate o in persone con allergie, l’esposizione a qualsiasi muffa può causare sintomi di allergia. Nelle persone con condizioni di salute sottostanti, può portare a complicazioni più gravi.

                  Indipendentemente dal tipo di muffa, è importante rimuoverla dalla casa per motivi igienici e di salute.

                  Chiunque sia preoccupato per gli effetti della muffa sulla propria salute dovrebbe parlare con un medico.

                  Leggi questo articolo in spagnolo.
                  Asma allergica: Sintomi, cause e trattamenti

                  L’asma allergica è un tipo di asma che provoca sintomi quando una persona è intorno a certi fattori scatenanti, come la forfora degli animali domestici. L’esposizione a questi allergeni porta a una risposta del sistema immunitario che colpisce i polmoni e rende più difficile per una persona respirare.

                  L’asma allergica è il più comune tipo di asma.

                  Le allergie possono essere pericolose se causano una risposta pericolosa per la vita nota come anafilassi. Nell’asma allergica, così come nell’asma non allergica, una attacco d’asma (esacerbazione) può talvolta essere fatale. Di conseguenza, una persona potrebbe voler parlare con un medico per identificare i fattori scatenanti dell’asma per ridurre la probabilità di un attacco.

                  In questo articolo, conoscere i sintomi di asma allergica, alcune cause della condizione, e alcune opzioni di trattamento potenziale.

                  Sintomi

                  I sintomi dell’asma possono variare da lievi a gravi. Alcuni dei i sintomi includono:

                    Le persone di solito notano che questi sintomi peggiorano quando sono esposte a determinati fattori scatenanti, che possono includere gli allergeni.

                    Un grave attacco di asma può causare un grave gonfiore delle vie aeree che rende difficile la respirazione. Una persona può quindi richiedere un trattamento medico di emergenza per aiutarla a respirare.

                    Cause

                    Gli operatori sanitari non sanno esattamente perché alcune persone hanno l’asma allergica e altre no, anche se la condizione può essere presente nelle famiglie.

                    Le persone con asma allergica hanno anche maggiori probabilità di avere dermatite atopica, eczema, e febbre da fieno, come gli altri membri della famiglia.

                    Ricercatori continuare a studiare informazioni su diverse variazioni genetiche che possono rendere una persona più incline all’asma allergica. Stanno anche esaminando come le persone con diversi geni rispondono ai trattamenti. Per esempio, le persone con geni specifici possono non rispondere a certi trattamenti.

                    Ogni individuo con asma allergica può avere diversi fattori scatenanti. Per alcune persone, alcuni allergeni non causano sintomi. In altri, tuttavia, gli stessi allergeni possono rendere difficile la respirazione e scatenare un attacco d’asma.

                    Alcune delle gli allergeni ambientali più comuni includono:

                      Quando una persona è sensibile a un particolare allergene ed è esposta ad esso, il suo sistema immunitario inizia a produrre il composto immunoglobulina E (IgE). Una volta innescato, l’eccesso di IgE nel corpo può quindi rilasciare altre sostanze che possono causare le vie respiratorie infiammazione.

                      L’infiammazione delle vie aeree può portare a un processo che le rende più piccole. Respirare attraverso le vie respiratorie più piccole è più difficile che respirare attraverso quelle più grandi. Il risultato può essere un attacco d’asma.

                      Diagnosi

                      Un operatore sanitario inizierà diagnosticare l’asma allergica chiedendo alla persona i suoi sintomi, compreso ciò che li fa migliorare o peggiorare.

                      Successivamente, possono eseguire test di funzionalità respiratoria per determinare l’impatto sulle vie respiratorie. Possono anche intraprendere test cutanei per determinare se la persona ha o meno una reazione a specifici allergeni.

                      L’asma allergica è diversa dagli altri tipi di asma perché scatena una risposta del sistema immunitario. Altri tipi di asma sono reazioni ad altre sostanze irritanti che fanno sì che le vie respiratorie si riducano o si aprano e chiudano più facilmente. L’attività fisica, l’esposizione al fumo o le infezioni respiratorie possono portare a un’esacerbazione dell’asma in questi tipi di asma.

                      Il segno più definitivo dell’asma allergica è quando un individuo risulta positivo a un allergene e presenta sintomi di asma dopo l’esposizione a tale allergene. Scoprire questo può aiutare un operatore sanitario a determinare se l’asma allergica è la causa o meno.

                      Rimedi casalinghi

                      Evitare i fattori scatenanti conosciuti è il primo e più importante modo per prevenire i sintomi dell’asma allergica. Per esempio, se una persona è allergica alla forfora degli animali, dovrebbe evitare gli animali domestici noti per causare reazioni allergiche.

                      Per le persone con allergie agli acari della polvere, ci sono altre cose che possono prendere a casa per ridurre il loro rischio di esposizione a questi acari. Possono provare:

                        Mantenere la casa pulita e senza muffa può spesso aiutare a ridurre i potenziali fattori scatenanti dell’asma allergica.

                        Trattamenti medici

                        Attualmente non esiste una cura per l’asma. Tuttavia, ci sono trattamenti medici che possono prevenire le reazioni allergiche e i sintomi dell’asma.

                        Gli operatori sanitari possono anche prescrivere trattamenti per ridurre l’irritazione delle vie aeree se una persona sperimenta un attacco d’asma e per prevenire i sintomi dell’asma e l’infiammazione delle vie aeree nel lungo termine.

                        Alcuni esempi di questi I trattamenti includono:

                          Oltre ai farmaci per trattare i sintomi respiratori, un operatore sanitario può raccomandare l’assunzione di farmaci chiamati antistaminici ridurre la risposta del corpo all’esposizione agli allergeni. Questi farmaci sono più utili per le persone con altri sintomi allergici oltre all’asma.

                          Molti farmaci sono disponibili da banco. Alcuni esempi includono:

                            Questi farmaci aiutano a bloccare la risposta del corpo agli allergeni. Anche se non curano l’asma allergica, possono aiutare a ridurre la gravità di una risposta allergica.

                            Un operatore sanitario può raccomandare l’immunoterapia allergica per aiutare qualcuno che ha l’asma allergica. Questo è un processo che espone il corpo a piccole e crescenti quantità di un allergene. L’esposizione in questo modo può desensibilizzare una persona all’allergene, riducendo la possibilità che il suo sistema immunitario scateni un attacco d’asma o altri sintomi.

                            I medici danno trattamenti di immunoterapia tramite iniezioni o compresse che si dissolvono sotto la lingua.

                            Riassunto

                            L’asma allergica può influenzare la capacità di una persona di andare all’aperto o nelle case di altre persone, soprattutto se hanno animali domestici.

                            Anche se curare l’asma allergica non è attualmente possibile, molti trattamenti possono migliorare la respirazione e la salute generale di una persona e la qualità della vita.

                            Evitare le sostanze che scatenano le reazioni d’asma può aiutare, così come l’assunzione di farmaci per ridurre la gravità di una reazione allergica.

                            Lascia un commento