Farmaci per il disturbo bipolare: Elenco, tipi ed effetti collaterali

Trovare il farmaco giusto o la combinazione di farmaci per gestire il disturbo bipolare può essere un processo impegnativo e frustrante.

Disturbo bipolare è un disturbo dell’umore caratterizzato da cambiamenti estremi di umore, comportamento, energia e modelli di pensiero. Una persona con disturbo bipolare sperimenterà gravi alti (mania) e bassi (depressione) nel loro umore.

Il National Institute of Mental Health stima che 2.8 per cento di adulti negli Stati Uniti hanno un disturbo bipolare.

I medici spesso trovano il disturbo bipolare difficile da trattare perché ognuno risponde ai farmaci in modo diverso.

Molte persone con disturbo bipolare proveranno diversi farmaci prima di trovarne uno che funzioni per loro. Alcune persone avranno anche bisogno di prendere più di una classe di farmaci per gestire i loro sintomi.

Ci sono diverse classi di farmaci, e ognuna di queste contiene diversi farmaci che possono trattare in modo sicuro ed efficace i disturbi bipolari. Questi includono:

Litio

Il litio va sotto i nomi generici di carbonato di litio (capsule e compresse) e citrato di litio (forma liquida), così come diversi nomi commerciali, come Eskalith, Eskalith CR e Lithobid.

Il litio lavora nel cervello per aiutare a stabilizzare l’umore. I medici possono prescriverlo per aiutare a trattare il disturbo bipolare e la mania acuta.

Il litio può impiegare da settimane a mesi per iniziare a funzionare. Una persona deve prenderlo ogni giorno perché sia efficace.

La dose è di solito tra 600 e 1.800 milligrammi (mg) di carbonato di litio al giorno.

I medici hanno prescritto il litio per trattare il disturbo bipolare per decenni, ma ha ancora molti possibili effetti collaterali. Questi possono includere:

    È essenziale che le persone che prendono il litio rimangano idratate per evitare che i loro livelli di litio nel sangue diventino troppo alti e tossici.

    Quando qualcuno prende il litio, un medico dovrà controllare regolarmente i suoi livelli di litio nel sangue.

    I segni di tossicità del litio, o troppo litio nel sangue, includono:

      Se qualcuno ha sintomi di tossicità del litio, chiama il 911 o il numero di emergenza locale. Le overdose di litio possono provocare coma e anche la morte.

      Un medico controllerà anche i livelli di creatina nel sangue delle persone che prendono il litio. Questo per assicurarsi che i loro reni stiano gestendo bene il farmaco.

      La creatinina è un prodotto di scarto che i reni creano. Quando i livelli di creatinina nel sangue sono alti, è spesso un segno che i reni non stanno lavorando correttamente.

      Farmaci anticonvulsivanti

      Gli anticonvulsivanti trattano condizioni che causano crisi, ma possono anche aiutare a gestire la mania e i disturbi bipolari.

      Quando una persona sta prendendo anticonvulsivi per trattare il disturbo bipolare, i medici spesso li chiamano stabilizzatori dell’umore.

      Un medico può prescrivere i seguenti anticonvulsivanti per il disturbo bipolare:

        Alcuni degli effetti collaterali più comuni dei farmaci anticonvulsivanti includono:

          Il topiramato può avere effetti collaterali diversi o aggiuntivi, tra cui:

            La lamotrigina può talvolta causare una grave eruzione cutanea che richiede attenzione medica.

            I medici non possono prescrivere l’acido valproico a chi è incinta, perché può causare alcune anomalie congenite.

            Farmaci antipsicotici

            I medici in genere prescrivono farmaci antipsicotici per trattare schizofrenia.

            Tuttavia, gli antipsicotici possono anche aiutare a gestire i disturbi bipolari, specialmente quelli accompagnati da periodi di psicosi durante una grave depressione o mania.

            Un medico può prescrivere un antipsicotico off-label per aiutare a gestire i disturbi bipolari.

            Off-label significa che l’U.S. La Food and Drug Administration (FDA) non ha approvato l’uso del farmaco per trattare questa specifica condizione.

            Tuttavia, alcuni antipsicotici hanno l’approvazione della FDA per il trattamento dei disturbi bipolari, tra cui:

              Alcuni dei potenziali effetti collaterali dei farmaci antipsicotici includono:

                L’asenapina spesso causa intorpidimento della bocca e uno strano sapore in bocca.

                Aripiprazolo e ziprasidone possono causare insonnia e irrequietezza. Ziprasidone può anche causare problemi cardiaci.

                Farmaci antidepressivi

                Antidepressivi possono aiutare a gestire i sintomi della depressione bipolare. Funzionano agendo sulle sostanze chimiche del cervello chiamate neurotrasmettitori.

                Alcune persone che prendono antidepressivi per aiutare a trattare i disturbi bipolari possono anche prendere uno stabilizzatore dell’umore per prevenire il rischio di mania.

                Un farmaco, chiamato Symbyax, è un mix di un antidepressivo (fluoxetina) e un antipsicotico (olanzapina). L’assunzione di entrambi i farmaci può aiutare a trattare la depressione e allo stesso tempo a stabilizzare l’umore di una persona.

                Ci sono diverse classi di antidepressivi, ognuna delle quali ha come obiettivo un neurotrasmettitore diverso o un insieme di neurotrasmettitori. La FDA non ha approvato antidepressivi specifici per il trattamento del disturbo bipolare, quindi i medici possono prescriverli off-label.

                Alcune classi di antidepressivi che possono ridurre i sintomi del disturbo bipolare includono:

                Inibitori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (SNRI)

                  Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)

                    Triciclici e tetraciclici

                      Inibitori della monoammina ossidasi (MAOI)

                        Ogni classe e tipo di antidepressivo può avere diversi effetti collaterali. Ma alcuni degli effetti collaterali più comuni degli antidepressivi includono:

                          Farmaci ansiolitici

                          Un medico può prescrivere farmaci ansiolitici, come le benzodiazepine, per uso a breve termine. Questi farmaci possono anche aiutare una persona a dormire.

                          Questi includono:

                            Altri strumenti di gestione

                            I medici spesso prescrivono farmaci come prima linea di trattamento per il disturbo bipolare, ma la maggior parte delle persone usano anche altri strumenti e fanno cambiamenti nello stile di vita per aiutare a gestire la loro condizione.

                            Alcuni modi aggiuntivi per aiutare a gestire i disturbi bipolari includono:

                              Effetti collaterali

                                Alcuni degli effetti collaterali sono temporanei e vanno via entro pochi giorni o settimane dall’assunzione del farmaco, mentre altri sono a lungo termine.

                                Una persona può chiedere al proprio medico dei modi per ridurre gli effetti collaterali, come prendere i farmaci in momenti diversi della giornata o con il cibo.

                                Parla sempre con un medico di eventuali effetti collaterali gravi, preoccupanti o persistenti. Un medico può suggerire di cambiare le dosi o provare un farmaco diverso.

                                Anche se la maggior parte dei farmaci può richiedere diverse settimane per funzionare, una persona dovrebbe parlare con un medico se i suoi farmaci non aiutano a ridurre i sintomi.

                                Trovare il farmaco giusto può essere un processo lento e frustrante, ma è meglio parlare con un medico prima di interrompere o cambiare i farmaci.

                                Le persone che usano farmaci per il disturbo bipolare dovrebbero anche chiamare il loro medico se mancano più di una o due dosi.

                                Takeaway

                                Diversi farmaci di diverse classi possono trattare efficacemente il disturbo bipolare o vari elementi della condizione.

                                Tutti i farmaci per il disturbo bipolare hanno un rischio di effetti collaterali. Molti effetti collaterali da lievi a moderati scompaiono entro le prime settimane o mesi di assunzione dei farmaci.

                                Se gli effetti collaterali sono gravi o insopportabili, è essenziale parlare con un medico. Alcuni farmaci, specialmente quelli a base di litio, possono causare complicazioni che richiedono cure urgenti.

                                Le persone che assumono farmaci per il disturbo bipolare dovrebbero cercare cure di emergenza se si verificano:

                                  In molti casi, la pazienza e le prove ed errori possono aiutare le persone a trovare il giusto farmaco o la giusta combinazione di farmaci per aiutarli a gestire il disturbo bipolare.

                                  La combinazione di farmaci con altri trattamenti, come la psicoterapia e le tecniche di gestione dello stress, può ridurre i sintomi di una persona e migliorare la sua qualità di vita.

                                  Lascia un commento