Herpes anale: Sintomi, diagnosi, trattamento e prevenzione

L’herpes è un’infezione virale che può causare vesciche e piaghe intorno alla bocca, ai genitali o all’ano. L’herpes che colpisce l’ano è chiamato herpes anale.

Herpes non sempre provoca sintomi. Quando succede, le persone con l’herpes anale possono notare vesciche o piaghe dentro o intorno al loro ano. Poiché i sintomi sono simili, l’herpes anale può essere confuso con emorroidi o sifilide.

In questo articolo, diamo una panoramica dell’herpes anale, compreso come identificare e diagnosticare la condizione, il trattamento per esso, e come ridurre il rischio di infezione.

Cos’è l’herpes anale?

Il virus herpes simplex causa tutti i tipi di herpes. È un virus contagioso, il che significa che le persone possono prenderlo dal contatto fisico tra loro.

Il contatto sessuale è spesso la modalità di trasmissione dell’herpes genitale e dell’herpes anale. A causa di questo, sono considerati infezioni trasmesse sessualmente o IST.

Ci sono due tipi di virus dell’herpes:

    HSV-2 causa la maggior parte dei casi di herpes anale negli esseri umani. Il virus si diffonde attraverso il contatto sessuale con un individuo che ha l’infezione.

    L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che 417 milioni di persone, o l’11% delle persone di età compresa tra i 15 e i 49 anni in tutto il mondo, hanno l’infezione da HSV-2.

    Sintomi

    Molte persone non avvertono immediatamente i sintomi e l’infezione può passare inosservata per anni. Anche se le persone non hanno sintomi, possono trasmettere l’infezione ad altri.

    I sintomi comuni dell’herpes anale includono:

      Diagnosi

      I sintomi dell’herpes anale sono simili ai sintomi di diverse altre condizioni, comprese le emorroidi e la sifilide. Un medico può essere in grado di identificare la condizione attraverso la vista o l’esame fisico.

      I medici possono raccomandare un esame del sangue per cercare il virus dell’herpes.

      Altrimenti, possono prendere un tampone dell’area interessata e usare il campione per eseguire un test del DNA chiamato test di amplificazione dell’acido nucleico, o NAAT. Questi nuovi test sono veloci, accurati e possono dire se una persona ha un’infezione da HSV-1 o HSV-2.

      Trattamento

      Poiché l’herpes anale è un’infezione virale, il trattamento è di solito con farmaci antivirali. Questi tipi di farmaci combattono l’attività del virus nel sistema e aiutano a ridurre o controllare i sintomi.

      I farmaci antivirali riducono anche la durata dell’infezione e il rischio di trasmissione del virus a un partner sessuale.

      I medici dovrebbero trattare le persone il più presto possibile, poiché il trattamento precoce diminuisce il rischio di trasmissione ad altri.

      Esempi di farmaci antivirali per trattare l’herpes anale sono Famvir, Valtrex e Zovirax.

      Fattori di rischio

      Il contatto sessuale intimo con una persona che ha l’infezione è il modo in cui l’herpes anale si diffonde. Quindi, le persone possono contrarre l’herpes anale facendo sesso vaginale, anale o orale con una persona che ha il virus.

      Il contatto diretto con la bocca o la pelle permette di trasmettere facilmente il virus attraverso

        Qui sotto c’è un modello 3-D dell’herpes che è completamente interattivo.

        Esplora il modello 3-D, usando il tuo mouse pad o il touchscreen, per capire di più sull’herpes.

        Prevenzione

        L’herpes anale è contagioso, ma non tutti coloro che hanno l’herpes virus mostrano i sintomi. Questo significa che le persone possono contrarre il virus a loro insaputa.

        I modi per ridurre il rischio di contrarre l’herpes includono:

          Se il partner sessuale di qualcuno ha l’herpes anale, può ridurre il rischio di trasmissione usando la barriera contraccezione ed evitare l’attività sessuale quando il partner ha un focolaio o un’infezione attiva.

          Le persone che hanno avuto l’herpes dovrebbero prendere qualsiasi farmaco antivirale prescritto, come indicato da un medico, e partecipare agli appuntamenti di follow-up per assicurarsi di tenere il virus sotto controllo.

          L’herpes anale può essere curato?

          Non esiste una cura attuale per le infezioni da HSV-2, quindi la condizione può richiedere una gestione per tutta la vita.

          Tuttavia, anche se le persone hanno il virus dell’herpes, non sempre produce sintomi e non sempre è trasmissibile.

          L’infezione è nota per ripresentarsi in alcune persone in determinate condizioni che riattivano il virus, come la malattia, stress, luce del sole, o fatica.

          I focolai ripetuti tendono ad essere più brevi e meno gravi del primo focolaio. Anche se il virus rimane nel corpo per il resto della vita della persona, il numero di focolai può diminuire gradualmente nel tempo.

          Riassunto

          L’herpes anale è un tipo di herpes genitale. È più comune oggi che alcuni decenni fa.

          Mentre i medici non possono curare l’infezione, ci sono ora molti farmaci antivirali disponibili che riducono i sintomi e diminuiscono il rischio di trasmetterla ad altri.

          La consapevolezza è la chiave per ridurre la diffusione dell’herpes anale, così come la pratica del sesso con preservativi e una buona igiene personale.
          Usando l’olio per bambini come lubrificante sessuale: È sicuro?

          L’olio per bambini è un prodotto utile per aiutare a idratare e ammorbidire la pelle. Tuttavia, non è una buona idea usarli come lubrificante durante il sesso.

          Continuate a leggere per scoprire se è sicuro da usare, perché non è una buona opzione come lubrificante sessuale e prodotti alternativi da usare durante il rapporto sessuale.

          È sicuro?

          L’olio per bambini è un olio minerale a base di petrolio per mantenere la pelle morbida. La ricerca evidenzia che l’applicazione sulla pelle del bambino può essere utile ridurre la secchezza.

          Un adulto può usare l’olio per bambini sulla propria pelle. Alcune ricerche suggeriscono che l’aggiunta di olio per bambini senza profumo al bagno può avere benefici per quelli con eczema.

          Tuttavia, usare l’olio per bambini come lubrificante può causare possibili effetti negativi.

          Perché non è sicuro

          Ci sono diverse ragioni per cui usare l’olio per bambini come lubrificante non è una buona idea. Questo include i seguenti:

          Infezioni

          La ricerca ha scoperto che l’uso di olio per bambini come lubrificante può causare infezioni.

          Uno studio ha trovato associazioni tra l’uso di olio per bambini come lubrificante e tassi più elevati di infezione rettale. Questo è simile a studi più vecchi che hanno trovato le femmine che usano oli come lubrificante vaginale sono più probabile svilupparsi vaginosi batterica.

          difficile da lavare

          L’olio per bambini è insolubile in acqua, il che significa che può essere difficile da rimuovere dopo il sesso o la masturbazione. Quando si rimuove l’olio per bambini dalla pelle, una persona deve strofinare la zona con acqua e sapone. Questo può portare a possibili irritazioni.

          Danni al preservativo

          Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’uso corretto di un preservativo maschile non dovrebbe coinvolgere prodotti a base di olio, come l’olio per bambini. Invece, il CDC raccomanda lubrificanti a base di acqua o silicone.

          Usare l’olio per bambini su un preservativo in lattice può danneggiare il lattice, che può causare la rottura del preservativo.

          Vecchia ricerca suggerisce che la rottura del preservativo può avvenire già dopo 1 minuto dall’esposizione agli oli minerali. Questo mette le persone a rischio di gravidanza o infezioni sessualmente trasmissibili (STI).

          Lo stesso vale per i preservativi femminili in lattice. Tuttavia, molti preservativi femminili sono a base di nitrile e sono prelubrificati con un lubrificante al silicone.

          L’olio per bambini è difficile da rimuovere. Se una persona lo usa per la masturbazione e poi fa sesso senza lavarsi, può comunque causare la degradazione del preservativo.

          Danni al diaframma contraccettivo

          Il diaframma è un tappo di silicone morbido che una persona inserisce nella vagina prima del sesso per prevenire la gravidanza. L’uso di olio per bambini durante il sesso o la masturbazione può danneggiare il diaframma, mettendo una persona a rischio di gravidanza.

          Avvelenamento

          È anche consigliabile non usare l’olio per bambini come lubrificante per il sesso orale. Ha un sapore sgradevole e può essere tossico se una persona ingerisce grandi quantità.

          Danni ai giocattoli sessuali

          Poiché l’olio per bambini è a base di petrolio, può causare danni ai giocattoli sessuali di una persona se sono costituiti da lattice, silicone, gomma o plastica. Non solo questo può rovinare il sex toy, ma può anche provocare lesioni.

          Macchiatura

          Le persone possono anche evitare di usare l’olio per bambini come lubrificante perché può macchiare i vestiti e la biancheria da letto.

          Mentre le macchie di olio di bambino possono essere difficili da rimuovere, è possibile con prodotti come smacchiatori, detergenti e acqua calda. Tuttavia, le persone possono preferire l’uso di alternative di lubrificante che non richiedono una pulizia approfondita.

          Alternative

          Ci sono un certo numero di lubrificanti disponibili sul mercato che sono specificamente per il rapporto sessuale e altre azioni intime.

          Quando si acquista un lubrificante, una persona potrebbe voler considerare per cosa userà il lubrificante e le sue preferenze sessuali. Questo può includere quali atti sessuali eseguiranno e se useranno sex toys.

          Le persone possono considerare uno dei seguenti tipi di lubrificanti:

            Riassunto

            Le persone non devono usare l’olio per bambini come lubrificante. Mentre è sicuro da usare sulla pelle, le persone devono evitare di usarlo come lubrificante per i rapporti sessuali, specialmente con i metodi di barriera a base di lattice.

            Usare l’olio per bambini come lubrificante può aumentare il rischio di infezioni, IST e gravidanza. Invece, è consigliabile per le persone utilizzare lubrificanti specifici per il rapporto sessuale. Questi possono essere a base di olio, silicone o acqua. Tuttavia, la gente dovrebbe ancora evitare di usare lubrificanti a base di olio con prodotti in lattice.

            Lascia un commento