Ho il disturbo bipolare? Segni e quando cercare sostegno

Il disturbo bipolare può far sì che l’umore di una persona fluttui tra alti e bassi estremi, a volte a tal punto da rendere difficile lo svolgimento delle attività quotidiane. Una persona che sospetta di avere un disturbo bipolare dovrebbe parlare con il proprio medico.

Disturbo bipolare interferisce con l’umore e il livello di attività di una persona. I medici diagnosticano il disturbo bipolare a persone di tutte le età.

Tuttavia, secondo il Alleanza Nazionale per le Malattie Mentali, l’età media di una persona che sviluppa il disturbo bipolare è di 25 anni.

Ci sono molti trattamenti disponibili per aiutare le persone con il disturbo bipolare a gestire i loro sintomi.

Segni e sintomi

Le persone affette da disturbo bipolare possono sperimentare cambiamenti estremi nell’umore e nei livelli di energia.

Questi sintomi possono sconvolgere la loro vita.

Ci sono diversi tipi di disturbo bipolare.

I sintomi che una persona sperimenta variano a seconda del tipo di disturbo tipo di disturbo bipolare che hanno e se stanno avendo un episodio maniacale o depressivo.

Le persone con il disturbo bipolare I devono avere solo un episodio maniacale. Possono sperimentare un episodio depressivo maggiore, ma non è necessario per la diagnosi di disturbo bipolare I.

I sintomi di un episodio maniacale includono:

    I sintomi di un episodio depressivo maggiore includono:

      Sintomi specifici per ogni tipo bipolare

      I sintomi e la loro gravità dipendono dal tipo di disturbo bipolare che una persona ha.

      I tipi di disturbo bipolare sono:

        Disturbo bipolare I

        I sintomi del disturbo bipolare I possono includere gravi episodi maniacali che durano almeno una settimana. Una persona con disturbo bipolare I può avere episodi maniacali abbastanza gravi da richiedere l’ospedalizzazione, nel qual caso l’episodio può durare per qualsiasi durata.

        Dopo gli episodi maniacali, una persona con disturbo bipolare I può sperimentare un ritorno al suo umore di base, o può sperimentare un episodio depressivo maggiore. Tuttavia, questo non è necessario per la diagnosi.

        Disturbo bipolare II

        A differenza di quelli con il disturbo bipolare I, le persone con il disturbo bipolare II sperimentano un episodio depressivo maggiore che precede o segue un episodio ipomaniacale, che include i sintomi della mania ma non è così grave come un episodio maniacale completo.

        Nel disturbo bipolare II, gli episodi depressivi possono essere gravi e richiedere un trattamento in ospedale.

        Ciclotimia

        Le persone con ciclotimia sperimentano molti periodi di sintomi ipomaniaci, così come più periodi di sintomi depressivi.

        Mentre quelli con ciclotimia possono sperimentare sia sintomi ipomaniaci che depressivi, non soddisfano i requisiti diagnostici per un episodio ipomaniacale o depressivo.

        Perché un medico possa diagnosticare una persona con la ciclotimia, la persona deve sperimentare i sintomi per almeno 2 anni, o 1 anno nei bambini e negli adolescenti.

        Disturbi bipolari non specificati o altri disturbi specificati e correlati

        In alcuni casi, una persona può sperimentare sintomi di disturbo bipolare che non rientrano negli altri tre tipi.

        In questi casi, possono ricevere una diagnosi che i medici chiamano disturbo bipolare non specificato e disturbi correlati o altri disturbi bipolari specificati e correlati. Questo dipenderà dal tipo, dalla durata e dalla gravità dei sintomi.

        Quando consultare un medico

        Le persone con disturbo bipolare possono non rendersi conto che il loro umore e il loro comportamento stanno sconvolgendo la loro vita e quella dei loro cari.

        A causa di questo, le persone che hanno il disturbo bipolare spesso non ottengono l’attenzione medica e il trattamento di cui hanno bisogno. Questo è particolarmente vero durante i loro periodi maniacali euforici.

        Le persone con disturbo bipolare hanno maggiori probabilità di cercare aiuto quando sperimentano un episodio depressivo.

        A causa di questo, il medico può diagnosticare erroneamente la persona con depressione invece.

        Una volta che un medico diagnostica qualcuno con il disturbo bipolare, dovrebbero vedere spesso il loro medico per valutare quanto bene i farmaci di prescrizione stanno lavorando. Inoltre, un medico può raccomandare che una persona con disturbo bipolare parli regolarmente con un salute mentale professionale.

        Quando cercare cure urgenti

        A volte, una persona con una diagnosi di disturbo bipolare può avere bisogno di cure mediche di emergenza.

        Le persone con disturbo bipolare dovrebbero andare al pronto soccorso o chiamare il 911 se lo sono:

          Inoltre, in alcuni casi, una persona che ha il disturbo bipolare può non rendersi conto che l’aiuto di emergenza è necessario. Quando questo è il caso, un amico o un parente può avere bisogno di intervenire e portare alla persona l’aiuto di cui ha bisogno.

          Trattamento e prevenzione

          Una persona non può evitare di sviluppare il disturbo bipolare, ma ci sono trattamenti che possono aiutarla a gestire i sintomi. Il trattamento può anche ridurre la gravità e la frequenza degli episodi maniacali e depressivi.

          I medici normalmente raccomandano i farmaci, o una combinazione di farmaci, e la terapia di conversazione per una persona con disturbo bipolare.

          I farmaci per il disturbo bipolare possono includere:

            Probabilmente il medico e la persona affetta da disturbo bipolare impiegheranno del tempo per trovare la migliore combinazione di farmaci. In alcuni casi, i farmaci e la terapia del dialogo possono non essere in grado di controllare il disturbo bipolare di una persona.

            In questi casi, un medico può raccomandare la terapia elettroconvulsivante (ECT). Durante l’ECT, uno specialista applicherà una breve corrente elettrica al cuoio capelluto della persona mentre è sotto anestesia.

            Questa corrente induce un attacco epilettico. Le persone generalmente hanno bisogno di ripetere la procedura più volte per un effetto completo. Il meccanismo con cui funziona questa procedura rimane oggetto di dibattito.

            Una volta che una persona trova un trattamento che funziona per lei, è fondamentale che lo continui. Se il trattamento include i farmaci, la persona non dovrebbe smettere di prenderli o saltare le dosi, anche se si sente meglio. Il disturbo bipolare è una condizione ricorrente e che dura tutta la vita, e saltare i farmaci può scatenare un episodio.

            Cambiamenti nello stile di vita

            Una persona con disturbo bipolare può anche aiutare a prevenire o diminuire gli episodi apportando modifiche allo stile di vita, tra cui:

              Prospettive e conseguenze

              Le persone con qualsiasi tipo di disturbo bipolare possono trovare difficile affrontare e gestire la condizione.

              Ci sono molte opzioni di trattamento disponibili, ma è una condizione che dura tutta la vita.

              Le persone con disturbo bipolare devono continuare il loro trattamento per aiutare a gestire i loro sintomi. Gli episodi di mania e depressione tendono a ripetersi anche con il trattamento, ma la frequenza e la gravità possono diminuire.

              È fondamentale per una persona con disturbo bipolare lavorare con il proprio medico per controllare i sintomi attraverso i farmaci e la terapia. Una persona che ha il disturbo bipolare può avere bisogno di assistenza medica di emergenza se ha pensieri suicidi o rappresenta un pericolo per se stessa o per gli altri.
              Litio per il disturbo bipolare – Pro e contro poco chiari

              Lascia un commento