HPV in bocca: Sintomi, cause e trattamento

Il papillomavirus umano è la più comune infezione a trasmissione sessuale (STI) negli Stati Uniti. Ci sono più di 100 tipi diversi di virus, circa 40 dei quali possono infettare la bocca, la gola e i genitali.

Nella maggior parte dei casi, il sistema immunitario elimina papillomavirus umano (HPV) dal corpo prima che possa causare un’infezione completa e i sintomi.

Alcuni ceppi di HPV provocano lesioni orali innocue che di solito assomigliano a quelle comuni verruche, ma i medici hanno collegato alcuni altri con l’orale cancri.

Cosa provoca e come si diffonde?

L’HPV orale si diffonde principalmente attraverso il sesso orale e il contatto bocca a bocca tra le persone.

Durante il contatto bocca a bocca o bocca a bocca, le particelle di HPV nella saliva o nel muco di qualcuno con il virus entrano in qualcuno senza l’infezione attraverso un taglio aperto o una ferita nella bocca o nella gola.

Durante la gravidanza, l’HPV può anche passare ai bambini. In alcuni casi, può diffondersi attraverso il contatto orale con utensili o strumenti medici contaminati.

Il sistema immunitario di solito distrugge le particelle HPV invadenti prima che causino la malattia. I sistemi immunitari sani di solito risolvono le infezioni da HPV entro 1-2 anni. Tuttavia, alcune infezioni da HPV possono persistere.

Quanto è comune l’HPV?

HPV e HPV orale sono molto comuni. Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), circa il 10% degli uomini e il 3.Il 6% delle donne negli Stati Uniti.S. hanno l’HPV orale.

Fattori di rischio

Il fattore di rischio più significativo per sviluppare l’HPV orale è avere rapporti sessuali orali o contatti bocca a bocca con qualcuno che ha contratto un’infezione da HPV.

I ricercatori stanno ancora cercando di determinare l’intera gamma di fattori di rischio per l’HPV orale, ma alcuni fattori noti includono:

    Sintomi e aspetto

    I sintomi che i diversi ceppi di HPV causano possono variare leggermente. Molte persone con casi minori di HPV non hanno alcun sintomo apparente.

    Quando causa un’infezione produttiva, l’HPV può causare crescite che sono:

      L’HPV è la causa principale dei tumori dell’orofaringe, o cavità orale, anche se questa complicazione è rara. Il cancro è più probabile che derivi da infezioni che coinvolgono la lingua e la base della lingua nella gola.

      Il tipo di HPV chiamato HPV 16 causa la maggior parte dei tumori orali legati all’HPV.

      I tumori orali tendono a causare sintomi evidenti, specialmente quando progrediscono. Segni e sintomi di cancro orale includere:

        Diagnosi

        Attualmente non esiste un modo semplice per un medico di diagnosticare l’HPV. Il test più utile per l’HPV è un test di reazione a catena della polimerasi (PCR).

        Un test PCR prende un piccolo frammento di DNA che gli scienziati hanno estratto dalle cellule di un campione di muco e lo amplifica, creando innumerevoli copie identiche. Avere così tante copie del frammento di DNA permette agli scienziati di guardare dentro le cellule e rilevare minime quantità di DNA anormale o virale.

        In rari casi, quando sono presenti lesioni nella bocca, un medico può essere in grado di diagnosticare l’HPV solo attraverso un esame.

        Quali sono le opzioni di trattamento?

        Attualmente non esiste un trattamento che possa curare l’HPV o anche solo ridurne la crescita.

        I ricercatori hanno provato e testato una serie di farmaci topici sulle crescite di HPV senza alcun effetto. Attualmente, la rimozione chirurgica è l’unico modo per trattare le crescite HPV. Alcuni medici useranno anche la crioterapia con azoto liquido per congelare e rimuovere le escrescenze.

        Dopo che una persona riceve una diagnosi, dovrà sottoporsi a test per l’HPV ogni 8-12 mesi fino a quando l’infezione non è scomparsa, o non è più possibile rilevarla nei campioni di DNA.

        Prevenzione

        Uno dei modi migliori per ridurre il rischio di sviluppare l’HPV è farsi vaccinare.

        Nel U.S., un vaccino chiamato Gardasil 9 offre quasi 100% protezione contro i ceppi di HPV associati a tipi di cancro – in particolare, HPV 6, 11, 16, 18, 31, 33, 45, 52 e 58.

        Attualmente, i medici raccomandano che le persone fino a 45 anni di età abbiano la vaccinazione HPV.

        I bambini di solito ricevono due dosi, a distanza di almeno 6 mesi, tra gli 11 e i 12 anni. Gli adolescenti che ricevono la prima dose del vaccino all’età di 15 anni o più avranno bisogno di tre dosi.

        Oltre a farsi vaccinare, le persone possono anche ridurre il loro rischio di contrarre l’HPV:

          Possono anche aumentare la probabilità di una diagnosi precoce:

            Takeaway

            La maggior parte delle persone che prendono l’HPV non sviluppano sintomi ed eliminano il virus naturalmente.

            Tuttavia, coloro che sperimentano i sintomi richiederanno un monitoraggio medico per assicurare che il loro corpo alla fine si liberi del virus e che le crescite non diventino cancerose.

            Le persone con HPV possono prendere provvedimenti per ridurre la possibilità che il virus si diffonda ad un’altra persona. Per esempio, possono usare metodi di barriera durante l’attività sessuale e comunicare apertamente con tutti i partner sessuali sulle IST.

            Lascia un commento