I batteri causano il cancro allo stomaco?

Helicobacter pylori, un batterio, si trova solitamente nello stomaco. Non sempre causa problemi, ma alcuni ceppi sono collegati a ulcere e gastriti. Ora, gli scienziati hanno scoperto che uno H. pylori ceppo può aumentare il rischio di cancro allo stomaco.

“Il cancro allo stomaco è il quarto più comunemente cancro negli uomini e il settimo tumore più comune nelle donne”, spiegano il World Cancer Research Fund e l’American Institute for Cancer Research.

Il più alto cancro allo stomaco i tassi nel 2018 sono stati visti in Corea del Sud, Mongolia, Giappone e Cina.

Il National Cancer Institute (NCI) nota che negli Stati Uniti 97.915 persone diagnosticato con il cancro allo stomaco nel 2015.

Uno fattore di rischio per il cancro allo stomaco è l’infezione con un tipo di batterio chiamato Heliobacter pylori, ma le specifiche del suo impatto sullo sviluppo di tumori è stato poco chiaro.

Ora, tuttavia, un team di ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, WA, hanno individuato quale specifico H. pylori ceppo può essere responsabile di un aumento del rischio di cancro allo stomaco.

I ricercatori risultati, che riportano in un documento di studio pubblicato sulla rivista PLOS UNO, potrebbe cambiare il modo in cui gli specialisti cercano e trattano questo tipo di cancro.

Identificato il ceppo batterico nocivo

Ricercatore senior Dott. Nina Salama e il team – in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Zhengzhou in Cina – hanno raccolto e analizzato campioni di feci e di endoscopie dello stomaco di 49 partecipanti.

Gli scienziati miravano a vedere quali tipi di H. pylori sarebbe associato con il cancro allo stomaco.

Attraverso la loro analisi, hanno identificato un ceppo che si distingue dal resto: H. pylori con una variante del gene associato alla citoxina A – cioè la variante EPIYA D. Dei partecipanti allo studio con questo ceppo, 91 per cento aveva una diagnosi di cancro allo stomaco.

“Abbiamo conosciuto il H. pylori Il batterio ha una forte correlazione con il cancro allo stomaco, ma è stato difficile individuare il motivo per cui alcuni pazienti, soprattutto in aree come il nord-est dell’Asia, sono più suscettibili al cancro allo stomaco”, osserva il Dr. Salama.

“Mentre [il recente studio è] di natura preliminare, questi risultati potrebbero essere il primo passo verso l’identificazione dei gruppi a più alto rischio e il miglioramento dei piani di screening e trattamento”, aggiunge.

Un chiaro bersaglio per sviluppare vaccini

Questa informazione, il dott. Salama crede, potrebbe fornire agli specialisti un nuovo bersaglio terapeutico, permettendo così loro di sviluppare migliori difese contro il cancro allo stomaco.

“Purtroppo, le infezioni come H. pylori direttamente o indirettamente, causano fino al 20 per cento dei tumori in tutto il mondo. Ma conoscere la causa ci dà un chiaro obiettivo per sviluppare vaccini per la prevenzione o strumenti per riconoscere meglio il rischio.”

Dr. Nina Salama

Allo stesso tempo, tuttavia, i ricercatori ammettono che il loro studio era piccolo e aveva un numero limitato di partecipanti. Questo significa che non possono ancora estendere le loro scoperte alla popolazione generale.

In futuro, gli scienziati vorrebbero condurre più studi che indagano i meccanismi attraverso i quali H. pylori può avere un impatto sul rischio di cancro.

“Ulteriori studi”, concludono gli autori, “dovrà essere fatto per indagare i fattori che contribuiscono al più alto osservato H. pylori carico nelle feci tra i soggetti affetti da cancro gastrico rispetto ai soggetti non affetti da cancro, nonostante una simile H. pylori carico nello stomaco.”

Lascia un commento