Il vaccino COVID-19 può peggiorare i sintomi dell’asma?

Alcune persone con asma hanno riferito che i loro sintomi di asma sono peggiorati dopo aver ricevuto il vaccino COVID-19. Tuttavia, non ci sono prove che il vaccino peggiori i sintomi dell’asma o che l’asma renda il vaccino COVID-19 più pericoloso.

Le persone con asma da moderata a grave hanno un rischio maggiore di ospedalizzazione se sviluppano COVID-19. Ricerca mostra che il tasso di mortalità del COVID-19 è anche più alto tra questi individui. Per questo motivo, qualsiasi rischio presunto o ipotetico associato all’asma e al vaccino COVID-19 è meno significativo dei rischi molto reali di prendere il COVID-19.

Le persone con asma spesso hanno anche allergie sottostanti. Queste allergie possono scatenare i sintomi dell’asma, peggiorandoli. Non ci sono prove finora che l’asma aumenti il rischio di una reazione allergica al vaccino COVID-19, anche se. I tassi di reazioni allergiche al vaccino – compresi i Pfizer-BioNTech e Moderna vaccini – sono molto più bassi di tassi di reazioni allergiche ad altre sostanze.

Rimanete informati con aggiornamenti in diretta sull’attuale epidemia di COVID-19 e visita il nostro mozzo coronavirus per maggiori consigli su prevenzione e trattamento.

Continua a leggere per saperne di più sull’asma e il vaccino COVID-19, compreso come può influenzare i sintomi e quando contattare un medico.

Cosa dice la ricerca 

Nessuna ricerca attuale supporta l’idea che il vaccino COVID-19 peggiori i sintomi dell’asma. Le persone con asma hanno ha partecipato a sperimentazioni del vaccino, quindi se ci fossero gravi esiti negativi, i dati lo mostrerebbero.

Tuttavia, le persone con asma, come gli altri destinatari del vaccino, possono sperimentare effetti collaterali temporanei previsti 1-2 giorni dopo aver ricevuto il vaccino.

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) pubblicano regolarmente dati sulle reazioni avverse ai vaccini. Nei primi studi sui vaccini, le reazioni vaccinali lievi erano comuni, ma le reazioni gravi erano quasi inesistenti.

Anche se i risultati non si concentrano specificamente sulle persone con asma, non c’è attualmente alcuna prova che le persone con questa condizione hanno più probabilità di avere reazioni al vaccino. Tuttavia, alcune persone con asma trovano che la febbre o la malattia può essere un trigger di asma. È possibile, quindi, che coloro che hanno una reazione ai vaccini possano sperimentare un temporaneo peggioramento dei sintomi dell’asma come farebbero per la febbre o altre malattie simili all’influenza.

Con il vaccino Pfizer, 77.4% dei destinatari hanno sperimentato almeno una reazione sistemica, come febbre, mal di testa o dolore muscolare dopo la seconda dose. Queste reazioni erano più comuni nelle persone di età inferiore ai 55 anni.

Con il vaccino Moderna, 81.9% di persone di età compresa tra i 18 e i 64 anni ha avuto almeno una reazione sistemica dopo la seconda dose. I tassi erano più bassi tra gli adulti più anziani, al 71.9% dopo la seconda dose.

Il vaccino Janssen, o Johnson & Johnson, ha avuto un tasso complessivo più basso di effetti collaterali. Tra i destinatari di età compresa tra i 18 e i 59 anni, 61.5% ha riportato una reazione sistemica rispetto al 45.3% delle persone di 60 anni e più.

In tutti i gruppi, anche le reazioni al placebo erano comuni. Per esempio, 38.4% dei destinatari del placebo Moderna di età compresa tra i 18 e i 64 anni hanno riferito di aver avuto una reazione sistemica. I destinatari del vaccino Janssen di età compresa tra 18 e 59 anni hanno riportato reazioni al placebo ad un tasso di 33.1%.

Le persone con asma hanno più probabilità di avere allergie. Tuttavia, i tassi di reazioni allergiche ai vaccini COVID-19 sono estremamente bassi e non ci sono prove che le persone con asma siano più vulnerabili.

Rischio di anafilassi

Dati preliminari su 1.893.360 destinatari del vaccino Pfizer ha trovato un tasso complessivo di anafilassi – il tipo più grave di reazione allergica – di 11.1 per 1 milione di dosi. Queste reazioni sono state tutte al primo vaccino e sono avvenute entro 15 minuti dalla somministrazione. Non ci sono stati decessi.

Il tasso di anafilassi legata al Moderna tra 4.041.396 destinatari del vaccino è stato del 2.5 per 1 milione di dosi, e di nuovo, non ci sono stati decessi.

Tra più di 8 milioni di dosi di vaccino Janssen, i ricercatori del CDC hanno trovato 79 segnalazioni di anafilassi, ma sono stati in grado di legare solo quattro al vaccino. Questo ha reso il tasso di anafilassi inferiore allo 0.5 casi per 1 milione di dosi.

Il Accademia americana di asma e immunologia clinica consiglia a chiunque abbia un’allergia a uno qualsiasi degli ingredienti del vaccino di evitare di farsi l’iniezione. Altrimenti, non ci sono prove di un aumento del rischio di gravi reazioni allergiche.

Asma e COVID-19

I dati suggeriscono che l’asma potrebbe essere un fattore di rischio per esiti peggiori COVID-19, specialmente se una persona ha un’asma da moderata a grave.

In un studio di 7.590 persone con COVID-19, 218 delle quali avevano l’asma, i ricercatori hanno trovato che:

    Tuttavia, i ricercatori hanno anche scoperto che dopo aver aggiustato per altri fattori, l’asma non era un fattore di rischio indipendente per gli esiti negativi del COVID-19. Questo suggerisce che altri fattori associati all’asma potrebbero giocare un ruolo piuttosto che l’asma stessa.

    I virus possono scatenare i sintomi dell’asma, secondo un Giornale dell’Associazione Medica Canadese articolo. Questo suggerisce che le persone con asma possono sperimentare un peggioramento dei sintomi dell’asma durante un’infezione da coronavirus. Gli autori dell’articolo danno i seguenti suggerimenti ai medici che trattano le persone con asma:

      Per saperne di più su asma e COVID-19 qui.

      Altri rischi del vaccino

      Non è possibile ottenere il virus SARS-CoV-2 dal vaccino, quindi una persona non svilupperà la COVID-19. Non ci sono anche prove di reazioni gravi diffuse. Le segnalazioni aneddotiche di gravi danni riproduttivi, nati morti, perdite di gravidanza e altri problemi non hanno fondamento scientifico.

      Tuttavia, come tutti i farmaci, il vaccino COVID-19 può causare alcuni effetti collaterali. Il più comune includere:

        Molto raramente, una persona potrebbe sperimentare un effetto collaterale più serio. Il Il CDC ha riportato un piccolo numero di casi di un raro tipo di coagulo di sangue in seguito al vaccino Janssen.

        A 2020 revisione sistematica e meta-analisi di 42 studi che hanno coinvolto 8.271 persone con COVID-19 ha scoperto che il 21% ha sviluppato coaguli di sangue. Questo rende il rischio di un coagulo di sangue da COVID-19 più di 100.000 volte superiore al rischio di un coagulo di sangue dal vaccino Janssen.

        Rimedi per l’asma

        Una buona gestione dei sintomi dell’asma può aiutare a ridurre il rischio di gravi complicazioni dell’asma, sia durante la pandemia che oltre. Le persone possono ridurre il loro rischio:

          Scopri di più sui rimedi per l’asma qui.

          Quando contattare un medico

          Le persone con asma dovrebbero parlare con un medico del loro rischio di COVID-19 grave, delle strategie che possono adottare per mitigare questo rischio e di tutte le preoccupazioni che hanno sui farmaci che sopprimono il sistema immunitario.

          È importante chiamare un medico se:

            Una persona dovrebbe cercare assistenza medica di emergenza se:

              Per saperne di più sugli attacchi d’asma, clicca qui.

              Riassunto

              Non ci sono prove che le persone con asma debbano evitare di prendere il vaccino COVID-19 o preoccuparsi di gravi effetti collaterali.

              Ci sono, tuttavia, ampie prove che il COVID-19 è più pericoloso per le persone con asma – specialmente se hanno altre condizioni preesistenti – che per altre persone.

              Ottenere un vaccino COVID-19 è una delle cose migliori che una persona può fare per evitare gravi problemi respiratori. Le persone con una storia di allergie o gravi reazioni allergiche dovrebbero discutere i rischi e i benefici della vaccinazione con un medico.

              Per aggiornamenti in diretta sugli ultimi sviluppi riguardanti il nuovo coronavirus e COVID-19, clicca qui.

              Lascia un commento