L’alcol può far battere il cuore più velocemente

Qualche anno fa, ero in un bar un sabato sera per festeggiare il compleanno di un amico. I drink scorrevano – giù per il mio collo, principalmente – e mi sono reso un po’ ridicolo al karaoke, cantando la mia speciale interpretazione di “Groove is in the Heart” di Deee-Lite.

Mentre mostravo il mio incredibile talento vocale (spostati, Mariah) e alcuni eccellenti passi di danza da abbinare, ho perso l’appoggio e sono caduto dal palco.

Inutile dire che il giorno dopo mi sono sentita piuttosto fragile, e ogni volta che sento quella canzone, mi riporta a quella divertente, ma imbarazzante, notte.

Ammettiamolo – la maggior parte di noi si è trovata in una situazione simile in un momento o nell’altro (per favore, assecondatemi).

Più della metà di noi hanno avuto un drink nell’ultimo mese, e oltre un quarto di noi hanno impegnato in “binge drinking.”

Quando si bevono grandi quantità di alcol in un breve periodo di tempo – in genere almeno cinque drink per gli uomini e quattro drink per le donne nello spazio di 2 ore – questo è considerato abbuffate.

Il binge drinking non è considerato un disturbo da uso di alcol in sé, ma ricerca mostra che può essere un fattore di rischio.

Uno studio ha anche collegato il binge drinking al battito cardiaco irregolare, o aritmia. Certo, lo studio a cui mi riferisco è stato condotto negli anni ’70, ma sembra che l’evidenza fosse abbastanza forte da coniare questo fenomeno “sindrome del cuore in vacanza”, ispirato dalla nozione che siamo più propensi ad abbuffarci durante le vacanze, le vacanze e gli eventi sociali.

I ricercatori hanno da allora ha rafforzato il legame tra binge drinking e aritmia, e mi sono imbattuto in un nuovo studio che aggiunge benzina al fuoco.

Dallo studio degli adulti che hanno partecipato all’Oktoberfest di Monaco nel 2015, i ricercatori trovato che più alcol beviamo, più alta diventa la nostra frequenza cardiaca, e un cuore che batte troppo veloce – clinicamente conosciuto come tachicardia – può essere dannoso. Ho dato un’occhiata più da vicino alla ricerca.

Collegamento ‘plausibile’ tra alcol, aritmia

Per quelli di voi che non hanno familiarità con Oktoberfest, è una festa popolare annuale – tenutosi a Monaco di Baviera, in Germania – che coinvolge principalmente bere birra. Infatti, più di 6 milioni di litri della roba si prevede che venga consumata all’evento di quest’anno.

Quindi, quale posto migliore per raccogliere soggetti e misurare gli effetti del binge drinking sulla frequenza cardiaca?

Questo è precisamente ciò che il dott. Moritz Sinner, dell’ospedale universitario di Monaco di Baviera in Germania, e il suo team di ricerca hanno fatto: utilizzando l’elettrocardiografia, hanno misurato la frequenza cardiaca di 3.012 partecipanti all’Oktoberfest di Monaco di Baviera, e hanno anche misurato le loro concentrazioni di alcol nel respiro.

Hanno scoperto che la frequenza cardiaca di questi adulti è aumentata con la quantità di alcol che hanno bevuto. Infatti, per più del 25 per cento di loro, l’aumento delle concentrazioni di alcol nel respiro è stato associato a una tachicardia sinusale maggiore di 100 battiti al minuto.

La tachicardia sinusale è definito dall’American Heart Association (AHA) come un “normale aumento della frequenza cardiaca.” Quindi questa scoperta è davvero qualcosa di cui preoccuparsi?

“Non possiamo ancora concludere che una maggiore frequenza cardiaca indotta dall’alcol sia dannosa”, dice il dott. Peccatore. Ma non facciamo il passo più lungo della gamba.

“[…] le persone con problemi cardiaci hanno già una frequenza cardiaca più elevata, che in molti casi scatena aritmie, tra cui fibrillazione atriale. Quindi è plausibile che l’aumento della frequenza cardiaca in seguito al consumo di alcol possa portare ad aritmie.”

Dr. Moritz Sinner

Dr. Sinner sottolinea che le persone incluse in questo studio erano giovani – solo un’età media di 35 anni – e sane.

“Se avessimo condotto lo stesso studio in persone anziane o in pazienti con problemi cardiaci”, ragiona, “avremmo potuto trovare un’associazione tra il bere alcolici e le aritmie.”

Sebbene sia improbabile che questo articolo vi impedisca di bere qualcosa durante la vostra prossima serata, vale certamente la pena di essere consapevoli degli effetti che una sessione di binge drinking potrebbe avere sulla vostra salute cardiaca – e sulle vostre capacità canore.

Lascia un commento