Malattia alcolica del fegato: Sintomi, trattamento e cause

La malattia alcolica del fegato è il risultato del consumo eccessivo di alcol che danneggia il fegato, portando ad un accumulo di grassi, infiammazione e cicatrici. Può essere fatale.

La condizione è una causa primaria di malattia cronica del fegato nelle nazioni occidentali.

Il fegato è uno degli organi più complessi del corpo umano, con oltre 500 funzioni. Questi includono il filtraggio delle tossine nel sangue, l’immagazzinamento di energia, la produzione di ormoni e proteine, e la regolazione colesterolo e zucchero nel sangue.

Il danno al fegato può colpire tutto il corpo. Una volta che il danno inizia, può richiedere molto tempo per diventare evidente, poiché il fegato è generalmente molto efficace nel rigenerarsi e ripararsi. Spesso, quando il danno viene riscontrato, è irreversibile.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), nel 2014 il numero di morti per malattia alcolica del fegato negli Stati Uniti era 19.388, mentre tutte le cause di malattia epatica cronica e cirrosi sono stimati per portare a 12 decessi ogni 100.000 persone all’anno.

Nel 2015, negli Stati Uniti, quasi il 20 per cento di tutti i trapianti di fegato si sono verificati come risultato di una malattia del fegato alcolica, rendendola la terza ragione più comune per il trapianto dopo la cronica epatite C e cancro al fegato.

Fatti veloci sulla malattia alcolica del fegato

    I primi segni

    I segni precoci della malattia alcolica del fegato sono vaghi e colpiscono una serie di sistemi nel corpo.

    Insieme a una sensazione generale di malessere, i segni possono includere:

      Può essere facile liquidare i primi sintomi come gli effetti di un virus intestinale o di un malessere generale. Tuttavia, lasciare questi sintomi non diagnosticati e non trattati, specialmente continuando a consumare alcol, può portare a una progressione più rapida della malattia epatica nel tempo.

      Sintomi

      Una volta che la malattia del fegato alcolica progredisce, i suoi sintomi diventano più facili da riconoscere.

      I segni più caratteristici della malattia epatica in fase avanzata sono i seguenti:

        Una volta che i sintomi sono evidenti, la condizione ha raggiunto uno stadio avanzato, e visitare un medico è un passo successivo fondamentale.

        Trattamento

        Il primo passo nel trattamento di qualsiasi livello di malattia alcolica del fegato si concentra sulla rimozione dell’alcol dalla dieta.

        Astinenza

        Questo può aiutare a invertire alcune fasi iniziali della malattia del fegato. Per esempio, smettere di bere una volta diagnosticata la malattia del fegato grasso può essere in grado di invertire la condizione entro Da 2 a 6 settimane.

        Una volta che ad una persona viene diagnosticata una malattia alcolica del fegato in qualsiasi stadio, si raccomanda di non riprendere mai a bere. Qualsiasi condizione che si è invertita tornerà tipicamente una volta che si riprende a bere.

        Poiché la dipendenza da alcol può rendere più difficile smettere di bere alcol, è necessario ridurre gradualmente l’assunzione di alcol.

        Coloro che bevono regolarmente più dei limiti giornalieri raccomandati di alcol non dovrebbero smettere di bere senza supporto medico. L’astinenza da alcol può essere pericolosa per la vita. Gli individui dovrebbero cercare l’aiuto di un professionista medico per gestire in modo sicuro l’astinenza da alcol.

        I limiti giornalieri raccomandati sono non più di un drink al giorno per le donne e non più di due drink al giorno per gli uomini.

        terapia cognitiva comportamentale (CBT) e farmaci chiamati benzodiazepine possono essere utilizzati per alleviare i sintomi di astinenza in una persona con dipendenza da alcol. Le persone con grave dipendenza dall’alcol possono rimanere in una struttura di riabilitazione in ospedale per un monitoraggio più attento.

        Una terapia continua può quindi essere necessaria per prevenire una ricaduta nel consumo di alcol. Farmaci come l’acamprosato, il naltrexone, il topiramato, il baclofen e il disulfiram possono anche essere usati per aiutare a prevenire le ricadute.

        Cambiamenti nello stile di vita

        Perdita di peso e smettere di fumare potrebbe anche essere raccomandato dal momento che essere in sovrappeso e fumare hanno entrambi dimostrato un ruolo nel peggiorare la malattia alcolica del fegato. Assumere un multivitaminico giornaliero è di solito raccomandato anche.

        Ecco una pagina per l’acquisto di una serie di multivitamine quotidiane. Questo vi porterà ad un sito esterno.

        Farmaci

        I corticosteroidi o la pentossifillina possono essere usati per ridurre infiammazione nelle persone con un’infiammazione alcolica acuta epatite mentre sono in cura in un ospedale.

        Altri farmaci che mostrano un potenziale per il trattamento e sono attualmente in fase di studio sono:

          Trapianto di fegato

          Nelle persone con insufficienza epatica, il fegato cessa completamente di funzionare. Questo può essere il risultato di una malattia del fegato in stadio avanzato e spesso significa che un trapianto di fegato è la unica opzione per una sopravvivenza prolungata.

          In genere, solo le persone che possono mostrare almeno sei mesi di astinenza dall’alcol prima della procedura e quelle con altri sistemi d’organo che sono abbastanza sani da subire un intervento chirurgico saranno considerati per il trapianto.

          Il trapianto di fegato è una procedura complicata che dipende dalla disponibilità di un donatore. I farmaci antirigetto somministrati dopo il trapianto possono aumentare il rischio di gravi infezioni e certi tumori.

          Un trapianto di fegato è l’ultima. Smettere di bere e trattare questa condizione in anticipo è il modo migliore per una persona di aumentare le possibilità di invertire o rallentare la malattia.

          Outlook

          L’aspettativa di vita di una persona con malattia alcolica del fegato si riduce drasticamente con il progredire della condizione.

          In media, una persona su tre con lo stadio più avanzato di malattia del fegato e cirrosi è ancora viva dopo 2 anni. Quando il corpo può compensare e gestire la cirrosi, la durata tipica della vita è da 6 a 12 anni. Quelli con una malattia meno grave sopravviveranno più a lungo, purché mantengano l’astinenza dall’alcol.

          Alcune fasi della condizione possono essere invertite, e l’aspettativa di vita può aumentare una volta che una persona smette di bere alcolici completamente.

          non fuma, controllando peso corporeo, e la gestione diabete così come eventuali malattie cardiache, renali o polmonari sono importanti per allungare e migliorare la qualità della vita.

          Fasi

          La malattia alcolica del fegato ha quattro fasi principali.

          Malattia alcolica del fegato grasso

          Bere una grande quantità di alcol può causare l’accumulo di acidi grassi nel fegato. A volte, il bere pesantemente per un breve periodo, anche meno di una settimana, può causare questo. Normalmente non ci sono sintomi, e questa fase della malattia è spesso reversibile se l’individuo si astiene dall’alcol da questo punto in poi.

          Epatite alcolica

          L’uso continuato di alcol porterà ad una continua infiammazione del fegato. Questo può verificarsi dopo molti anni di forte consumo di alcol. Può anche verificarsi acutamente durante i periodi di binge drinking. L’epatite è un termine generale di gonfiore e infiammazione del fegato per qualsiasi causa.

          Se l’individuo si astiene dall’alcol a lungo termine, l’epatite alcolica è solitamente reversibile.

          Fibrosi

          La fibrosi è un accumulo di alcuni tipi di proteine nel fegato, tra cui collagene. È presente nella maggior parte dei tipi di malattie epatiche croniche. Forme di fibrosi da lievi a moderate può essere reversibile. La fibrosi e l’infiammazione continue possono portare al cancro al fegato.

          Cirrosi

          La cirrosi si verifica quando il fegato è stato infiammato per molto tempo, portando alla cicatrizzazione e alla perdita di funzionalità. Questa può essere una condizione pericolosa per la vita. I danni della cirrosi sono irreversibili, ma il paziente può prevenire ulteriori danni continuando ad evitare l’alcol.

          L’astinenza per tutta la vita può migliorare la funzione epatica, ma il danno permanente e grave della cirrosi potrebbe significare che il paziente ha bisogno di un trapianto di fegato per sopravvivere.

          Poiché il fegato non elabora più correttamente le tossine, sarà più sensibile ai farmaci e all’alcol. L’uso di alcol accelera la distruzione del fegato, oltre a ridurre la capacità del fegato di compensare il danno attuale.

          Fattori di rischio

          Una serie di fattori aumenta il rischio di malattia alcolica del fegato.

          Le persone che bevono birra e liquori possono avere maggiori probabilità di incorrere in malattie del fegato, rispetto a quelle che consumano altre bevande alcoliche, come il vino.

          Secondo l’American College of Gastroenterology, le donne che consumano più di due drink al giorno e gli uomini che consumano più di tre bevande al giorno per più di cinque anni sono a maggior rischio di malattia del fegato alcolica.

          Le donne metabolizzano l’alcol più lentamente degli uomini. Sono anche più probabile sviluppare rapidamente fibrosi, infiammazione e danni al fegato come risultato dell’alcol. La ricerca ha dimostrato che le donne sono più suscettibili agli effetti negativi dell’alcol rispetto agli uomini, anche agli stessi livelli di assunzione di alcol.

          Secondo il National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism (NIAAA), 13 per cento delle donne negli Stati Uniti.S. chi beve alcol consuma più di sette bicchieri a settimana.

          Le donne che consumano elevate quantità di alcol e anche portare un eccesso di peso corporeo hanno una maggiore possibilità di sviluppare una malattia cronica del fegato. Tuttavia, obesità è anche un fattore di rischio per gli uomini.

          Avere l’epatite C aumenta il rischio, e una persona che consuma alcol regolarmente e ha avuto qualsiasi tipo di epatite affronta una maggiore possibilità di sviluppare la malattia del fegato. L’epatite C aumenta anche il rischio di sviluppare il cancro al fegato.

          I cambiamenti genetici possono influenzare il rischio. Se una persona sperimenta cambiamenti nei profili genetici di particolari enzimi che sono fondamentali per il metabolismo dell’alcol, come ADH, ALDH e CYP4502E1, avrà una maggiore probabilità di sviluppare la malattia alcolica del fegato.

          Provoca

          Non tutti i forti bevitori regolari sviluppano danni al fegato. Non si sa perché la malattia del fegato alcolica colpisce alcune persone e non altre.

          L’acetaldeide è una sostanza chimica tossica che viene prodotta dalla scomposizione dell’alcol da parte del corpo. Danneggia il fegato e porta a cicatrici e infiammazioni epatiche.

          Questa sostanza chimica sembra colpire alcune persone più di altre.

          Prevenzione

          Per prevenire la malattia alcolica del fegato e altre condizioni legate al consumo di alcol, si consiglia alle persone di seguire le linee guida nazionali per i limiti di consumo di alcol.

          Le linee guida classificano il bere moderato come fino a un drink al giorno per le donne, fino a due drink per gli uomini, e solo oltre i 21 anni di età. Un drink equivale a 12 once fluide (oz) di birra al 5% di alcol, 5 oz di vino al 12% di alcol, o 1.5 once di alcolici al 40% di alcol.

          Il binge drinking si riferisce al bere troppo alcol in un breve lasso di tempo. Può aumentare il rischio di danni al fegato. Quando un uomo consuma cinque o più drink entro 2 ore, o una donna consuma quattro o più drink nello stesso lasso di tempo, è considerato binge drinking.

          Il NIAAA nota anche che diverse persone reagiscono all’alcol in modi diversi, e alcuni sono più a rischio di altri dagli effetti dell’alcol. Il disturbo da uso di alcol (AUD) spesso si accompagna alla malattia del fegato alcolica. È una forma di grave problema di alcolismo. Una persona ha difficoltà a controllare l’assunzione di alcol e si sente emotivamente bassa quando non consuma alcol.

          Le linee guida identificano le persone ad alto rischio di un disturbo da uso di alcol come le donne che bevono quattro o più drink in un giorno, o otto o più drink in una settimana, e gli uomini che bevono cinque o più drink in un giorno o 15 o più drink a settimana.
          Alcol: effetti a breve e lungo termine

          L’alcol è l’ingrediente inebriante presente nel vino, nella birra e nei liquori. È un depressore, il che significa che quando raggiunge il cervello, rallenta i sistemi del corpo.

          Può anche essere difficile da elaborare per il corpo, mettendo sotto pressione il fegato, il sistema digestivo, il sistema cardiovascolare e altre funzioni.

          L’alcol è una sostanza ricreativa legale per gli adulti e una delle droghe più comunemente usate negli Stati Uniti. Le persone consumano alcol per socializzare, rilassarsi e festeggiare.

          È comunemente usato in modo improprio tra individui di tutte le età, con conseguenti significativi danni sanitari, legali e socio-economici.

          Nel 2017, circa la metà di tutti gli americani di età superiore ai 18 anni hanno consumato alcol nell’ultimo mese. Poco più del 9 per cento di quelli tra i 12 e i 17 anni l’avevano fatto.

          Secondo il National Survey on Drug Use and Health (NSDUH), 15.1 milione persone di età pari o superiore ai 18 anni negli Stati Uniti.S. ha avuto un disturbo da uso di alcol (AUD), o 6.2 per cento di questo gruppo di età.

          Fatti veloci sull’alcol

            Effetti a breve termine

            Entro pochi minuti dal consumo di alcol, esso viene assorbito nel flusso sanguigno dai vasi sanguigni del rivestimento dello stomaco e dell’intestino tenue.

            Poi viaggia verso il cervello, dove produce rapidamente i suoi effetti.

            Gli effetti a breve termine dell’alcol dipendono da:

              Bere con un pasto rallenta il ritmo di assorbimento, con conseguenti minori effetti collaterali e meno intossicazione.

              Segni di intossicazione

              All’inizio, la persona può sentirsi rilassata, disinibita o stordita. Man mano che si consuma più alcol, si può arrivare all’intossicazione.

              Altri segni di intossicazione includono:

                Quanto alcol?

                Un drink è l’equivalente di:

                  In altre parole, queste dosi contengono tutte la stessa quantità di alcol: 0.6 once.

                  La concentrazione di alcol nel sangue (BAC) è la quantità di alcol nel sangue. Si esprime come il peso dell’etanolo in grammi per 100 millilitri (ml) di sangue.

                  L’Università del West Virginia suggerisce che una persona può sperimentare a seconda dei fattori individuali:

                  Numero di bevande BAC Effetto
                  1-2 Fino a 0.05 La persona si sente rilassata, meno inibita, con un tempo di reazione più lento e una ridotta vigilanza.
                  3-4 0.05 a 0.10 Le capacità motorie fini, i tempi di reazione e il giudizio sono ridotti.
                  5-7 0.10-0.15 La visione, la percezione, i tempi di reazione e il giudizio sono influenzati; la persona può diventare polemica o emotivamente irrazionale.
                  8-10 0.15-0.30 La persona può barcollare, parlare in modo confuso e avere la vista offuscata. Le capacità motorie sono gravemente compromesse, e la persona può vomitare o sentirsi nauseata.
                  Oltre il 10 0.30 e oltre La persona può perdere conoscenza o essere cosciente ma inconsapevole di ciò che sta accadendo. La frequenza respiratoria è lenta.

                  Il corpo assorbe l’alcol relativamente velocemente, ma ci vuole più tempo per far uscire l’alcol dal corpo. Il fegato ha bisogno di circa 1 ora per elaborare un drink. Il consumo di diverse bevande in poco tempo fa sì che l’alcol si accumuli nel corpo. Questo mette sotto pressione i sistemi del corpo. Può portare a malattie e, in casi gravi, alla morte.

                  Aumenta anche il rischio di svenimenti, specialmente a stomaco vuoto. Durante questo periodo, una persona può fare cose che poi non ricorda.

                  Il binge drinking è definito come bere entro 2 ore:

                    Questo perché donne e uomini metabolizzano l’alcol in modo diverso.

                    L’intossicazione compromette la capacità di giudizio e può portare a comportamenti inappropriati e illegali come promiscuità sessuale, condotta disordinata, guida in stato di ebbrezza e atti di violenza.

                    Nel 2014, 31 per cento di tutti gli incidenti mortali di guida negli Stati Uniti.S. sia legata all’alcol.

                    Tossicità dell’alcol

                    Quando la quantità di alcol nel sangue supera un certo livello, questo può portare alla tossicità dell’alcol, o avvelenamento. Questa è una condizione pericolosa.

                    Poiché l’alcol è un depressore, può rallentare la respirazione, portando ad una mancanza di ossigeno al cervello.

                    Segni e sintomi includono:

                      Se la concentrazione di alcol nel sangue è superiore a 0.4, c’è il 50% di possibilità di morte.

                      Intolleranza all’alcol

                      Alcune persone non si sentono bene subito dopo aver bevuto alcol. Possono avere un’intolleranza, insensibilità o allergia all’alcol o a un altro ingrediente di una bevanda.

                      I sintomi includono:

                        Intolleranza all’alcol può essere un segno di Hodgkin linfoma. Chiunque sviluppi improvvisamente un’intolleranza può essere consigliato di vedere un medico, nel caso ci sia una condizione sottostante.

                        Combinare l’alcol con altri farmaci di tipo depressivo – sia che si tratti di preparati da banco, che di farmaci da prescrizione o ricreativi – può avere gravi effetti sul sistema respiratorio e sul sistema nervoso centrale.

                        È particolarmente pericoloso da mescolare alcol con GHB, rohypnol, ketamina, tranquillanti e sonniferi.

                        Hangover

                        Dopo aver bevuto troppo in una serata, una persona può continuare a sentire gli effetti dell’alcol al risveglio, con quello che viene comunemente chiamato un “postumi di una sbornia.”

                        Questo perché l’alcol è tossico per il corpo, e il corpo sta ancora lavorando per liberarsi della tossina.

                        Molti dei i sintomi sono causati da disidratazione, ma alcune sostanze chimiche nelle bevande alcoliche possono causare una reazione nei vasi sanguigni e nel cervello che peggiorano i sintomi.

                        I sintomi includono:

                          Intorno a 20 per cento dell’alcol viene assorbito attraverso lo stomaco. La maggior parte del restante 80 per cento viene assorbita attraverso l’intestino tenue. Circa il 5% dell’alcol consumato se ne va attraverso i polmoni, i reni e la pelle. Il fegato rimuove il resto.

                          Poiché il fegato può elaborare solo l’equivalente di una bevanda alla volta, il corpo può rimanere saturo dell’alcol che non ha ancora lasciato il corpo.

                          Il corpo può impiegare da 2 a 3 ore per metabolizzare l’alcol da una a due bevande, e fino a 24 ore per elaborare l’alcol da otto a dieci bevande.

                          Una sbornia può durare fino a 24 ore. I medici consigliano di non bere più entro 48 ore di una pesante sessione di bevute, per permettere al corpo di recuperare.

                          Effetti a lungo termine

                          L’alcol contribuisce a più di 200 malattie e condizioni di salute legate alle lesioni, tra cui la dipendenza e dipendenza, fegato cirrosi, tumori, e lesioni involontarie come incidenti automobilistici, cadute, ustioni, aggressioni e annegamenti.

                          Intorno a 88.000 persone nel Regno Unito.S muoiono per cause legate all’alcol ogni anno. Questo la rende la terza causa di morte prevenibile.

                          L’abuso di alcol a lungo termine è associato ai seguenti problemi di salute:

                            L’alcol colpisce ogni sistema corporeo, quindi può causare problemi di salute in tutto il corpo.

                            La ricerca mostra che le donne che bevono regolarmente più alcol di quanto raccomandato tendono a sviluppare malattie del fegato, cardiomiopatia e danni ai nervi dopo meno anni rispetto agli uomini che fanno lo stesso.

                            Di grande preoccupazione è il numero di giovani che consumano alcol. La ricerca suggerisce che 20 per cento di studenti universitari soddisfano i criteri per AUD, e la condizione colpisce circa 623.000 adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni.

                            L’alcol può avere un grave effetto sul cervello in via di sviluppo, dallo sviluppo fetale alla fine dell’adolescenza. Se una donna consuma alcol durante la gravidanza, il bambino può nascere con la sindrome alcolica fetale (FAS). Nel 2015, si credeva che questo colpisse tra 2 e 7 neonati su 1.000.

                            I sintomi possono essere simili a quelli di ADHD.

                            Dipendenza e astinenza

                            Se una persona consuma regolarmente grandi quantità di alcol, la sua tolleranza può aumentare, e il corpo richiede più alcol per ottenere l’effetto desiderato.

                            Poiché il corpo si adatta alla presenza della droga, la dipendenza e l’assuefazione possono risultare. Se il consumo si interrompe improvvisamente, la persona può sperimentare sintomi di astinenza.

                            La dipendenza da alcol è una malattia caratterizzata da un forte desiderio di alcol, e l’uso continuato nonostante un impatto negativo sulla salute, le relazioni interpersonali, e la capacità di lavorare. Se la persona smette di bere, sperimenterà i sintomi dell’astinenza.

                            I segni e i sintomi dell’astinenza si manifestano generalmente tra le 4 e le 72 ore dopo l’ultima bevuta o dopo aver ridotto l’assunzione. Hanno un picco di circa 48 ore e possono durare fino a 5 giorni.

                            Essi possono includere:

                              Molte persone prenderanno un drink per fermare il disagio dell’astinenza.

                              Nei casi più gravi, la persona può sperimentare il Delirium tremens, o “il DTs.”

                              Questa condizione comporta:

                                Il delirium tremens è un’emergenza medica. Chiunque abbia un disturbo da dipendenza da alcol che desidera smettere di bere dovrebbe cercare cure mediche professionali o un centro di trattamento specializzato nella disintossicazione sicura dall’alcol.

                                Trattamento del disturbo da uso di alcol

                                Il trattamento della dipendenza da alcol comporta una varietà di di interventi, e richiede supporto medico, sociale e familiare.

                                Le strategie includono:

                                  Contatti per aiuto

                                  Se qualcuno è preoccupato per le proprie abitudini alcoliche o per quelle di una persona cara, può chiamare o contattare le seguenti organizzazioni per un aiuto confidenziale:

                                    Rendere lo screening parte delle visite sanitarie regolari può aiutare a fare una diagnosi precoce.
                                    Due drink al giorno possono essere troppi per gli uomini

                                    Lascia un commento