Medicare copre la cessazione del fumo?? Benefici e altro

Molte persone hanno più successo nello smettere di fumare quando hanno il giusto supporto. Medicare aiuta a pagare la consulenza e alcuni farmaci per smettere di fumare.

Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) avverte che le persone che fumano hanno un rischio maggiore di malattie cardiache, cancro, malattie polmonari e diabete. Il fumo passivo può anche promuovere malattie polmonari e cardiache negli adulti.

Medicare sostiene lo sforzo di una persona per smettere di fumare, come questo può essere vantaggioso per la salute generale.

Una persona è eleggibile per Medicare se ha 65 anni e più, o sotto i 65 con specifiche condizioni di salute. I piani originali di Medicare includono la copertura per entrambi Parte A, cure ospedaliere, e Parte B, servizi ambulatoriali.

La copertura Medicare per la cessazione del fumo è normalmente disponibile sotto la Parte B.

In questo articolo, discutiamo i programmi per smettere di fumare che Medicare copre, i costi di tasca propria, e come ottenere un supporto extra.

In questo pezzo possiamo usare alcuni termini che possono essere utili per capire quando si sceglie il miglior piano assicurativo:

    Copertura Medicare per smettere di fumare

    Gli individui hanno una copertura per la cessazione del fumo attraverso Medicare parti B, C, D, e Medigap.

    Consulenza

    Medicare Parte B paga fino a otto sessioni di consulenza, in un periodo di 12 mesi. Una persona non paga per queste visite se il fornitore accetta l’assegnazione Medicare.

    Medicare ha iniziato a pagare per i servizi di consulenza relativi al fumo nel 2006.

    Ci sono molti modi in cui la consulenza può essere utile, ma la maggior parte aiuta la persona:

      Farmaci prescritti

      compagnie di assicurazione private amministrano Medicare Parte D piani. I piani coprono i farmaci che sono prescritti da un medico.

      Spray nasali e inalatori su prescrizione sono a volte coperti dalla Parte D. Entrambi funzionano fornendo ad una persona una quantità controllata di nicotina, aiutando con i sintomi di astinenza e gli stimoli a fumare.

      Ci sono anche pillole che un medico può prescrivere per aiutare una persona a smettere di fumare, tra cui:

      Bupropione: Conosciuto anche come Wellbutrin® o Zyban®, questo farmaco è utile per ridurre i sintomi dell’astinenza, oltre ad aiutare a controllare la voglia di fumare.

      Vareniclina: Conosciuto anche come Chantix®, questo farmaco da prescrizione previene gli effetti della nicotina se una persona fuma, e può anche aiutare a ridurre i sintomi dell’astinenza.

      Entrambi questi farmaci possono essere coperti da un piano di parte D, ma può essere utile per una persona controllare l’elenco dei farmaci approvati, noto anche come un formulario, che il loro fornitore di piano copre.

      I cerotti alla nicotina, le gomme da masticare e le pastiglie non sono coperti da Medicare, poiché sono disponibili da banco.

      Cosa aspettarsi quando si smette

      Non è mai troppo tardi per una persona per smettere di fumare e migliorare la propria salute, ma ci sono alcuni ostacoli da superare. Conoscere cosa aspettarsi può aiutare un individuo ad essere meglio preparato.

      Sintomi da astinenza

      La nicotina è la principale droga che crea dipendenza nelle sigarette. Colpisce il corpo e il cervello. Con il tempo il corpo si abitua ad avere la nicotina, e deve poi riadattarsi a non avere la droga quando una persona smette. Questo è ciò che causa i sintomi di astinenza.

      Il fumo è un dipendenza, e smettere di fumare richiede tempo. Può essere utile avere un piano in atto nel caso in cui inizino i sintomi di astinenza e le voglie. L’American Lung Association afferma dal 4% al 7% delle persone che provano a smettere senza un piano hanno successo.

      La consulenza Medicare per smettere di fumare può aiutare una persona a preparare un piano di sostegno che potrebbe essere necessario durante le parti più difficili dell’astinenza.

      Gli individui possono avere più voglie e sintomi di astinenza nella prima settimana in cui smettono. La voglia di fumare di solito rallenta dopo la prima settimana o dieci giorni.

      Aumento di peso

      Una persona può aumentare di peso mentre sta smettendo di fumare. Uno dei motivi per cui questo accade è che mangiare è noto per frenare la voglia di fumare.

      La quantità di peso che una persona guadagna di solito è tra 7-10 libbre, che secondo il Associazione americana dei polmoni, non ha un grande effetto sulla salute, se c’è.

      Altre sfide

      Una persona può anche sperimentare alcuni dei seguenti sintomi durante il processo di disassuefazione:

        Regole

        Medicare paga i servizi solo se sono eseguiti da un medico o da un altro fornitore di assistenza sanitaria approvato, e questi deve accettare l’incarico.

        Quando un fornitore di assistenza sanitaria accetta l’assegnazione, significa che accetta la fatturazione e i costi di Medicare.

        Costi di tasca propria

        Una persona può avere costi di tasca propria per i programmi che aiutano a smettere di fumare.

        C’è un premio mensile per la Parte B. L’importo standard è di $144.60, ma può essere più alto a seconda del reddito.

        La parte B ha anche una franchigia, che nel 2020 è di 198 dollari, e una coassicurazione che di solito è il 20% di un importo fatturato.

        Le compagnie di assicurazione private amministrano i piani Medicare parti C, D, e Medigap. A causa di questo, un individuo può pagare un premio per queste polizze.

        Se una persona non ha Medicare Part D, potrebbe dover pagare le medicine di tasca propria.

        Sostegno aggiuntivo

        Ci sono altre opzioni per aiutare una persona a smettere di fumare, e spesso più di un programma funziona in una zona locale alla volta.

        Un individuo può studiare le opzioni prima di scegliere quella giusta per lui. Le persone possono trovare programmi gratuiti attraverso:

          Diverse associazioni nazionali offrono linee di aiuto, e alcune offrono anche programmi locali, a seconda della posizione di una persona.

            SmokeFree.gov offre un modo unico di far crescere la rete di supporto di una persona attraverso le loro piattaforme di social media, tra cui Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest. Connettersi con gli altri può aiutare una persona a ottenere il sostegno necessario per rimanere liberi dal fumo.

            Riassunto

            Il fumo aumenta il rischio di malattie cardiache, cancro, malattie polmonari e diabete. Medicare aiuta a pagare la consulenza e alcuni farmaci da prescrizione per smettere di fumare. Medicare parti B, C, D, e Medigap pagano il trattamento e i servizi.

            Una persona deve utilizzare un fornitore approvato da Medicare e potrebbe avere alcuni costi di tasca propria.

            Le persone possono trovare supporto attraverso programmi nella comunità. Le associazioni contro il cancro e per i polmoni hanno linee telefoniche di assistenza per consigli per aiutare a smettere di fumare.

            SmokeFree.gov ha piattaforme di social media dove le persone possono trovare supporto e fare rete con altri.

            Lascia un commento