Periodo leggero: Cosa significa, cause e quando consultare un medico

Diversi fattori possono alterare il flusso mestruale di una persona e rendere il loro periodo insolitamente leggero. Il peso corporeo, l’esercizio fisico e lo stress possono tutti causare periodi leggeri, e sapere perché può essere utile.

I periodi che sono più leggeri del solito non sono normalmente un motivo di preoccupazione. Le persone spesso trovano che il loro flusso mestruale varia di mese in mese, e alcuni mesi sono semplicemente più leggeri di altri.

In alcuni casi, un periodo leggero può essere dovuto allo stress o alla perdita di peso. Può anche indicare una gravidanza o una condizione ormonale.

Allo stesso modo, una persona può avere spotting o scariche colorate che scambia per un periodo.

Continua a leggere per conoscere alcune possibili cause delle mestruazioni leggere, come identificarle e quando contattare un medico.

Cause di un periodo leggero

Il flusso mestruale di ogni persona è individuale. È normale che questo flusso vari mensilmente, e può anche cambiare nel tempo. Per esempio, il periodo di una persona può diventare più pesante o più leggero man mano che invecchia.

Alcune possibili cause di periodi leggeri sono le seguenti.

Età

Il flusso mestruale può variare nel corso della vita di una persona. Quando una persona inizia le mestruazioni, per esempio, i flussi sono di solito più leggeri e possono comportare solo spotting. Le mestruazioni tendono a diventare più regolari quando la persona ha 20 e 30 anni.

Alla fine dei 30 e 40 anni, le persone possono sviluppare periodi più pesanti e più brevi. Possono anche avere mesi senza periodi e poi avere un periodo più pesante in seguito. Le mestruazioni diventano spesso più leggere e irregolari durante la perimenopausa.

Una mancanza di ovulazione

A volte, una persona ha periodi irregolari perché il loro corpo non rilascia un uovo. Questo è noto come anovulazione e può portare a periodi più leggeri o irregolari.

Inoltre, alcune persone hanno insufficienza ovarica primaria. Questo si riferisce a quando le loro ovaie smettono di funzionare correttamente prima della menopausa.

Cambiamenti del peso corporeo

Le persone che sono sottopeso o che perdono rapidamente una grande quantità di peso possono notare che i loro periodi sono molto leggeri o che si fermano del tutto. Questo cambiamento accade perché il loro livello di grasso corporeo diventa troppo basso, il che può fermare l’ovulazione.

Esercizio fisico eccessivo e disturbi alimentari può anche causare le mestruazioni di una persona diventano più leggere o si fermano del tutto.

Gravidanza

Durante la gravidanza, le mestruazioni di una persona di solito si fermano. Tuttavia, le persone possono sbagliare sanguinamento da impianto per un periodo leggero. Questa è una leggera quantità di spotting che accade quando l’uovo si attacca al rivestimento uterino.

Se una persona ha spotting dopo un periodo mancato, potrebbe voler fare un test di gravidanza.

condizioni mediche

Alcuni condizioni mediche che influenzano gli ormoni di una persona possono anche influenzare il ciclo mestruale. Queste condizioni includono:

    Stress

    Periodi prolungati di stress può influenzare gli ormoni del corpo, che possono interrompere il regolare ciclo mestruale. Prendere provvedimenti per gestire lo stress può aiutare le mestruazioni a tornare alla normalità.

    Sintomi di un periodo leggero

    La maggior parte dei periodi mestruali consiste in circa 2-3 cucchiai di sangue.

    Tuttavia, c’è un’ampia variazione tra gli individui, e può essere difficile determinare quanto sangue una persona sta effettivamente perdendo.

    Una persona dovrebbe prendere nota se le sue mestruazioni sono più leggere del solito. Possono farlo tenendo traccia di quanti assorbenti o tamponi usano o tracciando quanto sangue raccoglie una coppetta mestruale.

    Quanto segue può indicare un periodo leggero:

      A volte, un periodo leggero può anche causare una riduzione dei sintomi di sindrome premestruale, come la riduzione mal di schiena, crampi uterini o cambiamenti d’umore.

      Mestruazioni leggere e controllo delle nascite

      Quando una persona inizia a usare la pillola ormonale, ha possono notare che le mestruazioni diventino più leggere.

      Questa riduzione del flusso sanguigno può essere dovuta al fatto che i dosaggi ormonali della pillola anticoncezionale sono bassi e non stimolano l’utero a costruire un rivestimento spesso. Di conseguenza, una persona può avere un periodo leggero perché il rivestimento uterino da eliminare è minimo.

      Questo può verificarsi anche nelle persone che utilizzano il dispositivo intrauterino ormonale, l’impianto contraccettivo o l’iniezione, poiché questi causano l’assottigliamento del rivestimento uterino.

      Le persone possono sperimentare qualche spotting iniziale tra i periodi come gli ormoni iniziano ad aiutare a regolare i loro periodi.

      In alcuni casi, un medico può raccomandare che qualcuno con periodi leggeri prenda il controllo delle nascite per aiutare a regolare il loro ciclo. Alcuni tipi di controllo delle nascite contengono ormoni che possono aiutare il ciclo di un individuo a diventare più coerente.

      Fattori di rischio

      A volte, le persone senza fattori di rischio noti possono avere periodi leggeri. Tuttavia, alcuni fattori rendono i periodi leggeri più probabili.

      Alcuni possibili fattori di rischio per un periodo leggero includono:

        Una persona potrebbe voler parlare con un medico dei fattori di rischio individuali che possono influenzare la gravità dei loro periodi.

        Quando contattare un medico

        Avere un periodo leggero non è di solito un motivo di preoccupazione. Tuttavia, se qualcuno ha periodi costantemente leggeri o inizia a saltare del tutto i periodi, dovrebbe parlare con un medico.

        Una persona dovrebbe anche contattare un medico se un periodo leggero coincide con altri sintomi che stanno causando preoccupazione, come il dolore pelvico.

        Riassunto

        Nella maggior parte dei casi, un periodo leggero non è motivo di preoccupazione.

        Diversi fattori – come la dieta, l’esercizio fisico, la pillola anticoncezionale e le condizioni di salute – possono causare un periodo leggero.

        La cosa più importante è che una persona ascolti il proprio corpo. Se qualcuno è preoccupato per la durata del loro flusso di sangue mestruale, dovrebbe parlare con un medico per chiarimenti e rassicurazioni.
        Che aspetto ha un aborto spontaneo? Sintomi e ricerca di aiuto

        L’aborto spontaneo, o la perdita della gravidanza, può avere un aspetto e una sensazione diversi per ogni donna. I sintomi comuni includono sanguinamento e crampi.

        È importante notare che il sanguinamento è comune durante la gravidanza – specialmente all’inizio della gravidanza. Non significa necessariamente che qualcosa non va.

        L’unico modo per identificare con precisione un aborto spontaneo è quello di testare i livelli ormonali della gravidanza e fare un’analisi ecografia dell’utero.

        Continua a leggere per saperne di più su come può apparire e sentirsi la perdita di gravidanza.

        Sintomi 

        Non tutti gli aborti spontanei comportano sanguinamento. Infatti, secondo uno studio del 2010 su 4.539 donne incinte, circa 12% di quelle con sanguinamento hanno avuto una perdita di gravidanza, mentre il 13% di quelle senza sanguinamento hanno avuto una perdita di gravidanza.

        In generale, non c’è un unico modello che gli aborti spontanei seguono. Questo è il motivo per cui è fondamentale cercare assistenza medica in caso di sanguinamento e qualsiasi sintomo insolito durante la gravidanza.

        La perdita della gravidanza durante il primo trimestre può comportare:

          Se una donna fa un test di gravidanza dopo aver subito un aborto spontaneo in questo periodo, il risultato può essere negativo, o il test può avere una linea positiva che diventa più debole.

          Sperimentare la perdita di gravidanza più tardi nel primo trimestre e oltre comporterà il passaggio di più tessuto.

          Gli aborti del secondo trimestre possono anche causare crampi intensi e a volte anche contrazioni.

          Oltre al sanguinamento e ai crampi, alcune donne possono notare grossi coaguli di sangue. Raramente, una donna può vedere un piccolo feto.

          Tipi e modelli di sanguinamento 

          Secondo lo studio su larga scala del 2010, 26% delle partecipanti ha riportato sanguinamenti durante la gravidanza, e il 12% di queste donne ha sperimentato la perdita della gravidanza.

          Alcune differenze tra il sanguinamento dovuto a un aborto spontaneo e altri tipi di sanguinamento durante la gravidanza includono:

            Quanto dura il sanguinamento? 

            Per le donne che sperimentano il sanguinamento, la durata tende a dipendere da quanto la gravidanza è progredita.

            Gli aborti spontanei che si verificano nelle prime settimane di gravidanza tendono a causare un’emorragia che dura alcuni giorni. Quelli che si verificano più tardi possono causare un’emorragia che dura fino a 4 settimane.

            A volte, l’emorragia si ferma e ricomincia. Con il tempo, dovrebbe diventare più leggero.

            Alcune donne sperimentano “aborto spontaneo mancato,”che si riferisce a un ritardo tra la perdita della gravidanza e il sanguinamento.

            Se un medico ritiene che ciò si sia verificato, può raccomandare un intervento chirurgico o un farmaco per aiutare la donna a sanguinare e, se necessario, a far passare il tessuto. In questo caso, il sanguinamento può durare da qualche giorno a qualche settimana.

            Quando cercare aiuto 

            Non è possibile per gli operatori sanitari fermare un aborto spontaneo una volta iniziato.

            Chiama un medico e fissa un appuntamento entro 24 ore se si verifica uno dei seguenti casi:

              Le donne incinte dovrebbero ricevere assistenza medica di emergenza se:

                Opzioni

                La maggior parte degli aborti spontanei passa da sola.

                In alcuni casi, il feto muore senza causare alcun sanguinamento. Quando questo accade, la donna potrebbe voler aspettare che la gravidanza passi da sola o desiderare che la perdita di gravidanza sia finita il più presto possibile.

                Se una donna vuole accelerare un aborto spontaneo, un medico può fornire farmaci che aiutano l’aborto spontaneo a casa. Questo approccio è più sicuro durante l’inizio della gravidanza.

                Un operatore sanitario può anche eseguire un intervento chirurgico per rimuovere i resti dell’embrione o del feto.

                A volte una perdita di gravidanza è incompleta, lasciando dietro di sé del tessuto che può portare a infezioni e altri problemi di salute. Quando questo accade, un medico può raccomandare farmaci o interventi chirurgici.

                Quando è sicuro provare a concepire di nuovo? 

                I medici consigliavano alle coppie di aspettare 1 mese, e a volte molto di più, prima di provare a concepire di nuovo dopo una perdita di gravidanza.

                Tuttavia, la ricerca mostra ora che non c’è alcuna giustificazione medica per questa raccomandazione. Se una coppia si sente pronta, è sicuro iniziare subito a provare a concepire di nuovo. Uno studio ha mostrato che la fertilità può anche essere leggermente superiore subito dopo un aborto spontaneo.

                A volte, tuttavia, ci vuole un po’ di tempo perché il ciclo di una donna riprenda dopo una perdita di gravidanza.

                Questo può rendere difficile cronometrare il rapporto sessuale per il concepimento e la datazione accurata di una gravidanza – specialmente se una donna rimane incinta prima del primo periodo dopo un aborto spontaneo.

                Per migliorare la precisione, può essere utile monitorare la temperatura corporea basale, usare l’ovulazione test, o provare altri modi per prevedere la fertilità.

                Possibilità di recidiva 

                La maggior parte degli aborti deriva da irregolarità cromosomiche. Questo significa che l’embrione o il feto in via di sviluppo ha un numero irregolare di cromosomi.

                Queste irregolarità di solito si verificano in modo casuale, il che significa che è improbabile che si ripetano. In altre parole, sperimentare una perdita di gravidanza non aumenta la probabilità di sperimentarne un’altra.

                Uno studio del 2017 ha scoperto che 15.7% delle donne con un precedente aborto spontaneo ne hanno avuto un altro durante il periodo di studio di 2 anni.

                Nel frattempo, uno studio del 2016 ha scoperto che le donne avevano più probabilità di rimanere incinte nelle 3 mesi dopo un aborto spontaneo.

                Molte donne rimangono di nuovo incinte poco dopo una perdita di gravidanza, e un numero minore sperimenta perdite multiple di seguito.

                Il rischio di aborti ripetuti aumenta con l’età. Il rischio è anche più alto tra le donne con una storia di travaglio pretermine, gestazionale diabete, parto morto e parto cesareo

                Circa il 2% delle donne sperimenta due perdite di gravidanza di seguito, e solo l’1% circa ne sperimenta tre di seguito.

                È importante notare che anche tra le donne che sperimentano tre o più aborti consecutivi, la probabilità di avere una gravidanza di successo rimane alta, a circa il 60%.

                Riassunto 

                L’aborto spontaneo è una delle cause meno comuni di sanguinamento durante la gravidanza, soprattutto quando il sanguinamento si verifica all’inizio.

                Alcune altre indicazioni di perdita di gravidanza includono crampi e il passaggio di coaguli o tessuto.

                Solo un operatore sanitario può identificare con precisione un aborto spontaneo. Per questo motivo, è importante consultare un medico o un’ostetrica per qualsiasi sanguinamento durante la gravidanza.

                Lascia un commento