Pregiudizi di genere nell’assistenza sanitaria: Esempi e conseguenze

I pregiudizi di genere nell’assistenza sanitaria sono diffusi. Pazienti, medici, ricercatori e amministratori possono avere opinioni preconcette sul genere. Questi punti di vista influenzano il funzionamento del sistema sanitario e hanno un grave impatto sui risultati di salute.

Il pregiudizio di genere è una preferenza per un genere rispetto ad un altro. Questa preferenza è spesso basata su false credenze o generalizzazioni che fanno sembrare un genere migliore o peggiore degli altri.

In tutto il mondo, la forma più comune è il pregiudizio contro le donne. Nel 2020, un rapporto globale delle Nazioni Unite ha scoperto che vicino al 90% di tutte le persone hanno qualche forma di pregiudizio di genere contro le donne.

In questo articolo, esaminiamo i pregiudizi di genere nell’assistenza sanitaria, compresi gli esempi, il suo impatto e alcuni modi per affrontarli.

Sesso e genere esistono su spettri. Questo articolo userà i termini “maschio”, “femmina” o entrambi per riferirsi al sesso assegnato alla nascita. .

Cos’è il pregiudizio di genere?

Il pregiudizio di genere è un tipo di pregiudizio che favorisce un genere rispetto a un altro. Il genere si basa su come qualcuno si identifica, mentre il sesso si riferisce alle caratteristiche biologiche, come i genitali. Le persone possono avere pregiudizi sia sul sesso che sul genere. Spesso questi pregiudizi si sovrappongono.

Quasi tutti hanno qualche forma di pregiudizio di genere, che ne siano consapevoli o meno. Questo perché il pregiudizio può essere conscio o inconscio.

Il pregiudizio che una persona riconosce è “esplicito”, mentre il pregiudizio di cui una persona non è consapevole è “implicito.” I pregiudizi impliciti derivano dai messaggi che le persone assorbono inconsapevolmente sul genere nel corso della loro vita.

Pregiudizi sia espliciti che impliciti influenza comportamento, che porta alla discriminazione e rafforza l’iniquità.

Poiché la maggior parte delle culture dà più valore agli uomini e alla mascolinità, i pregiudizi di genere colpiscono le donne e le ragazze più gravemente. I pregiudizi di genere possono colpire anche altri che le persone percepiscono come femminili, come le persone trans e non binarie. Inoltre, questo pregiudizio può avere un impatto su ragazzi e uomini che sentono la pressione di conformarsi a rigide norme di genere.

Esempi di pregiudizi di genere nell’assistenza sanitaria

Il pregiudizio di genere è presente in tutto il sistema sanitario, dalle interazioni tra pazienti e medici alla ricerca medica e alle politiche che la governano. Alcuni esempi includono:

Incredulità nei sintomi

Gli stereotipi sul genere influenzano il modo in cui i medici trattano le malattie e si avvicinano ai loro pazienti. Per esempio, un Studio del 2018 ha scoperto che i medici spesso vedono gli uomini con dolore cronico come “coraggiosi” o “stoici”, ma vedono le donne con dolore cronico come “emotive” o “isteriche.”

Lo studio ha anche scoperto che i medici erano più propensi a trattare il dolore delle donne come un prodotto di un salute mentale condizione, piuttosto che una condizione fisica.

A Sondaggio del 2018 di medici e dentisti sono arrivati a conclusioni simili: Molti di questi operatori sanitari credevano che le donne esagerassero il loro dolore. Questo era vero anche se il 40% dei partecipanti erano donne.

Molestie sul posto di lavoro, bullismo e discriminazione

Il pregiudizio di genere porta anche alla discriminazione degli operatori sanitari. A Studio del 2020 Un’analisi di donne anziane ha scoperto che le molestie basate sull’età e sul genere, la discriminazione e la disuguaglianza di stipendio persistevano per tutta la loro carriera.

Anche se questi problemi sono diminuiti nel tempo, i livelli di anzianità e di esperienza professionale delle partecipanti non li hanno fermati.

Altre analisi hanno raggiunto conclusioni simili. A Rapporto del 2019 sul sessismo alla British Medical Association ha scoperto una cultura di bullismo e molestie nei confronti delle donne professioniste e del personale sanitario.

Lacune nella ricerca medica

La disuguaglianza nella ricerca medica rafforza i pregiudizi di genere. In passato, molti scienziati credevano che i maschi fossero i migliori soggetti per i test perché non hanno cicli mestruali e non possono rimanere incinta. Questo significa che una grande quantità di ricerche ha coinvolto solo partecipanti di sesso maschile.

Tuttavia, le importanti differenze biologiche tra i sessi possono influenzare il modo in cui malattie, farmaci e altre terapie influenzano le persone. Come risultato, molti studi da prima del 1990s sono imperfette.

La mancanza di inclusività negli studi ha lasciato i medici con un comprensione più limitata della salute delle donne e delle persone intersessuali.

Nel frattempo, una mancanza di consapevolezza su questa disparità può alimentare il pregiudizio di genere perché può contribuire all’incomprensione fra i medici ed i pazienti.

Quali sono le conseguenze dei pregiudizi di genere nell’assistenza sanitaria??

La conseguenza generale dei pregiudizi di genere nell’assistenza sanitaria è che le persone ricevono cure peggiori di quelle che dovrebbero ricevere, il che aumenta la disuguaglianza di salute.

Le cause dei pregiudizi di genere:

    Pregiudizi di genere e sessismo può anche intersecarsi con altre forme di oppressione, come il razzismo, l’abitudine, il classismo e l’eterosessismo.

    Per saperne di più sul razzismo nell’assistenza sanitaria.

    Porre fine ai pregiudizi di genere in medicina

    Tutti hanno un ruolo da svolgere per porre fine ai pregiudizi di genere, ma le istituzioni hanno il potere maggiore per creare un cambiamento diffuso. Ecco alcuni modi in cui le istituzioni e le organizzazioni possono porre fine ai pregiudizi di genere in medicina.

    Educazione e consapevolezza

    È importante che gli operatori sanitari e le persone che servono capiscano cos’è il pregiudizio di genere, che tutti hanno questi pregiudizi e come questi influenzano l’assistenza sanitaria. La gente e le organizzazioni possono smettere di rinforzare la disuguaglianza soltanto riconoscendo i loro pregiudizi ed intraprendendo l’azione per disimpararli.

    Alcuni studi suggeriscono che la formazione sui pregiudizi impliciti può aiutare. Non tutti gli studi supportano l’efficacia di questo approccio, anche se. Vale anche la pena notare che le persone che affrontano i propri pregiudizi sono solo un primo passo.

    Diversità di sesso e di genere nella ricerca

    Le donne ora costituiscono circa la metà dei partecipanti alla ricerca clinica sostenuta dal National Institutes of Health (NIH). Tuttavia, questo non copre tutti gli studi, e non tiene conto dei decenni di ricerca che hanno coinvolto solo i maschi.

    Le organizzazioni sanitarie e i ricercatori devono impegnarsi per la diversità di sesso e di genere in tutti gli studi pertinenti e finanziare la ricerca per colmare le lacune nella conoscenza.

    Responsabilità

    È cruciale che i luoghi di lavoro ritengano le persone responsabili di qualsiasi forma di pregiudizio o comportamento discriminatorio. Questo riduce la probabilità di molestie e bullismo.

    È anche essenziale che le istituzioni sanitarie diventino responsabili dei modi in cui le loro politiche, sistemi e pratiche sostengono il pregiudizio di genere.

    Linee guida per un trattamento equo

    Come Revisione 2017 note, molti studi hanno trovato variazioni basate sul genere nel modo in cui i medici diagnosticano e trattano i pazienti. Alcuni hanno scoperto che i medici hanno fatto meno domande alle donne sui loro sintomi o hanno prescritto loro meno medicine.

    Avere regole di trattamento standardizzate, eque e basate sull’evidenza può ridurre il rischio di bias impliciti che influenzano l’assistenza sanitaria.

    Politiche di equità sul posto di lavoro

    Allo stesso modo, sono essenziali politiche chiare su come le istituzioni dovrebbero affrontare la disuguaglianza sistemica. Questo può includere regole che correggono gli squilibri, come la retribuzione ineguale o le opportunità di avanzamento di carriera. Può anche includere politiche che sostengono le donne che sono nuovi genitori o badanti.

    Inoltre, le procedure standard su come le organizzazioni dovrebbero rispondere alla discriminazione di genere, alle molestie e agli abusi sono fondamentali.

    Autodifesa

    Se una persona crede di ricevere un’assistenza inadeguata a causa di pregiudizi di genere, ci sono dei passi che può fare. Prova:

      Ci sono anche modi per difendere se stessi. Le persone possono:

        Molti ospedali hanno difensori dei pazienti che possono essere in grado di aiutare. E in alcuni casi, potrebbe essere opportuno denunciare negligenza derivante da pregiudizi a una commissione statale per le licenze mediche.

        Riassunto

        Il pregiudizio di genere nell’assistenza sanitaria è un problema critico e ben documentato che mette in pericolo la vita e il benessere delle persone. È una componente di sessismo, che è una delle principali cause di disuguaglianza in tutto il mondo, compresa la disuguaglianza sanitaria.

        Pregiudizio di genere influenza la diagnosi, il trattamento e i risultati di salute, riducendo la qualità e l’efficacia dell’assistenza sanitaria. Per fermarlo, le organizzazioni e le istituzioni devono impegnarsi a cambiare le loro politiche e pratiche.

        Lascia un commento