Pressione sanguigna bassa durante la gravidanza: Cause e rimedi

Una pressione sanguigna bassa durante la gravidanza è un evento normale. Gli ormoni fluttuanti e i cambiamenti nella circolazione possono spesso abbassare la pressione sanguigna, specialmente nel primo e secondo trimestre di gravidanza.

Bassa pressione sanguigna (ipotensione) durante la gravidanza di solito non causa problemi di salute significativi, e la maggior parte delle donne può trattarla a casa.

Tuttavia, la pressione sanguigna molto bassa può essere una causa di preoccupazione, e alcune donne sperimentano sintomi fastidiosi. In questo articolo, vediamo le cause, i trattamenti e quando consultare un medico.

Cosa causa la pressione bassa durante la gravidanza?

La gravidanza provoca molti cambiamenti mentre il corpo di una donna si adatta allo sforzo necessario per creare un bambino. Ecco perché è così importante per le donne incinte avere controlli regolari con il loro medico durante tutte le fasi della gravidanza.

Durante questi controlli, i medici probabilmente faranno domande alla donna sul suo stile di vita. Il medico controllerà anche la pressione sanguigna della donna durante ogni visita.

La pressione sanguigna cambia leggermente a seconda dei livelli di energia della donna, del nervosismo, dello stile di vita e stress livelli. La pressione sanguigna può anche diventare più alta o più bassa a seconda del momento della giornata.

La pressione sanguigna di una donna può essere più bassa nelle prime 24 settimane di gravidanza. Ciò è probabilmente causato dal sistema circolatorio, poiché i vasi sanguigni si espandono per far fluire il sangue verso l’utero.

Esistono anche altre cause temporanee, come alzarsi troppo in fretta o stare troppo a lungo in un bagno caldo.

Mentre questo è comune, alcuni altri fattori possono contribuire al problema e causare la pressione sanguigna per cadere ancora più basso del solito. Per le donne incinte, questo può includere:

    È anche possibile che alcuni farmaci abbassino la pressione sanguigna, quindi è vitale che le donne incinte facciano sapere al loro medico quali farmaci stanno prendendo.

    La pressione sanguigna estremamente bassa può anche essere un segno di una complicazione all’inizio della gravidanza, come la gravidanza ectopica, in cui un ovulo fecondato si impianta da qualche parte diversa dall’utero.

    Livelli di pressione sanguigna normali nelle fasi della gravidanza

    Durante la gravidanza, la pressione sanguigna è un segno della salute della madre e del bambino. I medici useranno i numeri per aiutare a diagnosticare qualsiasi problema sottostante o possibili complicazioni.

    Secondo il Associazione Americana del Cuore, la pressione sanguigna normale è inferiore a 120 oltre 80-120 millimetri di mercurio (mmHg) è la lettura sistolica (durante la contrazione del cuore) ed è sempre il numero superiore sul dispositivo.

    80 mmHg è la lettura diastolica (quando il cuore è a riposo tra i battiti) ed è il numero più basso sul dispositivo. Qualsiasi cosa più bassa di questa è considerata una lettura bassa ma può essere normale per molte persone.

    Un medico di solito diagnostica la pressione bassa quando la lettura è di circa 90 mmHg su 60 mmHg.

    Durante le prime 12 settimane di gravidanza, una donna potrebbe notare un calo della pressione sanguigna. Questa bassa pressione sanguigna rimarrà spesso a un livello basso durante il primo e il secondo trimestre e aumenterà di nuovo durante il terzo trimestre.

    I medici continueranno a monitorare la pressione sanguigna nei giorni che seguono il parto per cercare eventuali complicazioni post-gravidanza.

    Sintomi

    Mentre la pressione bassa di solito non è nulla di cui preoccuparsi, i sintomi possono essere preoccupanti o ridurre la qualità della vita per alcune donne, soprattutto se non li hanno sperimentati prima.

    I sintomi della pressione bassa includono:

      Qualsiasi donna che sperimenta sintomi fastidiosi come questi dovrebbe riferirli a un professionista sanitario. Possono fare alcuni test per assicurarsi che la bassa pressione sanguigna sia la causa e non un’altra condizione sottostante.

      Rischi ed effetti sul bambino

      Uno dei rischi principali per le donne che hanno la pressione bassa è la caduta causata dallo svenimento. Alcune donne con la pressione bassa che si alzano troppo velocemente dopo essere state sedute o sdraiate possono svenire.

      Svenimenti frequenti possono essere pericolosi, specialmente in gravidanza. Una donna può ferirsi se cade e la perdita di circolazione del sangue può causare problemi interni.

      Una pressione sanguigna gravemente bassa può provocare shock o danni agli organi. Può impedire al sangue di raggiungere il bambino, il che comporta rischi per la sua salute.

      Secondo uno studio, c’è una piccola quantità di ricerche che mostrano che la pressione sanguigna bassa continua durante la gravidanza ha un effetto negativo sull’esito della gravidanza, incluso il parto morto.

      Tuttavia, ci sono molte altre possibili ragioni per questi impatti negativi sulla salute del bambino, e la pressione bassa da sola di solito non ha gravi complicazioni.

      Trattamento

      Di solito non esiste un trattamento medico per la pressione bassa durante la gravidanza, ma una donna può provare diversi rimedi casalinghi per alleviare i sintomi. La pressione sanguigna tornerà spesso alla normalità intorno al terzo trimestre di gravidanza.

      Tuttavia, alcune donne che sperimentano episodi di pressione sanguigna insolitamente bassa possono richiedere farmaci. Qualsiasi condizione sottostante che può causare il calo della pressione sanguigna, come l’anemia o uno squilibrio ormonale, dovrà essere trattato prima.

      Se un medico sospetta che un particolare farmaco stia causando la pressione bassa, può offrire un farmaco alternativo.

      Rimedi casalinghi

      Invece del trattamento medico, molte donne si affidano ai rimedi casalinghi per aiutarle a far fronte alla pressione bassa.

      Riposo

      Quando si tratta di pressione bassa durante la gravidanza, è importante ricordare di prendere le cose con calma.

      Prendersi il tempo di svegliarsi lentamente al mattino invece di saltare dal letto, e alzarsi dalla sedia o dal divano lentamente durante il giorno può aiutare a prevenire vertigini o svenimenti.

      Se una donna si sente svenire, dovrebbe sedersi o sdraiarsi delicatamente per evitare di cadere e fare respiri regolari. Sdraiarsi sul lato sinistro può anche aiutare ad aumentare il flusso di sangue al cuore, il che può aiutare a stabilizzare il corpo.

      È anche essenziale che le donne incinte si riposino spesso, specialmente quando hanno la pressione bassa. Scendere in piedi e riposare periodicamente durante il giorno può dare al corpo il tempo di recuperare e ridurre l’affaticamento.

      Indossare abiti larghi e non restrittivi può aiutare ad evitare vertigini e stanchezza. Alcune donne potrebbero scoprire che indossare calze a compressione o calzini aderenti al ginocchio può aiutare a migliorare la circolazione.

      Liquidi

      È fondamentale bere molti liquidi e trattare qualsiasi nausea mattutina o vomito che si verifica.

      Se la pressione bassa sta causando nausea, una tisana calda può aiutare a sistemare lo stomaco. Rimanere idratata con acqua può anche aiutare.

      Dieta

      I medici possono anche raccomandare di mangiare molti piccoli pasti durante il giorno piuttosto che pochi grandi pasti. Mangiare una dieta varia e ricca di nutrienti è particolarmente importante durante la gravidanza e può aiutare a ridurre i sintomi dove possibile.

      Un medico può anche raccomandare che una donna aumenti la sua assunzione giornaliera di sale se sta sperimentando una bassa pressione sanguigna durante la gravidanza. Troppo sale può avere un impatto negativo, tuttavia, quindi è essenziale parlare con un professionista della salute prima di aggiungere sale extra alla dieta.

      Quando consultare un medico

      Un medico di solito monitorare la pressione sanguigna di una donna durante i controlli regolari di gravidanza e offrire consigli o opzioni di trattamento se è troppo basso o alto. Pressione sanguigna alta è un problema più comune in gravidanza.

      La pressione bassa è normale durante la gravidanza, ma è importante sapere quando consultare un medico o un’ostetrica. Chiunque abbia frequenti capogiri o svenimenti dovrebbe rivolgersi a un medico il prima possibile.

      Se una donna sperimenta svenimenti o capogiri insieme a un grave mal di testa, cambiamenti di visione, o mancanza di respiro, dovrebbe cercare cure di emergenza. Dolori al petto e sensazioni di intorpidimento o debolezza su un lato del corpo richiedono anche cure di emergenza.

      Una donna può anche voler discutere la pressione bassa con un medico se persiste nel terzo trimestre, o se continua per un periodo prolungato.

      Se una donna ha una storia di bassa pressione sanguigna, dovrebbe menzionare questo al professionista della salute durante i controlli iniziali della gravidanza per assicurarsi che la pressione sanguigna non vada troppo bassa.

      Lavorare con un medico o un’ostetrica per trattare i sintomi della pressione bassa durante la gravidanza può aiutare a mantenere sia la madre che il bambino felici e sani.

      Lascia un commento