Purificatori d’aria per l’asma: Efficacia e come sceglierne uno

I purificatori d’aria filtrano le particelle nell’aria, come la polvere o il fumo, e fanno circolare l’aria pulita nella stanza. Le persone affette da asma possono trovare questi dispositivi che aiutano a ridurre i fattori scatenanti dell’asma indoor.

Un purificatore d’aria è un dispositivo che le persone possono utilizzare in casa per aiutare a rimuovere gli inquinanti interni o gli allergeni.

Mentre alcune ricerche indicano che i purificatori d’aria può beneficiare persone con asma, ridurre o eliminare la fonte di innesco può essere la strategia più efficace.

Questo articolo esplora quanto siano efficaci i purificatori d’aria per le persone con asma, cosa cercare in un purificatore d’aria e altri passi per migliorare la qualità dell’aria interna.

Cos’è un purificatore d’aria?

Un purificatore d’aria è un dispositivo che aiuta a rimuovere l’aria interna inquinanti dall’aria.

Il dispositivo di solito contiene almeno un filtro e una ventola. Quando l’aria passa attraverso il purificatore, il filtro cattura le particelle fini, come polvere, fumo e altri inquinanti e allergeni. Il purificatore fa poi circolare l’aria pulita nella stanza.

I purificatori d’aria funzionano solo su alcune particelle solide e liquide nell’aria, non sui gas come radon o composti organici volatili (VOC). I VOC sono sostanze chimiche che molti prodotti per la casa, tra cui vernici e solventi per la pulizia, rilasciano nell’aria.

Un purificatore d’aria può aiutare con l’asma?

Polvere, fumo e altri inquinanti o allergeni possono scatenare i sintomi dell’asma. I purificatori d’aria possono aiutare a ridurre alcuni di questi fattori scatenanti.

A Revisione 2018 ha esaminato come le strategie per ridurre gli allergeni interni hanno influenzato l’asma. I ricercatori hanno scoperto che le singole strategie, come l’uso di un purificatore d’aria da solo, non hanno generalmente migliorato le misure di asma. Gli autori della revisione hanno suggerito che una combinazione di metodi può aiutare a migliorare i risultati dell’asma, ma sono necessarie ulteriori ricerche tra popolazioni più grandi.

Uno Studio del 2018 ha esaminato gli effetti dei purificatori d’aria su 50 persone con asma. Un gruppo randomizzato di partecipanti ha usato purificatori d’aria nelle loro camere da letto, mentre un gruppo di controllo non lo ha fatto. I risultati hanno indicato alcuni miglioramenti significativi sia nella qualità dell’aria che nella funzione respiratoria con l’uso di depuratori d’aria. Questo studio ha anche richiesto ulteriori ricerche sul ruolo dei purificatori d’aria nel trattamento dell’asma.

Secondo un revisione 2016, i purificatori d’aria portatili ad alta efficienza (HEPA) riducono le particelle nell’aria di circa il 25-50% e riducono i sintomi e gli attacchi d’asma. Tuttavia, la ricerca suggerisce che non riducono gli inquinanti gassosi presenti nel fumo di tabacco, come la nicotina, nell’aria.

Il Fondazione Asma e Allergia d’America (AAFA) afferma che i dispositivi di pulizia dell’aria come i purificatori d’aria potrebbero aiutare le persone con asma, ma rimuovere il maggior numero possibile di fonti di trigger ambientali è il modo più efficace per ridurre i sintomi.

Il Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) sottolinea anche che mentre i purificatori d’aria possono aiutare a ridurre l’inquinamento interno, non possono eliminare tutti gli inquinanti dell’aria interna.

Scegliere un purificatore d’aria per l’asma

Quando si sceglie un purificatore d’aria, le persone potrebbero voler considerare i seguenti fattori:

Efficienza

Cerca un purificatore d’aria con un filtro ad alta efficienza. I purificatori HEPA rimuovono almeno il 99.97% di particelle 0.3 micrometri di diametro o più grandi. Questo significa che solo 3 su 10.000 particelle di queste dimensioni non vengono intrappolate dal filtro.

Dimensione della stanza

Una persona dovrebbe scegliere un purificatore d’aria adeguato alle dimensioni della stanza in cui intende usarlo. Dovrebbero anche assicurarsi che il dispositivo abbia una portata di aria pulita adatta alla stanza in questione. L’Environmental Working Group raccomanda di usare un filtro che sostituisca il volume d’aria in una stanza due o tre volte ogni ora.

Certificazione

L’AAFA raccomanda depuratori d’aria con filtri certificati per asma e allergie, che rimuovono quasi 98% di particelle di aria allergenica.

Senza ozono

Alcuni purificatori d’aria ionizzanti producono ozono, che può irritare il sistema respiratorio. Secondo il EPA, l’ozono non rimuove le particelle dell’aria e i purificatori d’aria ionizzanti possono non essere efficaci come i filtri HEPA.

Ridurre gli allergeni intorno alla casa

Anche se un purificatore d’aria può aiutare a rimuovere gli allergeni e gli inquinanti interni, la riduzione o l’eliminazione dei fattori ambientali scatenanti può essere il migliore approccio di prima linea per le persone con asma.

I modi per ridurre gli allergeni interni e migliorare la qualità dell’aria includono:

    Consigli di autocura per l’asma

    Le persone possono anche trovare i seguenti suggerimenti che le aiutano a gestire la loro asma:

      Riassunto

      I purificatori d’aria usano un filtro e una ventola per rimuovere certi allergeni e inquinanti e far circolare di nuovo l’aria pulita nella stanza.

      Alcune prove suggeriscono che l’uso di purificatori d’aria può aiutare a ridurre i sintomi dell’asma, anche se sono necessarie ulteriori ricerche. Ridurre i fattori ambientali scatenanti in casa attraverso la pulizia regolare e l’eliminazione di muffe o parassiti è importante per le persone con asma.

      Gli esperti raccomandano alle persone di scegliere un purificatore d’aria che sia adatto alle dimensioni della stanza in questione e che utilizzi un filtro HEPA. Le persone con asma dovrebbero evitare l’uso di purificatori d’aria ionizzanti, in quanto questi possono produrre ozono e irritare il sistema respiratorio.

      Lascia un commento