Si può morire per un attacco d’asma?

Gli attacchi d’asma possono essere fatali. Tuttavia, la maggior parte delle persone con asma possono gestire la loro condizione per evitare gravi malattie o la morte. Le persone che hanno avuto attacchi d’asma in passato hanno maggiori probabilità di avere altri attacchi. Il modo migliore per prevenire un attacco d’asma è attenersi a un programma di gestione dell’asma ed essere consapevoli dei segnali di avvertimento che potrebbero precedere un attacco.

L’asma è una condizione respiratoria a lungo termine che colpisce le vie respiratorie. Le persone con l’asma hanno le vie aeree infiammate che si restringono e si stringono durante un attacco. Questo limita la quantità di ossigeno che può raggiungere i polmoni, rendendo la respirazione molto difficile e talvolta impossibile.

Secondo i dati del Centers for Disease Control and Prevention (CDC), 7.8% della popolazione degli Stati Uniti ha l’asma.

Nel 2019, circa 41% delle persone con asma ha avuto uno o più attacchi d’asma negli ultimi 12 mesi.

Continuate a leggere per scoprirlo:

    Gli attacchi d’asma possono essere fatali?

    In alcuni casi, gli attacchi d’asma possono essere mortali. Nel 2019, 3,524 persone negli Stati Uniti.S. è morto per un attacco d’asma, il che equivale a 10 persone su un milione.

    Quando le vie aeree si infiammano gravemente e si restringono, non possono fornire abbastanza ossigeno ai polmoni. Il muco e il catarro possono anche riempire le vie respiratorie, limitando ancora di più la respirazione.

    La maggior parte delle persone con l’asma sono in grado di tenere la loro condizione sotto controllo evitando i loro trigger, prendendo farmaci per controllare l’asma e prendendo farmaci quando i sintomi dell’asma peggiorano.

    Circa 5-10% delle persone negli Stati Uniti.S. con l’asma hanno asma grave, che non risponde ai soliti farmaci. Queste persone avranno bisogno di essere indirizzate ad una clinica specializzata in asma in modo che un team medico possa trovare la giusta combinazione di trattamenti che funzionano per loro. I medici non sanno ancora perché alcune persone sviluppano un’asma grave.

    Sintomi dell’attacco d’asma

    I principali sintomi di un attacco d’asma sono:

      Una persona può non avere tutti questi sintomi quando sta avendo un attacco d’asma. Per trattare gli attacchi di asma lievi, una persona può prendere farmaci da un inalatore di soccorso e ottenere il loro attacco sotto controllo in pochi minuti.

      Per gli attacchi più gravi, i farmaci di soccorso potrebbero non funzionare o non essere sufficienti per aiutare con i sintomi attuali. In queste situazioni, i pazienti dovrebbero cercare immediatamente un trattamento medico.

      Cercare un aiuto di emergenza

      Una persona dovrebbe cercare un trattamento medico di emergenza se:

        Segnali di avvertimento

        I segni di un attacco d’asma possono comparire improvvisamente o accumularsi per diversi giorni. Riconoscendo quando i sintomi stanno peggiorando, una persona può prevenire un attacco d’asma.

        I segni di avvertimento più comuni prima di un attacco d’asma sono

          Secondo un revisione 2016 in Medicina Respiratoria Multidisciplinare, una persona ha più probabilità di morire per un attacco d’asma se:

            L’asma spesso peggiora a notte, anche se le ragioni di questo sono ancora poco chiare e probabilmente dovute a più fattori. Se una persona si sveglia nel mezzo di un attacco d’asma, dovrebbe usare il suo inalatore di soccorso. È una buona idea per una persona tenerlo a portata di mano del suo letto, specialmente se è incline all’asma notturna.

            Se una persona sperimenta regolarmente i sintomi dell’asma di notte, è importante parlare del problema con un professionista della salute. Regolare la tempistica dei farmaci per l’asma può aiutare. Un medico potrebbe anche aver bisogno di aumentare o aggiungere farmaci.

            L’asma tende a peggiorare nel tempo, e se una persona sta avendo sintomi di notte, potrebbe essere necessario aggiornare il loro piano di trattamento per gestire meglio i sintomi.

            Complicazioni da asma

            L’asma può causare complicazioni che influenzano la salute e la qualità della vita di una persona. Le persone con l’asma possono sperimentare:

              Le persone con asma possono anche sperimentare effetti collaterali dai farmaci. Per esempio, gli inalatori di corticosteroidi possono portare a mughetto in bocca. I corticosteroidi orali possono causare:

                Prevenzione degli attacchi d’asma

                Con i farmaci giusti e i consigli del personale sanitario, è possibile fermare gli attacchi d’asma dal peggiorare o prevenirli del tutto.

                Un allergologo, immunologo o pneumologo lavorerà con un paziente per creare un programma specializzato di gestione dell’asma. Aiuteranno a identificare i fattori scatenanti specifici che causano il restringimento delle vie aeree e la loro restrizione. Il più comune innesca sono:

                  A volte fattori interni possono causare l’asma. C’è qualche prove collegamento psicologico stress all’asma. Tuttavia, nessuno sa esattamente come funziona la relazione tra stress e asma.

                  Una volta che una persona capisce i suoi fattori scatenanti dell’asma, può prendere provvedimenti per evitarli. I seguenti suggerimenti potrebbero anche aiutare a prevenire un attacco d’asma:

                    Un allergologo o uno pneumologo possono prescrivere farmaci progettati per mantenere l’asma sotto controllo e dare consigli su cosa fare quando si verifica un attacco.

                    È importante che la famiglia e gli amici sappiano anche di quali farmaci ha bisogno una persona durante un attacco e quando cercare un trattamento di emergenza.

                    Prospettiva

                    Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel 2019, circa 262 milioni persone avevano l’asma, che ha causato 461.000 morti.

                    Nello stesso anno negli Stati Uniti.S., più donne che uomini è morto di asma. i maschi sotto i 18 anni avevano il doppio delle probabilità di morire rispetto alle femmine della stessa fascia di età.

                    Secondo il CDC, i neri americani sono fino a tre volte più probabilità di morire di asma rispetto ad altri gruppi razziali o etnici.

                    Con una gestione adeguata, di solito è possibile tenere l’asma sotto controllo e vivere una vita piena e attiva.

                    Riassunto

                    Anche se la maggior parte delle persone che hanno un attacco d’asma vengono aiutate e si riprendono, le persone possono morire di attacchi d’asma.

                    Prendere misure preventive, conoscere i farmaci giusti da prendere e seguire un programma di gestione dell’asma può aiutare una persona a sentirsi in controllo della propria condizione e vivere una vita attiva e piena.

                    Lascia un commento