Si può usare un inalatore scaduto? Sicurezza ed effetti

Di solito è sicuro usare un inalatore di albuterolo solfato oltre la data di scadenza indicata sul dispositivo, anche se l’inalatore potrebbe non essere efficace come una volta.

Un inalatore di albuterolo solfato – o salbutamolo – fornisce sollievo da asma sintomi e attacchi. Alcuni nomi di marca comuni sono Proventil e Ventolin.

La maggior parte delle persone non usa gli inalatori di soccorso ogni giorno, e possono scadere molto prima che una persona pensi di controllare.

A partire da aprile 2020, alcune parti degli Stati Uniti hanno sperimentato carenze di inalatori albuterolo perché gli ospedali li stanno usando per trattare i sintomi respiratori della malattia coronavirus 2019, meglio conosciuta come COVID-19.

Il American College of Allergy, Asthma & Immunology dire che, se c’è una carenza locale, è generalmente sicuro usare inalatori di albuterolo scaduti. Essi tendono a rimanere almeno parzialmente efficaci dopo la scadenza.

Mentre può essere sicuro usare questi inalatori, non tutti i farmaci sono sicuri o efficaci dopo le loro date di scadenza passano.

Di seguito, scopri di più sulle date di scadenza degli inalatori e impara come conservare e smaltire gli inalatori di albuterolo solfato in modo sicuro.

Resta informato con aggiornamenti dal vivo sull’attuale epidemia di COVID-19 e visitate il nostro hub del coronavirus per ulteriori consigli su prevenzione e trattamento.

Date di scadenza sugli inalatori

La maggior parte degli inalatori, come Ventolin HFA e ProAir RespiClick, sono sicuri da usare per 12 mesi dopo che una persona li rimuove dalle loro buste di alluminio. L’efficacia non è garantita una volta che la data di scadenza è passata.

Una persona può trovare la data di scadenza sulla confezione e sul contenitore dell’inalatore.

Una corretta conservazione è essenziale per garantire l’efficacia dell’inalatore. È importante conservare gli inalatori lontano dalla luce diretta del sole, dalle alte temperature e dai cambiamenti di umidità.

Le persone dovrebbero usare gli inalatori per l’asma scaduti solo in situazioni urgenti quando non ci sono altre opzioni.

Se una persona usa un inalatore scaduto in caso di emergenza, dovrebbe cercare di usare un nuovo inalatore il più presto possibile e cercare un trattamento medico.

Possibili effetti

Il rischio principale associato all’uso di un inalatore di albuterolo solfato scaduto è che potrebbe non controllare i sintomi dell’asma in modo efficace come un nuovo inalatore.

Per esempio, se qualcuno usa un inalatore scaduto per controllare un attacco d’asma, può scoprire che il farmaco non funziona bene come dovrebbe. Questo perché i principi attivi si rompono nel tempo.

Mentre l’efficacia del farmaco si riduce nel tempo, gli inalatori sono solitamente sicuri da usare dopo la scadenza ed è improbabile che comportino ulteriori rischi per la salute.

Date di scadenza sui medicinali

Tutti i farmaci alla fine si rompono e smettono di essere efficaci. Da 1979, i legislatori hanno richiesto ai produttori di farmaci di mettere le date di scadenza sui farmaci.

Dopo che la data è passata, non è più possibile garantire la potenza del farmaco.

È anche importante conservare correttamente i farmaci, in quanto una conservazione impropria può causare la degradazione di un ingrediente attivo prima della data di scadenza stampata.

Conservare correttamente i farmaci comporta:

    Tuttavia, è importante controllare le istruzioni specifiche sull’etichetta di ogni farmaco.

    Ricerca sulla potenza dei farmaci

    Per determinare la data di scadenza di un farmaco, i ricercatori lo espongono a calore, luce e umidità e osservano i cambiamenti nel tempo.

    Guardano anche come il corpo interagisce con il farmaco dopo questo test di esposizione.

    L’efficacia di un farmaco diminuisce nel tempo. Tuttavia, una ricerca condotta dal Food and Drug Administration (FDA) suggerisce che la maggior parte dei farmaci conservano gran parte della loro potenza per almeno alcuni anni dopo le date di scadenza.

    La ricerca ha trovato che il 90% di più di 100 farmaci ha mantenuto la maggior parte della loro potenza anche fino a 15 anni dopo le date di scadenza.

    Secondo il Istituto per le pratiche mediche sicure, la maggior parte dei farmaci conservati correttamente mantengono almeno il 70-80% della loro efficacia per diversi anni dopo le date di scadenza stampate, anche dopo essere stati aperti.

    Ci sono però alcune eccezioni. I seguenti farmaci sono non sicuro da usare dopo la data di scadenza:

      Conservazione sicura

      Per prolungare la vita degli inalatori di albuterolo solfato e di altri farmaci, le persone possono fare quanto segue:

      Conservare i farmaci in un luogo fresco e asciutto

      Una persona dovrebbe conservare gli inalatori a una temperatura ambiente controllata di circa 77°F (25°C), anche se un intervallo di 59-86°F (15-30°C) è solitamente sicuro.

      Lasciare i farmaci in un’auto o in un altro ambiente soggetto a forti sbalzi di temperatura può ridurne l’efficacia.

      Se ciò accade, consultare un medico o un farmacista. Possono raccomandare la sostituzione del prodotto.

      Evitare di danneggiare il contenitore

      Gli inalatori si basano su un contenitore ben funzionante. Se perforato, il contenitore pressurizzato può scoppiare e il dispositivo non funzionerà più.

      Per una maggiore protezione, conservare l’inalatore in una scatola o borsa imbottita.

      Sostituire il tappo dopo l’uso

      Il tappo aiuta a proteggere il dispositivo e a mantenere la pressione nel contenitore.

      Pulirlo ogni settimana

      I produttori incoraggiano le persone a pulire i loro inalatori per l’asma almeno una volta alla settimana.

      Smaltimento sicuro

      Non ci sono linee guida standard per lo smaltimento degli inalatori per l’asma, e molti programmi di ritiro della droga non li accettano.

      Tuttavia, alcune fonti raccomandano che le persone si astengano dal gettare via i vecchi inalatori.

      Questo perché le bombole pressurizzate esplodono se vengono compattate o incenerite. Inoltre, ci può essere qualche medicina lasciata in ogni contenitore, che può contaminare una fornitura di acqua.

      Le istruzioni del produttore possono raccomandare un particolare metodo di smaltimento. Inoltre, un farmacista o un altro operatore sanitario è spesso in grado di consigliare un metodo di smaltimento sicuro.

      Takeaway

      La maggior parte degli inalatori di albuterolo scade 1 anno dopo l’emissione.

      L’evidenza suggerisce che un inalatore conserva la maggior parte della sua potenza per almeno 1 anno dopo la data di scadenza stampata. Tuttavia, questo dipende da diversi fattori, comprese le condizioni di conservazione.

      È importante conservare gli inalatori secondo le raccomandazioni dei produttori. Inoltre, è meglio sostituire gli inalatori una volta che le loro date di scadenza passano. Questo riduce i rischi di sperimentare i sintomi dell’asma e le complicazioni.

      Le persone possono essere in grado di smaltire gli inalatori scaduti restituendoli alla farmacia. Inoltre, i produttori spesso danno istruzioni per lo smaltimento.

      Lascia un commento