Sistema nervoso autonomo: Cos’è e come funziona

Il sistema nervoso autonomo è una complessa rete di cellule che controlla lo stato interno del corpo. Regola e supporta molti processi interni diversi, spesso al di fuori della consapevolezza cosciente di una persona.

Questo articolo spiegherà il sistema nervoso autonomo, o ANS, come funziona e i disturbi che possono influenzare il suo funzionamento.

Anatomia

Il sistema nervoso è un insieme di cellule che inviano e ricevono segnali elettrici e chimici in tutto il corpo.

Il sistema nervoso è composto da due parti principali:

    L’ANS fa parte del sistema nervoso periferico. È un insieme di neuroni che influenzano l’attività di molti organi diversi, tra cui lo stomaco, il cuore e i polmoni.

    All’interno dell’ANS, ci sono due sottosistemi che hanno effetti per lo più opposti:

      Funzione

      Il sistema nervoso regola l’ambiente interno del corpo. È essenziale per mantenere l’omeostasi.

      L’omeostasi si riferisce alle condizioni relativamente stabili ed equilibrate all’interno del corpo che sono necessarie per sostenere la vita. Alcuni di quelli che l’omeostasi regola includono:

        L’ANS riceve informazioni dall’ambiente e da altre parti del corpo e regola di conseguenza l’attività degli organi.

        L’ANS è anche coinvolto nelle seguenti funzioni corporee:

          Una funzione critica del ANS è quello di preparare il corpo per l’azione attraverso la risposta “lotta o fuga”.

          Se il corpo percepisce una minaccia nell’ambiente, i neuroni simpatici del ANS reagiscono:

            Questi cambiamenti preparano il corpo a rispondere adeguatamente a una minaccia nell’ambiente.

            Fattori che influenzano il suo funzionamento

            La risposta di lotta o fuga dell’ANS si è evoluta per proteggere il corpo dai pericoli che lo circondano. Tuttavia, molti aspetti stressanti della vita quotidiana possono anche innescare questa risposta.

            Gli esempi includono:

              Lo stress cronico possono far sì che l’ANS inneschi la risposta di lotta o fuga per lunghi periodi. Questa continuazione finirà per danneggiare il corpo.

              Alcuni farmaci può anche influenzare il modo in cui l’ANS funziona. Gli esempi includono:

                Disturbi autonomici e loro cause

                I disturbi autonomici influenzano il funzionamento dell’ANS. A volte possono verificarsi come conseguenza di quanto segue

                  Alcune condizioni mediche possono anche influenzare l’ANS. Alcuni cause comuni di disturbi autonomici includono:

                    Meno comuni cause di disturbi autonomici includono:

                      Sintomi del disturbo autonomo

                      I disturbi autonomici possono causare una vasta gamma di sintomi, compreso:

                        Quando consultare un medico

                        I disturbi autonomici possono essere gravi. Le persone che sperimentano i sintomi di un disordine autonomo dovrebbero vedere un medico per una diagnosi completa.

                        Parlare con un medico è particolarmente importante per le persone con diabete o altre condizioni che possono aumentare la probabilità di disturbi autonomici.

                        Test

                        Per diagnosticare la causa dei sintomi ANS, un medico valuterà prima la storia medica di una persona per i fattori di rischio.

                        Un medico può anche richiedere uno o più dei seguenti:

                          Riassunto

                          L’ANS regola gli organi interni per mantenere l’omeostasi o per preparare il corpo all’azione. Il ramo simpatico dell’ANS è responsabile della stimolazione della risposta di lotta o fuga. Il ramo parasimpatico ha l’effetto opposto e aiuta a regolare il corpo a riposo.

                          I disturbi autonomici hanno molte cause diverse. Possono verificarsi come conseguenza naturale dell’invecchiamento o come risultato di danni a parti del cervello o dell’ANS. Possono anche verificarsi come risultato di un disturbo sottostante, come il diabete o il morbo di Parkinson.

                          Una persona dovrebbe consultare un medico se sperimenta i sintomi di un possibile disturbo autonomo. Un medico lavorerà per diagnosticare la causa dei sintomi e prescrivere trattamenti appropriati.
                          Ansia: Sono coinvolti i mitocondri?

                          Lascia un commento