Talassoterapia: 5 benefici della terapia con acqua di mare

La talassoterapia è una terapia alternativa che sfrutta le proprietà calmanti del mare. Il termine deriva dalla parola greca “thalassa”, che significa oceano.

La talassoterapia risale al XIX secolo, anche se la gente ha fatto il bagno nel mare per i suoi benefici per la salute da molto più tempo di questo.

Oggi, la talassoterapia è uno dei trattamenti che le persone possono ricevere nelle spa costiere e nelle cliniche del benessere. La terapia assume forme diverse e può comportare una combinazione di bagni, esercizi e l’uso di prodotti marini, come il fango marino.

Non ci sono molte ricerche sui benefici della talassoterapia, ma alcuni studi indicano che può aiutare con alcune condizioni, come la fibromialgia e i disturbi muscoloscheletrici. Tuttavia, non è un sostituto del trattamento medico.

Questo articolo discute la talassoterapia, i suoi benefici per la salute e come funziona. Esamina anche le terapie correlate.

Cos’è la talassoterapia?

La talassoterapia comporta l’uso terapeutico dell’acqua di mare. È una terapia alternativa comune in Europa, in particolare in Germania e in Francia. Alcune facoltà di medicina in Europa includono la talassoterapia nel loro curriculum.

La talassoterapia può comportare una serie di pratiche, come:

    La talassoterapia è simile alla balneoterapia, che comporta il bagno in acqua minerale da una sorgente. La differenza tra loro è che la talassoterapia utilizza esclusivamente acqua di mare.

    Poche ricerche scientifiche hanno testato l’efficacia della talassoterapia. Tuttavia, i sostenitori affermano che è benefico a causa delle sostanze contenute nell’acqua di mare. L’acqua di mare è ricca di una serie di minerali, come ad esempio:

      Benefici per la salute della talassoterapia

      Anche se la ricerca è limitata, alcuni studi suggeriscono che la talassoterapia può avere benefici per la salute.

      Ictus

      A Studio del 2020 ha studiato l’effetto della terapia acquatica in una piscina di acqua di mare in 62 persone che avevano avuto un ictus. La terapia acquatica comporta esercizi in acqua. L’esperimento consisteva in sessioni di 45 minuti per 5 giorni a settimana per 2 settimane.

      L’analisi dei risultati dello studio ha indicato che la combinazione di terapia acquatica e talassoterapia intrapresa in un clima mediterraneo può migliorare:

        Fibromialgia

        Vecchia ricerca del 2005 ha valutato gli effetti di una combinazione di talassoterapia, esercizio fisico ed educazione del paziente in 58 persone con fibromialgia. La durata del programma è stata di 2.5 settimane. In seguito, gli autori hanno valutato i partecipanti a 3, 6 e 12 mesi.

        I risultati hanno mostrato che il programma ha prodotto benefici temporanei tra 3-6 mesi, ma non sono durati oltre questo tempo. Gli effetti includevano miglioramenti in:

          Salute mentale

          Il Studio 2005 ha anche esaminato gli effetti del programma di terapia combinata sulla salute mentale dei partecipanti. Sebbene sembri produrre miglioramenti nella salute mentale, questi sono stati di breve durata e meno pronunciati rispetto ai miglioramenti nella salute fisica.

          Condizioni della pelle

          La climatoterapia comporta il trasferimento temporaneo o permanente in un certo clima per migliorare la salute o trattare una condizione. Quando qualcuno si trasferisce sulla costa, è anche un aspetto della talassoterapia.

          A Studio 2013 esplorato gli effetti della climatoterapia del Mar Morto sulla psoriasi. Ha coinvolto 119 persone con la condizione, che hanno completato questionari sulla qualità della vita a vari intervalli durante lo studio.

          I risultati hanno suggerito che essere vicino al Mar Morto migliora la qualità della vita negli individui con psoriasi e artrite psoriasica.

          Condizioni muscolo-scheletriche

          Ricerca del 2011 ha valutato gli effetti di un programma di trattamento che prevede l’esposizione al sole, il bagno nel Mar Morto e il bagno in acqua minerale di sorgente per persone con condizioni muscoloscheletriche.

          I 60 partecipanti avevano una varietà di condizioni, tra cui dolore lombare, osteoartrite, artrite reumatoide e fibromialgia. L’analisi dei dati ha indicato che il programma ha aumentato i livelli di vitamina D, che si sono collegati alla riduzione del dolore e della gravità delle condizioni.

          Tuttavia, questo può essere in gran parte dovuto all’esposizione al sole. Sono necessarie ricerche più specifiche sull’impatto dei bagni di mare per determinare se la talassoterapia aiuta queste condizioni.

          Come funziona la talassoterapia?

          Secondo un revisione 2019, La talassoterapia può giovare alla salute in diversi modi.

          Quando la pelle di una persona viene a contatto con l’acqua di mare, il sodio e il cloruro possono penetrare ed entrare nel corpo. Da lì, può influenzare le cellule della pelle alterando la pressione al loro interno, che a sua volta può inibire la morte cellulare.

          L’aria vicino al mare tende anche ad essere più pulita dell’aria nelle città e meno ricca di allergeni comuni. Questo può significare che le persone con condizioni come l’asma o la febbre da fieno possono respirare più facilmente dall’oceano.

          La revisione ha aggiunto che un certo numero di sostanze vegetali e animali provenienti dal mare hanno proprietà benefiche. Per esempio, l’olio di salmone e l’olio di fegato di merluzzo sono fonti di acidi grassi omega-3.

          Alcuni programmi di talassoterapia includono anche altre cose che portano benefici alla salute, come l’esercizio fisico e il tempo per il relax. Questo può spiegare ulteriormente la sua popolarità come terapia alternativa.

          I sostenitori della talassoterapia affermano che l’aria di mare può essere benefica. Contiene minuscole goccioline di acqua di mare, che le persone inalano quando respirano. Questo può significare che ingeriscono piccole quantità di minerali in questo modo, ma nessuna ricerca ha indagato se questo è vero o se può avere un impatto sulla salute.

          Trattamenti di talassoterapia

          I trattamenti di talassoterapia nelle spa e nei centri benessere variano. Il trattamento può comprendere:

            Alcuni esperti classificano gli integratori di alghe come una forma di talassoterapia. Alcuni esempi sono gli integratori di kelp, clorella e spirulina.

            Ci sono rischi per la talassoterapia?

            I trattamenti di talassoterapia presso centri termali rinomati sono in genere sicuri. Gli operatori lì avranno una formazione sull’identificazione dei trattamenti che sono sicuri per qualcuno. Tuttavia, ci sono ancora alcuni rischi coinvolti.

            Per esempio, fare il bagno in mare aperto o in piscine di acqua salata può comportare il rischio di essere catturati da forti maree o di annegare. Le persone dovrebbero nuotare solo in luoghi dove ci sono bagnini per monitorare la sicurezza delle persone.

            Fare il bagno in acqua di mare calda può influenzare il corpo in altri modi. Un bagno lungo e caldo può causare pressione bassa, svenimenti o stanchezza. Trascorrere troppo tempo al sole può anche provocare scottature se una persona non protegge la propria pelle.

            Anche gli integratori di origine marina possono avere dei rischi. Il La Food and Drug Administration (FDA) non testa la sicurezza di questi prodotti prima che entrino sul mercato.

            È sempre meglio consultare un medico prima di provare qualsiasi integratore o terapia alternativa, poiché i trattamenti naturali non sono necessariamente sicuri. Un medico sarà in grado di dire a qualcuno se la talassoterapia potrebbe essere adatta a lui.

            Terapie correlate 

            Alcune terapie che sono simili alla talassoterapia includono:

              Riassunto

              La talassoterapia è l’uso di acqua di mare e sostanze marine per la salute. Alcuni credono ai suoi benefici derivano da l’abbondante contenuto di minerali del mare, come il sodio, il cloruro e lo iodio. Le persone possono assorbire queste sostanze attraverso la pelle, anche se ci sono ricerche limitate sul fatto che questo aiuti con le condizioni di salute.

              I trattamenti di talassoterapia possono comprendere il bagno, il nuoto, l’idromassaggio o l’esercizio acquatico. Trascorrere del tempo vicino al mare, dove l’aria è tipicamente più pulita che nelle città, può anche giovare ad alcune persone.

              Le persone dovrebbero parlare con un medico prima di provare la talassoterapia o di prendere integratori di origine marina.

              Lascia un commento