Test del ferro nel siero: Procedura, risultati e intervalli normali

Avere troppo o troppo poco ferro nel sangue può causare gravi problemi di salute.

Se un medico sospetta che una persona non abbia una quantità sana di ferro nel sangue, può ordinare un test del ferro nel siero.

In questo articolo, scopri di più sugli usi di un test del ferro nel siero. Spieghiamo anche gli intervalli normali di ferro nel sangue e le opzioni di trattamento per le persone i cui livelli di ferro sono troppo alti o troppo bassi.

Cos’è un test del ferro nel siero?

Un test del ferro nel siero fornisce ai medici un modo per determinare quanto ferro c’è nel sangue di una persona.

Il test utilizza il siero, che è il liquido che rimane dopo che un medico rimuove gli elementi di coagulazione e le cellule del sangue da un campione di sangue.

Lo scopo principale del test è quello di verificare se una persona ha livelli anormalmente alti o bassi di ferro nel sangue, entrambi i quali possono causare gravi complicazioni di salute.

I risultati di un test del ferro nel siero possono aiutare con la diagnosi e il trattamento di qualsiasi sintomo che l’individuo sta sperimentando. In genere si sottoporranno contemporaneamente ad altri tipi di test del siero relativi al ferro.

Cosa aspettarsi durante il test

Il test del ferro nel siero è un test relativamente semplice con un rischio minimo. In preparazione, può essere necessario digiunare per fino a 12 ore prima del test e per evitare di prendere certi altri farmaci durante questo periodo.

Un medico, un infermiere o un flebotomista preleverà un piccolo campione di sangue dal braccio della persona e lo invierà a un laboratorio per il test. Spiegheranno poi i risultati alla persona in un appuntamento di follow-up prima di determinare i passi successivi appropriati.

Interpretare i risultati

Il test misurerà il livello totale di ferro nel siero in microgrammi di ferro per decilitro di sangue (mcg/dL).

Oltre al test del ferro nel siero, molte persone faranno un test del livello di transferrina nel siero. La transferrina è un tipo di proteina che è responsabile del trasporto del ferro nel sangue.

I livelli di transferrina possono anche aiutare un medico a determinare se c’è troppo o troppo poco ferro nel sangue. L’unità di misura della transferrina è il milligrammo per decilitro (mg/dl).

Un altro test comune misura la capacità totale di legare il ferro, chiamata in breve TIBC, anch’essa in mcg/dl. Questo mostra la quantità di ferro a cui la transferrina può legarsi nel sangue.

Intervalli di normalità

I risultati possono variare nel tempo a seconda della salute generale di una persona. I livelli normali definiti tendono a variare da un laboratorio all’altro, ma in genere cadono entro i seguenti intervalli:

    Intervalli anormali

    Il test del ferro nel siero e altri test correlati possono rivelare valori bassi o alti. Gli intervalli di normalità possono variare, quindi è essenziale che una persona parli con il proprio medico del significato dei suoi risultati.

    I bassi livelli di ferro variano tra gli individui e dipendono dal sesso di una persona. Un punteggio inferiore a 26 mcg/dl è al di fuori dell’intervallo normale per le donne. Per gli uomini, un punteggio basso è qualsiasi cosa al di sotto di 76 mcg/dL.

    Un livello di ferro anormalmente alto sarebbe superiore a 198 mcg/dL per gli uomini e superiore a 170 mcg/dL per le donne.

    Cause di risultati anormali

    Livelli di ferro troppo alti o troppo bassi possono indicare diversi problemi di salute.

    Bassi livelli potrebbero indicare che una persona non sta consumando abbastanza ferro nella sua dieta o che il suo corpo non sta elaborando correttamente il ferro.

    Per le donne, cicli mestruali pesanti possono anche contribuire ad abbassare i livelli di ferro.

    Altre possibili cause di bassi livelli di ferro includono:

      Quando i conteggi del ferro sono troppo alti, potrebbe indicare che una persona sta consumando troppo ferro. Alti livelli di ferro possono verificarsi anche se una persona ha una malattia chiamata ereditaria emocromatosi.

      Ulteriori cause di alti livelli di ferro includono:

        Come correggere i livelli di ferro

        In seguito al test del ferro nel siero e ad altri test relativi al ferro, un medico suggerirà i modi in cui una persona può correggere i propri livelli di ferro.

        Le persone con bassi livelli di ferro possono avere bisogno di apportare modifiche alla loro dieta o prendere integratori di ferro.

        Potrebbero aver bisogno di mangiare più cibi ricchi di ferro, che includono:

          Al contrario, coloro che hanno un livello di ferro elevato dovrebbero evitare il ferro nella loro dieta. Potrebbero anche aver bisogno di evitare vitamina integratori di C, anche se questo non è necessario nella maggior parte dei casi.

          Se una persona ha un alto livello di ferro come risultato di una malattia cronica del fegato, dovrebbe evitare tutto ciò che potrebbe danneggiare maggiormente il fegato, come il consumo di alcol.

          Una persona con troppo ferro può anche avere bisogno di sottoporsi a un processo chiamato flebotomia, che rimuove il sangue dal corpo.

          Il medico dovrà eseguire altri test per determinare la causa del sovraccarico di ferro. Questo permetterà loro di trattare efficacemente la condizione sottostante per ridurre i livelli di ferro.

          Takeaway

          Se una persona sta sperimentando sintomi che indicano troppo o troppo poco ferro nel sangue, un test del ferro nel siero può aiutare a diagnosticare il problema di fondo.

          Il test del ferro nel siero è un modo sicuro e diretto per verificare il livello di ferro nel sangue. Mentre gli intervalli normali possono variare tra le persone, un risultato alto o basso può aiutare un medico a determinare il trattamento appropriato.

          Lascia un commento