Tinture allergiche: Sintomi, cause e trattamenti

Le occhiaie allergiche, chiamate anche facies allergica o congestione venosa periorbitale, sono un sintomo di allergie. Appaiono come occhiaie e assomigliano a lividi o “occhi neri”.”

L’orticaria allergica è causata dal ristagno di sangue sotto gli occhi, dovuto al gonfiore del tessuto nelle cavità nasali.

I brillantini allergici di solito non sono considerati un problema serio, anche se possono essere antiestetici. Possono essere trattate e prevenute assumendo farmaci per l’allergia ed evitando i fattori scatenanti l’allergia.

Questo articolo descrive i sintomi e le cause della tintura allergica e delinea i trattamenti disponibili.

Differenze con gli occhi neri

Anche se possono sembrare simili, i brillantini allergici e gli occhi neri sono molto diversi.

Nel caso della tintura allergica, il sangue ha difficoltà a drenare dalle vene del viso a causa del gonfiore in quella zona del viso e della testa.

Al contrario, gli occhi neri sono dovuti a un trauma e comportano un’emorragia sotto la pelle causata da capillari o vene danneggiate.

I lustrini allergici sono di solito accompagnati da altri sintomi di allergie nasali.

Altre cause di occhiaie includono:

    Alcune persone possono anche ereditare dei geni dai loro genitori che fanno apparire la pelle sotto gli occhi più scura.

    Sintomi

    I sintomi dei brillantini allergici includono una tinta blu o viola, che assomiglia a un livido, e ciò che assomiglia a ombre scure sotto gli occhi.

    La maggior parte delle persone con tibie allergiche avranno anche altri sintomi di allergia, come:

      Molte persone scambiano i sintomi delle allergie per l’insorgenza di un raffreddore, influenza, o l’infezione del seno. Tuttavia, i sintomi dell’allergia tendono a persistere per più di 1 o 2 settimane che queste altre condizioni si protraggono normalmente. Raffreddori e infezioni tendono anche a causare dolori al corpo e un febbre, mentre i sintomi dell’allergia no.

      A seconda del periodo dell’anno e dell’esposizione all’allergene, i sintomi di un’allergia possono andare e venire o variare in gravità.

      Cause e fattori di rischio

      I lustrini allergici sono causati dalla congestione dei passaggi nasali e dei seni. Questa congestione limita il drenaggio del sangue da queste aree, facendo sì che le piccole vene sotto gli occhi si allarghino e si riempiano di sangue.

      Il gonfiore e l’eccesso di sangue sono visibili attraverso la pelle sottile sotto gli occhi e appaiono come occhiaie.

      Rinite allergica, nota anche come allergia nasale, è una delle cause più comuni della congestione nasale.

      Le reazioni allergiche si verificano quando il sistema immunitario del corpo risponde a un corpo estraneo, come il polline o la forfora degli animali domestici. Il sistema immunitario tratta erroneamente queste sostanze, che sono note come allergeni, come se fossero dannose.

      Gli allergeni comuni, tutti in grado di provocare la tintura allergica, includono:

        Ci sono anche molti tipi di allergie al cibo, come ai latticini, alle uova, alle noci o al grano.

        Inoltre, alcuni irritanti ambientali possono peggiorare la congestione nasale e altri sintomi dell’allergia, come:

          Persone con congiuntivite allergica, che provoca sintomi di allergia che colpiscono gli occhi, è più probabile che si verifichino tintinnii allergici rispetto ad altri. I sintomi della congiuntivite allergica includono gonfiore, lacrimazione, prurito e arrossamento degli occhi.

          Un altro fattore di rischio per lo sviluppo di tibie allergiche è il periodo dell’anno. Le persone con allergie stagionali probabilmente noteranno che i loro sintomi sono presenti solo in un particolare periodo dell’anno, il che può aiutarle a individuare l’allergene responsabile.

          Se i sintomi dell’allergia peggiorano all’inizio della primavera, ciò suggerisce un’allergia al polline degli alberi. I sintomi che compaiono nella tarda primavera e nell’estate indicano un’allergia al polline dell’erba, mentre le allergie durante la caduta possono essere causate da una reazione all’ambrosia.

          Le allergie interne, d’altra parte, possono accadere tutto l’anno ma possono essere peggiori nell’inverno quando c’è meno flusso d’aria attraverso una casa. Gli allergeni interni comuni includono la forfora degli animali, la muffa e gli acari della polvere.

          Le tibie allergiche possono a volte essere causate dalla congestione nasale dovuta a un’infezione del seno, al raffreddore o all’influenza, ma questo è meno comune delle cause dell’allergia.

          Quando consultare un medico

          Se i brillantini allergici persistono, accompagnati o meno da altri sintomi, è necessario consultare un medico per ottenere una diagnosi corretta.

          I medici possono usare i seguenti metodi quando diagnosticano le allergie:

            È anche importante vedere un medico per i tintinnii allergici se:

              Trattamento

              Il trattamento per i tibetani allergici è lo stesso degli altri sintomi delle allergie. Ha lo scopo di ridurre la congestione delle cavità nasali e sinusali.

              Le opzioni di trattamento includono:

                Gli operatori sanitari non raccomandano montelukast per la rinite allergica a meno che non ci siano altre opzioni che funzionano per la persona o che possono tollerare. Questo perché ci sono state segnalazioni di gravi cambiamenti comportamentali e di umore, compresi pensieri e azioni suicide, in persone che assumono montelukast.

                Immunoterapia

                Le persone con allergie gravi o allergie che non rispondono ad altri trattamenti possono beneficiare dell’immunoterapia.

                Possono essere necessari diversi anni per completare il trattamento di immunoterapia, che comporta l’esposizione del corpo a estratti di allergeni che gli permette di costruire gradualmente la tolleranza all’allergene.

                L’immunoterapia è disponibile in due forme. il trattamento iniettabile o sublinguale. Il trattamento sublinguale comporta una compressa dissolvibile somministrata per via orale nel tempo. È almeno uguale in efficacia al trattamento iniettabile.

                Le persone dovrebbero essere consapevoli che molti assicuratori sanitari potrebbero non coprire la terapia sublinguale se è disponibile la terapia iniettabile.

                Prevenzione

                Prevenire la congiuntivite allergica significa impedire che le reazioni allergiche vengano scatenate.

                Per prevenire i sintomi dell’allergia nasale, le persone possono prendere i seguenti provvedimenti:

                  A seconda dei fattori scatenanti l’allergia specifica, ci sono altre misure di prevenzione che possono essere prese oltre a quelle sopra indicate.

                  Per i fattori scatenanti esterni

                    Per i fattori scatenanti interni

                      Outlook

                      Le tinture allergiche sono un sintomo di allergie nasali, ma di solito non sono considerate gravi.

                      Con il trattamento adeguato, la tibia allergica dovrebbe risolversi nel giro di poche settimane. Tuttavia, il sintomo può tornare con un’ulteriore esposizione all’allergene.

                      Di conseguenza, è vitale identificare l’allergene responsabile e prendere provvedimenti per evitare o limitare l’esposizione ad esso per prevenire futuri tibie allergiche e altri sintomi dell’allergia.
                      Allergie primaverili: Cause, gestione e rimedi casalinghi

                      durante la primavera, gli alberi e le erbe iniziano a rilasciare polline nell’aria. Quando le persone inalano questo polline, può scatenare le allergie.

                      Negli Stati Uniti, queste allergie possono verificarsi da febbraio fino all’inizio dell’estate, a seconda dello stato.

                      Le allergie possono presentarsi in due forme:

                        Le allergie che si verificano in primavera sono note come allergie primaverili, febbre da fieno, o rinite allergica.

                        Provoca

                        Un’allergia si verifica quando il sistema immunitario di una persona reagisce eccessivamente a una sostanza altrimenti innocua, nota come allergene. Quando una persona ha un’allergia, il corpo produce anticorpi che viaggiano verso le cellule che rilasciano istamina e altre sostanze chimiche.

                        L’istamina provoca un gonfiore nel naso e negli occhi nel tentativo di fermare gli allergeni che entrano nel corpo. L’istamina causa anche starnuti per rimuovere gli allergeni dal naso.

                        La causa principale di un’allergia primaverile è il polline che cresce e si riproduce durante la stagione.

                        Polline

                        Le piante producono questi minuscoli granelli per la riproduzione. Mentre alcune piante contano sugli insetti per diffondere il loro polline, altre piante usano il vento. I pollini diffusi dal vento sono i causa principale dei sintomi di allergia nelle persone con allergie al polline.

                        Gli alberi iniziano a rilasciare il loro polline all’inizio della primavera. A seconda dello stato, diversi alberi inizieranno l’impollinazione prima o dopo nella stagione.

                        Il Fondazione Asma e Allergia d’America (AAFA) elencare gli alberi che più probabilmente causano i sintomi dell’allergia: Essi includono:

                          L’erba rilascia il suo polline più tardi in primavera. Anche il polline dell’erba può causare sintomi allergici in persone con allergie al polline.

                          Secondo l’AAFA, le erbe più comuni che causano reazioni allergiche sono:

                            I cambiamenti del tempo possono anche influenzare la quantità di polline rilasciato da queste piante. I giorni caldi aumentano la crescita e la fertilizzazione delle piante, mentre i giorni di pioggia smorzano la diffusione del polline. Le giornate ventose aiutano il polline a diffondersi più facilmente, il che può aumentare i sintomi dell’allergia di una persona.

                            Sintomi

                            Le allergie primaverili possono causare i seguenti sintomi:

                              Prevenzione

                              Per prevenire l’esposizione al polline e alla muffa, adottare le seguenti misure:

                                Trattamenti

                                I trattamenti per le allergie primaverili possono includere l’assunzione di farmaci, così come provare alcuni rimedi casalinghi.

                                Farmaci

                                C’è una gamma di farmaci disponibili per trattare i sintomi dell’allergia primaverile. Questi farmaci sono disponibili sia da banco (OTC) che su prescrizione.

                                  Immunoterapia

                                  L’immunoterapia è una soluzione a lungo termine che mira a desensibilizzare le persone alle loro allergie. I medici possono usare l’immunoterapia per trattare le persone che sperimentano effetti collaterali o sentono poco o nessun beneficio dai farmaci.

                                  Ci sono due tipi di immunoterapia: le iniezioni allergiche e le compresse sublinguali.

                                  Le iniezioni per l’allergia comportano iniezioni di allergeni per 3-5 anni. Queste iniezioni aiutano a costruire una resistenza all’allergene.

                                  Le compresse sublinguali trattano solo alcuni tipi di allergie. Richiedono che una persona sciolga una compressa sotto la lingua ogni giorno per un massimo di 3 anni. Una persona può iniziare a prendere le pillole nei mesi prima della primavera.

                                  Rimedi casalinghi

                                  Numerosi rimedi naturali possono portare sollievo alle persone che soffrono di allergie primaverili.

                                  Inalazione di vapore

                                  L’inalazione di vapore è ampiamente utilizzati per la rinite allergica e possono lenire e aprire i passaggi nasali.

                                  Per inalare il vapore, mettere una ciotola di acqua bollente su un tavolo. Coprire la testa, il viso e la ciotola con un asciugamano e respirare i vapori.

                                  Fare attenzione ad evitare di scottare la pelle quando si usa acqua calda o bollente.

                                  Risciacquo salino

                                  Gli sciacqui salini possono aiutare ad alleviare il naso chiuso e la congestione diluendo il muco extra dai passaggi nasali. La soluzione può anche eliminare gli allergeni dalle narici e dai seni.

                                  Ci sono diversi sciacqui salini disponibili senza prescrizione medica.

                                  In alternativa, una persona può fare il proprio.

                                  Agopuntura

                                  L’agopuntura comporta l’inserimento di aghi sottili in parti specifiche del corpo per scopi terapeutici. Ricerca indica che le persone che avevano agopuntura notato meno sintomi nasali e una migliore qualità della vita.

                                  Altri rimedi naturali includono le foglie di ortica, che possono ridurre il gonfiore nasale, secondo uno studio del 2017.

                                  Uno studio pubblicato su Il giornale americano di nutrizione clinica indica che alcuni probiotici possono anche migliorare la qualità della vita delle persone con allergie. Tuttavia, gli scienziati hanno bisogno di fare più ricerche su entrambi.

                                  Per scoprire altre informazioni e risorse basate sull’evidenza per l’asma e le allergie, visita il nostro hub dedicato.

                                  Diagnosi

                                  Un medico può eseguire diversi test per diagnosticare un’allergia primaverile, tra cui:

                                    Il medico può chiedere alla persona circa i loro sintomi, casa, e ambienti di lavoro, e la storia medica della famiglia.

                                    Quando vedere un medico

                                    Una persona dovrebbe vedere un medico o un allergologo se ritiene che la qualità della sua vita sia influenzata dalle sue allergie.

                                    Se una persona ha infezioni sinusali croniche, mal di testa, difficoltà di respirazione, o una tosse persistente, dovrebbero vedere uno specialista per discutere i trattamenti.

                                    Sommario

                                    Le allergie primaverili colpiscono milioni di persone negli Stati Uniti.S. ogni anno, con 19.2 milioni ricevere una diagnosi di febbre da fieno nel 2018, secondo i Centers for Disease Prevention and Control (CDC).

                                    Le allergie primaverili rispondono bene a una varietà di trattamenti, sia OTC che su prescrizione.

                                    I rimedi naturali possono aiutare a lenire i sintomi. Tuttavia, una persona dovrebbe consultare un medico se i loro sintomi diventano gravi o ingestibili.
                                    Allergia all’erba: Tipi, sintomi e trattamenti

                                    Molte persone in tutto il mondo hanno un’allergia all’erba. Nonostante il nome, una persona ha una risposta allergica non all’erba stessa ma al polline che rilascia.

                                    Le persone possono anche riferirsi a un’allergia all’erba come rinite allergica stagionale o febbre da fieno. Il raffreddore da fieno si verifica quando il sistema immunitario di una persona sbaglia una sostanza normalmente innocua trasportata dall’aria, come il polline dell’erba, come una minaccia. In risposta, il corpo rilascia sostanze chimiche, compresa l’istamina, che scatena i sintomi dell’allergia.

                                    Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), nel 2016, 19.2 milioni di adulti e 5.2 milioni di bambini negli Stati Uniti hanno avuto la febbre da fieno.

                                    Questo articolo copre i tipi di allergia all’erba, così come i loro sintomi, la diagnosi e il trattamento.

                                    Tipi di allergia all’erba

                                    Il Fondazione Asma e Allergia d’America (AAFA) affermano che solo alcuni tipi di erba possono causare sintomi di allergia. Notano anche che a seconda di dove vive una persona, varie erbe possono essere responsabili dei sintomi, che possono scatenare in diversi periodi dell’anno.

                                    L’impollinazione differisce tra le regioni settentrionali e meridionali dell’U.S. Per esempio, la tarda primavera e l’inizio dell’estate rappresentano la stagione dei pollini per le regioni settentrionali. D’altra parte, nelle regioni meridionali, le erbe possono impollinare tutto l’anno.

                                    L’AAFA afferma che i tipi di erba che più comunemente causano allergie sono:

                                      Sintomi

                                      I sintomi di un’allergia all’erba possono includono:

                                        Cause

                                        Le allergie al polline dell’erba sono una delle allergie più comuni negli Stati Uniti.S., secondo il Accademia americana di otorinolaringoiatria – Fondazione per la chirurgia del capo e del collo (AAO-HNS). L’AAO-HNS raccomanda di evitare il più possibile gli allergeni.

                                        I sintomi dell’allergia all’erba sono spesso meno evidenti nei giorni piovosi e nuvolosi o quando c’è poco o nessun vento. Al contrario, il tempo caldo, secco e ventoso diffonde maggiormente il polline, il che può aumentare i sintomi dell’allergia di una persona.

                                        Trattamento

                                        Molti allergeni che scatenano i sintomi delle allergie all’erba sono trasportati dall’aria, quindi una persona non può sempre evitarli.

                                        Una persona con allergie all’erba può prestare attenzione al conteggio del polline e prepararsi per i giorni in cui questo è alto, e i loro sintomi saranno più gravi.

                                        Non c’è modo di prevenire le allergie all’erba completamente, ma una persona può ridurre al minimo i sintomi nei seguenti modi:

                                        Farmaci

                                        Una persona con un’allergia all’erba può scegliere tra una varietà di farmaci che sono disponibili al banco (OTC) o tramite prescrizione.

                                        Questi farmaci includono:

                                          Rimedi casalinghi

                                          Una persona può trovare che certi pratiche di stile di vita aiutarli a gestire la loro allergia all’erba. Possono provare:

                                            Quando consultare un medico

                                            Se una persona non è sicura di avere un’allergia all’erba, un medico può condurre dei test per scoprirlo.

                                            I medici usano due test per diagnosticare un’allergia al polline delle graminacee:

                                              Una persona dovrebbe cercare l’attenzione medica se i farmaci OTC non forniscono un sollievo adeguato, come un medico può progettare un piano con un individuo per affrontare i sintomi.

                                              Immunoterapia è un trattamento a lungo termine che può aiutare a prevenire o ridurre la gravità delle reazioni allergiche. Per le allergie all’erba, ci sono due forme:

                                                Un medico consiglierà quanto sia adatta l’immunoterapia per un individuo.

                                                Se una persona soffre di allergie, è fondamentale consultare un medico se uno qualsiasi dei seguenti sintomi si verificano, in quanto possono essere un segno di anafilassi, che è un’emergenza medica:

                                                  Chiama il 911 se una persona sperimenta uno di questi sintomi.

                                                  Riassunto

                                                  Le allergie all’erba non sono mortali, ma possono rendere una persona molto scomoda. Molte persone con un’allergia all’erba possono anche avere l’asma, e la loro allergia può scatenare un attacco d’asma, che può essere grave.

                                                  Di solito, le allergie all’erba sono molto gestibili, con numerose opzioni di trattamento disponibili. Un’allergia all’erba non dovrebbe influenzare la qualità della vita di una persona.

                                                  Lascia un commento