Una combinazione di vitamine può prolungare la vita?

Le vitamine sono sostanze nutritive che, sintetizzate o assimilate nelle giuste quantità, sostengono la nostra salute e il nostro benessere. Una nuova revisione suggerisce che una serie di vitamine conosciute e recentemente classificate possono aiutare a prolungare la durata della vita di una persona, e promuovere la salute fino alla vecchiaia.

Il recensione, recentemente pubblicato in Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze, è stato condotto dal dott. Bruce Ames, scienziato senior del Children’s Hospital Oakland Research Institute (CHORI) di Oakland, CA.

Questo lavoro analizza i risultati di numerosi studi condotti dal dott. laboratorio CHORI di Ames, così come quelli effettuati da ricercatori di altre istituzioni.

Nel documento pubblicato, il dott. Ames identifica una serie di vitamine, che lui chiama “vitamine della longevità.” Egli contestualizza l’importanza di questi nutrienti suggerendo che le persone possono classificare le proteine (o enzimi) di cui hanno bisogno per rimanere in salute come “proteine di sopravvivenza” o “proteine di longevità.”

Mentre tutti questi nutrienti sono essenziali per il benessere, svolgono ruoli diversi. Lo scienziato spiega che le “proteine di sopravvivenza” sostengono i nostri processi di base per la sopravvivenza e la riproduzione, mentre le “proteine di longevità” svolgono un ruolo supplementare nella protezione contro ulteriori danni al corpo umano.

Quando i nutrienti sono carenti, il dott. Ames dice, il corpo tende a favorire la produzione di “proteine di sopravvivenza”, che può portare ad una diminuzione delle “proteine di longevità”, e quindi ad un aumento del rischio di malattia.

Le “vitamine della longevità”, secondo i ricercatori, sono i nutrienti che supportano la funzione delle “proteine della longevità” e permettono al corpo umano di rimanere sano e vivere per un periodo prolungato.

Oltre 30 vitamine sostengono la longevità

Dr. Ames spiega che questi nutrienti chiave – che includono la vitamina K, vitamina D, omega-3 acidi grassi, magnesio, e selenio – contribuire ai processi che mantengono sane le cellule del nostro corpo.

Questi nutrienti svolgono molti ruoli nel corpo, tra cui la riparazione del DNA, il mantenimento della salute cardiovascolare e la prevenzione dei danni cellulari dovuti all’ossidazione stress, lo scienziato sostiene.

“La prevenzione delle malattie degenerative dell’invecchiamento è una scienza diversa dalla cura delle malattie: coinvolgerà competenze nel metabolismo, nutrizione, biochimica, ed elementi regolatori e polimorfismi genetici”, scrive.

“Questo approccio è fondamentale per abbassare i costi medici. È stato stimato che l'[Unione europea] risparmierebbe 4 miliardi di euro [4 dollari.6 miliardi] da osteoporosi da solo, utilizzando la vitamina D e calcio integrazione”, nota ancora il ricercatore.

Nella revisione attuale, il dott. Ames sostiene che 30 vitamine e minerali essenziali conosciuti, assunti in dosi adeguate, possono aiutare a prolungare la durata della vita di una persona e garantire un invecchiamento sano.

A questi, aggiunge 11 composti che, sebbene non siano attualmente classificati come “vitamine”, il Dr. Ames pensa in forma con il concetto di “vitamine di longevità” come descritto nella sua recensione.

Queste sostanze includono taurina, ergotioneina, pirrolochinolina chinone, queuine, luteina, zeaxantina, licopene, alfa-carotene, beta-carotene, beta-criptoxantina e astaxantina.

La dieta è molto importante

Studi precedenti condotti dal dott. Ames e il suo team hanno scoperto che gli individui con carenze croniche e di basso livello di vitamina K, che è un componente di 16 diversi enzimi, e il minerale selenio, che è un componente chiave di 25 enzimi, hanno un rischio maggiore di avere problemi di salute, in particolare problemi cardiovascolari.

La vitamina K è cruciale per la coagulazione del sangue. Quando i livelli di questa vitamina sono bassi, il corpo non è in grado di produrre abbastanza enzimi che aiutano a mantenere le arterie libere, permettendo al sangue di scorrere senza intoppi.

Considerando queste osservazioni e i risultati della revisione, il dott. Ames esorta le persone ad essere più attente a seguire una dieta equilibrata e salutare.

“La dieta è molto importante per la nostra salute a lungo termine, e questo quadro teorico rafforza solo che si dovrebbe cercare di fare quello che tua madre ti ha detto: mangia le tue verdure, mangia la tua frutta, rinuncia alle bibite zuccherate e alle bevande vuote carboidrati.”

Dr. Bruce Ames

In futuro, i ricercatori ritengono che gli specialisti potrebbero identificare ancora più “vitamine della longevità.” Tuttavia, scoprire questi nutrienti richiede lunghi periodi di osservazione perché la loro assenza dal sistema non causa necessariamente effetti immediati e visibili.

Invece, l’impatto delle carenze di “vitamine della longevità” provoca nel tempo interruzioni nel sistema di una persona.

Per ora, come dice il dott. Ames nota: “[La revisione attuale] può essere un documento teorico, ma spero che possa aggiungere qualche anno alla vita di tutti.”

Lascia un commento