Vitamina B6: benefici, dosaggio, fonti alimentari e sintomi da carenza

La vitamina B6 è una vitamina che giova al sistema nervoso centrale e al metabolismo. I suoi ruoli includono la trasformazione del cibo in energia e l’aiuto nella creazione di neurotrasmettitori, come la serotonina e la dopamina.

La vitamina B6 è uno degli otto Vitamine del gruppo B. Questo gruppo di vitamine è importante per il corretto funzionamento delle cellule. Aiutano nel metabolismo, nella creazione delle cellule del sangue e nel mantenere le cellule sane.

Conosciuta anche come piridossina, la vitamina B6 è una vitamina idrosolubile, il che significa che si scioglie in acqua. Il corpo non immagazzina la vitamina B6 e rilascia ogni eccesso nelle urine, quindi le persone hanno bisogno di ottenere abbastanza vitamina B6 ogni giorno.

Questo articolo esamina i benefici per la salute e le fonti alimentari della vitamina B6, insieme al fabbisogno giornaliero di una persona di questa vitamina. Discute anche la carenza e gli integratori.

Possibili benefici per la salute della vitamina B6

La vitamina B6 ha molte funzioni nel corpo, e svolge un ruolo oltre 100 reazioni enzimatiche. Uno dei suoi ruoli principali è quello di aiutare il corpo a metabolizzare proteine, grassi e carboidrati per l’energia.

Questa vitamina è anche coinvolto in:

    La carenza di vitamina B6 è non comune negli Stati Uniti. La maggior parte delle persone ottiene abbastanza dalla propria dieta.

    Le seguenti sezioni esaminano alcuni effetti della vitamina B6 sulla salute umana.

    Funzione cerebrale

    La vitamina B6 aiuta a creare neurotrasmettitori, che sono importanti messaggeri chimici nel cervello. Aiuta anche a regolare l’uso dell’energia nel cervello.

    Alcuni ricerca suggerisce che la carenza di vitamina B6 può essere collegata adeclino cognitivo e demenza.

    Secondo il Ufficio degli integratori alimentari, alcuni studi hanno suggerito che gli adulti più anziani con livelli ematici più alti di vitamina B6 hanno una memoria migliore.

    Tuttavia, ci sono poche prove che suggeriscono che l’assunzione di integratori di vitamina B6 migliori la cognizione o l’umore nelle persone con o senza demenza.

    Nausea durante la gravidanza

    Uno studio di revisione da 2016 riferisce che l’assunzione di piridossina può aiutare con lievi sintomi di nausea e vomito durante la gravidanza, rispetto a un placebo.

    Esso riporta anche che l’assunzione di una combinazione di piridossina e doxilamina potrebbe aiutare con sintomi moderati.

    Sulla base della ricerca, il Congresso americano di ostetrici e ginecologi (ACOG) raccomandano integratori di vitamina B6 come trattamento sicuro e da banco per la nausea durante la gravidanza.

    Protezione dall’inquinamento atmosferico

    Uno studio pubblicato in 2017 ha indicato che la vitamina B6 può contribuire a proteggere le persone dagli effetti nocivi dell’inquinamento atmosferico, riducendo l’impatto dell’inquinamento sulla epigenoma.

    I ricercatori sperano che le loro scoperte possano portare a nuove misure per prevenire i cambiamenti epigenetici che possono derivare dall’esposizione a inquinamento atmosferico.

    Il Organizzazione Mondiale della Sanità ha riferito che, nel 2016, il 91% della popolazione mondiale viveva in luoghi in cui i livelli ufficiali di qualità dell’aria non erano rispettati.

    Quanta vitamina B6 dovrei assumere ogni giorno?

    Un certo numero di fattori influenzerà il fabbisogno giornaliero di vitamina B6 di una persona, perché ha un impatto su diversi aspetti del metabolismo di una persona.

    Secondo il ODS, Le razioni alimentari raccomandate (RDA) per la vitamina B6 sono:

    Età Maschio Femminile
    0-6 mesi 0.1 mg 0.1 mg
    7-12 mesi 0.3 mg 0.3 mg
    1-3 anni 0.5 mg 0.5 mg
    4-8 anni 0.6 mg 0.6 mg
    9-13 anni 1.0 mg 1.0 mg
    14-18 anni 1.3 mg 1.2 mg
    19-50 anni 1.3 mg 1.3 mg
    51+ anni 1.7 mg 1.5 mg
    Durante la gravidanza 1.9 mg
    Durante l’allattamento 2.0 mg

    Fonti alimentari di vitamina B6

    La maggior parte degli alimenti ha un po’ di vitamina B6. Le persone con una dieta ben bilanciata non tendono a sviluppare una carenza. Condizioni mediche e alcuni farmaci possono portare a una carenza.

    I seguenti sono buoni fonti di vitamina B6:

      Altre fonti di B6 includono:

        Carenza di B6

        Le carenze sono non comune nell’U.S., ma possono svilupparsi se una persona ha scarso assorbimento intestinale o sta prendendo estrogeni, corticosteroidi, anticonvulsivanti o alcuni altri farmaci.

        Molte carenze di vitamina B6 sono associate a bassi livelli di altre vitamine B, come vitamina B12 e folato.

        Un consumo eccessivo di alcol a lungo termine può provocare una carenza di B6, così come ipotiroidismo e diabete.

        Segni e sintomi di carenza di vitamina B6 includono:

          In rari casi, la carenza di vitamina B6 può portare ad un pellagra-come la sindrome, come:

            Nei bambini, le convulsioni possono persistere anche dopo il trattamento con anticonvulsivi.

            Alcune carenze, come la neuropatia periferica, possono durare tutta la vita.

            Integratori B6

            Tra 28 e 36 di persone negli Stati Uniti prendono integratori vitaminici contenenti vitamina B6. Gli integratori sono disponibili in forma di capsule o compresse.

            La maggior parte delle persone di tutte le età negli Stati Uniti.S. consumano abbastanza B6 e non hanno bisogno di integratori.

            Quelli che hanno più probabilità di avere bassi livelli di B6 includono:

              Non ci sono prove di alcun effetto negativo dal consumo di troppa vitamina B6 negli alimenti.

              Tuttavia, le prove hanno dimostrato che l’assunzione tra 1 e 6 grammi di piridossina orale al giorno per 12-40 mesi può essere collegato con una grave e progressiva neuropatia sensoriale e una perdita di controllo del movimento del corpo.

              Le linee guida dietetiche per gli americani dal 2015 al 2020 raccomandare che la maggior parte dei nutrienti dovrebbe provenire dagli alimenti. Incoraggiano il consumo di una dieta equilibrata con cibi densi di nutrienti e molta fibra alimentare.

              Riassunto

              La vitamina B6 è una vitamina importante per molti processi del corpo, compresi il sistema nervoso e il metabolismo. Il corpo non immagazzina questa vitamina, quindi le persone devono prenderne un po’ dalla loro dieta ogni giorno.

              La maggior parte degli americani ottiene sufficiente vitamina B6 dalla loro dieta. In caso contrario, un medico può raccomandare cambiamenti nella dieta o l’assunzione di integratori di vitamina B6.

              Lascia un commento